ATTENZIONE -WARNING-AVVERTENZE: bollino NeroDeSatana. Astenersi ad ogni costo bigotti e benpensanti. Questo video è stato inviato direttamente da Belzebù-Bibidibobidibù, detto anche Diaulo, sulla Terra Italica per istigare gli italiani alla bestemmia. Purtroppo non sono riuscito a inserire il link nella pagina [e invece sì - Nota di Flo], che risulta così oscenamente mutilata. Ma se vuoi lo puoi guardare sul canale youtube di Squallido Anal Smithee, avendo però cura di correre a confessarti nel SecondoChePrecedePrimaDiSubito dopo averlo visto. E non fate finta che non ve l'abbia detto!

Già 5 anni sono volati dacchè il seminale Mosconi Remix su base di "Destination Calabria" fece la sua irruenta comparsa nella mia vita. Di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, di divinità suine anche, e quel brano ha ormai acquisito l'importanza storico-culturare che si merita. Eppure ora possiamo dirlo chiaro, il Mosconi Remix risulta oggi un pò superato e sminuito dalla grande mole di epigoni che ne hanno raccolto l'eredità. Si può superare l'insuperabile. Si potevano lanciare bestemmioni con ancora più classe. E solo un uomo oggi in Italia è in grado di dettare le leggi del cut-up e annichilire qualsiasi concorrenza grazie al suo buon gusto musicale, alla sua perizia tecnica assoluta applicata al trash più amorevole. Chi insomma poteva riuscire meglio nell'impresa di far rivivere ancora una volta il grande Mosconi, se non il buon Christian Airte?

Anal Smithee, pseudonimo del noto ChristianIce, manipola stavolta il defunto ma sempre compianto Vate dello Smadonnamento, celebrando e valorizzando ogni singolo bestemmione che la sua grande mente sia riuscita a partorire. Erigendo alla sua memoria imperitura una meritevole effige. Ascoltare il Can Can senza le divine invocazioni di Mosconi risulta ormai quasi impossibile. Perchè se il Can Can era una gran cosa, il Dio Can Can è una cosa ancora più grande. E' quasi il completamento di un progetto, di una Idea. Una unione indissolubile e perfetta, perchè trova nel suo stesso nome la sua essenza più profonda. Basta anche solo pronunciarlo: Dio Can Can; non sentite già un miglioramento, non sentite come tutto si completa in un guizzo di puro genio?

Eppure aimhè, vi sono anche delle note dolenti. Vorrei poter dire che questa sia l'Opera definitiva di un genio che crea A(i)rte in ogni suo sconsacrato video finora prodotto, eppure il Capolavoro stavolta è minato da un difetto che fa bestemmiare non poco (ma ci aiuta, se non altro, ad entrare nel giusto mood per ascoltare l'opera): è fottutamente corto. 1 minuto e 15 secondi di Dio Can Can (seguito dall'inizio di Gesù3) non bastano per saziare il nostro appetito, il nostro desiderio spasmodico di averne ancora, e ancora e ancora. Il Can Can di Offenbach durava più di 2 minuti! perchè Christian Ice, perchè tarpare le ali ad una pietra miliare come questa??

Probabilmente non lo sapremo mai, ma intanto godiamoci quello che c'è, che è già tanto. E se ne sentiva davvero il bisogno. Un ringraziamento di cuore al grande Mosconi e un augurio a ChristianIce, che la madre degli Squallidi possa restare sempre incinta.

Buon Dio Can Can a tutti voi.

Carico i commenti... con calma