Sto caricando...

madcat e i suoi commenti

madcat
Opera:
Recensione:
(Dragonaut) è Barrett dopo averlo legato per una settimana a fargli ascoltare Hard/Heavy


Caspasian: "I fly on through the crimson door", grazie.
madcat
Opera:
Recensione:
Ci sono molti paralleli che si possono fare tra le generazione dei 60s e quella 90s per evidenziarne le differenze: me ne è venuta in mente ora una: dall'"Alice Trough the Looking Glass" all'"Alice in Chains".


madcat
Opera:
Recensione:
Il punto, con i primi Beatles, è che loro (e il mondo con loro) cambiarono talmente tanto (in tutti i sensi) nel giro di pochissimi anni che ovviamente se fai un confronto tra la roba prima di Rubber Soul e quella da quel disco in poi, è ovvio che alcuni -sbagliando di grosso- sottovalutino quei primi dischi senza rendersi conto dell'impatto musicale-culturale-sociale-storico di quei primi dischi. È ovvio che un disco come il White Album (per prendere quello che preferisco) sia superiore di qualche galassia rispetto a questo, ma non si può non tener conto del contesto in cui i loro primi 2 album sono stati incisi: era un mondo ancora in bianco e nero, loro l'hanno improvvisamente colorato (con tonalità psichedeliche, ca vans dire)


DDQ: Hai colto perfettamente il senso della recensione. Mai trascurare gli esordi, sono stati troppo importanti. E poi il "White Album"....beh! Direi proprio niente male! :D
madcat
Opera:
Recensione:
Ne ho sempre sentito parlare malissimo e non mi ci sono mai avvicinato: poi se si mettono a suonare pure pseudometal mi allontano ancora di più. La scelta del nome poi non aiuta di certo ulteriormente 😁 Però copertina foot fetish che a noi fissati con i piedi femminili piacerà un sacco, vero @[IlConte] ?


GrantNicholas: Beh oddio, proprio pseudometal no. Diciamo che ne devi stare largamente alla distanza se non ti piace il post grunge.
madcat: pseudometal mi riferivo alla descrizione del disco in alcuni punti della tua rece Grant. Sul post grunge non saprei, probabilmente non conosco nessun gruppo, e purtroppo quando leggo 'post grunge' mi vengono in mente (probabilmente sbagliando) i Nickelback e quindi scappo anche lì!
madcat
Opera:
Recensione:
Io penso che l'enorme loro limite sia stato ripetersi all'infinito dopo il 97 (ripetitivi lo erano anche prima, ma c'era comunque una vibrazione palpabile nei loro pezzi, quella che anche a distanza di anni ti fa emozionare al riascolto di pezzi come Champagne Supernova o, Don't look back in anger) con l'ispirazione che nel frattempo non faceva altro che calare continuamente (a parte alcuni bei momenti anche successivi ovviamente). Semplicemente secondo me non hanno avuto il talento artistico necessario per progredire realmente, e dopo troppo riproporre la solita minestra riscaldata sempre meno efficace (ovviamente), parecchi si fanno 2 palle così e non ti seguono più.


madcat
Opera:
Recensione:
Non so, penso che il rock sia prima di tutto uno stile di vita talmente universale che sarà "sentito" e poi ascoltato in qualche modo sempre. Il live vabbeh, uno dei più grandi live di sempre, forse il più grande (quante volte l'avrò detta sta cosa), rece da 3,5 anche qui


madcat
Opera:
Recensione:
Sono sempre in imbarazzo quando mi chiedono quale preferisco tra Parklife e The Great Escape, perché per me sono allo stesso livello qualitativo, sostanzialmente (che da Modern Life is Rubbish in poi hanno mantenuto immutato, con degli apici da capogiro). Quindi 5 al disco, mentre sulla rece si poteva fare di più (3.5 arrotondato). Il mio amato Coxon è stato senza dubbio la chiave per la svolta (nel suono) di Blur e 13, ma la loro forza sta proprio nelle 2 anime del gruppo (Albarn/Coxon), così diverse e così complementari


madcat
Opera:
Recensione:
Time out of mine è probabilmente il mio preferito di Dylan (non li conosco tutti, ma molti). Avevo già letto qualcosa di questo e ne parlavano come l'ennesima sua pietra miliare, che era attesa appunto da Time out of mind. Lo ascolterò senza dubbio e ripasso. Tu bravissimo


Zimmy: Sì, è stato accolto con giudizi unanimemente entusiastici, a quanto pare. Li merita senz'altro. Grazie davvero anche a te
madcat
Opera:
Recensione:
A me piacque molto anche il successivo, poi in ogni caso ha tirato fuori bei pezzi anche dopo. Visto il TBT, su mi si escludeva il messaggio mi sembra decisamente più ampio e profondo


madcat
Opera:
Recensione:
Per quanto mi riguarda uno dei loro migliori, gli Arctic Monkeys sono una delle poche band uscite fuori negli 00 che hanno avuto l'intelligenza di capire che dovevano cambiare se non volevano finire nel dimenticatoio come molti gruppi coetanei: la svolta di Humbug sotto questo punto di vista è stata fondamentale per loro e l'uscita di AM un punto di arrivo. Questo ottimo disco rappresenta un'ulteriore svolta, e mi ha colpito al primo ascolto