Stanley Clarke
1, 2, To The Bass

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Se vai a comprarti un cd di jazz, è perchè vuoi ascoltare jazz.
Se entri nel negozio, e scopri che uno dei bassisti jazz più rinomati al mondo ha rilasciato un nuovo prodotto, pensi che faccia per te.
Se dietro il cd leggi le partecipazioni di: Joe Satriani (chitarra); George Duke (tastiere); Vinnie Colaiuta (batteria); Q-Tip (rap); acquisti il cd senza pensarci un attimo. Non ti passa per la mente che Clarke si adatti a Satriani e Q-Tip, pensi che sia il contrario (è il cd di Clarke non di Satriani). Non ti passa per la mente che Clarke abbia passato gli ultimi anni a fare dvd didattici sul basso (è un cd musicale non didattico).
L'unica cosa di cui ti convinci è che hai in mano un bel cd di jazz di alta classe.

Poi arrivi a casa lo metti nel lettore, mentre prepari la cena, ed ascolti le evoluzioni di un grande bassista. Ti accorgi che è finito, e pensi: è proprio bravo Clarke... ma non era un cd jazz?

Praticamente se il titolo fosse stato: "sono bravo da fare schifo e mò te lo dimostro" gli avrebbe reso più giustizia.
In dodici tracce vengono suonati basso tenore, basso piccolo elettrico, contrabbasso, tutti in tema dell'artista ospite: folk, rock, r&b, funk, rap, addirittura anche la colonna sonora per una poesia; per tutti i gusti insomma... ma non era un cd jazz?
Tutte cose di ottima fattura, ben suonate e strutturate, ma è l'aspettativa iniziale che frega, solo con "Just Cruzin" ti ricordi che volevi ascoltare quel determinato genere.

A tre settimane di distanza non riesco ancora a capire se mi piace o no: l'autore fa spettacolo, giostra fra i generi come il grande maestro che è, ogni ospite tiene alto il nome che porta, e allora quale è il problema?
Il problema è che volevo ascoltare belle canzoni, (anche se non jazz, ma comunque canzoni) non volevo vedere se lui era talmente bravo da adattarsi ad ogni ambiente, dato che il risultato è più simile ad un cd didattico, mancano solo gli spartiti; per non parlare del filo conduttore che è praticamente inesistente, sembra mandato in "shuffle".

Alla fine la colpa non è tutta sua, non bisogna mai fidarsi delle catalogazioni dei music-store.
Voto a Stanley Clarke bassista 5/5, voto a Stanley Clarke produttore di cd...

Questa DeRecensione di 1, 2, To The Bass è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/stanley-clarke/1-2-to-the-bass/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Venti)

kosmogabri
Opera: | Recensione: |
Io mi ricordo di "If This Bass Could Only Talk", quello non era male...
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
Ritorneranno album come quelli Kosmo, con questo penso abbia voluto solo "fare lo sborone"...
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
Nani, mi levate quel quindi dalla terza riga? (e lo aggiustate l'editor? vedo in playlist che non sono il solo)
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
Grazie x la revisione, sempre efficenti 'stì nani, fossero così anche le poste....
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
fra beve potrete usare il servizio di |||nanolettera||| per spedizioni in italia e all'estero.
BËL (00)
BRÜ (00)

wwwhatemoornet
Opera: | Recensione: |
brutto quando pensi che un cd sia bello ma poi scopri che è una merda.......davvero brutto, soprattutto se consideri che tutti i siti lo presentavano come fantastico (non mi sto riferendo a qst in particolare)
BËL (00)
BRÜ (00)

wwwhatemoornet
Opera: | Recensione: |
ops.....il voto di solidarietà per la evidente delusione
BËL (00)
BRÜ (00)

Hal
Hal
Opera: | Recensione: |
Mi hai ricordato un episodio di tanti anni fa. Quindicenne neofita del jazz acquistai incautamente (special price!) un disco di Herbie Hancock. Non ricordo esattamente quale. Forse era Future Shock. Conoscendo solo “Cantaloupe Island”, trovarmi catapultato in una musica assolutamente diversa fu uno shock vero e proprio. Fu una delle poche volte che chiesi e ottenni di cambiare il disco. Chissà, magari oggi la mia reazione sarebbe completamente differente.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
Mio padre (che ancora mi ringrazia per Piazzolla, non sapendo che deve ringraziare a te) di Hancock ha tutto quello che si può trovare in commercio, ed io ancora uno brutto non lo ho sentito, sicuramente se lo riprendi ti piace. Tornando a questo non è questione di neofita, è proprio una "sboronata", cè Clarke in tutte le salse, ma manca la bistecca su cui metterci la salsa, zero sostanza, è proprio un caso di "tecnica e sperimentazione FINE A SE STESSA". Però ti consiglio quello che ha scritto Kosmo, quello è Jazz-Fusion d'alta classe...
BËL (00)
BRÜ (00)

Hal
Hal
Opera: | Recensione: |
Il fatto è che quel disco più che brutto, non era quello che mi aspettavo, un po’ come è successo a te. Sicuramente oggi avrebbe un impatto differente su di me. Cacchio sono passati un sacco di anni. Terrò cmq conto del consiglio, grazie.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mr_Iko
Opera: | Recensione: |
Quante volte mi è capitato anche di farmi impelagrare... Succede, non ci si può far nulla, prima o poi ti tocca. Comunque di Stanley ho "Hideaway" e non è affatto male, affatto...
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
Io di Stanley ne ho una marea, se non sbaglio ne ha fatti o 10 o 11 da solo, due o tre con George Duke, ed un altro paio con larry White. Il Migliore è if the bass could talk, seguito da Time Exposure. Hideway non mi esalta come questi due, scaricateli, tanto fà un album all'anno (da quasi 30 anni!!) e se ne sbatte se non glieli compri... ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

G__á
Opera: | Recensione: |
io una volta l'ho visto dal vivo...avevo 16 anni..ancora me lo ricordo....una festa!
BËL (00)
BRÜ (00)

Mr_Iko
Opera: | Recensione: |
ok, puntiniCazpuntini, grazie del consiglio! :D No, non li scarico, appena ho due soldini (tipo dopo capodanno) li prendo originals! Thx a lot!
BËL (00)
BRÜ (00)

cliffburton86
Opera: | Recensione: |
ma ke è un mix misto de spazzatura??!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
stanley è un mito e in questo cd ci fa apprezzare ancora di + quel meraviglioso strumento che è il basso.stanley insieme a mingus e pastorius dimostra di essere il n°1
BËL (00)
BRÜ (00)

JimMorrison
Opera: | Recensione: |
Vengo or ora dalla recensione dell'album omonimo del Clarke e che mi ritrovo? Una rece di Caz su un album che non ho ancora avuto modo di ascoltare ma che reclama ascolto a gran voce. Tutta la parte iniziale della recensione sulle "evoluzioni" di uno dei più grandi bassisti di sempre e sulle importanti partecipazioni accentua ancor di più questo desiderio. Ma non credo che lo comprerò originale in presa diretta, nonostante conosca bene il pulpito dal quale proviene il lavoro: qualcosa mi dice di ascoltarlo prima di spendere diner. P.S.: Questa è la tua miglior recensione. Si. Non ammetto repliche. Zut.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
Time Exposure, If The Bass Could Only Talk, i duetti con George Duke... quelli sono dischi di Clarke. Sto qua è sotto la categoria "passatempo". Ribadisco il due.
BËL (00)
BRÜ (00)

JimMorrison
Opera: | Recensione: |
Sui duetti con Duke non mi esprimo perchè non li ho mai ascoltati ma tutto il resto sottoscrivo che è da Paura. Da notare la paura scritta con la P maiuscola. Però non puoi fare il dispetto di invogliare la gente all'ascolto con quella che è sicuramente la tua miglior performance recensoria e mettere 2, uno si incuriosisce comunque, è tentato, non provi rimorso? Ribadisco il 5.
BËL (00)
BRÜ (00)

acqualife
Opera: | Recensione: |
Non sono per niente daccordo con il recensore..... non' ho neanche compreso il senso di una simile recensione(simile ad un cd didattico)ma che vuol dire.....Io ho semplicemente comprato il cd l'ho ascoltato e lo trovato in parte bello, ma in alcuni brani meno ispirato. questo è quanto.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: