Alice In Chains
Jar Of Flies

()

Voto:

7 canzoni, 7 emozioni. E qui la recensione di questo EP firmato Alice In Chains si potrebbe concludere.

Disco che rappresenta l'altro lato della band. Se vi eravate abituati alle sfuriate Heavy Rock di Facelift e Dirt, questa opera vi confonderà, dimostrandovi un lato acustico decisamente caratterizzato da un suono claustrofobico e morente. La singolare voce di Layne Staley accarezza le oscure note create dalla chitarra del grande Jerry Cantrell, dalla leggera batteria di Sean Kinney e dal basso di Mike Inez. Jerry Cantrell si dimostra un chitarrista a 360° e degno di essere considerato uno dei migliori di sempre.

"Rotten Apple" appare con un suono malato e vagamente blues, che ci accompagna per sette minuti, intoducendoci a questa stupenda creazione del gruppo di Seattle. "Nutshell" è una canzone tanto semplice quanto profonda e commovente, dove gli echi della chitarra elettrica di Cantrell sono ridotti al minimo indispensabile fino a quando arriva l'assolo. Lascia anche un po' di tristezza quando Layne canta "...if I can't be my own I'd feel better dead", una sorta di preludio alla fine. In "I Stay Away" durante il ritornello ci accompagnano pure i violini e l'urlo di Staley ci ferisce. "No Excuses" non trovo parole per definirla se non una grandissima canzone. La strumentale "Whale And Wasp", se ascoltata in silenzio, lascia il corpo intorpidito e incapace di reagire agli stimoli. "Don't Follow" è una canzone dove country e gospel si fondono creando un'altra emozione. La voce di Cantrell ci accompagna per la prima parte per poi lasciarci, Layne Staley ci prende per mano e ci porta con la sua voce fino alla fine. "Swing On This" appare come una canzone dal testo più allegro e conclude questa piccola gemma incastonata nella discografia degli Alice In Chains.

Uno dei picchi degli Alice In Chains, uno dei pochi gruppi che ha sempre sfornato dischi di qualità eccelsa.

Questa DeRecensione di Jar Of Flies è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/alice-in-chains/jar-of-flies/recensione-andjusticeforall

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (QuarantaSei)

Justice
Opera: | Recensione: |
Assolutamente un capolavoro
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Ero piccolo, ma mi ricordo molto bene il bellissimo video di "I stay away"...fantastica canzone. Questo é un gruppo che non conosco molto, ma mi ha sempre affascinato, devo procurarmi questo cd. Complimenti per la rece.
BËL (00)
BRÜ (00)

ZiOn
Opera: | Recensione: |
STORIA STORIA STORIA
BËL (00)
BRÜ (00)

Cleo
Opera: | Recensione: |
Segnato... non ho mai avuto voglia di approfondirli...
BËL (00)
BRÜ (00)

marcmat
Opera: | Recensione: |
Nutshell, brividi...
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
oddio.............che spettacolo
BËL (00)
BRÜ (00)

easycure
Opera: | Recensione: |
Per me è il loro più bello.. marcio, decadente, spietatamente sincero. Una pagina immancabile di Seattle
BËL (00)
BRÜ (00)

M@ynardJamesKeen@n
Opera: | Recensione: |
Rooster
Opera: | Recensione: |
Bravo ragazzo! Finalmente qualcuno che ci fa la recensione di questo capolavoro, altrimenti l'avrei fatta io prima o poi. Non è il loro miglior disco (che rimane indiscutibilmente Dirt), ma le canzoni qui contenute sanno toccare l'anima come poche. Cosa dire di Rotten Apple, I Stay Away, No Excuses, e soprattutto della bellissima Nutshell, emozione pura, in essa è contenuto uno dei migliori e più toccanti testi che abbia mai letto, ed una frase in particolare che mi accompagna sempre: WE CHASE MISPRINTED LIES... L'unica canzone forse inutile è l'ultima, ma è un particolare che non sminuisce minimamente la grandezza del disco.
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Gli Alice in chains come non li avete mai sentiti! La gemma acustica di Seattle ....! Bravissimo AndJusticeForAll. I voto non può che essere il massimo
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
bellissima......
BËL (00)
BRÜ (00)

petro
Opera: | Recensione: |
questo mi manca... per adesso. ma conto di colmare la lacuna, prima o poi. Gli AI restano i miei favoriti della scena di seattle, dopo i pj (fuori concorso).
gran bella rece cmq.
BËL (00)
BRÜ (00)

3poundsoflove
Opera: | Recensione: |
Commerciale come solo gli AIC hanno cercato di essere. Volete un bell'album acustico, non fatto per far passare il video su MTV? COMPRATEVI DAMNATION degli OPETH. Spanne sopra. I veri Alice in chains sono quelli elettrici, che hanno un suono tipico e personale, e non conforme alla regola come voleva mtv per i gruppi grunge che diventavano unplugged.
BËL (00)
BRÜ (01)

psychopompe
Opera: | Recensione: |
Secondo me la prostitua penemunita si sbaglia a me personalmente questo disco ha segnato la tarda adolescenza...triste, malinconico, e bellissimo...quante sbornie tristi, serate da solo in giro per la città con il walkman e la cassetta a rotazione....volevo farla anche io ma non avrei parlato del disco. A me piaceva tantissimo Nutshell e concordo con Rooster sulla frase che mi aveva colpito anche a me un sacco.
BËL (00)
BRÜ (00)

Justice
Opera: | Recensione: |
Mi correggete quell'orrore grammaticale? accompagniano i violini con accompagnano i violini...........Grazie
BËL (00)
BRÜ (00)

Justice
Opera: | Recensione: |
Grazie ancora
BËL (00)
BRÜ (00)

Rooster
Opera: | Recensione: |
Non diciamo scemenze per favore, Damnation degli Opeth è un buon disco ma non può neanche reggere il confronto con Jar Of Files. Poi secondo me la smentita più grossa verso chi giudica gli AIC "commerciali" è l'ultimo album da loro prodotto, Alice In Chains, che nonostante sia l'ultimo è anche il più difficile da ascoltare. Non che poi JOF sia così easy listening se lo si vuole capire a fondo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
bisogna ringraziare gli alice in catene per tanti doni, bisogna ringraziarli per don't follow, sono triste per Layne...non tanto per la morte ( che mi sa di inevitabile come tutti i grandi del rock), ma perchè è stato abbandonato come un rifiuto....
BËL (00)
BRÜ (00)

easycure
Opera: | Recensione: |
è vero. Quando mori' nessuno se ne accorse, nessun ricordo, nessuna elegia, nessunissimo schifoso tributo o album alla memoria. è morto da solo, Layne, perchè non era più di moda il rock di Seattle.. forse meglio cosi, eh, almeno non ne è stata fatta carne da macello come con Kurt Cobain, ma almeno che una rivista ne avesse dedicato un articolo, una trasmissione ne avesse fatto uno special.. Niente. Veramente triste
BËL (00)
BRÜ (00)

Teskyo_Gay
Opera: | Recensione: |
Eddai, non hanno fatto un caso internazionale, ma qualche speciale sì. Nulla di incredibile, però tipo su Mtv la sera stessa (mi pare, forse quella dopo) l'unplugged l'hanno mandato. Ed hanno girato i video più famosi. Se non mi ricordo male il giorno vidi pure il video del singolo di Above... ma potrei tranquillamente sbagliarmi dato che manco mi ricordo cosa estrassero da Above per fare il video.. / Che volevi Easy? Berlusconi a reti unificate con la maglietta del cane a tre zampe? :D
BËL (00)
BRÜ (00)

Teskyo_Gay
Opera: | Recensione: |
No, balla, i Mad Season li vidi su Viva Zwei. Minchia che botta di memoria oh!
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
ma anche i mesi ( si parla addiritura di 2 o 3 anni) prima della morte a quanto ho sentito, nessuno passava più a trovarlo.....eppure non è che avesse qualche malattia contagiosa, era un junkie in america come tanti altri....ma sono anche convinto che i centri di recupero non facessero al caso di Staley.....forse un po più di calore dall'esterno gli avrebbe consentito di imboccare un altra strada, non dico la salvezza, invece nulla, vuoto spettrale , giorni inconsistenti ostaggio della memoria e della droga, nessuna salvezza la fuori, una volta sceso dal palco era tagliato fuori.
BËL (00)
BRÜ (00)

Socrates
Opera: | Recensione: |
Passano le mode, si esauriscono le diatribe su che cosa potesse definirsi "grunge", ma rimangono fortunatamente lavori come questi che hanno comunque segnato un'epoca musicale.
BËL (00)
BRÜ (00)

lukin
Opera: | Recensione: |
questo è un disco della madonna, poco da dire. Se non ricordo male, entrarono in studio per fare un disco che suonasse diverso dal resto della loro produzione, dopo mesi passati in tour, una sorta di spurgo. In una sola settimana ne uscì questa perla. E sempre se non ricordo male (ma di questo sono meno sicuro)fu il disco che sancì l'ingresso in pianta stabile negli AIC di Mike Inez che fino ad allora era anche bassista nella band di Ozzy. Nutshell fantastica, quella sorta di volo del calabrone di "Whale and Wasp" non so quante volte l'ho ascoltata. Mi sono fumato interi pomeriggi in compagnia di questo disco. Non voglio leggere commenti negativi, altrimenti vi vengo a cercare a casa :)
BËL (00)
BRÜ (00)

Justice
Opera: | Recensione: |
Commentare negativamente questo disco? Impossibile e rivoto
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
già ... un bel 5 è proprio quello che ci vuole in qusti casi!
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
petro
Opera: | Recensione: |
splendido! sincero, commovente e maleddettamente vero. davvero uno splendido disco, uno delle pagine più belle scritte nei 90's in quel di seattle
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Condivido pienamente quanto scritto nella recensione. Gli AIC sono un gruppo che ho scoperto colpevolmente tardi ma che mi hanno regalato emozioni indescrivibili. P.S.Nutshell è uno di quei pezzi per cui la parola capolavoro non è usata invano


BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Concordo pienamente con quanto scritto nella recensione. Gli AIC sono un gruppo che ho scoperto colpevolmente tardi ma che mi ha regalato tantissimo in termini di emozioni. P.S. Nutshell è a dir poco struggente.
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
layne mi ha cambiato la vita,tutto qua
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
W IL GRUNGE!!!!!! W NIRVANA, ALICE IN CHAINS............................. altro che "Rap" :()
BËL (00)
BRÜ (00)

samterra
Opera: | Recensione: |
da pelle d'oca
BËL (00)
BRÜ (00)

Jurassic tunity
Opera: | Recensione: |
Li sto scoprendo ora, voto per Nutshell che mi sta toccando nel profondo
BËL (00)
BRÜ (00)

filini
Opera: | Recensione: |
memorabile, una perla dopo l'altra, registrato in una settimana mi pare...nessuno meglio di loro ha saputo fondere melodia e disincanto. Un capolavoro assoluto.
BËL (00)
BRÜ (00)

deadchon
Opera: | Recensione: |
brr,ho i brividi..
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Essendo un cultore del grunge, devo ammettere che colpevolmente gli alice li avevo quasi sempre snobbati..e sinceramente non so neanche io il motivo..ma mi sto rifacendo, e devo dire che questo Jar of flies è qualcosa di unico...e poi nutshell, ma come ho fatto a scoprirla solo ora?!?!?! mi cospargo il capo di cenere...
BËL (00)
BRÜ (00)

El Chupacabra
Opera: | Recensione: |
CD sacro, Layne DIO.
BËL (00)
BRÜ (00)

babbANO
Opera: | Recensione: |
Questo è un album triste, malinconico, come anche gli altri degli alice.
BËL (00)
BRÜ (00)

luk
luk
Opera: | Recensione: |
nutshell basta e avanza per renderlo un disco meraviglioso....
BËL (00)
BRÜ (00)

cassandra
Opera: | Recensione: |
jar of flies è poesia pura...sarà un commento poco originale, ma è l'unico che si sposa con questo (bellissimo) album.
Vorrei dire una cosa a tutte quelle persone che dicono che Layne è stato abbandonato da tutti: per esperienza, le persone che hanno problemi di tossicodipendenza tendono a fare tabula rasa intorno a sé e non c'è modo di aiutarli, se non vogliono essere aiutati. Jerry, Mike e Sean hanno,bene o male, avuto problemi di dipendenza in passato e bene sanno questa triste realtà. E comunque, a loro discolpa, ci sono varie interviste che dicono il contrario.
Comunque, godiamoceli ora che sono tornati (il nuovo cantante non è male, ma niente a che vedere con Layne...anche perché, chi potrebbe mai competere con lui?)e speriamo che ripassino dalle nostre parti...
BËL (00)
BRÜ (00)

cassandra
Opera: | Recensione: |
magari suona meglio: "le persone che hanno problemi....e non c'è modo di aiutarLE se non vogliono essere aiutaTE"!!!
...sono anche le due di notte...c'è l'età che avanza...e fa un caldo tremendo...
BËL (00)
BRÜ (00)

cassandra
Opera: | Recensione: |
jar of flies è poesia pura...sarà un commento poco originale, ma è l'unico che si sposa con questo (bellissimo) album.
Vorrei dire una cosa a tutte quelle persone che dicono che Layne è stato abbandonato da tutti: per esperienza, le persone che hanno problemi di tossicodipendenza tendono a fare tabula rasa intorno a sé e non c'è modo di aiutarli, se non vogliono essere aiutati. Jerry, Mike e Sean hanno,bene o male, avuto problemi di dipendenza in passato e bene sanno questa triste realtà. E comunque, a loro discolpa, ci sono varie interviste che dicono il contrario.
Comunque, godiamoceli ora che sono tornati (il nuovo cantante non è male, ma niente a che vedere con Layne...anche perché, chi potrebbe mai competere con lui?)e speriamo che ripassino dalle nostre parti...
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Jar Of Flies è qualcosa di stupendo...Il più bel disco prodotto in tutta la scena di Seattle
BËL (00)
BRÜ (00)

Alekshell
Opera: | Recensione: |
Disco Piacevolissimo, non ci si stanca mai di ascoltarlo, leggero e rilassante per molti aspetti, 7 capolavori, soprattutto pezzi come Rotten Apple e Nutshell, ottima recensione inoltre.
BËL (00)
BRÜ (00)

linea gotica
Opera: | Recensione: |
...una gemma targata anni '90...
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: