Sto caricando...

Miglior artista Progressive degli anni ottanta secondo DeBaser.

Qui sotto c'è la classifica "Miglior artista Progressive degli anni ottanta" secondo gli utenti di DeBaser. Se vuoi partecipare anche tu, accedi a mioDeB e prepara la tua classifica dello stesso tipo!

Ain Soph
Il lato occulto ed esoterico dell'underground italiano [Cervovolante]
Aksak Maboul
Escludendo la collaborazione con gli honeymoon killers solo due dischi che passando attraverso la follia e l'unorismo si avvicinano alla perfezione Aksak Maboul - Modern Lesson (1979) [solveetcoagula]
Allan Holdsworth
Un grandissimo chitarrista. Fondamentale. Rest in Peace. [rafssru]
Anthony Phillips
Anthony Phillips è, da molti, ricordato come il primo chitarrista dei Genesis dagli esordi fino al secondo album "Trespass" dove il suo stile chitarristico molto legato all'uso della 12 corde (in coppia con Mike Rutherford) apre la via anche a Nursery Cryme con un demo di The musical Box. Decide… [jefko]
Art Zoyd
Ottimo gruppo avant-prog, Generations Sans Futur è l'album che preferisco. [ihatesexpistols]
Asia Minor
Between Flesh and Divine mi ha letteralmente conquistato. Stupendo! [Mr. Money87]
Bacamarte
Avete consumato il vostro album dei Genesis preferito o avete imparato a memoria ogni sospiro afono di Jon Anderson? Questo album sarà per voi principianti del Progressive una rivelazione! Viceversa, mi aspetto che anche molti ascoltatori più scafati saranno sorpresi da questo "Depois Do Fim", anche perchè finora nessuno qui l'aveva recensito. Siamo davanti… [di più]
Bi Kyo Ran
I Bi Kyo Ran sono una delle più importanti band progressive giapponesi. Attivi già a partire dal 1973, iniziano la loro carriera discografica solo nel 1978 con la pubblicazione di "Wind & Wave" contenente la sola "Warning". Nel 1982 esce quello che può essere definito il loro album di debutto:… [di più]
Birdsongs of the Mesozoic
Scoperti da poco grazie a Felo. Bravo Felo, vedi ogni tanto servi a qualcosa!!! XD [Mr. Money87]
Brainticket
"Wow e stra wow! Mi piacciono i mischiumi siffatti!!! XD" cit. [Mr. Money87]
Bryan Ferry
Voce suadente e intrigante. Metà della patata che ha preso, basterebbe per morire soddisfatti. [TheJargonKing]
Cartoon
18 Cartoon
Vi avverto, non sarà facile reperire questo disco, almeno non lo troverete nel negozio sotto casa, in un megastore e neanche sui mailorder più famosi. Ed è un vero peccato, perché vi perderete l'effetto spugna di questi folli brasiliani, capaci di saccheggiare quarant'anni di rock ed uscirsene con la fedina penale… [di più]
David Cross
Musicista gigantesco. [hjhhjij]
David Sylvian
Per me: il più grande cantante di sempre (per non parlare del Sylvian-compositore, ci sarebbe da scrivere un capitolo a parte). Nessuna estensione fenomenale, nessuno sfoggio di vuota tecnica, semplicemente: una maestria - e una consapevolezza - interpretativa senza pari. La capacità di modulare la voce in venature infinite: la… [matteodi.leonar]
Devil Doll
Genio di larghe vedute! un prog rock grottesco e teatrale a livelli disumani! [LUGREZZO]
Dün
23 Dün
Siete stanchi del solito progressive rock? Avete sentito ormai tutto quello che c'era da ascoltare, discografie intere di Yes, Genesis, King Crimson, ELP, Rush, Camel e via dicendo? Inoltre non vi è mai piaciuto il prog francese? Ecco il modo di riscattarsi. "Eros" è uno dei più grandi capolavori provenienti… [di più]
Eloy
24 Eloy
forse un po'troppo pinkfloydiani ma assolutamente con una loro identita'di fondo [Andrew_Poppy]
Etron Fou Leloublan
Ritmi sbilenchi e marcette spastiche in patterns circolari con poche progressioni. Gli esponenti del rio francese. Minimal prog? [macaco]
IQ
29 IQ
Se i GENESIS avessero continuato a incidere dischi come si deve, oggi si chiamerebbero IQ [PrincipeAnchisi]
Isildurs Bane
"Tarots and the North" (dodici scritti abbinati ciascuno ad un Arcano Maggiore di Luis Royo) "XII. The World" Volgere lo sguardo alla strada percorsa è proprio di chi si avvicina alla meta. Osservare il silenzioso annientamento delle innumerevoli impronte lasciate lungo il cammino, travolte dalla neve immacolata di angusti passi… [di più]
Jannick Top
Musicista eccelso, per lui parlano le prove nei due capolavori dei Magma e in Whurda ita (non ho ancora capito se è un disco dei Magma o un solista di Vander). Peccato che alla sua crescita compositiva (da Udu Wudu) corrispose il calo qualitativo del gruppo. Comunque un grandissimo. [hjhhjij]
Jon & Vangelis
Azzardato connubio vincente! [silvietto]
Kenso
34 Kenso
Credo che questi Kenso, assieme ormai dal lontano 1975, possano essere definiti come il miglior gruppo attualmente circolante in Giappone. La loro discografia, anche se con uscite piuttosto dilatate è abbastanza ampia, con dieci album di studio, a partire dal 1980, e sette live. La loro musica è un mirabile… [di più]
Marillion
Tra le cose più belle scritte nel new prog anni '80 [TheJargonKing]
Miriodor
Esponenti di picco del prog meno convenzionale, sono figli di quel Quebec dove il vento in opposition ha levato le sue spore. Trentacinque anni senza mai cadute, grazie a una vena creativa che fonde composizioni complesse, melodie affabili, in una discografia eterogenea nell´ensemble e negli arrangiamenti. [macaco]
Pendragon
Maestri indiscussi del Progressive Sinfonico [PrincipeAnchisi]
Peter Hammill
Artista con la A maiuscola e una delle voci più belle, emozionanti e versatili di sempre!! Cantata da lui anche "Finché la barca va" sarebbe un capolavoro... [Mr. Money87]
Picchio dal pozzo
Fenomeni assoluti nel panorama italiano e non solo! [Mr. Money87]
Pierre Moerlen's Gong
...era proprio bravo. Bei ricordi. [templare]
Prism
46 Prism
Gruppo AOR canadese piuttosto sottovalutato!!! [splinter]
Solaris
49 Solaris
I Solaris (band ungherese formatasi nel 1980), come si può evincere dal loro nome estratto dal romanzo di Lem e soprattutto dal film capolavoro di Tarkovskij, sono sempre stati affascinati dalla fantasciena e dallo spazio. "Marsbéli Krónikák" (Cronache Marziane - non c'è bisogno di conoscere l'ungherese per tradurlo) edito nel… [di più]
Split Enz
Dall'altra parte del mondo vive della gente strana. Li trovi su una grande isola, con usanze assai ambigue: vestono come pagliacci e stracciano il tempo. È dalla Nuova Zelanda che provengono gli Split Enz, quella che è stata definita la più sottovalutata Rock Band del secolo. Certo, sono stati forse… [di più]
Starless
Quando i Set Your Goals uscirono allo scoperto con “Mutiny!” l’amore del sottoscritto per quanto partorito da quel manipolo di giovani esagitati divenne ben presto smisurato. Un album vivace, molto americano nel suo essere perfettamente inquadrato e live quanto basta ad aumentare la curiosità attorno a loro. Una introduzione doverosa… [di più]
Steve Hackett
Vale più una sua nota che tutta la discografia di Malmsteen [Meco]
Stormy Six
Proletariato in salsa prog. [Claypool]
Talk Talk
Quei pochi rimasti a credere che negli anni 80 non ci sia stata musica di alta qualità si ascoltino Spirit of Eden o Color of Spring [magnum p.i.]
Talking Heads
Forse le 5 palle più ovvie che io abbia mai dato. Il quartetto iniziale li colloca in eterno nell'olimpo, ma poi hanno fatto anche un altro paio di dischi buoni e un ottimo live. Tra i migliori di sempre, per sempre. [pana]
The Enid
Un eterno romantico musical e uno dei segreti meglio conservati del Progressive Rock. Talmente melodiosi da sfiorare la trasgressione, aggirare le convenzioni del genere rendendo unico il loro facile ascolto. fino a cancellarne le tracce confondendo i possibili inseguitori...e qualsiasi catalogazione. [BARRACUDA BLUE]
The Muffins
The Muffins - "Manna/Mirage "  The Muffins, formazione statunitense di Washington, composta da quattro principali componenti  (il bassista  Billy Swan, il batterista Paul Sears, Tom Scott  ai fiati e Dave Newhouse alle tastiere). In quest'album inoltre vi è la collaborazione di altri  musicisti, tra cui  Doug Elliott ai fiati e Steve… [di più]
Thinking Plague
Mi dispiace per il Pronk (che c'ho pure suonato le congas in stile braianino, e non me ne pento assolutamente) ma io preferisco questi: assolutamente fenomenali! [urlicht]
Twelfth Night
Sottovalutati, troppo sottovalutati. [Bloody Francy]
Univers Zero
Qualcosa che non è di questo mondo. [Lao Tze]
Frank Zappa
Difficile giudicare l'opera monumentale di un artista spesso in bilico fra sperimentazione e banalità. Per questo sono convinto che molti di quelli che lo citano non l'hanno ascoltato seriamente e molti di quelli che l'hanno ascoltano seriamente fanno fatica a capirlo davvero. Tutti gli altri, a scanso di equivoci, preferiscono… [white68]
Yezda Urfa
Il rock progressivo degli anni 70 fu, almeno nelle sue fasi iniziali, un fenomeno tipicamente inglese. Che però non tardò a espandersi, e a coinvolgere tutta l'Europa e, a stretto giro, anche gli Stati Uniti. Proprio da oltreoceano sono arrivati, talvolta, dei piccoli e misconosciuti gioielli che hanno avuto l'unica… [di più]

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.