madcat e i suoi ascolti

madcat

madcat : Comunque sto #videonontrovat è una

| DeRango™: 0,00

Comunque sto #videonontrovat è una figata: è l'unico modo per rivedere in home il vecchio logo di Deb
BËL (00)
BRÜ (00)

dsalva: ehhh???
madcat: guarda cosa appare accanto agli ascolti "you tube video non trovato" (praticamente tutti gli ultimi)
dsalva: E come mai....poi si vedono purtroppo sennò sai te quanti senzaclip?
madcat

madcat : #videonontrovat

| DeRango™: 2,81

#videonontrovat
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Gran lavoro per @[dsalva] ...........
dsalva: Se è senzaclip dichiara!
madcat

madcat : The Good, The Bad &

| DeRango™: 3,00

madcat

madcat : Nuovo Motorpsycho a Febbraio New

| DeRango™: 0,00

madcat

madcat : Built Too Long I Built

| DeRango™: 3,00

Built Too Long I Built to Spill più legati al noise sono quelli dell'esordio, dove ancora non avevano individuato quella direzione precisa che li porterà a quella complessa e perfetta architettura sonora e compositiva che permetterà di sfornare almeno tre capolavori. Questo pezzo in ogni caso mi sembra possa ben rappresentare quello che erano agli esordi e quello a cui stavano già puntando, quantomeno in termini di senso dell'avventura #popnoiserockart

BËL (01)
BRÜ (00)

madcat

madcat : Butthole Surfers - Revolution (Part

| DeRango™: 5,63

Butthole Surfers - Revolution (Part 1 + 2) Folli? Ovviamente si, ma anche ironici, divertenti, demenziali, dissacranti e, in particolare in dischi come Piouhgd e Electriclarryland, (anche) squisitamente pop. Probabilmente è proprio il (fantastico) nome che si sono scelti, a non aver fatto raggiungere al grande pubblico i due dischi citati #popnoiserockart

BËL (02)
BRÜ (00)

madcat

madcat : The Jesus And Mary Chain

| DeRango™: 25,24

The Jesus And Mary Chain - You Trip Me Up (Official Music Video) Da qualche parte ho letto che mentre i My Bloody Valentine impostavano i pezzi partendo dalla creazione dei vari strati su strati di feedback, i Jesus and Mary Chain dell'esordio avevano un approccio esattamente opposto: partivano impostando melodie pop per poi devastarle con i Feedback. In ogni caso ebbero un'intuizione che risultò senza alcun dubbio molto influente #popnoiserockart

BËL (11)
BRÜ (00)

ALFAMA: Un disco di rottura, dopo il "Pop" è diventato una cosa diversa, alzarono notevolmente l'asticella della tolleranza del " grande pubblico" al rumore, concetto poi non nuovo. Anche se a mio vedere dopo Darkland potevano tranquillamente sparire sono un nome "storico" Poi i paragoni con i My bloody Valentine li trovo fuori luogo, si parla solo di lontani parenti.
madcat: Concordo su tutto, anche sul fatto della distanza dai My Bloody Valentine: mi aveva però colpito la descrizione dell'approccio differente dei due gruppi all'utilizzo del rumore
ALFAMA: Si, avevo capito e infatti I jMC sono fondamentalmente pop. Prendi un chitarra acustica e rifai il pezzo, cosa più difficile con i MBV
madcat: Esattamente
Johnny b.: Idea ottima quella degli Scozzesi Jesus and Mary Chain come I Dinosaur Jr. In USA ma se togli le chitarre rumorose e distorte per entrambi rimane ben poco, degli ottimi quasi plagi. Preferisco Darklands a Psychocandy riconoscendo che l'originalità non è mai stato il loro forte. Altra cosa i MBV o Shield che genio lo è stato per davvero.
madcat

madcat : Blur - Bugman - 13

| DeRango™: 10,79

Blur - Bugman - 13 L'utilizzo del rumore con una direzione artistica ben precisa è sempre stata una delle tante caratteristiche dei Blur, fin dal loro esordio del '91: nel '99 sono ormai diventati una sorta di bestia supersonica, andando persino oltre, a livello sonoro, il certo non addomesticato album eponimo precedente. In questo pezzo Coxon, in mezzo al caos organizzato generale, arriva a far suonare la chitarra come un trapano, o qualcosa del genere: "questa è la libertà" arrivò a dirmi un mio amico quando gli feci ascoltare questo pezzo, ed era certamente già abituato a musica piuttosto rumorosa. Roba da far impallidire i Sonic Youth #popnoiserockart

BËL (06)
BRÜ (00)

ZannaB: Porco cazzo, mi hai fatto tornare in mente una discussione infinita sui Blur fatta con Alexandre77 credo che era una cosa da incorniciare! Il debasio non starà morendo, mai io invecchio dio bubù!
madcat: ah ah! Nun me ce fa pensà va
ZannaB: No no, pensiamoci che è stata una gran figata!
ZannaB: E ricorda che gli STP fanno anche bossa nova!
madcat

madcat : Ride - Dreams Burn Down

| DeRango™: 26,68

Ride - Dreams Burn Down Come essere travolti da una cascata d'acqua al rallentatore, questa è sempre stata la sensazione ascoltando quello che considero uno dei pezzi migliori del capolavoro dei Ride, con il quale si inseriscono nella scena shoegaze perfettamente, riproponendo, in modo diverso rispetto ai My Bloody Valentine, il concetto, tanto semplice quanto efficace, di dolci melodie accompagnate da cascate di distorsioni #popnoiserockart

BËL (12)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ammèmmipiace (molto) di più il secondo album(e). Ma si sà che ho gusti orridi & bislacchi. UH!
madcat

madcat : the velvet underground - sister

| DeRango™: 32,71 Isolabile

the velvet underground - sister ray I primi a utilizzare, nel 1967 (!) il rumore come parte fondamentale della musica: il noise nasce nel loro primo disco e nel secondo lo portano già "oltre", con l'apice ovviamente rappresentato da questa orgia sonora di quasi 18 minuti #popnoiserockart

BËL (13)
BRÜ (00)

zappp: neanche un filo di ruggine in 50 anni
madcat

madcat : Pixies "Something Against You"Pixies -

| DeRango™: 16,39

Pixies "Something Against You" Pixies - Broken Face I Pixies dei primi due dischi in particolare (Come on Pilgrim e Surfer Rosa) sono ciò che di più schizofrenico il rock abbia prodotto: è un caos organizzato che spesso viene risolto in pezzi di nemmeno 2 minuti in cui vieni travolto, è una rappresentazione deformata, sarcastica del rock, in cui il rumore è ovviamente parte fondamentale e irrinunciabile, mai gratuito e sempre affiancato da quella sensibilità pop che permette ai loro pezzi, anche a schegge impazzite come quelle postate, di risultare sempre e comunque accattivanti #popnoiserockart

BËL (08)
BRÜ (00)

ALFAMA: Bello i nostri percorsi si sono incrociati
Johnny b.: Doolitle forse è più a fuoco ma Ep e Surfer Rosa hanno una marcia in più, l'imprevedibilità e sana pazzia.
madcat: Esattamente, Doolittle è il disco più rappresentativo dei Folletti, questo però (per me è sempre stato uno solo per via dell'edizione cd) è davvero il più schizofrenico che abbiano mai fatto
Johnny b.: Stessa cosa, anch'io posseggo la versione unica Ep-Esordio. Giudicato sempre come unico album poiche Come on Pilgrim mantiene alto il livello.
madcat

madcat : My Bloody Valentine - To

| DeRango™: 14,55

My Bloody Valentine - To Here Knows When (Live) My Bloody Valentine - To Here Knows When L'estetica del rumore: i My Bloody Valentine, a mio avviso, hanno portato l'utilizzo del rumore in musica al suo livello più alto, mischiando melodie dolcissime e atmosfere oniriche ad uno spaventoso muro di suono ondivago, elaboratissimo. Il risultato è una sorta di musica "sognata", paradossalmente estremamente rilassante, l'effetto è trance, ipnosi, trip totale, estasi: come vagare liberi, nuotando nel vuoto. Non sapendo quale versione inserire di questo pezzo (che è uno dei miei preferiti loro), le posto entrambe #popnoiserockart

BËL (07)
BRÜ (00)

madcat

madcat : Hüsker Dü - The Girl

| DeRango™: 14,80

Hüsker Dü - The Girl Who Lives on Heaven Hill Se Zen Arcade è comunque legato ancora all'hardcore punk e Warehouse: Songs & Stories andrà a rappresentare al meglio il loro lato pop, New Day Rising è il loro disco "di mezzo" che va ad aprire nuove frontiere per l'utilizzo del "rumore" in musica, preannunciando persino (come ho avuto modo di scrivere da altre parti) lo shoegaze. Questo il pezzo più entusiasmante del disco, a mio avviso: melodia e rumore fusi insieme in modo perfetto #popnoiserockart

BËL (07)
BRÜ (00)

De...Marga...: Perfetto madcat!! Dici tutto benissimo; però la straordinaria totale track, posta molto saggiamente ad aprire il fuoco, rimane il mio brano preferito, sicuramente tra le 5 canzoni migliori scritte dal power trio.
De...Marga...: Titol...dannato cellulare
madcat: Assolutamente bellissima anche la titletrack Dema
madcat

madcat : Dinosaur Jr. - They Always

| DeRango™: 9,95

Dinosaur Jr. - They Always Come Ho sempre amato il suono dei Dinosaur Jr mentre ho sempre trovato il loro livello di composizione parecchio limitato e ripetitivo, pur avendo scritto comunque parecchi bei pezzi. Però ripeto il loro suono l'ho sempre amato ed è stato senza alcun dubbio influente per tutto l'Alternative. Questo pezzo è uno dei miei preferiti loro, esattamente diviso in due parti, con la seconda che è il momento in assoluto preferisco dei Dinosaur Jr, come sempre affogata nel rumore, ma malinconica e dolcissima #popnoiserockart

BËL (05)
BRÜ (00)

ALFAMA: Sai è anche il mio pezzo preferito o meglio è il pezzo che più mi si è incollato, soprattutto la malinconia della seconda parte del brano
madcat: Grande! Anche a te ha fatto lo stesso effetto
madcat

madcat : Sonic Youth - The Diamond

| DeRango™: 16,25

Sonic Youth - The Diamond Sea Inizia oggi una piccola rassegna a proposito di ciò che considero un utilizzo realmente artistico del "rumore". Sceglierò alcuni miei pezzi preferiti, partendo da quello che considero uno degli apici dei Sonic Youth: un lungo, visionario viaggio negli abissi #pop(noise)rockart

BËL (07)
BRÜ (00)

madcat: #popnoiserockart
madcat

madcat : Last Pink Floyd Reunion -

| DeRango™: 17,45

Last Pink Floyd Reunion - Live 8 2005 - Full HD. Chiudo con questi memorabili, storici 24 minuti, giunti esattamente nel momento in cui nessuno oramai se lo aspettava più. Quattro pezzi presi non a caso dai loro 3 dischi più rappresentativi, con l'apertura di Dark Side of The Moon e la chiusura con quell'assolo stratosferico di Comfortably Numb (uno di quelli assoli che potrebbe durare all'infinito e nessuno avrebbe nulla in contrario). E poi l'ennesima, commovente dedica a Syd, che ti ricorda quanto sia vero ciò che anni fa ho letto da qualche parte, ovvero che sia sempre rimasto, in qualche modo, il quinto componente della band. E l'abbraccio finale dei quattro, stimolato a sorpresa proprio da Waters. #piperatthegatesofthemoon

BËL (07)
BRÜ (00)

Dislocation: L'abbraccio l'aspettavamo. E chi lo nega non ha cuore. Quore.
De...Marga...: Ricordo benissimo la serata; e ricordo ancor meglio l'emozione e le copiose lacrime in particolare sul brano finale......Conserviamole sempre simili immagini. Grazie madcat per questa serie che è stata davvero entusiasmante!!!
Dislocation: Anche tu versasti liquido lacrimale in quantità? Pensavo di essere l'unico, pensavo...
Dislocation: E @[GenitalGrinder] che faceva? Ridacchiava sarcastico?
Dislocation: Io ricordo che il massimo del pathos lo raggiunsi quando Gilmour cantava "The dream has gone......". forse anche a causa di quella spettarice che cantava questo verso con gli occhi chiusi... non so....
madcat: A me emozionò tantissimo anche la voce di Waters rotta dall'emozione quando attacca la seconda strofa di Wish you Were Here: ma di momenti emozionanti ce ne sono tantissimi (ricordo qualcuno ripreso mentre faceva la air guitar durante l'assolo finale di Comfortably Numb, ad esempio)
madcat: E grazie Dema
IlConte: Ma è quella cosa organizzata da quel viscido di Geldof?! Non l'avevo seguita, Lui mi fa proprio schifo a pelle e non solo. Mi hai fatto quasi venir voglia di riascoltarmeli tutti dopo trent'anni. Da ragazzino me li sono cuccati tutti ma dopo The Wall non ricordo nulla, ma ho tutto. Comunque non è che se ci si manda a cagare non ci si voglia bene... spesso capita di non andare d'accordo anche per banalità…
madcat: Si, ma su Geldolf non so che dire perchè proprio non lo conosco. Sullo spirito di gruppo, beh, dire che hanno avuto una storia tormentata è dire poco (i primi passi con Barrett, l'arrivo di Gilmour e il cambiamento degli equilibri, della direzione musicale e del modo di intendere la musica, Waters che diventa il deus ex machina concettuale del gruppo, la cacciata di Wright (davvero inaccettabile), Waters che se ne va e pretende di…
IlConte: Infatti quello intendevo come (non) spirito di gruppo. Che siano in prima fila non c'è dubbio, io da rocker più puro di te non “posso” preferirli ad altri 4/5 tra fine sessanta e i settanta (se comprendiamo tutti i sessanta diventa drammatica) Led Zeppelin - per distacco per tante cose che non ripeto - Sabbath, Purple (la triade non si tocca) e se non li mettiamo nei sessanta anche Rolling e Who. Ma ripeto qui…
Dislocation: Ora non darti delle arie.
IlConte: Ahahahahahahahah ma quali arie... mica sono quello sfigato snob della recenzia degli chic !!!
madcat: Sull'alone rockstar maledetta diciamo che non mi affascina e interessa più come una volta proprio come concetto e personalmente oggi mi concentro esclusivamente sul fattore musicale. Che tu preferisca altri di quel periodo penso sia abbastanza normale, nel senso che i Pink Floyd, sostanzialmente, si sono da subito proiettati verso qualcosa di molto diverso rispetto al rock "classico" (con derivazioni decisamente hard rock) che è il tuo territorio prediletto.
IlConte: E' un concetto diverso da “rockstar” maledetta punto. E' nel senso che a loro manca quel quid di “oltraggioso” in generale... mica mi interessa se uno è tossico anzi lo odio se si fa bella mostra di ciò... è una cosa che una band, un artista o uno chiunque, io te, tizio and caio ha dentro... senza sforzarsi ma essendo se stesso... difficile farmi capire. Comunque hanno fatto album e musica immensi/a. Diciamo faccio fatica…
madcat: Ora non so cosa tu intenda per "oltraggioso", però dei Pink Floyd una delle cose che mi ha sempre colpito sono proprio le tematiche trattate nei dischi, spesso colmi di una ferocia estremamente lucida, senza alcun pelo sulla lingua, verso società/sistema/macchina divora umanità/esseri umani (come scrissi in un ascolto). A volte facendo pure nomi e cognomi (la Thatcher, Whitehouse...). Quindi insomma, che "dentro" avessero una rabbia tale che portò persino qualche giornalista dell'epoca ad accostarli…
IlConte: Oltraggioso non so se è il termine adatto, diciamo che comportandosi “normalmente” stravolge i canoni musicali/sociali del momento. I testi sono un'altra cosa, qualcuno di più “ragionato” e lucido, ciò che intendo io è tutto istinto. Accostarli al punk non l'avevo mai sentito ahahah, erano i “dinosauri” più odiati dai punk ... che poi si sa come la penso su quel tipo di punk... troppo lunga. Dei testi non so nulla o quasi... ecco appunto…
IlConte: Qualcosa di più ragionato e lucido...
madcat: Beh ottimo direi, riprenderli in mano come fossero nuovi! Si, erano "sulla carta" i più odiati dai Punk (che poi Rotten ammise pure che li amava, ma che doveva per forza mostrare di odiarli ah ah ah!), eppure avevano uno spirito e un'attitudine che poteva permettere un accostamento (e in termini di rabbia feroce "reale" e non ostentata, erano diciamo parecchio avanti pure lì). I loro testi te li consiglio, anche per quanto mi riguarda…
IlConte: Allora ti dico che ho ordinato un paio di cd dei Blur grazie a te, vedi come mi sono ridotto ahahah Anzi saranno arrivati ma ho una sfilza da ascoltare che non so quando... ma ci sono, li ho presi ahahah. Ah ma io i Floyd li considero enormi eh capiamoci, non li amo alla follia maci siamo capiti, primissima fila nella storia del Rock. Si li riprenderò dall'inizio, bella storia... a Natale dai, il…
IlConte: Syd Barrett. Un pensiero irregolare. - Rob Chapman - Recensione di IlConte Una delle mie primissime fa te... @[madcat]
IlConte: Avevo pure “litigato” con nes no comment ahahahah
madcat: "vedi come mi sono ridotto" AHAHAHHAHAHHAAH!! Grande! Ora sono curioso però! Quali hai preso? Sui Pink Floyd certo, lo so come li consideri, in ogni caso!
madcat: Ah ma che non l'avevo letta la rece su Barrett?! Ok, entro stasera la leggo, se non l'ho già fatto, poi vedo
IlConte: Ahahahahahah ho preso Leisure. Di ogni band devo ascoltare prima di tutto l'esordio, non mi interessa se più bello o più brutto. Per me il primo disco di ogni band è fondamentale, mi fa capire come erano, da dove e come sono partiti. La maggior parte degli esordi si rivela, se non subito, nel tempo, clamorosa. Poi ho preso il best per farmi un idea e parklife cello' da una vita (non ricordo però di…
madcat: Si, mi ricordavo che per te, non importa come possa essere, l'esordio di un gruppo bisogna conoscerlo in ogni caso se si vuole cominciare ad approfondire. Non dirò nulla su Leisure perché sono curioso di sapere cosa ne penserai tu (anche su Parklife, in realtà). Dico solo che i Blur sono un gruppo che dall'esordio in poi è cresciuto in modo esponenziale, evolvendo e cambiando continuamente, di disco in disco, toccando diversi apici. Io ad…
dsalva: bellissima rassegna Mad, e bene argomentata.
madcat: Grazie mille!
Johnny b.: Grazie Madcat, ottimo lavoro e chiusura che non poteva essere da meno. Livello altissimo Pink e minianalisi che di mini hanno giusto giusto la parola mini, Bravissimo.
Johnny b.: Grazie Madcat, ottimo lavoro e chiusura che non poteva essere da meno. Livello altissimo Pink e minianalisi che di mini hanno giusto giusto la parola mini, Bravissimo.
Johnny b.: Doppio bravo.
madcat: E doppio grazie!!
madcat

madcat : "Are there any paranoid in

| DeRango™: 11,77

"Are there any paranoid in the audience tonight? Is there anyone who worries about things? Pathetic! This is for all the weak people in the audience! Is there anyone who is weak? This is for you, it's called Run Like Hell!" Run Like Hell - Pink Floyd - The Wall Live 1980-81 #piperatthegatesofthemoon

BËL (05)
BRÜ (00)

madcat

madcat : 01. In The Flesh? (The

| DeRango™: 10,44

01. In The Flesh? (The Wall-Pink Floyd) Ho sempre trovato perfetta la scelta di aprire il concept dalla sua parte conclusiva per poi partire con un lungo flashback che mostra cosa abbia ridotto il protagonista in quello stato. Mi sorprende inoltre che ancora non esista una versione video dei live/spettacoli metateatrali di The Wall (ed è pure fuori catalogo la versione cd, boh) #piperatthegatesofthemoon

BËL (04)
BRÜ (00)

madcat

madcat : Pink Floyd - Is There

| DeRango™: 17,19

Pink Floyd - Is There Anybody Out There? Particolarmente difficile scegliere estratti da un disco del genere, perchè, letteralmente, è un tutt'uno come (e forse anche più di) Dark Side of The Moon: qui poi, in più, c'è una vera e propria trama e intreccio da seguire con un messaggio, come sempre, universale sull'essere umano e il proprio percorso. #piperatthegatesofthemoon

BËL (07)
BRÜ (00)

Dislocation: Isderenibadi.... AAUUTTDerrr......
madcat

madcat : Pink Floyd - Pigs (Three

| DeRango™: 17,38

Pink Floyd - Pigs (Three different Ones) Disco per diverso tempo sottovalutato, come tanti altri capolavori di altri gruppi che, posti tra 2 monumenti (in questo caso Wish you Were Here e The Wall) rischiano di rimanerne all'ombra. Giustamente però poi ampiamente rivalutato e posto allo stesso livello dei due precedenti e del successivo, a completare quel filotto di album (da Meddle a The Wall) che rimarrà il loro più rappresentativo #piperatthegatesofthemoon

BËL (07)
BRÜ (00)

Dislocation: Ai tempi in cui lo comprai, 14 anni appena fatti, mi piacque molto e affrontavo gli sguardi di quelli più grandi di me che lo guardavano schifati, dicendo cose del tipo "Non supereranno mai Dark Side" o "Strizzano l'occhio alle generazioni nuove già stanche del punk".... gli stessi che l'anno prima sputavano su "Wish you were here". Non a caso oggi ce li riascoltiamo come punti di un percorso iniziato, come dice @[madcat] , ai…
madcat: Ma pensa un po', ma davvero hanno avuto il coraggio di criticare pure quel capolavoro di Wish you Were Here?!
Dislocation: Ai tempi quelli dai sedici in su che se la tiravano da intenditori disprezzavano qualunque cosa venuta dopo Dark Side....
dsalva: A qualcuno non piace Animal?.....non lo ha mai ascoltato!
Dislocation: Sentiamo Sergio, magari lo considera ala stregua della disco…..
madcat: Esattamente!
Johnny b.: Album che mi è sempre piaciuto molto già te lo avevo detto.
De...Marga...: Sono legatissimo al disco per mille motivi; uno dei quali è che Les Claypool l'ha riproposto per intero in sede live con la sua Frog Brigade.
madcat

madcat : Welcome To The Machine REMASTERED

| DeRango™: 24,73

Welcome To The Machine REMASTERED - Pink Floyd with lyrics WIDESCREEN HD Have A Cigar REMASTERED - Pink Floyd with lyrics WIDESCREEN HD "Punk Floyd", furono ribattezzati con il successivo "Animals"; secondo me non tanto per "l'inasprimento delle sonorità" di quell'album, quanto come coronamento di un percorso che li aveva visti/stava vedendo/vedrà scagliarsi con ferocia contro la società, il sistema, la macchina (appunto) divora/esseri umani e umanità. Molto prima del Punk. E poi anche Waters sputò sul pubblico, solo che lui ci costruì intorno il Muro #piperatthegatesofthemoon

BËL (10)
BRÜ (00)

madcat

madcat : The Good, The Bad &

| DeRango™: 3,64

The Good, The Bad & The Queen - Merrie Land (Official) Nuovo pezzo dei The Good The Bad & The Queen

BËL (02)
BRÜ (00)

madcat

madcat : Shine On You Crazy Diamond

| DeRango™: 17,21

Shine On You Crazy Diamond (Full Length: Parts I - IX) - Pink Floyd Wish You Were Here è a mio parere l'apice dei Pink Floyd, nonostante il mio preferito loro sia The Wall. Musicalmente ed emotivamente ancora più in alto del precedente, con la più bella apertura di sempre della storia del rock (non si dirà mai abbastanza a proposito di quello che sono riusciti a creare nei primi 7/8 minuti, in termini di atmosfera), con un concept che, partendo dal dramma personale di Barrett va a lanciare, come sempre, un messaggio universale a livello umano, sociale, universale. Avessero anche tirato fuori solo questo disco, avrebbero avuto un posto nella storia del rock, mi verrebbe da dire, anche se questo capolavoro assoluto (assieme al precedente) è il risultato di anni di sperimentazioni musicali #piperatthegatesofthemoon

BËL (08)
BRÜ (00)

De...Marga...: Condivido ogni singola parola madcat.
madcat: So che ci accomunano parecchie cose sui Pink Floyd Dema
Johnny b.: Sarò ripetitivo rassegna riuscitissima grazie all'ottima presentazione di ogni singolo brano. Bravo bravo.
madcat: Grazie mille Johnny!