BobAccioReview e le Dieci recensioni che ha scritto

Copertina di Ten Years After: Cricklewood Green

Ten Years After: Cricklewood Green

di BobAccioReview 21 gen 13:10 DeRango™: 39,92

Il suono dei TYA insiste a mietere vittime, cioè me stesso, continuando a diffondere il suo veleno cupo e solare che si spande come un maremoto, investendo ogni cosa con la sua polverizzante purezza metonimica: Sugar the Road e Walking on the Road fanno tabula rasa di ogni pesantezza e triste presagio. di più

Copertina di Jeff Beck: Elogio a Jeff Beck

Jeff Beck: Elogio a Jeff Beck

di BobAccioReview 12 gen 07:55 DeRango™: 26,43

Jeff Beck ci ha freddati nella calma della notte, delle nostre sonnecchiose abitudini, sorpresi e tristi, a sangue freddo. di più

Copertina di The Dick Dastardly's: The Dick dastardly's

The Dick Dastardly's: The Dick dastardly's

di BobAccioReview 7 gen 08:38 DeRango™: 7,71

Toreano a dismisura i The Dick Dastardly’s from Borgo Massano (PU), presentando tramite la Slack Records di Gradara (splendido il castello del luogo) la nuova e altamente punk versione della loro musica, e che rispecchia, rispetto al precedente disco d’esordio Burakku Demon King, un approccio maggiormente orientato al sound Dead Boys/Germs/Circle Jerks, inglobando cifre persino dei Mudhoney+New Bomb Turks. di più

Copertina di Bachi da pietra: Reset

Bachi da pietra: Reset

di BobAccioReview 3 set 22 DeRango™: 24,60


Tra pandemie, ristrettezze, blocco dei live e delle promozioni, sebbene la stampa di settore abbia fatto sentire il proprio robusto apporto nel buio scorso biennio, sembra sia sfuggito al grande popolo del rock nostrano (che ha osannato senza mezzi termini i grandi Måneskin) e internazionale, un maximo capolavoro qual è il RESET dei Bachi da Pietra (2021). di più

Copertina di Solo: Something (You Don’t Need)

Solo: Something (You Don’t Need)

di BobAccioReview 15 lug 22 DeRango™: 8,29

È estate! A ricordarcelo coi fiocchi e gli obrellini sui cocktail è l’ultima canzone dell’artista SOLO, “Something (You Don’t Need)”, che esattamente esordisce come una palla da bowling intenta a scorrere veloce sulla pista e indirizzata a fare strike, spodestando e buttando all’aria tecnicamente ogni resistenza e pesantezza del nostro mind&body, puntando a conquistare tramite il suo groove elettro-acustico ed elettronico il sistema neurale degli ascoltatori, trasformandoli in liberi aquiloni che volteggiano nel cielo mentre assecondano gli alti ghirigori sopra la spaziosa spiaggia, magari prima del tramonto. di più

Copertina di Stone Machine Electric: The Inexplicable Vibrations of Frequencies Within the Cosmic Netherworld

Stone Machine Electric: The Inexplicable Vibrations of Frequencies Within the Cosmic Netherworld

di BobAccioReview 17 feb 21 DeRango™: 18,67

Stone Machine Electric è tornato per sfondare il muro del suono del 2020 e transitare nel 2021 con un denso album doom fatto alla loro maniera, e cioè infarcito di incombente cupezza fluida. di più

Copertina di Various Artists: Retro Gaming split 10'

Various Artists: Retro Gaming split 10'

di BobAccioReview 17 ago 20 DeRango™: 11,50

Vengo da una giornata di merda, cioè, stamattina ero in tono col cinguettare del mondo assolato e avevo la forza di Superman dalla mia, ma poi il seguito della giornataccia mi ha prosciugato ogni forza e umore, scontrandomi con una molto schifosa realtà, proprio come se mi avessero gettato addosso chili e chili di iellata kryptonite. di più

Copertina di Sam Mendes: American Beauty

Sam Mendes: American Beauty

di BobAccioReview 1 lug 20 DeRango™: 18,50

Ieri notte si è manifestata in me la voglia di rivedere il film "American Beauty", un'esigenza scaturita forse dall'aver visto poco prima un altro simpatico film dal titolo "Imogene", nel cui cast c'era Annette Bening, una non mia favorita attrice: ma ora ho cambiato parere!
Tuttavia è stata lei ad aprire una voragine nell'animo e a farmici cadere dentro.
In effetti in "Imogene" la sua non è una parte primaria, ma esegue da grande professionista il suo ruolo, caratterizzandolo alla perfezione. di più

Copertina di Stone Machine Electric: Sollicitus Es Veritatem

Stone Machine Electric: Sollicitus Es Veritatem

di BobAccioReview 4 giu 20 DeRango™: 41,50

Se l'hard rock sta allo stoner come il punk sta alla dissacrazione, possiamo stare tranquilli che qui c'è in surplus della sana psichedelia che si palesa subito in sottigliezze graditissime. Va bene che l'opening rilascia squisitezze ricercate di fattura ummagummiana, ma per il restante tempo, cioè i 4" dei 7 disponibili, I Am Free esegue un maiuscolo sound che va ad animare la bella ed inquietante copertina disegnata nel plumbeo nitore del caos (calmo). di più

Copertina di Captain Beefheart & His Magic Band: Trout Mask Replica

Captain Beefheart & His Magic Band: Trout Mask Replica

di BobAccioReview 3 giu 20 DeRango™: 68,60

Avete presente La Linea della Lagostina, quando il disegnatore Osvaldo Cavandoli interrompe il tratto bianco e fa inabissare nel nulla la sua simpatica creatura? La sensazione è quella, lo sprofondo che crea l'ascolto di questo albo. Molti ne sono diventati fans e tanti musicofili hanno manifestato la loro opinione in proposito (un omaggio perpetuo alla grandezza sconvolgente dell'album); non di meno le fonti abbondano sul sacro web e benché sembri che gli algoritmi ci dirigano verso inutili sponde dell'infosfera, ogni navigatore che possiede buon fiuto riconoscerà la direzione da tenere per seguire un'ottimale rotta, veleggiando il cosmo della musica. Oppure… di più