Lucio Battisti
Il mio canto libero

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Lucio Battisti all'apice della sua carriera. Il disco ,arrangiato con precisione maniacale, e uno dei piu conosciuti nel contesto della musica leggera italiana. Contiene pezzi intramontabili che anche altre generazioni possono ascoltare. Da avere

Questa DeRecensione di Il mio canto libero è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/lucio-battisti/il-mio-canto-libero/recensione-cristianpiga

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quindici)

De...Marga...
Opera: | Recensione: |
"Settimo album della produzione del cantante, fu registrato negli studi di registrazione Fonorama di Milano, di proprietà di Carlo Alberto Rossi. Il disco esce nel periodo di massimo successo del duo Battisti / Mogol. Da esso verrà estratto il singolo Il mio canto libero/Confusione. Si tratta di un album a tratti musicalmente elaborato, i cui testi toccano vari argomenti, dall'amore alla morte ad una forma di protesta non sempre avvertibile. Nel brano "Gente per bene e gente per male" ricorre uno stilema molto utilizzato dalla coppia, cioè il dialogo. Ma mentre solitamente l'interlocutore è lo stesso Battisti, in questo caso la risposta è data da un coro femminile." (Cit. Wikipedia)...meglio non aggiungere altro.
BËL (01)
BRÜ (00)

G: Mio caro dovresti aggiungere altro! Dovresti segnalarmi le recensioni copiate! Vanno rimosse subito e gli utenti vanno bannati!
Cristianpiga
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Modifica alla punteggiatura». Vedi la vecchia versione Il mio canto libero - Lucio Battisti - Recensione di Cristianpiga Versione 1
BËL (00)
BRÜ (00)

mrbluesky
Opera: | Recensione: |
madcat
Opera: | Recensione: |
Bellissima
BËL (00)
BRÜ (00)

Onirico
Opera: | Recensione: |
@[sfascia carrozze] Son queste le scopiazzature givste!
BËL (02)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
Hai corretto la punteggiatura ma non gli spazi prima e dopo., ;:
BËL (02)
BRÜ (00)

Dislocation: Occhio che @[iside] ti bastona, sulla punteggiatura.
iside: non sulla punteggiatura ma sugli spazi.
Dislocation: A me m'hai cazziato perché ho messo quattro puntini di sospensione. Uomo di nessuna fantasia.
iside: tu non sai quanto mi cazziò il faustone per 6 punti di sospensione...
Dislocation: So che se ne fanno tre sempre, ma per me non osspendono abbastanza... ma le regole son regole....
sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Pizza Sarda

Farina bianca “00” – 500 gr. ; Acqua e sale fino (tiepido) – 300gr ; 1 cucchiaio lievito di birra (tiepido) – 1/2 (25 gr circa) ; olio extra vergine di oliva – 1 cucchiaio

Salsa di pomodoro, pecorino sardo semistagionato (tagliuzzato fine), salsiccia secca sarda (a fette), olio extra vergine, origano, mozzarella

Preparazione:
In una ciotola capiente o nella planetaria mettere l’acqua tiepida con il lievito di birra, mischiare fino a quando il lievito si scioglie completamente.

Aggiungere la farina ed iniziate ad impastare, a mano o con la corda della planetaria.
Aggiungere anche il sale e l’olio e continuate ad impastare per 10 minuti circa, fino a quando si ottiene un panetto morbido.

Mettere a lievitare il panetto direttamente nella planetaria o in una ciotola pulita, coperto con un canovaccio inodore e anche con una coperta fino al raddoppio di volume per circa 2 ore.

Dividere l’impasto in 2 parti per la pizza nella teglia da forno ed in 5 per la pizza tonda (180/200 gr. l’uno).

Una volta lievitato l’impasto stendete le vostre pizze sulle teglie leggermente unte d’olio, lasciare ancora lievitare ancora un po’ mentre scalda il forno alla massima temperatura.

Condimento:
Condite la base per pizza con la passata di pomodoro, un filo d’olio, mozzarella a pezzetti, origano, le fettine di salsiccia sarda e il pecorino a ultimo.

Infornare per circa 10 minuti in base al vostro gusto di cottura.
BËL (04)
BRÜ (00)

De...Marga...: Ahahahahahahahahahahahahahahah..... cappottato grande sfascia!!!!
macmaranza: Implacabile Sfascia! Haw! Haw! Haw!
Dislocation: "Nella planetaria...."
Sei un inguaribile snob, ehia.
Stanlio: di quale planetaria stiamo parlando?
quella elettrica?
o che?
Dislocation: "Enciclopedia Planetaria", a cura di Ford Prefect, ediz. NoPanic di Betelgeuse.
masturbatio
Opera: | Recensione: |
Il coniglio di fiume o coniglio fluviale, in inglese riverine rabbit (Bunolagus monticularis, Thomas 1903) è un mammifero della famiglia dei Leporidae, endemico della regione del Karoo (Sudafrica). È l'unica specie del genere Bunolagus.
È un erbivoro che si nutre di fiori e foglie della vegetazione ripariale che cresce lungo i corsi d'acqua stagionali del Karoo. Ha abitudini notturne e trascorre le ore diurne in tane poco profonde scavate al di sotto di cespugli. Conduce una esistenza solitaria, con areali distinti (anche se parzialmente sovrapposti) per i maschi e le femmine.

Al contrario della maggior parte dei Leporidae, è una specie poco prolifica: ogni femmina partorisce uno o due piccoli all'anno. Considerato che la vita media è di 3 anni ogni femmina dà alla luce durante la sua vita non più di 3-4 piccoli.
BËL (04)
BRÜ (00)

De...Marga...: Aahahahahahahahahahahahahahahhaa... .
Stanlio: areali distinti?
saran mica musulmani... o peggio, mormoni... o che?
cece65
Opera: | Recensione: |
Non mi sono preso la briga di controllare la scopiazzatura... ma trattare un disco del genere con otto-righe-otto di circostanza proprio no.
BËL (01)
BRÜ (00)

Cristianpiga
Opera: | Recensione: |
Non ho capito

BËL (00)
BRÜ (00)

Davidcrosby69
Opera: | Recensione: |
La recensione è troppo striminzita. Per quanto riguarda il disco "il mio canto libero" i commenti non possono che essere positivi, all'interno ci sono canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana.
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristianpiga
Opera: | Recensione: |
Si ammetto. Era per fare anche una prova del portale. La prox sara diverso 😉
BËL (01)
BRÜ (00)

G: Per favore modificala e togli il testo copiato da wkipedia... mettici piuttosto poche righe, ma tue... I contenuti copiati non vanno bene per nulla.
Dislocation
Opera: | Recensione: |
Il corsetto di Milwaukee: ultimi progressi.
Nessuna deformità di interesse ortopedico può essere trattata "sempre" con una metodica sola: si deve riconoscere che anche le deformità vertebrali possono e devono essere trattate con metodiche diverse a seconda delle caratteristiche clinico-radiografiche.
Deve perciò essere posto in atto un certo eclettismo nel trattamento delle deformità vertebrali: l'apposizione del corsetto di Milwaukee, ad esempio, può rappresentare sia una fase del trattamento che l'intero trattamento stesso, ovvero un trattamento completo e fine a se stesso od un trattamento procrastinatore ed anche post-chirurgico.
Non snobbate peraltro l'uso, mirato, di cinture pelviche compressive co pressoodiretti od ausiliari. tratteremo adeguatamente, così, scoliosi ombari o toraco-lombari non del tutto strutturate.
In conclusione, il trattamento delle scoliosi idiopatiche infantili col corsetto di Milwaukee offre suggestivi ed incoraggianti risultati tanto che l'intervento chirurgico non rappresenta più il traguardo finale obbligatorio.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stanlio: mai sentito parlare dear Disley, di Milwaukee conoscevo solo "il mostro" ed "il folletto" (rip), ah no Mr Prince Rogers Nelso era di Minneapolis (che non è molto distante...)
Stanlio: *Nelson
Dislocation: E dire che ci abbiamo raddrizzato generazioni di giovani scoliotici.
Ingrati, perlopiù.
Ed astiosi.
Stanlio: Voi?
Cioè tu e chi?
Dislocation: Io e i miei colleghi. Correligionari. Corregionali. Coibentati. Commilitoni.
Cristianpiga
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Modificato senza troppi riferimenti esterni». Vedi la vecchia versione Il mio canto libero - Lucio Battisti - Recensione di Cristianpiga Versione 2
BËL (00)
BRÜ (00)

Stanlio
Opera: | Recensione: |
gli spazi son ancora gratis sul DeB non ti ci costa nulla mettercelici e metticelici dai...
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: