Sto caricando...

Trombe di Falloppio
Padre Abarth

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3 > v4 > v5 > v6 > v7 > v8 > v9 > v10 > v11 > v12 > v13 > v14 > v15

A Trumpet solo

Il mito di Falloppio nella tragedia greca

Ovvero "Con tutta la musica di merda che c'è in giro... proprio Fedetz?"


Oggi giorno si utilizza un linguaggio scurrile con una certa facilità, tra cui coglioni.

Ma qui ci sono fatti e non parole.

Dacché il mondo è la totalità dei fatti, Falloppio è garanzia. Quella che i coglioni stiano raccolti al loro posto. Senza dare all'occhio. Al più, fanno la musica delle strobosfere. Che, se ti ci guardi, vedi solo come sei fatto dentro. Come Fedetz davanti un mucchio di specchietti rotti.

Se firmi un contratto, il minimo è che ti pubblichino l'album. Senza tanti cocacola-pepsicola-ossodurismi. Tutto è filato liscio, come olio di balena sulla pelle della foca. Come un pirata ed un signore scivolano fra le lenzuola dell'amata. Così, consequenzialmente, Falloppio, Strega e Flober, con Mr. Za e Allo, in quarantena in uno studio del Monferrato, causa congiuntivite, non vedevano l'ora dopo 35 mesi di rilasciare "Padre Abarth".

Mercurio Flavio, pianeta di burrasche e piantagrane, ha escogitato un piano. Fortemente condiviso da Strega e Flo. Facevano le fate simili alle streghe fin l'altro ieri. Poi, quando meno ti aspetti l'inaspettato, ecco l’albume nuovo. Uscito chi sa da dove. Fatto con chi sa che cosa. Stile heavy metal, hard rock, folkabbestia (apo)catalitico; esalazioni di Entombed, scariche di AC/DC, cavalleria sassone, (e)virati nero seppia sabbatico.

Il Flavio bivalvo è ritornato carico dalle Ardenne. É tornato stretto dai Dardanelli. Di nuovo dagli ominidi rudolfensis ma, questa volta, per portarci nel suo mondo immaginario: una Fantasylandia dove t'accoglie, a braccia (corte e) aperte, la donna nana e l'orchestra suona la Nona. Lì, il re Falloppio, esplora le vostre potenzialità con la forza della sua mente. Una volta ha spostato una mentina dalla scatolina alla sua mano col pensiero. La volta che Strega parlò francese: Jeu de main, jeu de pensée qui pense à lui-même!
Jeu du Destin, je Witch, j'ai faim, mangeons un sandwich! Così tra una pensata e l'altra, un panino al salame e soppressa & vegan snack ai ceci, rosmarino e prezzemolo (“Sei vegana/ Lo so/ Me l'hai detto/ E quindi per amore/ Mi adatto/ Il tofu mi ha rotto”) è nato quest'album gemellare. Prima ha messo fuori la faccina, poi il sederino. L’ostetrica sentenziò: Toh, due gemelli!

Sulle prime l'album era gracilino. Un po' di vitamine, un po' di grunge, un po’ di punk, un po’ di amor proprio-proprio amore… un po’ de "la potenza dentro un uomo palestrato" ed ha raggiunto una robusta costituzione unita ad una straordinaria maturità intellettuale. La gente impallidiva. I suoi autori, nel Monferrato Resort, erano orgogliosi di quel figlio di Purana. Già, forti i suoi artefici di aver letto a letto veri testi sacri vedici: Bhāgavata Purāṇa o Śrīmad Bhāgavatam! Con la misticanza allora lo concepirono e lo misero alla luce. Un parto mistico, dove la ragione e l'essere si fondevano in unità al suono del tamburello. E Falloppio non si chiedeva neanche più chi lo suonasse. Perché, da allora, egli stesso è diventato la pura essenza del suono. L'unità che fluttua nel divenire, mentre si scaccola distrattamente. Il proprio profondo sé unito, che si scorda di pagare il conto del bar all'angolo della sua anima.

Ma sopra ogni cosina, il superamento di ogni dualismo mentre urla nel microfono che il fonico ha dimenticato d'accendere. Ma non s'incazza. Il suo sé adulto è pari alla sua opera adulta. Si gira con dignità e garbo, occhi affabili, un po' tonti: Riproviamo? - Riprova! E riprova. E la riprova sono le vertigini che ci regala questo grande pezzo d'arte.

L'altezza, la beltà, l'intreccio.

È solo rock'n'roll ma, se fosse una bistecca al sangue, ci piacerebbe uguale.


Comunque All you need is All you can eat: se Falloppio si dimostra ancora pari alla sua fama di "patito del brasato" (che sua moglie presenta sotto forma di Pot Roast del Mississippi), Strega s’è svezzato col semolino svizzero. Shakespeare, cognome di Allo, è solo un ragazzaccio che nasconde le patatine altrui nei Kleenex. Flober e Mr. Za arrostiscono ancora marshmallow inzuppati di disinfettante antibatterico, durante le ricreazioni, perché "ci vuole cotone dolce sulle amare ginocchia sbucciate" (una home-work song inventata da loro).

Così ci fermiamo “in fila in tangenziale” ma in buona compagnia: Kṛṣṇa, il rock duro e puro, poco arrosto, il Tractatus Logico-Philophobico, un sombrero, pezzi di Didò e di Dido, il giro di Do e il giro di Donne, John Donne, battiscopa in simil legno, olii e stagni; tutto a tratteggiare il quadro fantastico, che inventa letteralmente la realtà, di questo nuovo album impressionante. Un quadro di Monet, prima di essere dipinto. Un album perfettamente utile, né più né meno di quanto serva al topo per sopravvivere al gatto. Al coniglio per riprodursi. E a noi per sapere che non mancheremo all'appuntamento col destino. Specie se desiderassimo raffreddare una insolita minestra. Chiedendoci magari, qualora lo prescrivesse un genio maligno marzulliano, se il Demenziale sia la calamita del Metal o se il Demenziale sia la calamità del Metal.

Comunque sia, "Padre Abarth" è una grossa servo-sterzata al Metal nu-Demenziale! Efficace anche contro le maledizioni degli automobilisti.

Oltre la Duna, Flavio sei ormai un(a) Mito. Come Promiteo, come Harry Bellerofonte in “Banana Boat”, dove cantava Omero per uccidere la Chimera!

E tu, se sei stanco del solito apollineo yogurt greco, ecco un album mitologico, tra PriScilla Presley e John Cariddi. Tra Circe e il circense. Cioè, attenzione, non dare le perle ai proci se uno scimpanzé sta guidando una moto. In sintesi, non risolveremo mai la questione omerica, né Flavio la sua disfunzione erettile. Ma questo album, a forma di goccia e leggermente proiettato in su, perfetto, col senno di poi, può entrare certamente dentro una coppa di champagne (così dice Armand de Brignac nel saggio “Le vostre zone erogene”). Ma saltiamo i fossi. E sciampain per tutti! Tranne Pasifaedetz.

Commenti (TrentaSette)

JonatanCoe
JonatanCoe
Opera:
Recensione:
Ma la finiamo o no di sponsorizzare gli amici?!😁😁


Almotasim : Hai visto che copertina da sballo?
Io ci ho speso la paghetta settimanale enigmistica e sono contento! "Lo so/ Me l'hai detto/ E quindi per amore/ Mi adatto/ Il tofu mi ha rotto”! Che musica maestrale! Che aria sulla quarta corda, da respirare a pieni polmoni.
Almotasim : Tanckiu!
JonatanCoe: Si, la copertina è troppo esilarante! Poi l'ascolto per bene il nostro Fal!
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Falloppio come Plant e Daltrey... indistruttibile...
La classe non ha età... il pistolino si!
Il mio Frontman preferito da sempre...
Peccato abbiano finito l’album però... ora tornerà a rompere i coglioni ahahahahahah
Grande Falloppio, grande Trombe con tutta la mia sincerità, che merita-no.


IlConte: scritto con perle memorabili
Almotasim : Ahahahahah, grande NobilUomo! Vero: Plant, Daltrey e Grosso sono i più grandi. Non dormono mai quando la ruggine è in agguato. Vero anche che Flavio Mercurio avrà più terzo tempo ma meno tiro libero, per usare una metafora del basket.
Grazie per le perle!!
CosmicJocker
CosmicJocker
Opera:
Recensione:
Conflitto d'interesse dannati!!!
Il ban non ve lo toglie niuno!!


Almotasim : Dànnati, dànnati. E poi dannaci. Ma non condannarci. Chi ha interesse a portare avanti questo conflitto, pacificamente se ne disinteresse. Il "ban ton" non s'addice al Debas(c)io Show.
Thanx CosmoJo!
Almotasim : *disinteressi
sfascia carrozze: Eja!
DeBanniamoli tvtti!
La DeMezzanotte per Voi stà arrivando (inesorabile).
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Via la parte dove l'ostetrica era ex dipendente del Gemelli (di Roma). ». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 1


Falloppio
Falloppio
Opera:
Recensione:
Almoooooooooooo!!!
Recensione prima che esca il disco..... Solo il DeB può.
Mi inchino (ma non troppo, non si sa mai) alle parole create dal maestro di Scarabeo. Grazie Fratello.
Speriamo che Padre Abarth non faccia cagare, io l'ho scritto con grande sforzo.
Uh
Uscita prevista 1aprile.


Almotasim : Ahahahahahahah, sull'uscita nel De-Database avevo tirato a indovinare. E vai un po' a vedere che data ho messo. Questo è il tuo lavoro della maturità, non essere troppo (san)severo con te stesso. L'urgenza comunicativa che lo rapprende dice tutto. A me dice, per esempio, ''non c'è trippa per gatti"! Quindi ok, anzi OK. Un abbraccio. Che lo sforzo e la marmitta catalitica siano sempre con te!
Almotasim : God bless you!
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «...nel.». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 2


Bubi
Bubi
Opera:
Recensione:
Il rock demenziale l'ascolto anche volentieri, qualche volta. Che a leggere Wikipedia ci sono anche stati fior di artisti a farlo, gente tipo Fred Buscaglione o Alberto Sordi. Io ascoltavo Skiantos e Squallor, ogni tanto, quando capitava e non mi dispiacevano. Questi non so che dire perché, troppo poco quello che ho ascoltato...


Almotasim : Ma è sicuramente abbastanza. Cioè, ehm, non se ne può avere mai troppo a male comune mezzo audio... Più che altro è una roba contagiosa. Come l'influencer. Ma devo ammettere che Fallo è uno dritto, pulito e sa il fatto suo; vedi (veni wc) che ha detto appena sopra (a braccio coto) del suo lavoro (a maglia):
"Speriamo che Padre Abarth non faccia cagare, io l'ho scritto con grande sforzo". Ecce homo sapiens.
Grazie di esserci Bubi! Skia e Squa mitici!
PS Condivido il tuo rasoio di Occam sui tempi di loop di 'Diventa Demente' e '38 luglio'...
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
sergio60
sergio60
Opera:
Recensione:
La follia al potere... 😂😂😂😂


Almotasim : Eh, ma perché dietro c'è l'ombra di Zappa. Moon Unit Zappa è una ex di Flavio. Il maestro di Cucamonga dedicò al pretendente della mano della figlia Questi Cazzi di Piccione quando ancora si intitolava Questo piacione del... Ci siamo capiti. Comunque, per la cronaca, fu Flavio a mollare Moon col pretesto di aver dimenticato le chiavi nella Abarth.
sergio60: 🙄... Neanche il Flaming più fantasioso sarebbe stato in grado di fare una congettura così "articolata"....
Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
Lo scroto di Julio spostato con telecinesi dentro una A112, ho capito tutto vero? Sei un gran Pranayama... Amen, bravo!


Almotasim : Uno spicchio di energia vitale va trattenuto e uno spicchio di energia vitale va rilasciato. Questo, spremi spremi, è il succo dello Yoga.
Quanto ai testi coli', così son riassumibili: a Falloppio girano per il ritardo di emissione. Quando ha un'idea, per quanto platonica sia, corre in cerca di una ostetrica per farla (ehm) venire alla luce. Non sopporta gli appuntamenti al buio. Al sopraggiungere dell'alba, non importa se si senta leone o gazzella, il fatto è che non si alza. Manda avanti Krisna. Con la Abarth. Così il 2020 sarà l'anno del trombone e del rapporto peso-potenza di 5,9 kg/cv.
Grazie (P)raga!
Caspasian: 6 fuori classe... Are are.
lector
lector
Opera:
Recensione:
Vedo che non c'è l'olio di palma, bene! Potrò farlo ascoltare ai miei bimbi (oppure è meglio di no?)


Almotasim : Vai tranquillo Lector! Questo è l'album che fa per loro, se vuoi indirizzarli verso la musica classica.
Thanx.
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Via come sarebbe la bistecca... ». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 4


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Via Qualcosina». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 5


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «taglietti ». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 6


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «jeu». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 7


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «cosrsivo». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 8


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «coll. (e legamento) banana boa song». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 9


Almotasim : Dovrebbe bastare...
Pinhead
Pinhead
Opera:
Recensione:
Il titolo è più geniale che demenziale.


Almotasim : Sì, vero. Ma sai con Falloppio le cose vanno prese come vengono. Nel senso che lui è un po' oltre quei termini. Rispetto al primo si colloca in una lampada. Rispetto al secondo si colloca in una scatolina a molla sotto le mentite spoglie di un pacco regalo.
Thanx Pinhead!
De...Marga...
De...Marga...
Opera:
Recensione:
Ho capiì na got...ma fa nuta dai!!!


TataOgg: got è il nostro gutta?!
I Savoiaaaaaaarrgghhhhhhhh......
Almotasim : Te lo riassumo, dai! Disco di portata epocale, raro esempio di maturità artistica tanto da includere un diploma di liceo artistico nell'elegante confezione. Un disco senza termini di paragone per concezione (Sgt. Pepper) , composizione (Who's Next) , testi (Highway 61 revisited), messaggio (London calling) e suono (Piante Grasse). E la voce elegante, sensuale, vulnerabile, passivo aggressiva di un passero schiantato sull'asfalto. Cioè, diciamo, di una bellezza enigmatica... L'anima è soul in un corpo di metallo pesante. Tra i pezzi: No Flavio, No cry, Little red corvette alway crushing on the same Abarth, Maramao perché sei in moto. Inutile dire che il disco dovrebbe piacerti un sacco nero...
Almotasim : Grazie De aMa!!!
tia
tia Presidénte onoràrio
Opera:
Recensione:
Quale versione dovrei leggere delle 10 sopracitate? v1v2v3v4v5v6v7v8v9v10?
L'arringa affumicata è molto meglio della colonia penale..che come ben saprete è un profumo del cazzo. Il voto all'opera è di sssssssuperfiducia.


Almotasim : In realtà le altre versioni sono di tutt'altri dischi
1 Sgt. Pepper
2 Pet Sounds
3 Blonde on blonde
4 What's going on
5 Exile on main street
6 London calling
7 Velvet & Nico
8 Electric Ladyland
9 Astral Weeks
Praticamente volevo metterli sullo stesso piano in maniera un po' subliminale. Ma mi hai sgamato. Ti consiglio di conseguenza la 10, contiene la gestazione di un disco di "portata epocale", come dicono nelle mense scolastiche.
Almotasim : Thanx President.
Almotasim : Tutta la sua fiducia verrà certamente ripagata.
Dislocation
Dislocation
Opera:
Recensione:
Forza, dài, tratteniamo poche lire dalle paghette settimanali, freghiamo gli spiccioli dalla tasca di papà, facciamo la cresta sulla spesa che settimanalmente portiamo alla nonna, ricattiamo la moglie del vicino assicurandole il nostro silenzio con suo marito sulle sue frequentazioni centrafricane multiple in cambio di pochi spiccioli fruscianti... Così, tra un mese scarso, avremo raggranellato l'importo del ciddì del mitico @[Falloppio] e delle sue trombette, di modo da poterlo poi usare come adeguata merce di scambio con entità aliene che cercano d'individuare le migliori e più letali armi terrestri.
L'invasione è così scongiurata.


Dislocation: Le stellette, zio cantante.
Dislocation: Non mi riescono, ma erano cinque alla rece. Il prodotto? Chissà.
Almotasim : Ben detto, fratello metallo! Sottoscrivo tutto! Del resto, come saprai, si tratta proprio del Terzo Segreto di Pulcinelle. Anch'io sono oramai disposto al salasso. Non importa se dovrò sgraffignare qualcosina dal salvadanaio dei miei frugoletti... Potrà mancare il pane alla mia tavola, ma non ogni singola nota che esce dalle Trombe e ogni vocalizzo esangue che Falloppio pigola nel suo acuto Yodeling-Growl. Del resto sappiamo, a spropositi di Aglieni, che insieme all'incisione di Glenn Gould del Preludio e Fuga in Do, n. 1 di Bach, l'altra grande testimonianza del livello raggiunto dell'umanità, individuata dalla NASA per essere incisa su un Voyager Golden Record, era proprio il demo-tape "Demotape dal vivo interamente registrato in studiolo ma comunque live in Palinsesto 6°" dei TdF. I due pregiati dischi, collocati sulla navicella Voyager 1, stavano procedendo nello spazio interstellare quando improvvisamente uno è stato rispedito al mittente, alla Nasa. Inutile dire che si trattasse proprio del disco di Gould.
Adesso sappiamo con quali menti alienate abbiamo a che fare lassù nelle galassie supersviluppate.
Thanx, my brother in arms!
Dislocation: Per quello che hai affermato sullo sgraffigno del gruzzolo filiale, davvero, t'ammiro. Sei un padre modello, davvero.
Anche sette.
Almotasim : Beh, m'impegno seriamente. A parte dimenticarmi di andarli a prendere a scuola e assentarmi quando loro sono a casa, non gli faccio mancare nulla...
Dislocation: Quindi t'impegni. E a quanto sei stimato?
Almotasim : Mi do una mano di giallo, vado dal Compro Oro e ti faccio sapere.
Dislocation: seeee, bonanotte.
Dislocation
Dislocation
Opera:
Recensione:
Ecco le stellette.


hellraiser
hellraiser
Opera:
Recensione:
Sii ma Zione almeno una prima stampa me la puoi regalare no?! Così quando morirai ( nel 2120 of course) prenderà valore inestimabile e la venderò al mercato nero. Così mi compro pure il Nissan Quasquiai. Almo ormai sei il John Landau dello Zio, un protettore-produttore di una grande band che si gioca il trono in Piemonte con i Tre Lilu.


Almotasim : Detto che l'album dei Trelilu, scolpito di riff acrobatici e di percussioni diritte e insistenti, toni caustici vetero-adolescenziali e inni intimi inti-illimaneschi, conditi di sana irriverenza e palate di fonduta, fa seriamente oscillare il buon Falloppio sul piano inclinato dell'invidia (del pene)...... non mi resta che ricordarti che anche Falloppio aderisce, con questo suo ultimo battagliero e stellare progetto alla formula "Soddisfatto o rimborsato". Lui si è sempre messo dalla parte dei consumatori dei suoi dischi. Nota l'onestà intellettuale di questo ragazzo! Ecco che se l'album non ti dovesse piacere, verrai completamente rimborsato della spesa iniziale. In più diventerai il fortunato possessore di un purificatore d'acqua gratuito. Ti sarà soltanto richiesto di cambiare i filtri con filtri originali e le spese di manutenzione. Sul purificatore alla spina potrai inoltre applicare l'adesivo col faccione di Flavio, con in testa il sombrero, che ogni volta che giri il rubinetto recita per te i versi: Clof, clop, cloch, cloffete, cloppete, clocchette, chchch.
Almotasim : Tnx
hellraiser: Esticazzi!
Elfo Cattivone
Elfo Cattivone
Opera:
Recensione:
Tra la 500 Abarth e la Duna preferisco la Duna!


Almotasim : Beh, la d'una è inarrivabile, uno status sex symbol.
[TROMBE DI FALLOPPIO] - Duna Bianca - Official Video
Almotasim : Menzione anche al 127 Panorama.
sfascia carrozze: Buongustaio!
Falloppio
Falloppio
Opera:
Recensione:
SPQR
Sono Pazzi Questi Recensori


Almotasim : Ahahahahahah, come sei in forma oggi!
Almotasim : Ridi, ridi sotto i baffi da gatto siamese! Tanto ride bene chi riders on the storm.
Dislocation: Raiderzondestorrmmmm.....
Almotasim : E spalancò le porte della percezione.
Almotasim : A proposito, Falloppio! Non è che potreste organizzarvi per fare un duetto con le brasiliane CSS, Cansei de Ser Sexy, nome derivato da un'affermazione di Beyoncé, dichiaratasi «stanca di essere sexy»?
Falloppio: Zioporko che sexy.....
Dislocation: Sgallettata, come direbbe @[sergio60] ....
luludia
luludia
Opera:
Recensione:
ahahah...concordo con il commento precedente...


Almotasim : Tu quoque, Lulùdi, fili mi! Beh, se lo dice lui... ubi maior minor cessat. Comunque:
Chi lo dice sa di esserlo.
1000 volte sarai te.
1-2-3.
Ole'.

Trench You!
luludia: sei un grande almo
Almotasim : ... grande mona.
Almotasim : Purtroppo.
luludia: chi non lo è?
Almotasim : Falloppio.
luludia: ma da che un pochino lo siamo tutti...
luludia: dai...
Almotasim : Senti il disco, però . E vedrai quant'è illuminato. Non lo sentirai ma lo vedrai.
luludia: lo farò...
Almotasim : 01/04/2020
Segnati questa data difficile da ricordare.
luludia: ok
HOPELESS
HOPELESS
Opera:
Recensione:
In versione cabarettista spacchi di brutto (già con quella dei Primus tempo fa). Solo che adesso non so quale versione votare. In tutti casi tutte 5 stars. Hahahah... A Trumpet solo.


Almotasim : Mi fa molto piacere quanto dici, Hope. Grazie! "A Trumpet Solo" , per dirtela tutta, ha lottato con "TrumPet Shop Boys". I complimenti per quella dei Primus, li condivido volentieri con @[De...Marga...] , l'avevamo stesa assieme, anche se DeMAlmo è nato ufficialmente dopo...
L'analogia forte delle TdF coi Primus è che anche quell'album non era ancora uscito.
HOPELESS: E certamente congratulations to DeMa too... hahahha TrumPet Shop Boys.
sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Qvesti stormi di cattoclericali cinqve/qvinti attestano irrefutabilmente che il DeBasio non solo risulta moribondo dal '73 ma ché in qvesto frattempo ha ricevuto l'extrema unctionem dal celestiale Padre Abarth (Iddio ce lo preservi a lungo).
E' perciò givnta l'hora di assegnare a Flavio quel chè è di Bivalvo.
AMEN!


Almotasim : Ahahahahahahaahh! !! Ma questo è un (at)tributo!
Almotasim : Lei, lì, e l'ha profumato.
dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
Non so di cosa state parlando......


Almotasim : Del nuovo Album del vecchio Falloppio.
Del paginone centrale di Playmobil.
dsalva: Non conosco.....Falloppio? Falloppio chi?
Almotasim : Hai presente Elton John Lennon. Lui.
dsalva: Ahhhhhh.....Falloppio!
Almotasim : Lo Zio di tutti qui sul Deb, + o -.
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Coi sottotitoli sotto... ». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 10


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Pasifae e Fedez». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 11


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Sottotitolo nuovo». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 12


Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Work song + home». Vedi la vecchia versione Padre Abarth - Trombe di Falloppio - Recensione di Almotasim Versione 14


Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Posto che la recensione spakka e "Fedetz" è in rotazione da giorni sui miei digital divaisis, la domanda nasce spontanea: @[Falloppio], per l'ambientazione del "Subbuteo" l'ispirazione l'hai chiaramente tratta da "Dio mio no" di Lucio, nevvero? Finale della storia a parte, s'intende...


Falloppio: Sei il primo che l'ha capito.
Giuro.
Un pezzo di Lucio che mi ha sempre sbarellato.
Eneathedevil: Non posso crederci! Il riferimento è lampante! Complimenti comunque per aver reinterpretato la storia con un finale che restituisce dignità e amor proprio al genere mascolino.
Falloppio: Metallari gnnuranti.....
Eneathedevil: Tra l'altro quel pezzo lì del Battisti crea anche un collegamento sottotestuale con la vostra esecranda produzione, essendo stato noto ai tempi per una censura dovuta alla constatata violazione del primo comandamento...
Falloppio: Vero. Censurata. Assurdo.
Martello
Martello
Opera:
Recensione:
behbehbeh


Almotasim : Bididibodidibuh
Martello: MACIGABULA
Piknic
Piknic
Opera:
Recensione:
La titletrack il capolavoro della company. Quattro assi e Ascella marcia due pezzi evitabili. Il resto? Le trombe più potenti che mai


Almotasim : Grande Piknic! Vediamo cosa dice @Falloppio
Falloppio: 4 assi è stato il pezzo che ci ha fatto riunire.
Scritto 4 anni fa.
Era doveroso metterlo nel disco.
Beppe e Subbuteo sono geniali.
Faccio schifo al cazzo il Top della demenza.
Piknic: Un po' troppo da reparto gerontoiatrico per i miei gusti, quella Quattro assi. Beppe la bambola e Subbuteo sono geniali, punto. Faccio schifo al cazzo...che te lo dico a fare, già un inno

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Padre Abarth è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link