Richmond Fontaine
Don't Skip Out On Me

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3 > v4 > v5

Il lungo addio dei Richmond Fontaine si compie probabilmente con questo ultimo inatteso disco (El Cortez/Decor Records), una specie di appendice che il gruppo ha voluto aggiungere a "You Can't Go Back If There's Nothing To Go Back To" (2016) e che ha registrato in occasione della pubblicazione dell’ultimo romanzo del cantante, musicista e scrittore Willy Vlautin. Il vocalist e chitarrista dei Richmond Fontaine non è del resto nuovo a esperienze letterarie: la sua attività di scrittore è sempre andata di pari passo con quella come musicista. Il suo ultimo romanzo è "Don't Skip Out On Me" pubblicato negli USA un paio di settimane fa. La storia racconta le vicende di Horace Hooper, per metà indiano e per metà irlandese. Abbandonato dai suoi genitori cresce in Nevada adottato da una famiglia di allevatori. In cerca di riscatto lascia la sua casa per diventare un campione di boxe. Finirà a Las Vegas dove si scontrerà con la dura realtà e capirà che neppure la boxe lo aiuterà a superare la sua vita passata e cambiare il suo destino.

"Don't Skip Out On Me" è una storia americana o più semplicemente una storia che riguarda l’uomo nella sua finitezza e che non riesce a andare contro quelli che considera essere i suoi limiti perché egli è il primo a riconoscerli come tali e questi allora lo tengono attaccato alla dura realtà qualunque sforzo egli faccia. È una storia di persone sole con se stesse e che cercano la propria identità in un mondo che li opprime e che non li considera. È la storia degli Stati Uniti d'America come ce l'hanno voluta raccontare Sam Peckinpah e Bob Dylan in "Pat Garrett and Billy the Kid": passi tutto il tempo a scappare da te stesso e ricercare tu chi sei, poi arriva il momento della resa dei conti e il grande sogno finisce. Quello che resta dopo sono probabilmente gli Stati Uniti d'America oppure più semplicemente la vita.

Il disco esce il prossimo 16 febbraio. Praticamente è la colonna sonora del romanzo: "Don't Skip Out On Me" è un lavoro interamente strumentale, che contiene 16 ballads country western suonate con chitarre acustiche, basso, batteria, steel guitars e harmonica a bocca. Le canzoni sono ora più vivaci, quasi sfuggenti, ora dei veri e propri bolero elettrici, ora delle canzoni più malinconiche e cariche di un forte contenuto emozionale, ti gelano il sangue nelle vene e quando pensi che questo disco è già oltre quella che si può considerare come la fine della storia, in qualche modo sai che da adesso in poi ti sentirai un po' più solo.

Questa DeRecensione di Don't Skip Out On Me è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/richmond-fontaine/dont-skip-out-on-me/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Undici)

sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Non lo voto perché mi ha emozionato troppo e questa volta mi sta veramente sul cazzo dare un voto.
BËL (00)
BRÜ (00)

sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Modifica.». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL (00)
BRÜ (00)

sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Modifica (2).». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL (00)
BRÜ (00)

sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Modifica (3).». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL (00)
BRÜ (00)

sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Modifica... Ah no.
BËL (00)
BRÜ (00)

imasoulman
Opera: | Recensione: |
dunque...disco strumentale? di un gruppo/autore che ha come punto di la capacità di scrivere testi letterari? Rimango quantomeno sorpreso, temo anche deluso...
BËL (00)
BRÜ (00)

imasoulman: *punto di FORZA
imasoulman: uno dice...e allora comprati il libro, no? Eh, ma non è la stessa cosa, Vlautin coi RF in passato seppe bene come coniugare queste sue due anime
sotomayor: Devi considerare che questo disco però è un ultimo sussulto. Cioè in realtà non avrebbe mai dovuto esistere, nel 2006 l'esperienza Richmond Fontaine era finita: è stato un evento eccezionale questo disco. È molto bello comunque.
Pinhead
Opera: | Recensione: |
Belle queste copertine di paesaggi semi-desertici, fosse stata in bianco e nero sarebbe stata pure molto meglio; me ne innamorai ai tempi di «Ballad of a Thin Line Man» dei Giant Sand e «Free Dirt» dei Died Pretty.
BËL (01)
BRÜ (00)

sotomayor: Il disco è molto molto semi-desertico. Per quanto come giustamente osserva mr imasoulman, la forza di questo gruppo sia sempre stata nella scrittura di Vlautin, questa è in qualche maniera comunque presente nelle bellissime atmosfere letteralmente raccontate nelle musiche di questo disco: è come se tu queste storie te le sentissi dentro o meglio, ti può succedere di vederle proprio davanti agli occhi. Bello in maniera sorprendente considerando appunto i limiti richiamati e che sia una specie di colonna sonora dedicata.
BortoloCecchi
Opera: | Recensione: |
"ti gelato il sangue nelle vene", fai n'altra correzione Soto :-)
BËL (01)
BRÜ (00)

sotomayor: Ahah no... basta così. Facciamo che volevo proprio scrivere questo, intendevo proprio una specie di Magnum tritato e somministrato per via endovenosa. :)
BortoloCecchi: Facciamo che sto album ti ha preso troppo ahahah
sotomayor: Ma più che altro ogni tanto diciamo che dovrei rileggere quello che scrivo. :) Cioè ora non è che così significa che scriverei delle pagine bellissime, però almeno sarebbero comprensibili. Mo faccio questa ennesima correzione comunque.
sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Niente gelati.». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Devi essere stato tu a farmi ascoltare il precedente. Caro disco
BËL (01)
BRÜ (00)

sotomayor: Ogni tanto ne faccio una buona allora. :)
heartshapedbox
Opera: | Recensione: |
no ma falle altre 2 correzioni -.-
BËL (01)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: