CAVALLI MARCI e le Sette recensioni che ha scritto

Copertina di Negramaro: Meraviglioso

Negramaro: Meraviglioso

di CAVALLI MARCI 24 feb 14 DeRango™: 40,37

Siete a lezione, in cattedra il professore, un tipo con la testa rasata, piccolo, accento pugliese, vi invita a stare attenti, a non perdere la concentrazione . Sta per mostrarvi all’atto pratico “Come rovinare una bella canzone”. di più

Copertina di Rupert Holmes: Partners In Crime

Rupert Holmes: Partners In Crime

di CAVALLI MARCI 4 feb 13 DeRango™: 11,48

Lo stile rilassato, morbido, le melodie accattivanti di un maestro del soft Rock: non si può non consigliare questo disco a qualcuno a cui si vuole bene. E io, che vi amo benché non vi conosca molto, vi consiglio vivamente di accaparrarvi questo disco e di ascoltarvelo immantinente.   di più

Copertina di Carlo Buti: Bella Ragazza

Carlo Buti: Bella Ragazza

di CAVALLI MARCI 24 gen 13 DeRango™: 39,96

Carlo Buti. di più

Copertina di Hampton Grease Band: Music To Eat

Hampton Grease Band: Music To Eat

di CAVALLI MARCI 24 gen 13 DeRango™: 14,86

E per favore non mi rispondete come fa il prete eh? Vi sto per fare una domanda importante, non vorrei che ve ne usciste con un indefinito: “è un mistero”. Per favore no. Prendete fiato: di più

Copertina di Sergio Caputo: Un sabato italiano

Sergio Caputo: Un sabato italiano

di CAVALLI MARCI 18 gen 13 DeRango™: 44,63

Io sono fatto al dritto. Sì. Al tempo stesso noto che gli altri sono tutti fatti arrovescio. di più

Copertina di Rapoon: The Kirghiz Light

Rapoon: The Kirghiz Light

di CAVALLI MARCI 17 gen 13 DeRango™: 37,31

Come un rumore di cuore in continua fibrillazione, un innaturale battito continuo ed incessante, che ti chiedi quando sopraggiunga la morte, come sentirla arrivare da un momento all’altro e per sbaglio ma solo per sbaglio sfuggirle sempre. di più

Copertina di Foetus: Love

Foetus: Love

di CAVALLI MARCI 4 gen 13 DeRango™: 12,00

È invano che scrivo la presente recensione (erre minuscola). È invano perché la gente (Voi) vuole ben altro che un qualche ammasso di immondo ed increscioso sterco sonoro.  E lo credo bene. Ma io sono diverso, perché io (i minuscola) al contrario di Voi (vi maiuscola) mi voglio male. di più