pier_paolo_farina e le TrecentoSessantaSei recensioni che ha scritto

Copertina di Men at Work: Two Hearts

Men at Work: Two Hearts

di pier_paolo_farina 4 nov 22 DeRango™: 49,50

L’inaspettato recupero di quest’opera, pescata in una svendita tre per due a cifra irrisoria, nonché il suo successivo ascolto in auto, mi hanno lasciato abbastanza basito. La voce di Colin Hay mi si è parata davanti in tutta la sua ricchezza dopo tanto tempo e tanti diversi ascolti e amori musicali, turbando e nutrendo il mio spirito, beneficiando il mio corpo: veramente una grande, grande voce, capace di mandare in solluchero l’anima pur intonando semplici canzonette pop rock. di più

Copertina di Boxer: Bloodletting

Boxer: Bloodletting

di pier_paolo_farina 26 mar 22 DeRango™: 40,59

Ascolto raramente quest’album, mi mette malinconia… È perché vi suonano i miei due magnifici perdenti per antonomasia, scelti dal mio cuore fra tutte le migliaia di splendidi musicisti scoperti e assorbiti attraverso innumerevoli dischi e concerti. di più

Copertina di Cairo: Cairo

Cairo: Cairo

di pier_paolo_farina 19 mar 22 DeRango™: 23,08

Cairo (bel nome... corto e distintivo!) è stato un valido e non troppo fortunato quintetto neo-progressive proveniente da San Francisco. Sono riusciti a pubblicare tre lavori, quest’esordio nel 1994, poi un secondo nel 1998 e l’ultimo nel 2001. di più

Copertina di Elton John: 17-11-70

Elton John: 17-11-70

di pier_paolo_farina 4 mar 22 DeRango™: 46,40

Questo è il disco giusto per (provare a) far ricredere i detrattori cronici di Elton, quelli che non riescono a togliersi di mente l’effettiva immagine da vecchia zia assunta dal nostro oramai da decenni; gli stessi che non riescono a non fare di ogni erba un fascio, a proposito della notevole produzione di musica mediocre pubblicata negli anni ottanta e novanta (e basta… perché è da vent’anni a questa parte che stanno uscendo a suo nome buoni, talvolta ottimi, in un paio d’occasioni stupendi lavori). di più

Copertina di Procol Harum: The Well's on Fire

Procol Harum: The Well's on Fire

di pier_paolo_farina 24 feb 22 DeRango™: 38,98

Ho urgenza e necessità di un nuovo necrologio… i padri fondatori del rock classico se ne stanno andando ad uno ad uno e in questo stesso mese di febbraio, dieci giorni a seguire dalla dipartita di Ian McDonald co-fondatore dei King Crimson, se n’è andato sabato scorso pure un altro dei miei eroi, vale a dire Gary Brooker il cantante, pianista, compositore, co-fondatore dei Procol Harum: settantasei anni, e la fatalità del cancro anche per lui, come McDonald. di più

Copertina di King Crimson: In the Court of the Crimson King: An Observation by King Crimson

King Crimson: In the Court of the Crimson King: An Observation by King Crimson

di pier_paolo_farina 12 feb 22 DeRango™: 100,75

Alcuni giorni fa, precisamente Lunedì 9 febbraio, in un ospedale di New York è morto di cancro, a settantacinque anni, Ian McDonald. A celebrazione di questo eccelso musicista intendo prendere spunto da quest’opera che, fra quelle a cui ha contribuito, vede il suo talento risplendere maggiormente e compiutamente. di più

Copertina di Widespread Panic: Ball

Widespread Panic: Ball

di pier_paolo_farina 14 gen 22 DeRango™: 23,69

L’ottavo disco in studio dei Widespread (2003) comincia bene: l’arpeggio in minore di “Fishing” dulla chitarra acustica somiglia a mille altri, ma crea subito atmosfera. Il gruppo ci insiste sopra per tutto il pezzo, rinunciando al ritornello e facendogli così assumere un dondolio da mantra. In “This Ain’t Smells Like Mississippi” (sempre fighi i titoli) torna invece l’effetto Santana, grazie a quel ritmo rotolante pieno di timbali (pure in breve assolo) ed alla chitarra “fumata” di Houser che si rotola sul tappeto di Hammond. di più

Copertina di Widespread Panic: 'Til the Medicine Takes

Widespread Panic: 'Til the Medicine Takes

di pier_paolo_farina 14 gen 22 DeRango™: 8,73

Uno straniante inizio, mezzo musica da camera mezzo drum & bass, si risolve nel classico caracollare funk rock di questo valente sestetto residente ad Athens, Georgia, USA. È l’incipit del loro sesto album ed il brano s’intitola “Surprise Valley”; con tutti quei timbali ed il chitarrone solista in primo piano, sembra una faccenda dei Santana, finché arriva la sorpresa: al quinto minuto ritornano gli archi da camera iniziali per un momento, ma il tutto sfuma in un triello mandolino/chitarra acustica/organo pensoso ed atmosferico, non più “messicano”, proprio il contrario dei costipati primi cinque minuti. di più

Copertina di Widespread Panic: Bombs & Butterflies

Widespread Panic: Bombs & Butterflies

di pier_paolo_farina 14 gen 22 DeRango™: 0,00

Bombe e Farfalle: chissà l’origine di cotanto titolo. Ad ogni modo questo quinto album degli Ateniesi georgiani, uscito nel 1997, comincia benone col rock di “Radio Child”, corposo ma striato di funky grazie al lavoro al clavinet del tastierista ed a quello nuovamente agilissimo e pulsante del bassista. A riuscito contrasto segue la riflessiva e non troppo incisiva “Aunt Avis”. Incisivo è invece il pianoforte parzialmente honky tonk che introduce e poi sostiene brillantemente “Tall Boy”, per nostra goduria. di più

Copertina di Widespread Panic: Ain't Life Grand

Widespread Panic: Ain't Life Grand

di pier_paolo_farina 14 gen 22 DeRango™: 0,00

Cambia il produttore ed il suono dei Widespread Panic s’irrigidisce un po’, appesantendosi e perdendo in questo loro quarto album di carriera (1994) un pelino della componente funk del passato. L’iniziale “Little Kin” suona così decisamente risonante per i loro standard, quasi hard rock, aggressiva e sagomata, con meno groove e più “fondo”. di più