MinorThreat e le Diciassette recensioni che ha scritto

Copertina di Adem: Takes

Adem: Takes

di MinorThreat 11 mag 08 DeRango™: 27,81

Da un pò di tempo a questa parte, confezionare un disco di cover sembra essere diventata una tendenza comune per un gran numero di artisti indipendenti contemporanei. Basti pensare a Cat Power, dapprima con "The Covers Record" ed ora con "Jukebox", ai Vetiver, a Bonnie "Prince" Billy: tutti a reinterpretare tracce di ogni epoca e stile, chi in modo poco convincente, chi in maniera personale ed eassolutamente ammaliante. E' questo il caso di Adem, già enfant prodige nei Fridge con Kieran Hebden (ovvero Four Tet). Il suo terzo disco, infatti, è una collezione di dodici reinterpretazioni di artisti grossomodo "recenti"… di più

Copertina di Rilo Kiley: Under The Blacklight

Rilo Kiley: Under The Blacklight

di MinorThreat 11 gen 08 DeRango™: 9,33

Agosto 2007. Mi trovo all'aeroporto di Copenhagen, in attesa del volo pomeridiano per Amsterdam, e mentre giro per i numerosi duty free vedo, presso il reparto "stampa straniera", l'ultimo numero del mensile britannico "Uncut". Nonostante sia parecchio scettico verso la critica musicale d'Oltremanica, vedendo in copertina il nome dei Rilo Kiley, che ho parecchio amato ai tempi degli esordi, mi decido a comprare la rivista. Al suo interno vi è un'ampia recensione, il cui titolo è: "Il quartetto indie californiano abbraccia il pop mainstream". "Ahia", penso. Eppure il voto dato al nuovo album, primo per la Warner Bros., sono cinque… di più

Copertina di Rilo Kiley: The Execution Of All Things

Rilo Kiley: The Execution Of All Things

di MinorThreat 11 gen 08 DeRango™: 0,55

Il secondo album dei Rilo Kiley è una godibilissima collezione di brani pop, leggermente più complessi di quelli conenuti in "Take Off And Landings", come dimostra già in apertura "The Good That Won't Come Out", in cui Jenny Lewis tenta di estendere le sfumature della sua (bella) voce, mentre il tappeto sonoro si arricchisce di tastiere ed effetti vari. La title track sembra confezionata apposta per guadagnare l'airplay radiofonico al di fuori del circuito dei college, ma nonostante ciò, a parte l'assolo un po' scontato a metà brano, resta un ottimo esercizio di classe. "So Long" si addentra in territori… di più

Copertina di Rilo Kiley: Take Offs and Landings

Rilo Kiley: Take Offs and Landings

di MinorThreat 11 gen 08 DeRango™: 0,00

Probabilmente la maggior parte dei seguaci dell'indie pop made in USA conosce Jenny Lewis per la sua partecipazione a quel fulminante capolavoro tascabile che fu "Give Up" dei Postal Service e per il suo album solista con le Watson Twins dello scorso anno. Ma non molta attenzione viene data alla sua band vera e propria, i Rilo Kiley, quartetto di Los Angeles che giunse al debutto nel 2001 con questo "Take Off And Landings", CD che si può definire assolutamente delizioso, sin dalle prime note di "Go Ahead", quasi una filastrocca folk per voce e chitarra, in cui il talento… di più

Copertina di Cold War Kids: Robbers & Cowards

Cold War Kids: Robbers & Cowards

di MinorThreat 28 dic 07 DeRango™: 3,09

Ed ecco quello che personalmente considero uno dei migliori dischi dall'anno che sta per finire: il primo album dei Cold War Kids, quartetto californiano nativo di quella Fullerton (posta tra lo sfumare dell'Orange County e la suburbia losangelina) che così tanto ci diede in materia hardcore: ma piuttosto che ad Adolescents ed Agent Orange questi giovani musicisti sono debitori al folk di Dylan, a Jeff Buckley (si ascolti con attenzione il cantato), persino alla soul music. Già, perché non c'è altro modo di definire brani come l'iniziale "We Used To Vacation": un pezzo che scaturisce direttamente dall'anima, tra un incastro… di più

Copertina di The Futureheads: Broke Up The Time

The Futureheads: Broke Up The Time

di MinorThreat 28 dic 07 DeRango™: 0,00

Il 2006 è stato un anno difficile per i Futureheads. Dopo il successo ottenuto con il debutto omonimo, il quartetto britannico ha incontrato non poche difficoltà con il successivo "News & Tributes", ingiustamente bistrattato da parte della critica e fallimentare in termini di vendite. Ciò ha portato la band, scaricata dalla propria etichetta, sull'orlo dello scioglimento, riducendo all'osso le esibizioni dal vivo e scomparendo nel nulla per parecchi mesi. Ma proprio quando sembrava che i Nostri fossero un caso chiuso, ecco comparire in rete, tramite il loro sito ufficiale, questo nuovo singolo "Broke Up The Time", in download gratuito (dopo… di più

Copertina di Blood Circus: Primal Rock Therapy

Blood Circus: Primal Rock Therapy

di MinorThreat 28 dic 07 DeRango™: 0,09

"Primal Rock Therapy" è la ristampa su CD dell'opera omnia dei Blood Circus, band di Seattle tra le prime ad essere riconosciute come fondatrici del movimento grunge, non fosse altro che per essere stati i primi a pubblicare un sette pollici per la Sub Pop (numero di catalogo: SP13), ovvero "Two Way Street"/"Six Foot Under", dittico di fangoso e distorto hard rock in bassa fedeltà posto in apertura di questa compilation che oltre ad esso raccoglie il loro unico EP, anch'esso intitolato "Primal Rock Therapy" più vari nastri inediti. Il tutto è pervaso da una furia notevole, spaziando dalla cavalcata… di più

Copertina di The Wombats: A Guide To Love, Loss & Desperation

The Wombats: A Guide To Love, Loss & Desperation

di MinorThreat 28 dic 07 DeRango™: 0,66

I Wombats sono un trio di Liverpool, conosciutosi presso il prestigioso "Paul McCartney's Institute For Performing Arts", ed attualmente beneficiari in pieno del cosiddetto "effetto NME", ovvero il trattamento quasi ossessivo che il noto settimanale inglese riserva a decine di nuove bands, spesso ancora prive di contratto discografico (e talvolta pure di talento, vedi i vari Twang e Pigeon Detectives): recensioni di concerti entusiastiche, interviste fiume e l'inclusione allo scorso "NME Rock'n'Roll Riot Tour" di spalla agli Enemy tra le altre cose. Ma a differenza dei "colleghi" Kaiser Chiefs e Babyshambles questi giovanissimi si mantengono ben lontani dalla squallida patina… di più

Copertina di Beulah: The Coast Is Never Clear

Beulah: The Coast Is Never Clear

di MinorThreat 26 dic 07 DeRango™: 1,27

Qualcuno ricorda l'Elephant Six? Negli anni Novanta questo collettivo di Athens, modellato basandosi sulle comuni hippie presenti un po' ovunque durante la "Summer Of Love", sfornò un notevole numero di indie bands interessanti e spesso immeritatamente dimenticate come i Neutral Milk Hotel di Jeff Magnum, gli Olivia Tremor Control, gli Of Montreal e, arriviamo al punto, i Beulah. Capeggiati da Miles Kurosky, i Nostri incisero quattro notevoli dischi, recentemente ristampati, tra cui spicca il conclusivo "The Coast Is Never Clear", del 2003. Album, questo, in cui convivono alla perfezione la psichedelia in bassa fedeltà tipica delle bands Elephant Six ("Hello… di più

Copertina di The Sea Urchins: Pristine Christine

The Sea Urchins: Pristine Christine

di MinorThreat 2 dic 07 DeRango™: 4,27

Ci sono giornate in cui il nostro mood è completamente sottoterra, giorni in cui vorremmo semplicemente starcene in camera a fissare il muro, aspettando disperatamente qualcosa che ci tolga d'impaccio e ci porti un pò d'allegria. Ed è in questi momenti che anche un dischetto di pop semplice semplice può rivoltarci l'umore da così a così. E' il caso, per quanto mi riguarda, di "Pristine Christine", singolo di debutto dei Sea Urchins e numero di catalogo 001 per la compianta Sarah Records di Bristol: tre brani, tre minuti circa ciascuno. Indiepop allo stato puro, arpeggi di chitarra a metà strada tra i… di più