Sto caricando...

Miglior regista del 2012 secondo DeBaser.

Qui sotto c'è la classifica "Miglior regista del 2012" secondo gli utenti di DeBaser. Se vuoi partecipare anche tu, accedi a mioDeB e prepara la tua classifica dello stesso tipo!

Alexander Payne
Due amici, uno si sta per sposare, l’altro è separato da anni ma ancora perdutamente innamorato. Il contesto: la Napa Valley, regione vinicola della California, una Disneyland del vino. Il pretesto: un addio al celibato lungo un weekend tra vigneti e cantine. Lo scopo: riannodare un’amicizia? Provarne la consistenza? Oppure… [di più]
Michael Haneke
le turbi e le paure più profondamente nascoste della borghesia. [darth agnan]
Béla Tarr
Quando il cinema si fa altro da sé. L'estrema riflessione esistenziale ed esistenzialista che guarda a Nietzsche conoscendo a memoria Marx. Un occhio acuto nello smascherare i vizi dei totalitarismi e la paura delle masse per la libertà. Probabilmente il più grande regista di tutti i tempi. [Talkin' Meat]
Thomas Vinterberg
"Festen - Dogme 1" (Festa in famiglia), pellicola risalente al 1998, oltre ad essere la notevole quanto spiazzante e intrigante opera di debutto del giovane cineasta danese Thomas Vinterberg, risulta a tutti gli effetti il primo concreto e reale capitolo cinematografico partorito dall'intransigente cine-movimento denominato "Dogma95" (detto altresì ‘Voto di… [di più]
David Fincher
Concordo con chi lo trova sopravvalutato. Non riesco a considerare i suoi film dei capolavori, nemmeno Seven. Certo è un bravo regista, ha all'attivo un bellissimo thriller (Seven, appunto) e altri 2-3 buoni-ottimi film però tutto questo genio mi sfugge sinceramente. [hjhhjij]
Kim Ki-Duk
Il trionfo del vuoto e dell'insipienza, da molti fraintesa come quintessenza dell'arte filmica. [Lao Tze]
Marco Tullio Giordana
Di film sulla mafia ce ne sono a bizzeffe, quasi tutti americani, di grandi film non ce ne sono molti ma quasi tutte sono produzioni hollywoodiane, su tutti la saga del padrino dirette da Francis Ford Coppola. Grandi produzioni, grandi budget, grandi cast, grandi attori. Ma c'è un film italiano… [di più]
Daniele Vicari
Ho imparato a mie spese che quando ti trovi davanti al film d'esordio di un giovane regista italiano hai molte probabilità di trovarti di fronte al compitino intimista svolto con diligenza moralistica. Per questo sono stato sorpreso molto favorevolmente da questa opera prima di Daniele Vicari nel 2002. Finalmente dei… [di più]
Ben Affleck
Per mettermi i piedi i testi ci vuole ben affleck! [Il Tarantiniano]
Andrew Dominik
Un esordio magnifico(Chopper),un capolavoro(L'assassinio di Jesse James)...vedremo in futuro se si riconfermerà uno dei più grandi registi in circolazione. [Valium]
Quentin Tarantino
Figlio di puttana dobbiamo togliere la macchina dalla strada, gli sbirri tendono a notare cose tipo guidare una macchina inzuppata di sangue. [Hellring]
Jason Reitman
Jason Reitman Thank You For Smoking Commedia, Satira USA (2006)Oggi è mia intenzione porre l'attenzione su una buona pellicola del recentissimo passato."Thank you for smoking", di Jason Reitman, é l'esaltazione dell'ars oratoria per una commedia-satirica nella quale la moralità, senza mezzi termini, viene presa a calci. Il protagonista del lavoro,… [di più]
Paul Thomas Anderson
Uno dei registi che al giorno d'oggi fa bene al cinema. A volte un po' troppo stucchevole ("The Master", "Vizio di forma"), altre volte scava nel profondo dell'animo umano, e capolavori come "Magnolia" e soprattutto "Il petroliere" ne sono un chiaro esempio, al di là dell'esercizio di stile. [Il Tarantiniano]
David Cronenberg
lezione di anatomia... 2 ore [miramar]
E
18 E
A.D. 1992. Appare sulle scene musicali un certo Mark Oliver Everett, noto come Mr.E, con il concept album "A Man Called E". Sì, avete capito bene. E' lo stesso E che poco più tardi darà vita agli Eels, ottimo trio lo-fi statunitense, che ha all'attivo ben sette album, realizzati dalla metà… [di più]
Oliver Stone
Un pò di segni li ha indiscutibilmente lasciati. "Platoon", "4 luglio", "JFK". Non lo annovero tra i giganti, ma se qualche Oscar l'ha vinto, non sarà proprio l'ultimo dei pistola. [dosankos]
Larry Charles
Strampalato, strafottente, sarcastico, demenziale, sadico, sporco, trash, volgare, irregolare, trasgressivo, esilarante, folle e… bastardo! Sono queste le prime parole che saltano in testa dopo la visione di questo "Borat" (dal sottotitolo chilometrico: 'Studio Culturale sull'America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistan') del regista Larry Charles, una specie di road-movie… [di più]
Steven Spielberg
Probabilmente il regista più sopravvalutato di sempre. [Hellring]
Robert Redford
Un grandissimo.. E uno degli ultimi rimasti di un'epoca irripetibile.. [Hetzer]
John Hillcoat
Appena finiti i titoli di coda il ricordo che prevale è quello della visione di "Into The Wild": il film di Sean Penn di due anni or sono. Le somiglianze tra i due lavori sono inesistenti, tranne forse per la qualità superiore della fotografia. Quello che li accomuna è che… [di più]
Stefano Sollima
Orgoglio nazionale. Uno dei registi che ha saputo cambiare il linguaggio delle serie tv in Italia. "Romanzo Criminale" e "Gomorra" parlano da sole. [Il Tarantiniano]
Peter Jackson
"Bad Taste" e "Braindead" mi bastano e avanzano per dargli 5... [Hetzer]

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.