hjhhjij e i suoi ascolti

hjhhjij

hjhhjij : Il Rock Blues acidulo e

| DeRango™: 4.25

Il Rock Blues acidulo e un po' stralunato di Peter Bardens, pezzo bellissimo Pete Bardens - Don't Goof With A Spook


Stanlio: wow
hjhhjij

hjhhjij : Peter Hammill - Dropping The

| DeRango™: 6.84

Peter Hammill - Dropping The Torch Ritiriamo fuori anche lo splendido e sottovalutato Hammill acustico e più classicamente cantautorale che non tanto raramente troviamo nei suoi dischi solisti.


Battlegods: Tipo quella colossale "Modern" ?!
hjhhjij: Be "Modern" no, mi pare lontana da un cantautorato acustico classico. Che poi sia colossale è un altro discorso. Parlo di canzoni-bozzetti come questa, molto scarna, che Hammill era straordinario anche quando scriveva cose semplici, tutto emozione e interpretazione, anche togliendosi la vena teatrale, folle e istrionica.
sergio60: per me è un caso da studiare...nel senso che una mente cosi lucida e performer cosi completo non abbia i dovuti riconoscimenti è una vera ingiustizia,ditemi un lp suo o dei vdgg che ha il potere di "ammorbare" l'ascoltatore.....in ogni caso lo ascolti con interesse e trovi sempre qualcosa per cui lo vai a risentire....
hjhhjij

hjhhjij : Principal Edwards Magic Theatre.-Soundrack,1969 (full

| DeRango™: 8.92

Principal Edwards Magic Theatre.-Soundrack,1969 (full album) Cosa sarebbe accaduto se William Shakespeare durante la declamazione di una sua poesia, e in piena atmosfera da antica tradizione letteraria/musicale inglese, avesse deciso di imbracciare una chitarra elettrica e cominciare a suonare Rock-Blues, con tanto di assolo ? Ecco, esattamente ciò che accade in "Third Sonnet to Sundry Notes of Music" che è anche "Shakespeare recitato, musicato e cantato con musiche richiamanti echi d'antica britannia che improvvisamente esplode in riff e vocalità rock-blues". Ma nient'altro qui dentro batte "Pinky:A Mystery Cycle": Piece teatrale psichedelica, Reneissance haslamiani ante-litteram, teatro e acid-psych-folk-rock diventano una cosa sola, tra maschere (vedere filmati delle esibizioni live), recitati, la voce di Viv che trasporta in tempi lontani e l' esaltazione ancestrale della mistica magia della natura, con un'atmosfera che racchiude tutto il credo di questa ricca e originalissima ensemble di colti studenti inglesi/britannici, con tanto di strepitoso, nella parte atmosferica più che mai, assolo d'elettrica di Root Cartwright, grande chitarrista oltre che principale autore delle musiche del gruppo. E niente, continuerò a sponsorizzare fino alla follia questo album e il successivo, altrettanto favoloso.


aleradio: …
hjhhjij: Ecco, sei un grande Ale, hai sintetizzato le mie sbrodolate con una semplice immagine, che è perfetta (a parte il giubbottino di pelle che non c'entra niente) e che da oggi userò sempre per descrivere questo brano dei Principal Edwards. "Cos'è Third Sonnet to Sundry Notes of Music ?" Ecco, è la foto che ha messo aleradio, precisa precisa, ma senza giubbotto XD Stupenda Ale.
hjhhjij: Ma poi i testi. I testi sono tutti da godere, il recital finale di Pinky e "The Death of Don Quixote", davvero eccellenti. Tutti da godere.
luludia: Ho assaggiato: niente male...
hjhhjij: Gustatelo, è un piatto ricco (per me avrebbe quasi potuto essere un altro "In the Court" vista la sua particolarità, oh è del '69 anche lui eh). Fanno sicuramente per te in ogni caso qui dal vivo Principal Edwards Magic Theatre - French TV 1969 rende meglio la loro fusione tra musica e teatro-recital britannico, con movenze, idee, trucchi e maschere che anticipano Osanna e Genesis di un bel paio d'anni abbondanti. Musica, interpretazione figurativa…
hjhhjij: Anche col misticismo naturalista di Pinky. Anzi li è proprio l'apice e ringrazio che sul tubo ci siano delle immagini dal vivo.
luludia: Grazie per la dritta...
IlConte: Mmmmmmmhhhh stasera ascolto...
hjhhjij: Poi dimmi, sono curioso di sapere che ne pensi. Certamente almeno due-tre pezzi possono piacerti. Cose come "The Death of Don Quixote" invece non credo siano nelle tue corde. Vedi te, anzi senti te :D
proggen_ait94: Scrivevi qualcos'altro ed era una rece! :)
hjhhjij: Ahahahahha ho preso la mano, pensa volevo dire due cose anche su Don Quixote
CosmicJocker: Wow!!
sergio60: u8n'altra gemma del folk britannico....il bello che sembra non finiscano mai ..ogni tanto ne esce uno da chissà quale scaffale ,ottimo ...veramente
luludia: Evviva gli scaffali, i cassetti, le cantine...
hjhhjij: Ogni apprezzamento per me è una soddisfazione. Questi non sono tipo i "minori" belli e bravi magari ma senza quella scintilla in più no questi sono tra i "minori" (ahahahahahahahah) che stanno veramente alla pari dei grandi nomi se non al di sopra dei grandi nomi (dipende dal grande nome).
Battlegods: Preziosi da piangere.
hjhhjij

hjhhjij : Various Artists - No New

| DeRango™: 9.42

Various Artists - No New York Le urla supergroovy di Chance mi fecero impazzire al primo ascolto.


Battlegods: Che attacco "Dish it out" !
hjhhjij

hjhhjij : Mark Isham - A dream

| DeRango™: 6.02

Mark Isham - A dream of three acrobats.wmv Un disco bellissimo, di uno che ci sa fare. Musica così tipicamente eighties di quest'uomo che infatti in quegli anni troviamo un po' ovunque e un po' con chiunque, parlando di quella cerchia di gente e di quel tipo di musica.


Stanlio: questo album e altri due di Isham (Castalia, Tibet) li ho ascoltati a lungo e niente...
hjhhjij: Ma questo è "Castalia" XD
Stanlio: ooops ehm, era Vapor Drawings...
hjhhjij: Io comunque, a parte sentirlo nelle varie sue partecipazioni in dischi altrui, di lui ho ascoltato soltanto questo (a parte, nel bene o nel male, alcune soundtrack sparse qua e la negli anni, anche recenti), considerato uno dei suoi migliori e capisco perché, davvero molto bello. Molto molto.
Dan Erre: Castalia è il mio preferito e ho il cd
hjhhjij

hjhhjij : Quando metti questa Richard Thompson

| DeRango™: 6.62

Quando metti questa Richard Thompson - Two Left Feet come suoneria del nuovo cellulare di tuo padre.


Kotatsu: E tuo padre cosa ha fatto? Ti ha messo il Pulcino Pio come suoneria del tuo cellulare?
hjhhjij: Ovviamente non potrebbe mai accedere alla mia proprietà XD Il bello è che gli è piaciuta un casino. Thompson dico, non il pulcino.
sergio60: bhe..che dire,io metterei the widow of westmoreland dei fairport convention è allegra e saltellante come questa però ha un motivetto molto accattivante
sergio60: ah...dimenticavo...per la suoneria potrebbe andare bene "la pelosa de ninetta" un grosso successo popolare degli anni settanta,becera e ridanciana seconda solo a berta degli squallor.....provate a cercarla nel web....o riderete a crepapelle o mi manderete gentilmente a quel paese!!!!
sergio60: in quanto miglior disco opterei per henry the human fly, molto intrigante ...si....
hjhhjij: Ognuno al suo, ne ha fatti a bizzeffe di stupendi.
imasoulman: e chi è? (non tuo padre, 'sto Richard Thompson)
hjhhjij: Un cantautore inglese, a te non piacerebbe, buono solo per musichette da cellulare infatti, tipo questa.
hellraiser: Bella, e ci sta bene come suoneria, non conoscevo sto pezzo e album
hjhhjij: Guarda, recuperalo, è il suo solista (solista nel senso senza Linda) più bello, uno dei miei dischi preferiti degli anni '80. Capolavoro di ispirazione sublime.
hjhhjij

hjhhjij : Joni Mitchell - Refuge Of

| DeRango™: 18.45

Joni Mitchell - Refuge Of The Roads Dopo anni di ascolti resta ancora una delle canzoni più belle che abbia mai ascoltato.


hellraiser: Donna di gran classe e talento
IlConte: Pur ascoltandola poco su Joni c'è poco da dire... se non che e' tra le grandissime di sempre !
hjhhjij: Ehh, poi questo album. Per me qui raggiunge la perfezione, come compositrice, come cantante, come cantautrice. Autobiografico a manetta, più di quanto lo fosse stato "Blue" o altri brani del passato. Disco sentitissimo, forte della prima collaborazione con Jaco, sentilo come sostituisce una qualsiasi chitarra solista in questo pezzo, sentilo come canta la melodia del pezzo in un botta e risposta immenso con Joni. E prima di questo brano, altri due almeno ancora più belli,…
SalvaDM: Album assurdo, non c'è un solo pezzo che sia meno che stupendo. Il mio preferito della Mitchell. P.S. La copertina è bellissima!
hjhhjij: Concordo su tutto.
IlConte: Ho solo "Clouds" e "Blue" ... lo prendo...
hjhhjij: Quindi ti sei perso la sua svolta Jazz ;) Ocho, dal '75 al 1980 è un bel po' di roba buona. Poi ho "Clouds" e "Blue" (soprattutto quest'ultimo) hai detto poco, sono già due capolavori, come lo è "Ladies on the Canyon". Ti consiglio anche lo spartiacque "Court and Spark" (1974) disco POP con una perfezione commovente nella scrittura e negli arrangiamenti, con le influenze pop-rock-folk che cominciano a incontrarsi con gustose influenze Jazz che…
hjhhjij: Vogliamo parlare di Joni che canta "Coyote" al concerto d'addio della Band ? Quella versione speciale di "Coyote" suonata assieme a "The Band" al completo non ha prezzo.
IlConte: Ahah, grazie Nobile piano piano, ma neanche tanto, arrivo!
hjhhjij: Piano piano, certo, gustateli con calma. Ma parti da questo, perché è un album universale, perfetto, quello da cui chiunque può partire volendo approfondire la Roberta. La pietra miliare. Gli arrangiamenti ti piaceranno, c'è tutto un gran lavoro di chitarre ritmiche che si incastrano in sottofondo (le acustiche e l'elettrica di Carlton), la sezione ritmica, quando c'è Pastorius il basso freetless ad incantare (anche un Pastorius "normalizzato" come quello di "Black Crow" è irresistibile) e…
IlConte: "Last Waltz"?
hjhhjij: Esatto. Live/Evento/Film/Disco EPOCALE, per altro. Eccola qui Joni Mitchell - Coyote (The Last Waltz)
IlConte: Ah beh questo ho anche il Dvd. E' risaputo il mio "non amore" per Dylan (ma mica sono imbecille la sua importanza storica-musicale e' enorme non conta il piacere personale e poi insieme alla mia Stairway la mia canzone del cuore e' ironia della sorte, la Sua "Knocking ....). Un amico più grande tanto tanto tempo fa mi "obbligo'" a conoscere "La Band" e gliene sarò' sempre grato!
IlConte: Sai vero che "Going to California" più che un omaggio alla regione era un tributo d'amore di Page e Plant per Joni...
hjhhjij: Perché la Band per fortuna era troppo grande per essere solo un'entità spalla a Dylan, personalità troppo forti, songwriter troppo abili, e l'hanno dimostrato. No Conte non sapevo che "Going to California" fosse un omaggio a Joni, che bella cosa. "Hey, Joni" dei Sonic Youth è un'altra comunque ;) Leggenda.
hjhhjij

hjhhjij : ~The Soft Boys ~ Live

| DeRango™: 1.13

~The Soft Boys ~ Live at the Portland Arms (full album) Agli albori del ritorno della psichedelia di Cambridge. Live at Portland Arms 1978. Divertentissimo live "grezzo".


Battlegods: Di loro conosco l'album con i due vecchi pupazzi sugli scogli. Qui mi sembra non ci siano pezzi di quel disco.
hjhhjij: No perché quello è il secondo (e ultimo ufficiale in studio prima della reunion) del 1980. Questo era ancora prima del primo disco in studio. Seguiva un ep di esordio e poco altro. Live del 1978 ma rilasciato soltanto nel 1983 su cassetta e nel 1987 su LP. Ci sono anche pezzi rock'n roll classici o soul o traditional rifatti da loro. Se non sbaglio sono appena 6 i pezzi scritti da Hitchcock, che poi…
hjhhjij: Altrove (nelle outtakes e raccolte di rarità uscite già negli anni '80) si trovano anche delle belle cover dei Pink Floyd/Barrett ("Astronomy Domine" "Vegetable Man"). Non poteva che ricominciare tutto da Cambridge, con Robyn Hitchcock.
hjhhjij: Ah. L'album con i due vecchi pupazzi sugli scogli è sui bordi del capolavoro per il sottoscritto. Album fondamentale, importantissimo nel movimento neo-psichedelico e molto influente anche su altri gruppi. Come i REM, in questo caso con i Byrds nome tutelare di entrambi.
Battlegods: Non mi venivano le date ma ero quasi sicuro fosse un album prima di quel bel capolavorino :) mi sembrava strano non contenesse "I wanna destroy you", "I got the hots"..
Battlegods: Uh, ma hai sentito "Nature boy" di Eden, postato ieri sera da lector? Un guru tipo La Monte Young, Riley.. siamo nel 1960..brividi e lacrime per quanto importante.
hjhhjij: Conosco Nat King Cole quindi a lui c'ero già arrivato. Dai è un classico immortale.
hjhhjij: Sicuramente in un ipotetico live del 1980-81 I Wanna ci sarebbe stata. "Capolavorino" è stupenda :D
hjhhjij

hjhhjij : Katrina & The Waves -

| DeRango™: 4.11

Katrina & The Waves - Walking On Sunshine Questo pezzo non è stato capito: è bellissimo. A patto certo di cantarlo così, sguaiato e cazzone come lui fry walking on sunshine (Futurama) Ecco. Basta anche tenere chiusi gli occhi e far finta che il video originale non esista. Pensate che nella scena del pop (psichedelico/stralunato o meno) di Cambridge loro e i Soft Boys hanno un denominatore comune (Kimberley Rew) e stavano negli stessi giri. Poi son diventati la band di Katrina l'americana e hanno cominciato a fare dischi, e ciao XD


Lauretta: Questa è bellissima, me la ricordo nel film alta fedeltà.
hjhhjij: Be dai, bellissima... Diciamo che è "Un tipo". Comunque ne esiste una priva versione, contenuta sul loro primo vero lp, del 1983, rilasciato solo in Canada, disco intitolato proprio "Walking on Sunshine". Kimberley Rew però proprio non era bravo quanto Robyn Hitchcock, c'è poco da fare.
hjhhjij: Ne esiste una prima, versione. Non priva XD
Bubi: Canzone che amo molto, che ascolto spesso in auto, insomma l'ascolti e ti piace, magari anche due o tre volte. Che ci vuoi fa' sono poppettaro.
hjhhjij: Io pure ho una bella anima pop. Ma loro non sono esattamente tra i miei preferiti. A parte questa canzone comunque, hanno fatto cose gradevoli e si, c'era sicuramente di molto peggio in giro, però anche di molto meglio.
Bubi: Secondo me ci vuole tutto, il blues e derivati, il progressive, il jazz, è anche il pop, così uno ha sempre la musica giusta per ogni stato d'animo. Ma l'hip pop o come cavolo si scrive non lo digerisco, neanche il metal.
hjhhjij

hjhhjij : Robyn Hitchcock - Acid Bird

| DeRango™: 9.26 Levitation   Isolabile

Robyn Hitchcock - Acid Bird E olè una grossa lacuna verrà pian piano colmata. Grande cantautore e artista questo, sano come un cuculo matto pure lui e con certi "spiriti" tutelari come poteva essere il contrario. Ha fondato i Ragazzi soffici a Cambridge, sarà un caso ? Naa...


Battlegods: Paura :)
hjhhjij: No dai nun te spaventà.
Battlegods: No mai hai tirato fuori uno che ha fatto la storia in silenzio. I primi 2 album li amo troppo!
Battlegods: Per fortuna Scaruffi ha fatto una pagina degna
hjhhjij: Vero. Una delle colonne della musica anni '80. I primi due da solo o con gli Egyptians di spalla ? :D "Fegmania!" di Robyn Hitchcock & the Egyptians è da brividi.
Battlegods: Almeno fino a "Globe of frogs" è da..paura :D
hjhhjij: Non posso ancora confermare ma in effetti di "Globe of Frogs" si dice sempre un gran bene.
Almotasim : I Often Dreams of Trains e Fegmania sono superlativi. Lui e'un barrettiano cronico con schegge di Beatles, specie Harrison.
hjhhjij: Concordo sul Barrettiano è per questo che mi ha stuzzicato all'inizio. Tutto l'immaginario di lui che va a Cambridge e forma un gruppo, sempre con in testa Syd, è splendido. Da solista e con gli Egyptians sto approfondendo. Ho ascoltato "Fegmania!" e si, superlativo andante con brio. Il resto verrà. Anche questo debutto solista è bellissimo.
Almotasim : Tra Fegmania! e I Often Dreams..., che amo entrambi tantissimo, comunque assegno la palma d'oro a I Often... per la scheggia harrisoniana ascolta "My favourite buildings": è una delle meraviglie dell'album. Often... è più intimista, più raccolto di Feg, con un songwriting unico, erede degno di Barrett e del passato "soffice".
hjhhjij: Non vedo l'ora.
Almotasim : C'è anche ironia, Barrett è più sardonico (e malinconico e visionario). Per me.
hjhhjij: Perché Hitchcock è sempre ovviamente stato un autore (e una persona) più consapevole e lucida del povero Barrett. Indubbiamente aveva una forte personalità sua, Robyn Hitchcock è Robyn Hitchcock, non ti salta mai in mente, ascoltandolo, di avere davanti un banale sosia di qualcun altro. Un cantautore e musicista completo e talentuosissimo, con uno stile suo e ben definito. Che poi si ispiri decisamente alla psichedelia e al pop acido dei '60, con Syd Barrett…
hjhhjij

hjhhjij : Joni Mitchell - The Boho

| DeRango™: 4.19

Joni Mitchell - The Boho Dance Perla un po' dimenticata della sua produzione, ma quanto è emozionante ?


Viceroy: Oh, io lo dico: per me The Hissing se la gioca con Blue e Hejira. Atmosfera unica
hjhhjij: Hai colto il punto: l'atmosfera di questo disco è indefinibile e meravigliosa, ne sono molto legato. Se la gioca certamente con "Hejira" che alla fine vince perché è una punta di perfezione inarrivabile. "Blue" è un capolavoro e un disco che amo molto ma francamente amo ancora di più la Mitchell Jazz, quindi fai te.
Viceroy: Diciamo che Hejira è un po' più profondo. Mh, peraltro dovrei approfondire la joni post-hejira. Merita?
hjhhjij: "Hejira" è più profondo, verissimo, ma anche questo non ci va leggero in quanto a profondità ;) Allora, merita ? Eh be, si direi di si, fino al 1980 è roba in continuo crescendo. Diciamo che finisce la fusione unica tra il folk e il jazz e si accentua la vena jazzistica. In pratica la Mitchell diventa sempre più compositrice Jazz, e pure tosta. "Don Juan's Reckless Daughter" è un disco molto più complesso (e…
Viceroy: Claro, grazie mille!
Lauretta: È il secondo che metti di questo disco, o no? Allora ci sta benissimo anche Harry's house. Un po' jazzata, splendida.
hjhhjij: "Un po'" jazzata ? E' il definitivo abbraccio al Jazz, c'è una cover di un pezzo jazz, una delle poche cose non scritte dalla Mitchell stessa in un suo disco :-) E certamente ci sta mia cara, ci stanno tutte volendo :D
WatermelonMan: Che poetessa la Mitchell...
hjhhjij: Poetessa, cantante, cantautrice, compositrice, musicista, tutto col "Che" davanti si intende.
WatermelonMan: É proprio così hjhhjij...
hjhhjij

hjhhjij : Joni Mitchell - Shades Of

| DeRango™: 7.32

Joni Mitchell - Shades Of Scarlet Conquering Credo sia una delle più belle melodie che la Mitchell abbia mai composto. Davvero struggente.


Lauretta: Tra le tante...
hjhhjij: Tra le tante, si.
sergio60: la sto ascoltando....si è un bel brano ,ma a me la mitchell proprio non "buca"ho due lp ma sono mingus e shadows and light,perchè molto jazz,per il resto questo tipo di artisti non fanno effetto ,parlo di j.taylor emmilou harris, laura nyro, jackson browne,perfino il buon graham nash mi è ostico....li trovo ..come dire .....inconcludenti ,le loro canzoni mi sembrano giri di accordi circolari senza un inizio o fine un pò come dire acqua che…
pietrasalata: Capisco. Non amo le classifiche in tema di gusti musicali. Per questo dirò che Joni Mitchell è molto "diversa" dagli autori / cantautori citati. Sono partito da un punto di vista molto simile al tuo ma oggi la amo e molto. Sono partito con Hejira del 1976 e da lì non mi sono più fermato. Consiglierei dopo Hejira, Blue del 1971 e Don Juan's Reckless Daughter del 1977. Se poi non va non va. Se…
hjhhjij

hjhhjij : Uno dei più grandi pezzi

| DeRango™: 8.49

Uno dei più grandi pezzi Funk-rock mai scritti (dalla stessa Davis come tutti gli altri suoi) Steppin in her I Miller shoes - Betty Davis @[IlConte] senti un po' questa, ha un tiro incredibile, tira via tutto, senti che roba.


IlConte: Lei e' grandissima, questo l'ho preso poco dopo essere entrato qui, uno dei primi investimenti debaseriani ahahah.
hjhhjij: Ohh, mi fa piacere sentirlo, grande.
sergio60: ciao....bhe ragazzi vi piace vincere facile eh? betty è stata un innovatrice,fu lei a mischiare il funk con il rock,e non sly stone,che la segui a ruota,solo che sly non ebbe pause lei invece ad uncerto punto si defilò l'essere moglie di m. davis la portò a un profilo più basso anche se influenzò non poco il più celebre consorte,dato che lei stessa esortò miles alla svolta jazz/rock dandogli consigli e dritte ...un bel tipo…
hjhhjij

hjhhjij : Victor o Victoria

| DeRango™: 0.00

hjhhjij

hjhhjij : 1 - The Untouchable One

| DeRango™: 5.23 Isolabile



Battlegods: COSA
hjhhjij: CHI XD
Battlegods: TUTTO
hjhhjij: Pazzesca eh ? A partire dalla chitarra di Matt Johnson. Almond qui all'apice sia per scrittura (scritto da lui e dal bassista Lee Jankinson) sia per interpretazione del pezzo. Anche come interprete (le cover sono tutte stupende da "Vision" di Hammill fino a "The Bulls" dove Brel si trasforma in un Hammill in vacanza in Spagna, passando per "Gloomy Sunday" "My Room" e l'estasi conclusiva di "Beat Out That Rhythm On A Drum") è al…
hjhhjij

hjhhjij : No ma, seriamente, il Venditti

| DeRango™: 10.05

No ma, seriamente, il Venditti post anni '70 l'ha mai scritta, ma anche solo per sbaglio, una canzone così bella ? corrado guzzanti - l'esondazione dell'aniene Ma fategliele scrive a Guzzanti le canzoni di Venditti. Già "G.R.A." era un capolavoro, ma questa mi mancava, è stupenda ahahahaha


hjhhjij: L'Aniene che esonda e spazza via il male e le ipocrisie della gente con la forza di un Dio Nordico, Aniene esondato metafora del degrado. Un capolavoro XD
IlConte: Guizzanti, fuori classifica!
hjhhjij

hjhhjij : Quanto mi piace però 'sta

| DeRango™: 11.00

Quanto mi piace però 'sta radio rock: torni a casa alle due di mattina e ti sciroppi "Aqualung" dei Jethro Tull (!) "London Colling" dei Clash e "Like a Rolling Stones" di Dylan. Embè.

hellraiser: Di che radio stai parlando Hj? So che da mezzanotte alle 6 di mattina tutte le notti radio Capital mette queste cose (in Capital Gold), ed in parte anche lungo la giornata...
hjhhjij: Radio Rock. Si chiama proprio così, però mi sa che si prende solo a Roma.
hjhhjij: Più che altro l'orario mi ha fatto sbroccare: London COLLING è stupendo...
Dan Erre: Anche "Like a rolling stoneS"...
hjhhjij: Ahahahahahahahah si stavo un po' fuori, è andata anche di lusso
Dan Erre: Conduci una vita troppo sregolata
hjhhjij: Tutto sex, drugs & rock'n roll.
Kotatsu: Temo che in effetti Radio Rock prenda solo laggiù. Qui al nord abbiamo Virgin Radio, ma ogniqualvolta qualcuno si sintonizzi la probabilità di beccare un pezzo dei Guns 'n' Roses è troppo alta... Quindi il gioco non vale la candela.
hjhhjij: Virgin radio a me fa cagare a livelli inimmaginabili ed è da altrettanto inimmaginabile tempo che non la ascolto.
Kotatsu: UELCOM TU DE SGIANGOOL
hjhhjij: Eh o Ganzirozzi o Led Zeppelin (che amo ma cazzo quest'estate vado nel Salento, piglia solo Virgin, 6 pezzi 4 dei Zeppelin, sul serio) e poi tagliano gli assoli no ? Porcogiuggiolo.
Kotatsu: Poi mandano a raffica queste "nuove canzoni ruocche per veri ruocchettari a cui piacciono le moto e le birre e amano il rutto libero". Se sei distratto non ti accorgi nemmeno quando finisce una ed inizia l'altra. Però la loro banalità fa sorridere, quindi se sei giù sono ottimi palliativi.
Kotatsu: È vera tra l'altro quello scempio degli assoli. Una volta hanno trasmesso Light My Fire ridotta. È stato antropologicamente interessante.
Kotatsu: "È vero", non "vera".
hjhhjij: Si mamma mia gli speaker ripetono le parole "Ruock" e "Rocher" circa 56 volte l'una al minuto. Secondo me sono dei recordman.
Kotatsu: E il 78% delle volte la parola "Ruoch" o "Ruocher" è immancabilmente preceduta da un orgoglioso "vero".
hjhhjij: Purissimo e levissimo.
heartshapedbox: Figa Radio rock Roma, altro che virgin radio!!!! Prima la ascoltavo spessissimo in streaming
Kotatsu: Mi avete messo curiosità, quasi quasi do un ascolto! :)
Kotatsu: Meglio di Virgin sarà di sicuro, non è che ci voglia molto... Perfino Rai FD5 è preferibile, benché prenda solo quando i pianeti di Andromeda formano un angolo di 33 gradi con la retta perpendicolare all'asse di Titano.
hjhhjij

hjhhjij : Ce li avevamo anche noi

| DeRango™: 11.37

Ce li avevamo anche noi i menestrelli che guardavano al folk tradizionale. Lui, saggiamente, guardava (anche) al folk tradizionale della Gran Bretagna. Angelo Branduardi - Gli alberi sono alti


algol: a giudicare dalla testa del buon albero gli alberi hanno messo radici nella sua teca cranica
hjhhjij: E son cresciuti alti.
algol: buon Angelo ... tastiera dimmerda
adrmb: Io durante l'ascolto -->
Dan Erre: Ora sta portando in giro "Alchemaya" (?) con Max Gazzè
sergio60: bhe branduardi l ha proposta in italiano,ma è una canzone gaelica se non ricordo male che in inglese è the tree as grow high una bellissima versione la puoi ascoltare sul disco dal vivo di alan stivell live in dublin,di branduardi ti consiglio confessioni di un malandrino,il testo è tratto da una omonima poesia di esenin(credo si scriva cosi)poeta russo di inizio 900.molto bella...forse la cosa migliore di branduardi
hjhhjij: Ehm grazie :-) ma non è che non conosca Branduardi eh ;) E si, in inglese è "The Trees They Grow So High" ballata britannica, non so se specificatamente di origine gaelica/celtica (l'hanno proposta irlandesi come Stivell, inglesi come i Pentangle o gli Steeleye Span, ma pure americani e, appunto, italiani, insomma tutti) ma comunque britannica. E comunque lo avevo detto li sotto il video XD
hjhhjij: Il live all'Olympia di Stivell contiene questo pezzo ed in effetti è un capolavoro.
Dan Erre: Certo, Esenin. Amico di Michalkov. Ma l'originale è superiore
Dan Erre: Volevo dire Majakovskij
hjhhjij

hjhhjij : @[BARRACUDA BLUE] avevi ragione: l'esordio

| DeRango™: 3.13

@[BARRACUDA BLUE] avevi ragione: l'esordio solista di Bardens è un buon lavoro. Magari non mi ha acceso la scintilla ma è bello. Poi la chicca sta alla fine, e mica lo sapevo. "The Original One" Peter Bardens - Homage to the God of Light Mi devo sentire il successivo, quello omonimo.


BARRACUDA BLUE: Gran bel disco, poco conosciuto, da qui si evince che la maggior parte delle idee contenute nell'esordio dei Camel erano sue
hjhhjij: Eh, pure in quelle poi inserite come bonus-track dell'esordio dei Camel, direi ;) Sicuramente la sua maggior esperienza ha avuto peso all'inizio del progetto Camel. Disco suonato in maniera impeccabile e divertente, gli mancano (a parte Homage) i pezzi con quel "passo" in più ma va bene. Un tassello della sua carriera che volevo davvero recuperare. Ma Linda Lewis è la voce della Homage originale ? Fighissimo. La conoscevo come corista/voce di "Aladdin Sane" o…
BARRACUDA BLUE: Linda Lewis era un prezzemolino, una delle grandi coriste del rock inglese, presente in innumerevoli albums, spesso insieme ad altre illustri colleghe come le Chanter Sisters e Sue e Sunny Glover
hjhhjij: E anche del secondo e omonimo disco solista di Bardens che ho ascoltato ora per la prima volta e, come prima impressione, è più figo e divertente del primo. Più R&Boso ma anche più cantautor/ballatoso. Bellissimo.
BARRACUDA BLUE: Ottimi dischi entrambi
hjhhjij: E, a proposito di coriste, stavo riascoltando Elton John l'altro giorno, di Madeleine Bell che mi dici ?
hjhhjij: Indubbiamente entrambi ottimi si.
hjhhjij: Comunque, notare la copertina del primo: altro che cammelli, questo andava a concubine.
hjhhjij

hjhhjij : Sir Lord Baltimore - Kingdom

| DeRango™: 5.20

Sir Lord Baltimore - Kingdom Come (1970) Full Album Ottimi, davvero belli grezzi e ruvidi.


IlConte: Uuuhhhh ragazzo! Tanto che non li sento ma ho i loro due veramente ottimi album!!!
hjhhjij: Eh si, son fighi.
Dandelion: Sempre piaciuti. E poi hanno fatto tanti album che conosco poco.
Dandelion: Ah no, scusate mi confondevo con i Kingdom Come (stesso nome!) di Lenny Wolf.
hjhhjij: In questo caso "Kingdom Come" è il nome dell'album.
hellraiser: Unici
hjhhjij: Immaginavo chissà perché che ti piacessero :)
hjhhjij

hjhhjij : Oggi "Buffy The Vampire Slayer"

| DeRango™: 0.50

Oggi "Buffy The Vampire Slayer" compie vent'anni dal suo esordio in tv. Vabbè dai... Auguri alla mia sputacchiera preferita, vi (non) voglio bene :-)

adrmb: Woooooooo E io ho ancora i tuoi papirozzi in sospeso, rip
hjhhjij: Mica scappano.
adrmb: Fu così che faluggi s'impossessò del sito e lo resettò.
hjhhjij: Ahahahahahhahahahahahahahahahahah Allora spicciati prima che faccia il colpo di stato.
hjhhjij

hjhhjij : Sono molto bravi, lo dissi

| DeRango™: 1.37

Sono molto bravi, lo dissi già quando misi la title-track di questo disco. Questo qui è un pezzone, anatema tagliente e incalzante. folco sbaglio - 06 - alberi senza radici - (storia di un pettirosso)


adrmb: Ma è disponibile solo digitalmente il disco? :(
hjhhjij: Temo di si, ma spero di sbagliarmi.
Dan Erre: "Però alla fine vi prego, non leccatevi le dita"... Geniale
hjhhjij: La canzone più bella del disco, caustica e sarcastica, assieme alla title-track e alla "Ballata di Iqubal". Io questi li tengo d'occhio.
iside: non ci trovo nulla di eccezionale, temi triti e ritriti.
adrmb: TRIGGERED
hjhhjij: Un cantautore può benissimo dire quello che pensa di determinate cose, non deve per forza inventarsi "temi nuovi". Niente di nuovo, ma ottimo pezzo. Ovviamente de gustibus.
hjhhjij: E comunque devi sempre fare il guastafeste, ecco.
hjhhjij: E sei vecchio.
iside: vecchio e rompicoioni
hjhhjij: Due cose che spesso vanno a braccetto.
hjhhjij

hjhhjij : light my fire / minnie

| DeRango™: 7.86

light my fire / minnie riperton feat jose feliciano Gli ultimi fuochi di Minnie Riperton, almeno sono stati grandi fuochi.


hjhhjij

hjhhjij : Sul deb c'è un Ninasimonismo

| DeRango™: 6.55

Sul deb c'è un Ninasimonismo in questi giorni che è esaltante Nina Simone - Don't Let Me Be Misunderstood


heartshapedbox: E menomale che non la conosceva bene nessuno.
hjhhjij: Io qualche suo disco ce l'ho e l'ho ascoltato molto bene. La adoro.
heartshapedbox: Su di te non avevo dubbi infatti
IlConte: Ma questa e'l'originale originale ?!
hjhhjij: Si, l'originale originale. La scrissero per lei che la incise ed interpretò nel 1964.
IlConte: Secondo me 54...
hjhhjij: Poi vennero le cover. Alcune (Animals, Julie Driscoll & Brian Auger) ottime, altre be... Famose, dai.
IlConte: Nel 64 la fecero gli animals, ma sicuramente sbaglio ahahah come sempre!
hjhhjij: No il suo primo album è del '58 o '59 ;)
IlConte: Be comunque fatta da lei scanna l'anima!!!!!!!!!
hjhhjij: Gli Animals l'hanno rifatta subito infatti. O quello stesso anno o l'anno dopo boh dovrei controllare per essere preciso.
hjhhjij: Esattamente Conte, esattamente.
Alfredo: Costello a metà anni '80
Alfredo: Merito dell'ascolto su Radio Tandem? :) Lei grande, ma non mi è mai piaciuta particolarmente, qualche sporadico ascolto e stop.
hjhhjij: Peccato. No che è Radio Tandem ? Non ho capito mi sa XD
Alfredo: Non è la radio dove va G insieme a Turk a fare la trasmissione? Si comunque quella radio la ahah
hjhhjij: Ah. Purtroppo mi sono perso la puntata ieri sera.
Alfredo: Hanno messo il pezzo della Simone che aveva postato Heart la settimana scorsa
hjhhjij: Ormai lo avevo intuito hahahahahahahaha :-)
hjhhjij

hjhhjij : Colin Scot - You're bound

| DeRango™: 3.01

Colin Scot - You're bound to leave me now (1971).wmv Costui sapeva sceglierseli, gli amici.


Battlegods: BOB Fripp!
hjhhjij: "Ue ciao Bob, sono Colin, che verresti a suonare un po' la chitarra su alcune mie canzoni ?" "Ma certo che ci vengo" "Ah Bob, porta anche quel cantante amico tuo, coso li Peter" "Peter chi, Gabriel o Hammill" "Ma tutti e due Bob, e digli che possono portare anche gli amici loro" e così via. Era uno stimato però.
Battlegods: Per me, questo Bob Scot è Chris Squire, cioè uguale. Due vite in un unico genio ahah
Battlegods: Chissà quanto l'avrà ascoltato lo Young di "Harvest"
hjhhjij: Lo Young di "Harvest" poco, visto che questo disco è del 1971 e "Harvest" del '72 Ah-Ah XD
Battlegods: Infatti lo intendevo come ispirazione futura ahah
hjhhjij: Ah avevo letto male, avevo perso la elle apostrofata :D
SalvaDM: Non conoscevo.... da approfondire subito!
hjhhjij: Eh, non conoscevo manco io. Lui è bravo, insieme a lui ci suona e ci canta l'iradiddio quindi... Approfondiamolo subito. Mi chiedo come diavolo io abbia fatto a non arrivarci prima d'ora.

DeBaser non è un giornale in linea ma una "bacheca" dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Informativa sulla privacy