Sto caricando...

Negura Bunget
Om

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Non so come mai qui dentro nessuno si sia degnato di dare al pubblico una piccola, o anche stringatissima dai, o che so, recensione di questa perla datata 2006 ed uscita sotto le luminose ali dell'etichetta italiana forse più coraggiosa che possediamo: la code 666. Mi sembra così strano, che io, ora, a distanza di un paio d'anni, quasi 3 diciamo, dall'uscita di codesto cd, mi accingo finalmente a scrivere tale recensione per colmare questo vuoto, ingiustificabile, proprio per la grandezza musicale insita in questo ultimo parto targato Negura Bunget.

Prima d'iniziare una piccola presentazione del gruppo mi sembra d'obbligo, essendo pur sempre una band di nicchia e sconosciuta ai più: i Negura bunget sono rumeni, vengono perciò dalle fredde lande desolate della transilvania, dove boschi sterminati, lupi, cieli rossi di sangue e vampiri hanno dato il via a leggende impresse nella nostra mente sin da bambini (vedasi alla voce di dracula e simili); questo che mi accingo a recensire è il quarto album, tappa finale di un'evoluzione che iniziò tanti anni fa, fino all'ultimo meraviglioso "'ncrugu bradului", dove i nostri inziavano a sperimentare formule originali e veramente avvincenti, che in quest'ultimo parto si fanno ancora più penetranti e solide, nonchè veramente emozionanti.

Andando più in dettagio, e prendendo in esame il cd qui recensito, i nostri riescono in un'impresa assai ardua quanto splendidamente originale: unire l'emozionalità della psichedelia anni settanta ad un black metal alquanto intricato, originale, pieno di sfumature, caldo anzichè freddo (come la maggior parte dei gruppi scandinavi ci hanno insegnato), oscuro più che mai, completamente esente da quell'immagine satanica che tale genere si porta dietro, bensì irradiato completamente da vaste visioni naturali di foreste ed animali, feroci e imbestialiti dal grado d'ignoranza nei loro confronti di noi tutti uomini, e da bordate ambient soffici e vaste che si vanno ad intersecare alla perfezione nel tutto.
"Om" si fa forza di questa ambivalenza per creare atmosfere uniche, psichedeliche, furiose, grandiose, quasi epiche che si rifanno alla scuola scandinava avant-garde di in the woods, arcturus, solefald e compagnia, ma anche in alcuni frangenti, alla nuova scuola depressive americana, e cioè leviathan e xasthur
in principio; e così, dopo la raggelante intro, si cade in un viaggio mistico, penetrante, quasi fuori dal mondo, con chitarre che prendono letteralmente il volo su giri armonici mozzafiato, e tastiere che entrano in testa prepotenti, denotando la lisergicità di codesto lavoro.

"Om" è un viaggio unico, splendido, e originale, a tratti geniale; tutto il platter è egualmente degno di nota, ma quattro tracce su 11 sono veramente da segnalare e che servono ad innalzare ulteriormente il valore di quest'uscita: la 2- tesarul de lumini, con la sua furia epica e senza freno; la 4-cunoasterea tacuta, con la sua psichedelia piena e da brividi, e con le sue aperture armoniche senza pari ed emozionanti al collasso; la 9-cel din urma vis, con le sue impennate di furia cieca e le sue discese in paesaggi ambient per niente scontati che si risolvono in fraseggi e passaggi armonici geniali ed estremamente esaltanti; ed infine la 10-hora soarelui, dove si inscena una ballata acustica profonda, scossa da improvvise esplosioni di rabbia black, e degna conclusione di questo piccolo gioiello.

I negura bunget sono riusciti a regalarci un capolavoro lontano anni luce da tutto ciò che li circonda e che sa emozionare e tenere desti per tutta la sua lunga durata (67 minuti circa), di difficile comprensione ma che, appena capito ed interiorizzato, sa dare le giuste coordinate per un nuovo modo di intendere l'estremo.
Magnifico!

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Trenta commenti su TrentaQuattro

MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
ah grazias...:)...


Gasta
Gasta
Opera:
Recensione:
Qualche imperfezione qua e là (es: "mi sembra così strano che io [...] mi accingA"), ma tutto ok! Questi non li conosco... :( Proposta interessante. Bye bye


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
nooo...:)non è inteso tutto unito, cioè non è inteso come: MI SEMBRA COSì STRANO CHE IO MI ACCINGA...ma come MI SEMBRA COSì STRANO(staccato) CHE IO,... MI ACCINGO...capito?:)vabè...è normale...qualche imperfezione c'è...eheh:D


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
ah grazias...:)...


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
ma che ci fa quel:ah grazias lì di nuovo?ahahahahahah...:)ho sbagliato:)


Gasta
Gasta
Opera:
Recensione:
Uhm...ma con il 'che' va comunque il congiuntivo, anche se in mezzo ci sono degli "aggiunti" (cm quel 'ora, a distanza di un paio d'anni' ecc), il modo verbale è il congiuntivo...no?! Dai, non farmi andare in crisi che il 16/02 ho l'esame di Linguistica e Sintassi! XD


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
no scusa:)...non vogli farti andare in crisi...ahahah...ma forse ho sbagliato a formulare la frase!!!!!!ahahahahahah...non volevo usare il congiuntivo...:D...era intesa diversamernte...cmq...fa niente!!in bocca al lupo per l'esame!!


Gasta
Gasta
Opera:
Recensione:
Grazie! :D Anche se mi mancano un librazzo e mezzo di Sintassi da studiare... :S E nel frattempo ho altri 3 esami. Uhm...meglio che mi rimetta sui libri adesso! Bye bye :)


zzot
zzot
Opera:
Recensione:
Ho cercato Om su youtube...mi hai spaventato il gatto. Non succedeva dai tempi di Eno/Fripp no Pussyfooting. "oooooom" che paura.


geenoo
geenoo
Opera:
Recensione:
ncrugu bradului... uuuuuuuuuuuuuhhhhhhhhhhhhhh


apocalisse
apocalisse
Opera:
Recensione:
eccezionali!!!!!!


SUPERVAI1986
SUPERVAI1986
Opera:
Recensione:
Questo disco è eccezionale, stavo pensando proprio di fare una bella rece proprio su "Om", mi hai anticipato tu Morhpeo33 con una gran bella rece poi...bravo! bella pagina, davvero deliziosa;)


SUPERVAI1986
SUPERVAI1986
Opera:
Recensione:
mio Dio quella ripetizione di "proprio" è orribile! chiedo venia! XD


macaco
macaco
Opera:
Recensione:
Ottima rece e bellissima copertina, ascolteremo il contenuto.


Stanne90
Stanne90
Opera:
Recensione:
Bella rece. Ne ho molto sentito parlare bene di sti Negura Bunget. Ascolterò con piacere la loro opera.


telespallabob
telespallabob
Opera:
Recensione:
Se è magnifico e consigliato da tutti i metallari del sito evidentemente merita...


joker
joker
Opera:
Recensione:
MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee della considerazioneeeee:):)


lazy84
lazy84
Opera:
Recensione:
che bella copertina!!!


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
lazy ascolta anche l'album è anche più bello della copertina:D...


Core-a-core
Core-a-core
Opera:
Recensione:
Grazie per la segnalazione. Mi hai colto davvero impreparato, ma mi hai dato uno stimolo importante per ascoltare qualcosa di davvero ben fatto. Well done.


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
lazy ascolta anche l'album è anche più bello della copertina:D...


algol
algol
Opera:
Recensione:
Negura che ?????


Michoos What
Michoos What
Opera:
Recensione:
Io ai negura bunget preferisco appunto gli:OM.


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
vabè 'zzi tuoi...ahahahahahahahahahah:D...sch erzo...cmq bravi anche gli OM...ma non c'entrano nulla con i negura qui recensiti...ciau


Yosif
Yosif
Opera:
Recensione:
"""sono rumeni, vengono perciò dalle fredde lande desolate della transilvania, dove boschi sterminati, lupi, cieli rossi di sangue e vampiri""" - quanti luoghi comuni, conosco molto bene la romania, è una terra normalissima, non confondiamo con i film..


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
infatti mi ispiravo alla leggenda come dico dopo...anche io la conosco e so che è tranquillissima...io mi riferivo a ciò che tutti noi abbiamo creato attorno a questa terra...si...hai ragione un pò di luoghi comuni li potevo evitare...ma dai, è per rendere l'idea del disco...concedimeli:)...


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
ma può essere che questo cd mi piaccia sempre di più e non mi stanchi mai?boh...è troppo bellooooooooo:D...è entrato di diritto nella mia toplist di sempreee!!!!!!!!!


Yosif
Yosif
Opera:
Recensione:
a ok allora avevo frainteso. ;)


Stanne90
Stanne90
Opera:
Recensione:
Veramente un bel disco.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Om è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link