The Dear Hunter
The Color Spectrum - Complete Collection

()

Voto:

Dunque, qualche anno fa mi cimentai nella pubblicazione di qualche recensione, poi ho smesso!!! Se permettete parlerò alla fine di questo scritto del perchè io abbia smesso, farlo adesso potrebbe distrarre dall'obiettivo, mio, di segnalare un gruppo decisamente interessante ed una prova artistica "grandiosa"!!!

La band in questione capitanata da Casey Crescenzo, autore e polistrumentista, è capace di realizzare album "rock" dalla struttura complessa, in essi vi sono canzoni ricche di intrecci strumentali, brani mai banali impreziositi da melodie intense e struggenti.
Casey Crescenzo lavora da tempo ad un progetto composto da sei concept album, di cui tre già pubblicati, in essi sorprende la quantità di strumenti di cui son composti i brani, potrei dimenticandone alcuni, citare l'arpa, i violini, i violoncelli, il bengio, oltre a strumenti più canonici per un gruppo rock. Di questi primi tre atti ricordo un'interessante recensione qua su DeBaser del "Act II: The Meaning Of, & All Things Regarding Ms Leading" scitta da Addison.
In attesa degli altri 3 atti, la band ha dato alla stampa, nel 2011, l'oggetto della recensione, che è a sua volta un progetto ambizioso, non fosse altro per le dimensioni, infatti si tratta della pubblicazione di 9 EP, ognuno dei quali composto da 4 brani.
Gli EP son dedicati ai 9 colori dello spettro, e per ogni colore si è tentato di comporre una musica che ne fosse affine o ispirata. Si viaggia quindi tra atmosfere che vanno dal rock quasi "hard progressive" ma reinterpretato in chiave moderna del Black EP, per passare al quasi "ex grunge" del Red EP, ci si fa cullare poi dalle atmosfere più "easy" attraverso gli arrangiamenti elettronici dell'Indico EP, ed ancora ci si immerge nel romantico e sognante Violet EP, non paghi di tutto questo si viene piacevolmente sorpresi dal rock puro dell'Orange EP. Ci sono poi, gli EP Green e Blue che si rifanno alla musica tradizionale americana ma non mi sento di definirli "country", essi ad un primo ascolto potrebbero sembrare episodi minori, tuttavia dedicando loro la giusta attenzione vengono fuori sulla distanza e si scopre che sono arricchiti da notevoli arrangiamenti e melodie molto indovinate. Lascio a voi il compito di scoprire gli EP White e Yellow!!!

Son circa 145 minuti di musica di cui attualmente non riesco a fare a meno, perchè oltre alla già citata complessità, la magia di queste cazoni sta nella nella qualità esecutiva, nella potentissima nonchè struggente voce di Crescenzo e nelle melodie mai banali ed assolutamente coinvolgenti. A mio avviso un'opera rock imprescindibile di un gruppo che temo sia molto sottovalutato se non addirittura sconosciuto. Ho evitato di citare brani, in quanto pur avendone di preferiti, trovo che la forza di questo esperimento si colga soprattutto nella sua interezza.

Ho smesso di scrivere recensioni, anche se la presente smentisce ciò, in quanto ci son cose che son far bene, scrivere recensioni non è una di queste, tuttavia, nel caso specifico ho dovuto fare un'eccezione perchè non trovavo giusto che non vi fossero notizie su De Baser di questo progetto così interessante e non trovavo giusto che voi lettori doveste privarvi di queste melodie, causa la mia scarsa capacità.

Ascoltate questi EP, date una possibilità a questa grandissima band, poi fatemi sapere...

Questa DeRecensione di The Color Spectrum - Complete Collection è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-dear-hunter/the-color-spectrum-the-complete-collection/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sei)

misterNo
Opera: | Recensione: |
Editors, l'album è del 2011 per non fare casini non l'ho messo fra le novità, se ci doveva andare potete farlo voi? grazie
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
rece un po´ claudicante ma 4 d incoraggiamento, visto che hai deciso di riprendere la tastiera in mano :) in effetti da come li descrivi sembra interessante, vediamo un po´ se qualcun altro li conosce per farmi un idea ancor più precisa. ps: in ogni caso tu non farti problemi e scrivi, che col tempo si migliora automaticamente e inoltre l obiettivo principale del sito é segnalare uscite interessanti; mica candidarsi al premio pulitzer et simila!
BËL (00)
BRÜ (00)

misterNo: Grazie, sei gentile, tuttavia non sono in possesso del giusto lessico musicale per scrivere recensioni di qualità, ciò che mi preme è segnalare buona musica, cercando di farlo bene... Magari scrivo poche recensioni ma ne leggo molte! Ad ogni modo per me questi sono fenomeni, soprattutto gli atti II e III, e poi l'album recensito, davvero qualcosa di unico un viaggio magnifico tra vari generi musicali, che insieme però non stonano, consigliati caldamente... Prova a darmi fiducia, sul tubo ci sono in seguenza tutti e 36 i brani, prova ad ascoltarne uno per colore, di black per iniziare ti consiglio 'Take more than you need', e se ti va fammi sapere :-), grazie per la visita!
jdv666: devo vedere se qua si trovano che io son in germania e spesso le canzoni son bloccate... :( cmq pure io di competenze tecnico-musicali mica ne ho; quindi non farti problemi! :)
jdv666: ah guarda, per una volta tanto ci sono, finisco di sentirmi dub housing e poi me li metto su e ti fo sapere!
misterNo: Dimenticavo, se segui il link nella recensione, puoi leggere quella di Addison dell'atto II, grazie alla quale conobbi questo gruppo, e ti assicuro che Addison rende bene l'idea, preciso però che 'the color spectrum' è più diretto, scremato!
misterNo: Provate ad ascoltare anche 'Therma' dall'EP 'Indigo' e magari riuscite a volare, come capita a me!
macaco: Invece io col passar del tempo peggioro :(
jdv666: beh, sicuramente ogni tanto capitano periodi di minor ispirazione, o dischi che non riescono a farci tirar fuori il massimo; ma direi che quando si é quasi a quota 80 qualche calo sia fisiologico ;)
jdv666: tra l altro io son iscritto più o meno da quanto lo sei tu e ho fatto già una fatica boia ad arrivare a 50! peró son soddisfazioni :D
misterNo: 80? 50? cosa?
jdv666: recensioni ;)
misterNo: La tua è una grande passione allora! 50 son tante ;-)
jdv666
Opera: | Recensione: |
non sembrano malaccio, peró il cantato e il suono é un po´ troppo "indie", gradirei un po´più di cattiveria e grezzessa... da quel che ho sentito fino ad adesso "indigo" mi sembra quello più riuscito; in ogni caso interessante come idea; darò qualche altro ascolto
BËL (00)
BRÜ (00)

misterNo: Sii paziente ascolta tutti i colori, 'l'orange' per esempio, o il 'black', :-), si 'indigo' è ammaliante...
jdv666: merda che aborto di commento, ovviamente *il cantato e il suono SONO un po´ tropo indie e gradirei un po´più di cattiveria e GREZZEZZA -_-´
seagullinthesky
Opera: | Recensione: |
Uhm, direi che ti sei aggiudicato la palma per "Miglior proposta giornaliera nella casa pagina del Deb". Vanne fiero!
BËL (00)
BRÜ (00)

TSTW
Opera: | Recensione: |
Li conosco.La genialità di Casey Crescenzo va oltre ogni immaginazione.5 anche se non ho sentito ancora tutto il disco.Preferisco i The Receiving End Of Sirens però
BËL (00)
BRÜ (00)

misterNo
Opera: | Recensione: |
@grazie, seagullinthesky! @TSTW ascolterò il gruppo da te citato ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: