Sto caricando...

The Beatles
White Album

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Per chi abbondantemente già conosce questo album, album bianco, recensione bianca..

Per tutti gli altri, c’è la prima versione.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentUno)

woodstock
woodstock
Opera:
Recensione:
lector
lector
Opera:
Recensione:
Ciao Zairy
tu lo sai: ti voglio bene....però questa ennesima recensione sul disco bianco dei Bìtolz - per me - è abbastanza inutile.
E' scritta bene (perché tu scrivi bene) e va anche detto che le altre recensioni presenti sul sito sono piuttosto scadenti. Ma resta - per me - inutile.
Non ritornerò, di nuovo, a ripetere la mia opinione sui dischi stra-famosi e stra-recensiti. A che pro?
Potevi, con la stessa verve e nello stesso modo divertito e divertente scegliere qualche altro titolo. Però questa è solo la mia opinione!
Però mi vedo costretto a farti lo stesso le pulci perchè qui ci sono un paio d'errorucci: per esempio il PRIMO ad usare lo studio di registrazione come uno strumento è stato Joe Meek! (Allora non le leggi le mie perle!). Poi la "Teoria di Helter Skelter" fu montata ad arte durante il processo per spaventare i benpensanti (fu quell'altro imbecille di "Tex" Watson a scrivere "Healetr Skelter" - sbagliando pure - col sangue. Poi, certo, Manson ci mise del suo ma manco lui sapeva che cazo stava dicendo). Su chi ha influenzato chi, potremmo andare avanti per mesi....."Here Are The Sonics!!! " è del '65, "Freak Out!", "Fifth Dimension" del '66 (giusto per fare un paio di nomi, ma potrei continuare). Infine: i Beach Boys! I Beach Boys!! Se mi metto a scrivere sul parallelo Beach Boys - Beatles vi straccio i marroni fino a domani! Meglio che lascio perdere....
Detto questo: uccidere uno scarafaggio è molto più difficile di quel che sembra! In più (e non vorrei infilare tutto il dito nella piaga) tu ne hai visto uno.... ma quelli non sono animali solitari.... e quando trovano un posto che gli piace non se ne vanno mica via tanto facilmente....
Io non so se dormirei sapendoli in casa!
Ah! Buonanotte! 😉😉😉😉😉


lector: Ok, ok sono uno stracciamarroni! lo so.....
zaireeka: Ciao Prof, se mi piace il tuo ultimo commento ma non sono d’accordo con il suo contenuto che devo mettere? BEL o BRU?? 😂
zaireeka: Comunque sia una cosa questa recensione ha ottenuto mi sono tolto il dubbio che i tuoi giudizi non siano, come a volte mi è sembrato, positivi in maniera preconcetta. Il problema è che un momento un po’ così in cui vado alla ricerca di qualcosa, non solo di scarafaggi, ho voglia di scrivere, ma mi mancano gli argomenti, o forse ne ho troppi. Può capitare. Ti ringrazio per il giudizio schietto. Provvederò a rimuovere questa recensione.. Riguardo alla tua recensione la vado a riprendere. Riguardo agli scarafaggi volanti abito al settimo piano ed è in fondo molto molto raro trovarli in giro perr casa. Alcuni mi dicono che possano arrivare dalle tubature o cose del genere. Voglio credere in questa ipotesi. Ps. Comunque si vede che non li ami per niente i Bitolz... Non sarai mica Scaruffi??? 😂 E i Beach Boys e Brian Wilson invece ti piacciono?
zaireeka: E comunque mi vado a sentire o dischi da te citati (Freak out è Zappa, giusto?).
zaireeka: E comunque se hai cose interessanti da scrivere, scrivile, cazzo!! 🙂
zaireeka: E comunque lo ho specificato che i Beatles sono stati grandi forse sopratutto per la straordinaria capacità di captare le innovazioni e le idee (di altri), farle proprie e costruirci su grandi canzoni. Una cosa che ha fatto ad esempio David Bowie con Marc Bolan ed altri. David Bowie ti piace?
JOHNDOE: lector, c'hai abbuffat e pall
luludia: io invece qualcosa sul parallelo beach boys beatles lo leggerei volentieri...
zaireeka: Anche io
zaireeka: È inutile sottolinearlo
macmaranza: Acciderba! A Roma, pare, Mecojòni!
lector: @[JOHNDOE] Come non darti ragione?
lector: @[zaireeka] Non era certo mia intenzione farti cancellare la recensione!
Insomma (lo dico anche per @[JOHNDOE] ) dato che avevo - abbondantemente - sfruculiato la wallèra a @[DDQ] e @[Battisti] per lo stesso motivo, mi sarebbe sembrato intellettualmente disonesto non ripetere la mia solita tiritera anche sotto la recensione del buon Zaire!
Ma lo so che molti l'avrebbero apprezzata (infatti è scritta - come al solito - più che bene).
Debbo ripeterlo? La mia opinione è che su dischi e gruppi arci-arci-arci-noti si debba scrivere proprio se si ha DAVVERO qualcosa da dire,(infatti ero partito per rompere i coglioni pure a @[Martello] sulla sua ennesima recensione su Battisti, salvo poi dover ammettere che lì c'era qualcosa, che anche se non di nuovo, almeno che ne giustificava - secondo me - la presenza) per tutto il resto c'è wikipedia.....
Ma è la MIA opinione!
lector: Comunque:
I Bitòlz mi piacciono tantissimo. La loro discografia l'ho, praticamente, tutta. Certo non mi metto in casa tutta la paccottiglia che, negli anni, è stata propinata ai fans terminali e mi rendo conto (a differenza di molti dei suddetti fans teminali) che i 4 scarrafoni hanno inciso pure un discreto numero di cacatelle. Infine li considero dei grandi creatori di melodie e dei geni del marketing, degli intelligentissimi "agitatori" culturali ed interpreti sopraffini. MA, sul loro ruolo di prime movers (per molte cose lo sono, indubbiamente, stati) sono leggermente più cauto. Conosco un pochino la musica di quegli anni e so che molte delle idee che, in tanti, attribuiscono a loro sono di altri. Certo loro quattro le hanno portate al grande pubblico e senza di loro molto si sarebbe perso; ma credo che sia cosa buona, ogni tanto, contestualizzare un pochino.
lector: Su Bowie....
Ti dirò: penso che, con lui, il personaggio travalichi (di troppo) il musicista. Ci sono suoi dischi, indiscutibilmente, essenziali. Anche se - secondo me - il capolavoro (quello vero) lui lo abbia solo sfiorato (più volte va detto). E' stato un artista poliedrico, còlto, intelligente, generoso (quello che ha fatto per tanti colleghi è importantissimo). E' stato un ascoltatore (cosa che molti musicisti non sono!) attento, curioso, competente; ed ha saputo cogliere quello che c'era nell'aria, qualche volta, anche un attimo prima che scoppiasse.
Ma ha inciso anche delle schifezze inqualificabili che urlano vendetta al cielo!
Certo: un altro come lui oggi non c'è!
lector: I Beach Boys, per me, sono i NUMERI UNO!
lector: Sul parallelo Beatles-Beach Boys, davvero non saprei neanche da dove cominciare!
Vorrei solo ribadire che Brian Wilson è andato fuori di melone per cose soltanto sue, che la favoletta della gara coi Beatles è solo l'ennesima cazzata tirata fuori da gente che scrive il cazzo che gli pare giusto per scriverlo. "Pet Sounds" e "Sgt. Pepper" sono due opere profondamente diverse e non hanno più cose in comune di quante ne abbiano - che so - "Let It Bleed" e "Younger Than Yesterday" (tanto per citare due titoli a cazzo!).
zaireeka: @[lector] Prof, ma guarda che le cose che asserisci tu qua sopra non sono molto diverse da quelle da me scritte nella prima versione della recensione. Pure io dico ad esempio che Beatles e Beach Boys (quindi Il Sergente e Pet Sounds) sono molto diversi. Li ho definiti due facce opposte (dico opposte) della stessa medaglia. Dei Beatles dico pure io che sono stati dei “diffusori” di novita. Il fatto che i gruppi fossero (amichevolmente) in competizione lo ritengo abbadtanza realistico per essere vero, fra l’altro lo ho trovato scritto da varie parti. Se però dici che è una favola io ti credo
zaireeka: E comunque se paragono Brian Wilson a JSB è evidente che come compositore “classico” lo ritengo superiore praticamente a tutti i compositori pop del suo periodo (inclusi lennon e mccartney) e non solo. Un pezzo come Surf’s Up non penso il duo sopra lo abbia mai composto. Sono dimensioni diverse a livello musicale. Ma i Beatles a conti fatti sono stati i più grandi, i più ricchi di inventiva e originalità in una forma in grado di incontrare il gusto e la comprensione di tutti, i più influenti, copiati, ecc. ecc.
DDQ: Porca miseria @[lector] ...siamo d'accordo su Beatles e Bowie. Mi devo preoccupare? Siamo vicini all'apocalisse? 😀 Vengo riportato alla dura realtà dal tuo giudizio sui Beach Boys. Grandissimi ma, per me, non i numeri 1. Comunque stiamo facendo passi in avanti...
lector: Non farti strane idee......
DDQ: Giammai
zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «...». Vedi la vecchia versione White Album - The Beatles - recensione Versione 1


Martello
Martello
Opera:
Recensione:
iside
iside Divèrs
Opera:
Recensione:
#zot un po' inutile


zaireeka: E allora per te #forse può andare bene la prima versione 🙂
iside: è ben oltre le classica "cartella" (60 battute (compresi gli spazi e la punteggiatura) per 30 righe)
sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Io attendo spasmodicamente la #versione3


algol: Io invece un mondo in cui finalmente non avremo più recensioni dei Beatles
sfascia carrozze: La DeLista di DeArtisti di cui non sentiremo la mancanza in CasaPagina sarebbe oblunga:
per citare due/bara/trè nomi a caso tra i più incrostati direi Le Porte, FluidoRosa e Ledezeppelinis.
Con buona pace dell'iracondo @[IlConte] che d'ora in poi tèmo mi odierà ammorte vitae natural durante.
UH!
IlConte: Ahahahahahahah
Io ho portato roba sconosciuta ai più delle Porte e degli Zepp.
Non sono un estremista come voi... io a chi ha aperto le strade e a chi ha fatto la storia porterò sempre rispetto... così come alle novità...
Diciamo che io nelle novità sento poche cose di livello - quello che si posta qui, ovvio,

Poi ognuno fa quel cazzaccio che vuole ed è questo il bellissimo, savansadir
sfascia carrozze: Diciamoci la verità.
Quanti gruppi/artisti ci saranno (stati) nel globoterracqueo dal Mesozoico à oggi?
144.756.369?
Ma è mai possibilo ché tra qvesti non ci sia gnente di potenzialmente interessante ché dobbiamo (per pigrizia?) andare ad ascoltare, parlare e scrivere sempre degli stessi?
Poi è chiarissimo a tutti che ognun_ fa quello che vuole: ci mancherebbe altro.
IlConte: Lei ha ragione ... a metà. Ovvio che ci sono tanti gruppi dei quali il debasio non parla o parla poco... ovvio anche che pochi li conoscano.
Detto ciò confermo l’inutilità (9 volte su 10 o anche 99 su 100 di stra doppioni su queste band). Se proprio vuoi parlarne portaci qualche libro o film particolare che anche un “ammiratore” non conosce. Se proprio, dico.

Il rispetto della Storia sempre, l’abuso mai.
sfascia carrozze: Poffarbacco!
Non sono riuscito à farLa innerovisire neppure stavolta!
IlConte: Ahahahahahahah
Lei non ci riuscirà mai, Nobil Fratello
#forse
sfascia carrozze: Magari potrei scrivere una DeRecensione sui Ledezzepilinis (pur non avendoli mai ascoltati).
IlConte: Ahahahahahahah sarebbe fantastico ...
Però dovrebbe farla insieme al suo amico incendiario...
Anzi il top sarebbe un’intervista ad Ello!!!!

E li penso che potremmo davvero chiudere tutta la baracca avec le buraten!!!
sfascia carrozze: Si, però prima dovrei sbloccare il Suo numero sul mio citofono.
Dice che dovrei farlo?
IlConte: Un po’ rischioso dice?!
Non ha detto che si è convertito ed è mansueto?!
Un mansueto stracciapalle Ho capito
Ahahahahahahah
sfascia carrozze: Volendo potrei darLe il Suo di numero.
Lo vuole?
Lo puote chiamare qvando desidera.
Anzi me lo saluti, già chè c'è.
IlConte: Lei lo conosce ed ha vissuto quei fantastici momenti incendiari ... una bella storia di Ello con intervista anche immaginaria
Ahahahahahahah
Muoio!!!
IlConte: Ahahahahahahah
IlConte: No, grazie
Lo immagino stracciapalle e considerando la mia esigua altrui sopportazione ...
sfascia carrozze: Potrei sempre recensire il falò dei vinili, però.
IlConte: Sarebbe MERAVIGLIOSO!!!
Falloppio
Falloppio
Opera:
Recensione:
Fantastico!!!
Bella lettura di prima mattina, tra baguette, burro e marmellata.


sfascia carrozze: Qvindi Lei inzupperebbe le baguette (si ma quante?) dopo averle imburrate nella marmellata?
Ma quant'è grande stò barattolo, dico io?
Falloppio: 750 grammi ..... slurp
Dislocation: Ma la baghett era fresca (stento ad immaginarti che scendi dal fornaio la mane presto a fornirti di fresca, anzi, calda baghett...), oppure era del giorno prima o, peggio, fu congelata in attesa di tempi migliori?
Falloppio: Vero. Tutte le mattine in Francia, sveglia alle 7:30 per uscire a comprare 4 "baghette". La colazione ha sempre priorità
Dislocation: In CORSO Francia?
Falloppio: Ma zioprete....!!! Che te sei magnato Disloco-Diacolo
Falloppio: Disloco-Discolo
Dislocation: Trenette al pesto con fagiolini e patate. Grammi 700.
Falloppio: 700.....???!!! Metto in pausa la dieta
Dislocation: Appena bastanti.
zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «....». Vedi la vecchia versione White Album - The Beatles - recensione Versione 2


omahaceleb
omahaceleb
Opera:
Recensione:
Oh daje apriteve un blog.


Falloppio
Falloppio
Opera:
Recensione:
Zaire, ti racconto questa. Nel 2000 ero ospite a Cuernavaca (Mexico DF) da un amico d'infanzia. Mentre preparavamo cena, sulla cucina, correva a tutta velocità una cucaracha. Come te, gli scarafaggi mi fanno impressione. Urlo in italiano "aaarrgggggghhhh!!!'. Giovannino, il mio amico, si ferma, osserva l'essere immondo che corre. Lo guarda andare sotto il frigorifero e mi dice 'non c'è più '. 'Come non c'è più? È andata lì sotto...!'. 'No tranquillo, non c'è più '. Negazionista all'estremo.


zaireeka: Comunque questo maledetto scarafaggio è davvero un mistero, gli ho messo una pantofola con tutto il mio peso sopra in testa e quando sono andato a vedere sotto era sparito e sotto la scarpa non c’era la minima traccia di lui. Direi quasi un fatto inquietante 😳
Falloppio: Tranquillo, non c'è più... 😄😄😄
sfascia carrozze: Perdoni la DeDomanda:
ma che Lei seppia, come si urlerebbe viceversa "aaarrgggggghhhh!!!" in linguamadre Cuernavachichiana (Mexico DF)?
Falloppio: Holaaaarrgggggghhhh
123asterisco: Pensai anch'io alla arguta domanda di sphasha, allorquando m'accadde di leggere lo vostro commento, Falloppius. Ma, con meco medesimo ringalluzzitomi, con ciò stesso mi tacqui, subodorando la sonora perculatio.
Falloppio: Ho lanciato l'amo e Sfascia abbocca.... ahahahah
123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Ahiahi! Non avevi detto che le recensioni inviate non si cambiano?

Diciamo che in linea di principio sarei d'accordo con lector, se non fosse che le altre recensioni su questo disco sono bruttine, mentre la tua è (era) ben migliore. Boh.


zaireeka: Io la ho cancellata, non cambiata. È diverso 😉
123asterisco: Bel modo di rigirare la frittata, mio caro!
zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
😂😂😂😂


zaireeka: La quadrupla risata andava sopra..
zappp
zappp
Opera:
Recensione:
Stanotte ero troppo rimbambito per leggere la recensione, arrivo ora è vedo é cancellata. Motivo? Troppi doppioni. Quindi se qualcuno si iscrive a debaser e conosce solo Beatles e Rolling Stones non può scrivere perché il posto é occupato? O altresì non può scrivere a meno che non sia originale? All’autore: hai cancellato e secondo me hai fatto una cazzata. Il tuo scritto era tuo e solo tuo, quindi meritevole di rispetto. Chi non vuol leggere l’ennesimo scritto sull’album bianco, può passare oltre, mica é obbligato. Non vedo il problema, anzi, é crearseli i problemi, che la vita é già di suo così complicata.


zaireeka: Ma no dai, la recensione è li, a portata di mano, basta seguire il link. La mia è stata una scelta libera e in fondo trovo la soluzione che ho trovato abbastanza originale e molto divertente 🙂
zaireeka: Se ti va leggila e fammi sapere che ne pensi
iside: se avesse lasciato la prima versione io non l'avrei mai letta. l'escamotage creato da @[zaireeka] è stato grandioso altro che 4 Lp suonati contemporaneamente in diretta streaming dai quattro angoli del mondo Flaming lips zaireeka full vinyl
zappp: La leggerò seguendo il link
zaireeka: @[iside] Incredibile, addirittura “grandioso”, è il più grande attestato di stima che sono sentito fare da te in tutti questi anni. Incredibile 😂
lector: Non era certo mia intenzione far cancellare la recensione al nostro buon @[zaireeka] , che - oltretutto - apprezzo moltissimo come recensore. E' stato per onestà intellettuale che ho ripetuto, qui, quanto ho detto sotto altre recensioni di Beatles, EL&P, Battisti che ultimamente (ma è fatto ciclico) "infestano" la casapagina.
La questione è vecchia e ri-ri-ri-ribadita. Ognuno ha la sua posizione in merito e la ribadisce, di tanto in tanto, come faccio io.
zaireeka: Sire, pensavo di scrivere una recensione su Tago Mago (su tutto l’album, no su un solo pezzo). Ce ne sono già 6... Posso?? 😉
zaireeka: Comunque a parte gli scherzi ho apprezzato tantissimo la tua onestà intelletuale. Quello che pensi me lo puoi/devi sempre, sempre. Non ti fare proprio problemi con me 🙂
zaireeka: Me lo puoi/devi dire sempre
lector: Sarà una splendida occasione per sentirmi bestemmiare in turkmeno! 🤪😵🤯😱
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Beh, insomma... talmente particolare e scritta bene che si può perdonare ad un vecchio Nobile del sito pure l’ennesima. Perché il nonnismo è giusto, si sa.
Il gruppo più importante di sempre.
SuL valore dei Bitols, su ciò che hanno rappresentato, sulla loro influenza su gruppi di ogni tipo (Black Sabbath for exempol) anche molto lontani musicalmente ci vorrebbe solo un coglione senza senso e bastian contrario per natura... a dire il contrario. Più che un gruppo, una sinergia di emozioni/accadimenti senza confronti. Smaniosi rocher prima all’inizio, favolosi canzonettari beat all’inizio, psichedelici e armoniosi e heavy dopo ... ogni volta che ci penso è incredibile ciò che hanno fatto unito alla qualità delle loro opere.

Ma sono troppo i Bitols per debaser... anche se ricordarli è sempre Nobile...
Lennon/McCartney fuori classifica come autori.
Poi arriverà pure quello, vedi sopra, che dice “sopravvalutati”
Ahahahahahahah.


IlConte: *prima dell’inizio

Telefono sorry
IlConte: Non appaiono le stellette... quindi è la prima che leggo...
vedi...
zaireeka: Ti ringrazio.. Ma quale? La prima o la seconda versione? ;-)
IlConte: Il confronto con i Beach Boys non l’ho capito ma non mi interessa... i confronti li ho sempre odiati nella musica
Senso zero
IlConte: In che senso?!
Quella dello scarafaggio in casa...
Ce ne sono altre?!
zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
😂. No, intendo quella in questa pagina per chi abbondantemente gia conosce l’album bianco o la versione per profani (o comunque appassionati dei Beatles) al link?


macmaranza
macmaranza
Opera:
Recensione:
Ma il mondo, non s'era fermato per un momento?


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Io però non capisco il perché di queste associazioni agli scarafaggi ... è un errore che si tramanda di generazione in generazione ...


Martello: Beatles in inglese vuol dire scarafaggi.
IlConte: Ahahahahahahah vero Fede!!!
IlConte: La storia del Nome non c’entra una beata
fedezan76: @[Martello] in inglese sarebbe beetle e significa coleottero. Beatles deriva da Beat.
Martello: Mi pareva significasse scarafaggi...vabbè, errare umanus
IlConte: Si legge ovunque così infatti in realtà la storia del nome è un po’ diversa e al solito un po’ contorta
Martello: Non ce la faccio...troppi ricordi...
dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
Non sono riuscito a leggerla tutta, magari in settimana la finisco e voto, ok?


zaireeka: Ma si, tranquillo, sta sempre qua, quando vuoi 🙂
nix
nix
Opera:
Recensione:
Quest'estate per me è stata sfortunatissima. Mi sono fratturato il polso e ho dovuto passare 3/4 del tempo seduto su una sedia a far nulla.
Per caso però mi è capitato di riascoltare l'album bianco, e anche il NON DISCO "Smile" dei Beach Boys.
Scusate la banalità del mio commento, ma sono così mal messo che non mi viene di meglio (e così offro il fianco ai miei adorati odiatori, che mi massacreranno, o, peggio, mi ignoreranno).
Beh, l'album bianco è stato bello riascoltarlo. I Beatles erano ormai desiderosissimi di sciogliersi e di proseguire ognuno per i cazzi propri. La tensione centrifuga nel disco è palpabile (diomio che banalità, perdonatemi). Erano diventati una formazione di imbattibili "artigiani del pop costruito e realizzato in studio".
Questa caratteristica di "superbo artigianato" dello studio di registrazione li accomuna ai Beach Boys (pur, questi ultimi, ancora in grado di fare gandi performance dal vivo, ma la loro capacità di costruire meraviglie sonore in uno studio di registrazione pare fosse superiore, all'epoca).
E, insomma, "artigianato da studio" o no, l'album bianco, per me, rimane uno scrigno pieno di musica bellissima, caotica, c'è di tutto lì dentro, ma pur sempre bellissima.
"Smile" dei Beach Boys invece non esiste. E' un insieme di splendidi bozzetti di qualcosa che avrebbe dovuto diventare un disco, l'ambizione di Brian Wilson era quella di realizzare il loro capolavoro. Ma poi mancò la fase finale di sintesi a causa dell'abbandono del progetto. Quello che Smile sarebbe dovuto essere, si può solo vagamente intuire. L'opera sostanzialmente non esiste. Che peccato.
Comunque restanono, di quelle sessioni, Good Vibration e Surf's Up, che si aggiungono a quella meraviglia dal titolo di "Pet Sounds".
E così Beatles e Beach Boys mi hanno tenuto compagnia in un'estate d'inferno. Li adoro entrambi per la superbia della loro fantasia e capacità compositiva.
zaireeka fa parte del gruppo delle voci (o penne, o tastiere) di valore di Debaser, e quindi invio le mie 5 stelle per questo semplice richiamo ad una buona recensione più vecchia, su un'opera meravigliosa come l'album bianco.
A risentirci in tempi per me migliori.


nix: a proposito, sul discorso dell'"artigianato pop da studio di registazione", richiamo e consiglio un eccellente libro pubblicato dalla torinese EDT nel 2016: "I Primi 4 Secondi Di Revolver", scritto da Gianfranco Salvatore.
zaireeka: Bellissimo commento e grazie per il cinsigkio
Dislocation: Quoto @[nix] in tutto e per tuto, perdio, nenache una parola fuori posto.
Mentre molti album beatlesiani, ed in primis Revolver ed il Bianco, sono costruiti, letteralmente, ad arte, anche ad ascolti moooolto approfonditi risulta chiaro che il paragone coni due/tre dischi degni di nota dei Beach Boys è assolutamente e definitivamente impietoso.
Ora, lo so che mi si dirà che sono il solito bitolsiano fondamentalista, che con me non si può parlare se si discute di bitols, lo so, ed in parte può essere vero. ma, perdio,non mi si venga a raccontare che si può fare un paragone minimamente costruttivo tra questo disco, od anche Revolver, e lasciam perdere il Sergente, ed un operetta semisgangherata come Smile o, peggio, quel capolavoro di sopravvalutazione che risponde al nome di Pet Sounds. Per molte ragioni, vieppiù: non foss'altro perché i Bitols almeno, nella loro limitazione dal punto di vista tecnico.strumentistico, almeno gli strumenti li prendevano in mano e li suonavano... andatevi un po' a prendere in mano la copertina di Pet Sounds ed ammirate un po' la lista di "collaboratori" tra cui gli immortali della Wrecking Crew, e contate sul fatto che, tranne il gande Wil, i BB toccavano i loro strumenti solo per girare i playback in tv, troppo impegnati tra ragazze, piscine, coca e tequila.
Eppoi, eppoi, dai, i BB erano l'azienda a nome collettivo di Wilson, i Bitols qualcosa di più, se non altro come amalgama di gruppo.
E qui @[lector] mi rinfaccia che i Bitols erano l'azienda di L&McC, è pur vero, ma la conduzione mìnon era così derrea come con i BB, così monomandataria....
E non mi tirate fuori che i Bitols erano l'azienda di George Martin, non ho voglia di ridere, fa ancora troppo caldo.
E lo so che mi tirerò addosso gli improper del comandante @[Carlos] , checcevoifà...
Ascolto...
zaireeka: “un operetta semisgangherata come Smile o, peggio, quel capolavoro di sopravvalutazione che risponde al nome di Pet Sounds”???? Ma stiamo scherzando??????? Per me bitols e bic bois in quegli anni sono stati entrambi grandissimi dal punto di vista compositivo. Ma Brian Wilson da solo probabilmente non aveva rivali come compositore. Avrebbe forse dovuto nascere nell’800 per farlo capire a tutte. Quelle dei Beatles sono straordinarie canzoni, ma comunque canzoni, alcune di BW molto di piu, erano (sono) dei pezzi di musica “classica”
zaireeka: Questo brano pensi davvero possa essere definito da operetta sgsngherata The Beach Boys Surf's Up
Dislocation: Ma, Zaire, permettimi di chiamarti fa quel gaglioffo di @[Falloppio] , io non sto affermando l'inettitudine di BW come compositore, tut'altro, lo stesso McCartney concepì le sue parti di Rubber Soul e Revolver come risposte all'opera di BW. Solo che il suo genio, il suo talento nella scrittura e nell'esposizione lo trovavno solo soletto nella realtà a cinque/sei teste dei BB, e possiamo, dài, orsù, alfine affermare che senz'altro, vuoi per le sue note problematiche pschiatriche, il Nostro non si sia MAI e ripeto MAI potuto esprimere davvero al meglio.
BW da solo superiore a tutti? Non l'ha mai dimostrato appieno, e sospetto che non fu colpa sua...lui era sinceramente dispiaciuto che gli altri BB non lo considerassero altro che nel momento dell'incisione e soffriva per la loro pochezza a livello prsonale e spirituale, nonché, e l'ha ammesso spesso, non poteva sopportare di trovarsi in sla d'incisione con quattro svogliati incapaci e pigri.. questo senz'altro lo limitò molto, ma vai poi a sapere.....
La diatriba finale che tu carinamente proponi lascia, secondo me, il tempo che trova. potremo star qui ore ed ore, magari piacevolmente, ad enumerarci le canzoni dei 4 o dei BB che consideriamo superiori a quelle degli altri, ma via, ci siam capiti, mica è il caso, no?
Ti abbraccio, ma, covidianamente, da un metro.
Falloppio: Gaglioffo....
Dislocation: Gaglioffo mi piace, che poeta che sei.
zaireeka: BW secondo me era allora “fatto di musica” , aveva la musica che lo possedeva letteralmente, alcune cose che ha scritto hanno qualcosa di “divino” , senza nulla togliere alle canzoni dei Beatles che io comunque considero la più grande band della storia . Riguardo gli altri non sono molto d’accordo che fossero dei fancazzisti senza talento e privi di professionalita. Basta sentire certe cose che hanno scritto Carl Wilson e sopratutto Dennis Wilson Time
lector: Io a @[Dislocation] ci voglio bene.
Quasi come se fosse uno normale.
Certo, ci ha la sua età, e quando gli si scuoce il semolino o dimentica le pasticche poi gli parte la trebisonda e comincia a spararle grosse, che ci vuoi fare.....
Ditegli di sì, poi prende sonno, e il giorno dopo eccolo lì a giocare con le paperette di nuovo vispo e giulivo come se niente fosse!
Che ci vuoi fare, gli si vuole bene.......
lector:
River Song
Sempre a proposito di "comprimari"....
Il povero Dennis. Un disco bellissimo, un padre manager e padrone, un fratello genio e folle, il più grande gruppo Pop di tutti i tempi (si il più grande!), due autostoppiste carine e pericolose, un assassino folle, il surf, l'Oceano, paura e sensi di colpa e alcool e droga, ed una barca......
Dislocation: Caro professore, capisco tu voglia distogliere l'attenzione degli astanti dalla tua, lo dico con umana compassione e vera empatia nei tuoi confronti, orrenda situazione, la quale mi pregio di contare amche tra le mie esperienze, ondepercui ne parlo con cognizione di causa.
E' vieppiù chiaro alle folle che l'effluvio proveniente dai pannolini della tua splendida progenie ancora, dopo tempo, ha per sempre compromesso le tue già flebili facoltà psichiche e le conseguenti possibilità a livello di ragionamento spicciolo. Questo è chiaramente rappresentato dalle tue invereconde, quanto inopportune, affermazioni di cui sopra,ormai scolpite nella pietra, di cui non rimembrerò, per pudicizia, alcunché ad alcuno.
I molteplici impegni di cui la tua giornata è pregna ti sottraggono energie preziose, dall'accompagnare nei giochi l'infanzia da te procreata all'adornare i locali della tua avita magione con cornetti rossi portafortuna o mazzi di peperoncino appesi alle soglie d'ogni porta, nonché annoiare a morte la tua consorte che, già pentita per averti chiesto un coito coniugale, si sorbisce ogni volta una tua dotta disamina sul significato dellìatto contronatura nelle sfumature più abbiette dell'Antico Testamento.
Comprendiamo la durezza della tua esistenza, peraltro, e preoccupati ci poniamo la fatal domanda: "Quanto potrà durare?" in maniera impropria, in quanto poi ci rendiamo subito conto che, invero, la tua salute mentale ha già tolto le ancore e viaggia insicura nelle notti del mar dei Sargassi.
Questo per chiederti, in breve: "Macchemminchiaddici?"
E ora ti saluto, devo lavare le paperelle che si son defecate addosso al solo ascolto della prima facciata di Smile, checcevoiffà, sono meccartneiane fino al, ehm, midollo....
Il semolino, perdio, il semolino che va sul fuoco!!!
Dislocation: Tra i solchi della mia copia di Pacific Ocean Blue ci painto ormai il basilico, da quanto li ho consumati. Disco, a io modesto parere, ben superiore alle due opere più declamate dei BB ed anche a qualcosa di BW. gran disco, inzomma.
Dislocation: @[zaireeka] Sull'effettiva, pochissima voglia di realizzare e, conseguentemente, ancor minore trasporto nel lavoro, ti rimando ad un bel documentario sulla "Wrecking Crew", il gruppo di musicisti che, tra la fine dei 50 e quella dei 60, fu usato negli States per la realizzazione di centinaia, di dischi degli artisti più svariati, da Elvis ai gruppi vocali neri, masculi o fimmene, ed anche molta roba dei BB tra cui, già detto, anche Pet Sounds. Ora, chiunque ha usato i turnisti per incidere un disco, e loro sono stati davvero ovunque, nella discografia USA del periodo, ma senti le loro affermazioni sulle sessions coi BB, lo dicono chiaro che non c'era mai nessuno, solo il vecchio BW che soprintendeva a tutto e tutto decideva, che loro ammiravano molto, dato che era l'unico musicista vero della band, mentre gli altri se la spassavano alla grande. i BB erano lui, e lui era i BB.
lector: Dislo, prendile quelle pillole!
E smettila di informarti su "Chi" e su Tg4, ti assicuro che per quanto riguarda la musica non sono molto attendibili.......
lector: La mia signora ha degli ottimi tappi per le orecchie......
Dislocation: Ma, come sarebbe, mi staresti adombrando la vaga ipotesi che "Chi" non sia del tutto attendibile? O che il TG4 sia, per dire, di parte? Mi cadono dei miti.
Falloppio: Occhio a quello che ti cade Dislo.....
Dislocation: 'Azz, mi si sfila il catetere.
lector: "Chi" è una Bibbia e Tg4 e il suo profeta! Ma Bìtolz e BiccBoiz sono roba da ggiovini...."Chi" e Tg4 sono troppo seri per queste cose!
Confaloni
Confaloni
Opera:
Recensione:
Interessante tirare in ballo uno scarafaggio volante con il White album dei Beatles. Un'idea originale che avvia una recensione impeccabile per una pietra miliare del rock (una delle tante a firma Beatles, aggiungerei senz'altro Revolver addi 1966) e in generale della musica del Novecento. E d'altronde cosa dire di nuovo su argomenti così dibattuti in passato da indurre un piccolo sentimento di rigetto? Tanto per dire, il White album presenta sottotraccia le tensioni interne dei quattro che non sono più solo i ragazzi di Liverpool, ma ormai quattro musicisti maturi con idee divergenti sul comporre musica al punto che lo stesso Ringo incide un suo brano (discreto) come Don't pass me by. E poi nell'album trovi un po' di tutto, dalla parodia del blues alla John Mayall (Yer blues) alla prima composizione di derivazione giamaicana da parte di un gruppo inglese bianco (Obladi' oblada' molto commerciale ma abile come pastiche reggae calypso ska). Fino a notare, sempre in tema di anticipazioni per la musica a venire, che Sexy Sadie ha una struttura rintracciabile tanto tempo dopo in Karma police dei Radiohead. Qualcuno qui obietta che si continua a discutere da decenni dei soliti gruppi e solisti, alcuni sono stati citati e ci aggiungerei anche Rolling Stones, Who, Bob Dylan, Jimi Hendrix, Leonard Cohen, Deep Purple, Clash, Talking Heads, Brian Eno, Bruce Springsteen, Prince e qui mi fermo per non occupare troppo spazio (ad altri lascio il compito di allungare la lista) . Ma vivaddio che sia così e qui mi arrischio in una previsione o scommessa : fra cento anni poco cambierà e fortunatamente ad essere dimenticate saranno le boy band come i coreani Bts (almeno così auspico...). Su questo mio vaticinio, però, non posso dire di poter scampare così a lungo per vedere come andrà a finire, anche se non mi dispiacerebbe utilizzare un'ipotetica macchina del tempo per trovarmi nel 2120...


Dislocation: Ma infatti, ti quoto e quasi del tutto.
Perché un astante qualunque del DeB dovrebbe recensire solo ed unicamente opere nuove o magari mai recensite (se nessuno le recensì forse un dubbio potrebbe prenderci alle spalle...) e perchemmai lo stesso dovrebbe astenersi nel commentare opere che di recensioni ne vantano ventitré?
L'importante è che chi critica lo faccia con cognizione di causa, con affermazioni documentate e ottimamente informate, senza spirito di contraddizione critica fine a se stessa ed in ultimo non rompa i coglioni con frasette di questa cippa del tipo "Darcsaid mi fa cagare, non ne posso più, l'ho sentito troppo...".
Se hai fatto indigestione di qualcosa non ce ne cale a tappo, son fatti tuoi, vogliamo leggere di un'opera in maniera nuova, costruttiva, magari anche ironica ma non al solo fine di distruggere un prodotto obiettivamente straconosciuto e straincensato solo per queste stesse ragioni.
Poi c'è il discorso dei gusti, e lì si finisce a gare di rutti.
L'unica cosetta su cui non posso passare sopra, e lo dico al @[Confaloni] da vecchissimo fan irriducible dei Quattro, con un sorriso a trentun denti (mi manca un molare...), è che Obladi Oblada, di cui egli, troppo buono, volle ricercare le radici nel reggae nello ska, è in realtà una ciofeca inestimabile, davvero una cagata a cui gli anni che passano fanno sempre peggio, davvero una merdina. Ma tutto si perdona all'autore di Hey Jude, di Let it be e di Helter Skelter.
Confaloni: La cosa incredibile è che nel White album, autentica miniera di gemme preziose convivano due brani così diversi fra loro da non credersi ovvero Obladi oblada e Revolution n. 9. Tenerli o scartarli (come avrei fatto io)? Ma i Beatles si potevano permettere il lusso di fare di tutto...
Dislocation: Eggià, avevano tolto il tappo, come si dice...
tia
tia Presidénte onoràrio
Opera:
Recensione:
.


Falloppio: Ci sono certi commenti che lasciano a bocca aperta.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di White Album è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link