Confaloni e le CentoSei recensioni che ha scritto

Copertina di Luigi Zampa: Contestazione generale

Luigi Zampa: Contestazione generale

di Confaloni 28 set 18:31 DeRango™: 17,88

Mai avrei pensato di postare una recensione su "Contestazione generale", film realizzato da Luigi Zampa ed uscito nelle sale italiane nel marzo 1970 (in quell'anno lo vidi la prima volta). Questo non per il motivo che si tratta di un'opera afferente alla categoria "1968 e dintorni" (già ho recensito pellicole di tale periodo), ma perché quanto da me visto recentemente sulla copia del DVD (editato nel 2006) prestatami da un amico cinefilo costituisce un lampante esempio di censura postuma gratuita ed ignobile. Non saprei come altro definire il film così editato che passa dagli originali 131 minuti a soli 97.… [di più]

Copertina di Gianni Amelio: Il signore delle formiche

Gianni Amelio: Il signore delle formiche

di Confaloni 13 set 19:05 DeRango™: 53,49

Se doveste incontrare qualcuno assertore del bel tempo andato, uno che sostiene che "si stava meglio quando si stava peggio", ebbene non esitate a portarlo a vedere (per non dimenticare) l'ultimo film di Amelio dal titolo "Il signore delle formiche", presentato all'ultima Mostra del cinema di Venezia ed uscito in questi giorni nelle sale cinematografiche. Nel solco del cinema civile impegnato che in Italia ha avuto grandi autori come Rosi, Petri, Lizzani, Bellocchio (solo per citarne alcuni), l'ultima opera di Amelio ci riporta a quello che fu, negli anni '60, l'increscioso caso di Aldo Braibanti, intellettuale marxista eterodosso ed illustre… [di più]

Copertina di Bob Dylan: Eat The Document

Bob Dylan: Eat The Document

di Confaloni 1 set 18:22 DeRango™: 18,44

Vedendo in questi giorni, su YouTube, il film documentario "Eat the document" (durata solo 52 minuti), mi è sorta spontanea la domanda : ma Bob Dylan, nel lontano 1966, era consapevole di certi suoi limiti artistici e tecnici? Che ci fa uno come lui in veste di regista di una pellicola come la suddetta? Può una rockstar, come lui era già allora, sentirsi così sicuro da oltrepassare il naturale senso del limite, sorta di novello capitan Achab alla ricerca di una balena bianca come Moby Dick ben descritta nel capolavoro letterario di Melville? Domande toste, direte, ma date certe premesse… [di più]

Copertina di David Cronenberg: Crimes of the Future (1970)

David Cronenberg: Crimes of the Future (1970)

di Confaloni 31 ago 21:33 DeRango™: 26,52

Se avete apprezzato l'ultimo film di Cronenberg "Crimes of the Future" appena uscito nelle sale, è il caso di andare a recuperare il suo omonimo film realizzato nel 1970,giusto per farsi un'idea dell'evoluzione stilistica dell'autore. Ambientato in un immaginario 1997,sorta di film muto con la voce fuoricampo del protagonista Adrian Tripod, è il secondo lungometraggio di Cronenberg della durata di poco più di un'ora. La vicenda descrive uno scenario post apocalittico in cui, per colpa di un illustre dermatologo di nome Antoine Rouge, sono stati commercializzati alcuni prodotti cosmetici dagli effetti letali tanto da causare una pandemia (termine attualmente tristemente… [di più]

Copertina di Baz Luhrmann: Elvis

Baz Luhrmann: Elvis

di Confaloni 5 lug DeRango™: 32,13

All'ormai ampia serie di film di genere biopic ora si aggiunge "Elvis" di Baz Luhrmann, presentato all'ultimo festival di Cannes e uscito in Italia lo scorso 22 giugno. E siccome i film biopic, ultimamente baciati da un certo successo commerciale, hanno il difetto di presentare in veste un po' romanzata e non propriamente accurata i musicisti protagonisti (vedi Freddy Mercury, Elton John), ho constatato che purtroppo anche per il re del rock'n'roll non è andata meglio. Il regista Luhrmann, autore di altri film interessanti come "Moulin Rouge", ci propone in modo sfavillante e sgargiante l'ascesa, il successo e il declino… [di più]

Copertina di Louis Malle: Il danno

Louis Malle: Il danno

di Confaloni 28 giu DeRango™: 29,48

Uno dei precetti cardine del cristianesimo invita ad "amare il prossimo tuo come te stesso". Impresa ardua ma, senza passare all'altro estremo dell'odio verso il proprio simile, che dire di un amore così totalizzante da arrecare danno a sé stessi ed agli altri? I francesi hanno coniato un'efficace definizione come "amor fou" (che in vita mia non ho provato) proprio ad intendere il folleggiare negli amorosi sensi, fino a perdere la testa per un'altra persona. Ma è ben noto che tentare di razionalizzare un fenomeno come la libido è impossibile e non resta che accettarla per quello che è nel… [di più]

Copertina di Murray Lerner: Jethro Tull : nothing is easy (Live at the Isle of Wight 1970)

Murray Lerner: Jethro Tull : nothing is easy (Live at the Isle of Wight 1970)

di Confaloni 24 giu DeRango™: 30,62

Prima o poi si dovrà dare il giusto rilievo a quei cineasti che, per tutta una serie di motivi accidentali, sono stati un po' sottovalutati. Prendiamo il caso di un documentarista come Murray Lerner : esordiente negli anni '50 con documentari in ambientazione marina, nel decennio successivo segui` varie edizioni del festival folk di Newport, per poi trovarsi al festival dell' isola di Wight nel 1970 a filmare tutte le esibizioni dei gruppi e cantanti presenti nei cinque giorni della storica kermesse. Un grande lavoro da riportare nel proprio curriculum professionale, ma nell'immediato non poteva essere così per il semplice… [di più]

Copertina di Sydney Pollack: I tre giorni del Condor

Sydney Pollack: I tre giorni del Condor

di Confaloni 6 giu DeRango™: 8,37

Sarebbe proprio il caso di dire "vatti a fidare dei colleghi di lavoro.." una volta rivisto questo film. Ma ci sono altre considerazioni che mi sorgono spontanee e che vado poi a proporre. Il film in oggetto è "I tre giorni del Condor", un classico diretto nel 1975 da Sydney Pollack ed ispirato ad un romanzo di James Grady dal titolo "I sei giorni del Condor". E ciò suggerisce come Pollack, uno dei registi di spicco della new Hollywood, avesse azzeccato nell'accorciare il lasso di tempo dell'azione poiché un film di spionaggio non può andare per le lunghe e quindi,… [di più]

Copertina di Mario Martone: Nostalgia

Mario Martone: Nostalgia

di Confaloni 3 giu DeRango™: 5,61

Spesso il sentimento della nostalgia viene qualificato come canaglia e non a torto (da tenere presente fra l'altro che il termine "nostalgia" deriva etimologicamente dal greco antico "nostos" ritorno e "algia" dolore). Il ricordo di vicende, persone incontrate e luoghi visitati non ci fornisce gli elementi utili e necessari per giudicare in modo assennato e non ci consente di agire nel miglior modo possibile. E questa riflessione mi è sorta spontanea dopo la visione del film "Nostalgia" diretto da Mario Martone ed ispirato all'omonimo romanzo di Ermanno Rea. Non per nulla la vicenda ci consegna un ritratto di uomo troppo… [di più]

Copertina di Lee Daniels: Gli Stati Uniti contro Billie Holiday

Lee Daniels: Gli Stati Uniti contro Billie Holiday

di Confaloni 24 mag DeRango™: 21,64

Recentemente avevo sostenuto quanto la pubblicità volta a reclamizzare un'opera di imminente uscita (film e quant'altro) possa risultare ingannevole. Lo spettatore si fa certe aspettative, per poi trovare un prodotto culturale non del tutto soddisfacente. Ma può anche capitare di trovare un film, come quello che mi accingo a recensire, poco pubblicizzato ma degno di nota. È il caso di "Gli Stati Uniti contro Billie Holiday", diretto da Lee Daniels ed ispirato al libro "Chasing the scream" di Johann Hari, pubblicato nel 2015. E non so se il nome di Billie Holiday possa suonare inedito a qualche giovane della generazione… [di più]