madcat e i suoi commenti

Opera: | Recensione: |
Mai sentiti, come sempre le tue rece utilissime prima di tutto

In: The Lodge di edmond
Opera: | Recensione: |
Ve prego basta basta basta con le "recensioni" sui film che non sono altro che la descrizione particolareggiata della trama. Mi spiace ma 1.

edmond: Ma figurati, e di che?
Spiace a me che tu l'abbia letta ... a me è solo venuto di scriverla ...
Opera: | Recensione: |
Eh beh, come fai a dare meno di 5 a questo, si, capolavoro?

Opera: | Recensione: |
Eccellente, sia la rece, sia la proposta

Caspasian: Attenzione che questo ti rifà mettere la testa a posto... Grazie.
Opera: | Recensione: |
Ho letto tante di quelle assurdità su di lui in generale da rimanere a bocca aperta, voglio dire, da entrambe le parti dimostrano di non capire assolutamente nulla. Io personalmente l'ho sempre apprezzato molto, trovandolo sempre intelligentemente satirico, spesso feroce. Ma quando sento opinioni di gente che avendo visto anche solo il primo film (Non parliamo del video per la promozione di questo film, che vedrò) lo etichetta come omofobo o razzista, beh, vuol dire non aver capito nulla come minimo. Come quelli che ora postano messaggi sui social "accusandolo" di essere diventato di sinistra perché ha fatto un film sui migranti. Ora io non ho idea se Zalone sia di sinistra o di destra o cos'altro, sono convinto però che sia una persona estremamente intelligente e colta.

joe strummer: Ma infatti, è un film esca che funziona proprio grazie alla faziosità assurda dell'italiano medio! non dice nulla e percula tutti!
madcat: Al di là di tutto ho comunque letto delle belle recensioni in giro, si parla di un (almeno parziale) suo punto di svolta artistico
imasoulman: me lo auguro, perchè quell'osannato e anch'esso plurimilionario 'Cado dalle nuvole' - visto a forza in tv per doveri familiari...dopo dieci minuti avrei voluto capire cosa si prova fumando crack - era veramente ( parlando di cinema per il cinema, tralascio le ovvietà dei contenuti) una roba davvero inguardabile
Il problema è che queste cose qua passano per 'la nuova commedia all'italiana'. Mi viene nuovamente il desiderio di fumarmi del crack, dopo aver provato del sesso estremo sperimentale
joe strummer: Se uno guarda le cifre che girano sul cinema italiano (intendo i film italiani al botteghino), piange lacrime amare. Non se li fila più nessuno. Zero. Quindi un italiano che fa anche roba bruttina, ma con qualche trovata buona - per ridere dei nostri difetti - e porta la gente al cinema...be' è una piccola conquista per questa Italietta. Purtroppo.
madcat: Personalmente, leggendo quello che si scriveva di lui qua su del, pensavo si trattasse di roba a dir poco demenziale. Poi su Netflix hanno messo i suoi film e li ho visti tutti. E mi ha sorpreso, perché i suoi film li ho trovati intelligenti, oltre ad essere molto divertenti e mai banali. Insomma, le sue 3 stelle (almeno) su 5 per me se le acchiappa sempre, vedremo con questo
joe strummer: Sì siamo intorno alla sufficienza anche per me
Opera: | Recensione: |
Io lo considero il fumetto italiano più importante di sempre (Non il più bello, o comunque non necessariamente, tra i più belli di sempre certamente si). I primi 100 sono qualcosa di fantastico e probabilmente irripetibile e insuperabile, non so però nulla di questo nuovo corso.

Opera: | Recensione: |
In: Accelerate di POLO
Opera: | Recensione: |
Ha perfettamente ragione @[De...Marga...] , nel senso che qui il problema non è ciò che lui pensa della band in questione, qui il punto è che dimostra di non conoscerla, in ogni caso non abbastanza per una stroncatura del genere alla loro carriera, con l'intento di dimostrare la sua tesi che il disco in questione sarebbe il loro migliore. Una rece senza senso ecco, per questo merita uno, non per altro

Mojoman: Concordo
IlConte: Tu puoi votare uno, lui può fare una recensione pur senza sapere a memoria tutta la discografia... o no?!
Chi dice che non la conosce?! Perché la pensa all’opposto di te e ciò NON è possibile?!
IlConte: C’è chi dice che i Doors sono inutili e a me piacciono da Dio...quale è il problema?!
IlConte: Senza senso per te... sempre per te...
Non siete voi i cultori della soggettività musicale?!
Mojoman: Si...i gusti non si discutono, ma cazzo...ci e' andato giu' pesante! Comunque non si puo' essere tutti d' accordo! Il mondo e' bello cosi...avariato
IlConte: Se tu ascolti Led Zeppelin 4 e ti fa cagare non è che devi ascoltarti tutta la discografia degli Zepp e saperla a memoria per capire che ti fan cagare...
o devi saperli tutti a memoria prima di esprimere un CONCETTO vero?!
IlConte: Pesante?! Ma come?! Tre stelle....
Poi lui scrive così.... e che sembra un bidello è vero
Ahahahahahahah
algol: Chiaro l'intento provocatorio. Nello stile di polo. Che come sempre estremizza le pecche. Un po' come fanno i caricaturisti. Ogni tanto è divertente.
madcat: Scusa Conte non ho capito bene il senso dei tuoi sottocommenti: dove ho scritto che lui non è libero di scrivere quello che gli pare? Io ho scritto, sotto "madcat" che per le ragioni che ho scritto la rece merita uno. Sotto "madcat" però, non sotto "pianeta terra"
algol: Poi lo fa bene, dai.
Mojoman: Sulla carriera intendo! Ho capito che e' un provocatore e ci sta', ma se provochi poi raccogli...o no?
IlConte: E io ti ho scritto che per farmi cagare una band non devo per forza conoscere tutta la discografia a memoria come dici tu... che chi come me è ignorante e va di pancia e dopo un ascolto o piacciono o fanno cagare... chi ha ragione?! Tutti e due
IlConte: “Il punto è che dimostra di non conoscerla”...
Da dove lo deduci?! Leggi nel pensiero?! Solo perché non la pensa come te... capisco, ma non è logico
Mojoman: Ok...io voglio conte come moderatore in parlamento!
madcat: Conte io, madcat, lo deduco da ciò che ha scritto, da come tenta di stroncare un'intera discografia (15 dischi) di un gruppo con una recensione che io, madcat, considero, in questo senso, senza senso. Sempre io, madcat
Mojoman: In effetti se si fosse limitato al disco in questione , forse sarebbe stato un tantino piu' obbiettivo.
IlConte: Tu lo deduci, ok...
Io Polo lo prendo da un’altra angolatura... da dietro
Ahahahahahahah
IlConte: Ma lui è così, vai a vedere quella sui Bitols
algol: Ma polo non è affatto obiettivo. Provoca, estremizza. Mica vuol essere obiettivo.
Mojoman: Ora lo so' anche io e prendero' le sue rece in questo senso.
madcat: Qui il punto è che è lui a prenderci da dietro 😂 quella sui Beatles la conosco, ho persino evitato di votarla perché -5 non è disponibile come voto 😂
IlConte: Ahahahahahahah dicevo a mojo.
Lo prendiamo, il Polo, in due modi diversi, ci sta
Ahahahahahahah
madcat: Ma anche per provocare ed estremizzare non è che puoi scrivere 2 righe a pene di segugio e buttarle lì per far caciara e basta: c'è una stroncatura di @[Saputello] su Dark Side Of The Moon che io trovo bellissima, dove provoca, estremizza, e in modo creativo dice ciò che pensa del disco in modo divertente e grottesco: qua, secondo me, non c'è nulla a cui potersi aggrappare per dare più di uno
IlConte: Appena mi stronca gli Zepp o i Doors o i GFR lo aspetto sotto casa Ahahahahahahah
IlConte: Che assist che gli ho dato...
Ahahahahahahah
Farnaby: Buonasera Conte...e scusi se dissento.Per me puoi recensire qualsiasi artista senza conoscere a menadito vita,morte,miracoli opere e quant'altro dell'artista stesso.Ti ha colpito (nel bene o nel male) un disco?Bene...scrivi...raccontamelo. ..fammi capire...ma scrivere una serie di corbellerie,come quelle di cui sopra,no grazie.Vuoi provocare?mi piace...ma fallo in maniera intelligente vedi Saputello con Dark Side (grazie Madcat).Ho apprezzato la recensione precedente di Polo (asciutta,dritta al punto e,benché breve,esaustiva)...magari avrà fatto incazzare qualche fan dei Fontaines D.C. ma tant'è...io,che dei R.E.M. non sono un fan,ho invece provato fastidio nel sentir parlare di sputtanamento (musicale) di quest'ultimi per "colpa" di "Losing my religion" (tipica canzone R.E.M. ma semplicemente perfetta...e bellissima) e "Man on the moon" (il disco da cui proviene è tra i quattro/cinque loro più belli)...su quanto scritto da Polo sui R.E.M. "presecondoluisputtanamento" passo.
Farnaby: Conte mi dica chi ha detto che i Doors sono inutili che provvedo...
IlConte: “Serie di corbellerie”... “provato fastidio nel sentir parlare di sputtanamento per Losing My religion”....
Eh caro Farnaby TU hai provato fastidio, TU decidi che per te dice puttanate... un tuo parere, magari pure fondato su ascolti molto più approfonditi...
Quindi hai “ragione” tu?! No, opinioni e gusti diversi.
Lui lo dice “male”, troppo sprezzante, categorico, disgustoso?! Può essere - per me no - fatto sta che lui scrive così è la maggior parte lo stronca, punto.
Ma io non vedo una ragione da una parte o dall’altra.
Sarò limitato, al solito Ahahahahahahah
IlConte: Per me dei Doors puoi dire tutto tranne che siano inutili - hanno fatto la Storia quindi non possono essere inutili, oggettivamente... ma se uno li vuole stroncare per i suoi gusti o dicendo “corbellerie”... può farlo e voto 5 se lo fa Polo... poi lo picchio
Ahahahahahahah
Farnaby: Siamo sempre divisi dal filo (sottile) tra gusto personale (e tra i miei "guilty pleasures" ce ne sono alcuni che altro che Doors) e oggettività...c'è un disco che ha fatto la storia della musica che (pur riconoscendone la statura di classico ed anche piuttosto influente) a me fa provoca l'orticaria...ma mai mi sognerei di buttare giù una recensione in stile Poloprovocazione solo per sentire che botto fa...quindi si opinioni e gusti differenti sicuro...ascolti (e letture) più approfonditi può darsi (sa Conte,sono anziano) però passare dalle tre stelle (quindi nemmeno sto capolavoro) ad Accelerate a smerdare dischi di ben altra levatura mi suona proprio fastidioso.Tutto lì.
Farnaby: Chi dice che i Doors sono inutili dice "corbellerie"...ed anche grosse...
IlConte: Posso capire, ci mancherebbe. Li conosco poco davvero.
Opera: | Recensione: |
Scusate una domanda più per curiosità che per altro: ma per quale motivo tutti quei "nonostante Benigni" et similia? Personalmente adoro Benigni, ma faccio questa domanda perché non riesco a capire quale possa essere il motivo (A meno che non ti sia mai piaciuto, ovvio)

Dislocation: Aldilà della risaputa deriva politico-religiosa, ti dirò che dopo essere stato un fan ventennale del Benigni è da un pò che m'ha stufato, mi sembra la maschera caricaturata di se stesso, deve ogni volta fare il Benigni, non si riesce ad instaurare un dialogo con lui, per forza deve sbenignare. Ebbasta, su.
madcat: Politica e religione non c'entrano nulla con la valutazione e quindi li metterei velocemente da parte. Per quanto riguarda il resto boh, a livelli cinematografico ha fatto poco o nulla dopo l'eccellente (per me) La Tigre e la Neve (Lo ritengo la migliore summa del suo cinema). Quindi ogni volta fare il Benigni, a livello cinematografico, dove?
Dislocation: Sicuro che non c'entrano,amico mio, infatti mi son guardato bene dal dire perché Benigni non mi sconfinferasse più da tempo, è difficile, a volte, separare il personaggio dalla persona, non so come dirti. per il resto d'accordo con te. E poi non dicevo che fa sempre il Benigni Furens nel cinema, ma basta che lo senti intervistare, ovunque, dice cose registrate, anzi, campionate, sempre le stesse, mai che esprima un concetto inerente a qunto richietogli... ma forse è anche perché gli chiedono sempre le stesse cose...
IlConte: Per quanto mi riguarda sono cose verso le quali spesso non ho una risposta precisa. Non è accaduto nulla di particolare, magari sentì un intervista, dei commenti e dici “è rincoglionito, insopportabile”... o l’avevi sopravvalutato prima o ti sembra che tutto in un colpo sia una persona diversa. Io vado moltissim(issim)o a pelle, a sensazione immediata quindi mi capita spesso... poi magari posso ricambiare idea (quasi mai, comunque). Politica, religione e tutto per me c’entrano (non nel senso di quali idee ma di coerenza... adoro Clint Eastwood per dire)... difficile che riesca a scindere l’artista dalla persona se non in parte.
Ma io sono un caso umanooooooooooo
Ahahahahahahah
Senmayan: Forse perché prima era un anarchico nelle gag e anche nei film, un fenomeno della natura, mentre ora si è istituzionalizzato. Però francamente nn è certo benigni, che sono sicuro la sua parte la fa bene, a nn farmi andare al cinema ma proprio il senso di un film di Pinocchio. Sono rimasto a bocca aperta e sconvolto da dogman e mi aspettavo un'altra opera originale (fantasy o meno poco importa). Appena saputo che avrebbe fatto Pinocchio mi è venuto lo sconforto e l'unica cosa che ho pensato è "per ora Garrone non ha voglia di stupirci o di riconfermarsi ancor di più a livello internazionale, ma va sul sicuro e sul prevedibile".
madcat: Però ripeto, ultimo suo film fino a oggi: "La Tigre e la Neve", a livello cinematografico uno che ti tira fuori tre pietre miliari comiche (Il Piccolo Diavolo, Johnny Stecchino, Il Mostro) e 2 capolavori difficili da catalogare ( La Vita è Bella e, appunto, La Tigre e la Neve) è difficile da attaccare.
madcat: Ah e ovviamente Non ci Resta che Piangere (coregia con Troisi, mi pare)
IlConte: Ma mica dico dei film, che possono piacere o no...
Sono d’accordo con la prima riga e mezzo di Senmayan... mi sta sul cazzo ora tutto qui e quando uno mi sta sulle palle di vederlo faccio senza... come Bono, Sting ...
madcat: Era più che altro una risposta a Senmayan Conte, a quel "prima era anarchico, ora si è istituzionalizzato"
Opera: | Recensione: |
Bellissima Joe. Prima o poi lo vedrò anche io, e poi Pinocchio l'ho sempre considerata una favola che capisci realmente solo da adulto, non da bambino, non da adolescente, non da ragazzo.

joe strummer: Vero vero, infatti si notano molto di più le meschinità dei "grandi". Pinocchio è una pagina bianca e dunque non può non sbagliare. ma gli adulti...