nonnulla e le Sedici recensioni che ha scritto

Copertina di The Murder Capital: Gigi's Recovery

The Murder Capital: Gigi's Recovery

di nonnulla 23 gen 20:22 DeRango™: 33,33

È successo di nuovo. Mi metto ad ascoltare un po’ distrattamente un album appena uscito, di una band che non conoscevo prima d’ora, mentre mi facevo i cavoli miei, e invece no, smetto progressivamente questi famosi cavoli e ascolto soltanto, in silenzio, più volte. di più

Copertina di Nilüfer Yanya: Painless

Nilüfer Yanya: Painless

di nonnulla 17 gen 16:31 DeRango™: 37,66

Voglio prendere lo scorcio di città della copertina come immagine esemplificativa dell'album, come un vecchio quartiere che ha subito una brutale gentrificazione. di più

Copertina di Noah Baumbach: Rumore Bianco

Noah Baumbach: Rumore Bianco

di nonnulla 12 gen 18:10 DeRango™: 12,16

Alla morte non ci si abituerà mai. Questi ultimi tre anni ne sono la dimostrazione. Tutti siamo stati trafitti dalla paura più universale che esiste. Ma cosa sarebbe la morte se non ci fosse la paura? Se esistesse una pillola che la eliminasse? di più

Copertina di Caroline Criado Perez: Invisibili

Caroline Criado Perez: Invisibili

di nonnulla 10 gen 18:37 DeRango™: 21,00

Mi metto a scrivere questa recensione con la clausola verso me stesso di rendere giustizia a un saggio di questa portata, su un tema, il femminismo, che mi sta a cuore e a cui mi sto avvicinando pian piano, perciò se la state leggendo significa che spero di aver superato la sfida. di più

Copertina di Snowmine: Laminate Pet Animal

Snowmine: Laminate Pet Animal

di nonnulla 8 gen 13:37 DeRango™: 25,66

Qui ci troviamo in un bosco, e l’immagine di copertina ci aiuta a immedesimarci in un suo piccolo e furtivo abitante, che immagino camminare sul terreno innevato mentre lascia dietro di se le proprie impronte. di più

Copertina di Aurora: The Gods We Can Touch

Aurora: The Gods We Can Touch

di nonnulla 6 gen 21:18 DeRango™: 28,71

Prima di sapere che Aurora fosse norvegese avevo già intuito le sue origini scandinave solo dalla sua musica, dalla scelta degli arrangiamenti delicatima complessi e che trasmettono un caldo gelido, o un freddo ardente, di quelli che ti bruciano le mani d’inverno. Sì dai, permettetemi di usare gli ossimori più banali possibili, è sempre stato il mio sogno! di più

Copertina di Florist: Florist

Florist: Florist

di nonnulla 5 gen 18:39 DeRango™: 45,34

È il “ June 9th Nighttime” e prima di andare a dormire decidi di farti un giro nel tuo giardino ad ammirare i fiori appena sbocciati alla luce di una luna piena, sei soddisfatto, vai a letto. di più

Copertina di Giallorenzo: Super Soft Reset

Giallorenzo: Super Soft Reset

di nonnulla 2 gen DeRango™: 11,63

Quando ascolto questo album mi rendo conto di quanto è bello essere giovani, passare da un’emozione all’altra in poco tempo, essere sempre di fretta per vedere persone, amori che iniziano, finiscono o semplicemente rimangono in un limbo. I Giallorenzo con “Super Soft Reset” riescono a farmi rivivere tutte queste sensazioni in poco meno di mezz’ora, con i loro linguaggio giovanile ma allo stesso tempo originale e ironico. di più

Copertina di Fontaines D.C.: Skinty Fia

Fontaines D.C.: Skinty Fia

di nonnulla 19 dic 22 DeRango™: 78,48

Skinty Fia dei Fontaines D.C. è uno degli album più belli di questo 2022, lo dico subito così mi levo il dente, nessun ripensamento. Le opere artistiche sono sempre soggettive, ma a mio parere se tante soggettività ne danno un’opinione positiva allora possiamo dire che la cosa diventa abbastanza oggettiva. Ok, questo potrebbe essere un ragionamento del cavolo per qualcuno, ma mi sento di farlo in questo specifico caso perché è effettivamente così anche per me. di più

Copertina di Swirlies: They Spent Their Wild Youthful Days in the Glittering World of the Salons

Swirlies: They Spent Their Wild Youthful Days in the Glittering World of the Salons

di nonnulla 14 dic 22 DeRango™: 12,00

C’è stato un periodo intorno alla fine del 2017 e inizio del 2018 in cui ho conosciuto un po’ di musicisti, persone davvero brave, molto più di me, per cui mi sono venuti complessi d’inferiorità, ma vabbè questo è un altro discorso. Il fatto è che anche nel tipo di musica che ascoltavo mi sono sentito un ignorantone che ascoltava solo roba mainstream, che per carità, la trovo ancora bella, ma questo mi aveva fatto realizzare che io stavo solo sulla cima di un iceberg e dovevo andare più a fondo, assolutamente. Ovviamente per andare più a fondo sono partito… di più