Sto caricando...

Pink Floyd
Ummagumma

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Corteggiare una donna significa starle dietro finché lei non cade… Ma chi cazzo cade? Non lei, questo lo sai dopo tre giorni. Poi, nel 90% dei casi, sei già lì a pensare che è quella giusta e che avrai una famiglia. Immagini già di concepire un figlio e inizi a fantasticare su quanto sarà bello, intelligente, primo della classe e con tutte le ragazzine intorno.

Ma è solo una sensazione perché non hai ancora in mano nulla. E’ come prendere un gelato e fantasticare sulla sua bontà finché non lo porti verso la bocca e quello si stacca dal cono e ti casca per terra e tu gli hai dato solo una cazzo di leccata. Capisci che è solo energia potenziale. Ma se tutto fila liscio, ti trovi davanti ad un culetto rosa, con un pannolino in una mano e i fazzoletti pieni di merda nell’altra. E non hai capito ancora un cazzo di come, in quella situazione, ci sei finito.

Hai chiaro solo il punto di partenza: quel cazzo di corteggiamento e capisci, forse e finalmente, che l’inizio non ha niente a che vedere con quello che succederà dopo.

Non c’è una fessa di collegamento è come pensare al primo e al secondo volume di Ummagumma. E veramente, non sai scegliere se sia meglio il primo o il secondo. E se tutta quella sperimentazione della seconda parte sia proprio ciò che vuoi dalla vita. Probabilmente sì, l’importante è che, una volta compresa e digerita bene anche tutta quella fase sperimentale, non la si butti su uno scaffale pensando di rispolverarla chissà quando. Questo alla vita non fa bene.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Diciannove)

Flo
Flo Evangelìsta
Opera:
Recensione:
Sono la tua più grande fan.


TheJargonKing
TheJargonKing
Opera:
Recensione:
Ma dai, Ummaguamma come metafora della vita, mi mancava: geniale.


hjhhjij
hjhhjij
Opera:
Recensione:
Originale però, figata.


ZannaB
ZannaB Divèrs
Opera:
Recensione:
Sei un genio!


Buzzin' Fly
Buzzin' Fly
Opera:
Recensione:
la copertina di " Ummagumma " è una metafora, anzi una schematizzazione della vita. Ma poi cosa è quel quadretto bianco in basso con la GIGI ?


Carlos
Carlos
Opera:
Recensione:
madcat
madcat
Opera:
Recensione:
non valutabile secondo me ma simpatica :-D


east of eden80
east of eden80
Opera:
Recensione:
Agghiacciante!


east of eden80: quanno ce vò ce vò...
Danny The Kid: a quanto pare il pubblico gradisce, vabbè de gustibus...
east of eden80: In che senso?
Danny The Kid: la """""recensione""""" chiaramente...
east of eden80: Ahhhh.... cose impressioniste... alla fine su AMMAGAMMA cosa puoi scrivere se non impressioni? O mi sbaglio
Danny The Kid: io a volte ho l'impressione che basti sparare qualche supercazzola a caso per far piovere i 5, aaah, se solo ne fosse capace...
east of eden80: la penso come te...
extro91: Scusate se mi intrometto, ma quale supercazzola?! Cioè, se mi volete dire che non è propriamente una recensione in senso classico posso pure darvi ragione, ma da qui a dire che ciò che c'è scritto non sia perfettamente centrato, se non INSENSATO (perché se si parla di supercazzola è questo che si intede) ce ne passa...soprattutto: se a uno non piace vabè metta 1 o 2 o quello che vuole, ma giudicare i parametri altrui mi sembra un tantino arrogante. Con tutto il rispetto che nutro per te e le tue recensioni Danny.
extro91: intende*
SydBarrett96
SydBarrett96
Opera:
Recensione:
aleradio
aleradio
Opera:
Recensione:
Qui si tratta di un cinque.


Appestato mantrico
Appestato mantrico
Opera:
Recensione:
Che uno può farsi contento anche solo con il cono, così, pe' dire


east of eden80: Felicità, cono... troppo materialista, meglio i colori o... i profumi, le nuvole, le strade bagnate di sera tardi, o i B-movie dell'89
Flo: Un chiaro simbolo fallico!
Dragonstar
Dragonstar
Opera:
Recensione:
Bravo per l'originalità se non altro non hai attuato la solita analisi track by track per un disco che è stato sotto esame per oltre quarant'anni. Però siamo alla sesta recensione (dentro il sito) eh? Un po' esagerato secondo me. In questi giorni c'era Quadrophenia, la scorsa settimana Made in Japan (per carità raccontati magistralmente dal grande Chicco), ma qua stiamo diventando un po' troppo nostalgici... :) Per fortuna l'underground continua ad assediare buona parte della home page...


Renagade
Renagade
Opera:
Recensione:
avete rotto il cazzo co sti genesis


proggen_ait94: GRANDE
Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
se non avessi visto Zabriskie Point di Michelangelo Antonioni, il quale commissiono ai Pink Floyd l'intera sondtrack salvo poi ripensarci rimanendo insoddisfatto, ma trattenendo tre dei loro pezzi di cui uno "Careful with That Axe, Eugene reintitolata per l'occasione Come In #51, Your Time Is Up" e facente parte di Ummagumma, mi sarei perso qualcosa di davvero bello P.S. ò, commissionò va con la ò, e sti cazzi di tasti del cazzò...


federock
federock
Opera:
Recensione:
meriti uno zero tanto quanto un cinque, quindi ti becchi un tre. Tiè.


COX
COX
Opera:
Recensione:
Mi è piaciuta molto questa riflessione su Ummagumma. Il problema però è proprio questo, non si tratta di una recensione ma di una riflessione. Il pregio è che non annoia a differenza di molte recensioni track by track, il difetto è chiaramente il suo non essere una recensione.


gate
gate Divèrs
Opera:
Recensione:
Nico63
Nico63
Opera:
Recensione:
Belli tutt'e due, il live e l'altro.


franco357
franco357
Opera:
Recensione:
Ummagumma l'ho sempre considerato un capolavoro. A chi non piace gli auguro di fare la fine della mosca, alla fine di "Grantchester Meadows" :-))


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Ummagumma è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link