Miglior regista Noir di sempre secondo DeBaser.

Qui sotto c'è la classifica "Miglior regista Noir di sempre" secondo gli utenti di DeBaser. Se vuoi partecipare anche tu, accedi a mioDeB e prepara la tua classifica dello stesso tipo!

Billy Wilder
Uno dei registi più poliedrici e completi della storia. Viale del tramonto per me è uno dei 20 film più belli di tutti i tempi. Solo applausi per il vecchio Bil. [Pasta&fagioli]
John Huston
"Gli Inesorabili" (1960) si presenta nella cinematografia Western come un film potenzialmente di rottura. La pellicola infatti cerca di rompere il tipico schema narrativo che vede la contrapposizione tra i buoni (i bianchi colonizzatori) e i cattivi (i rossi legittimi proprietari delle terre loro espropriate) con una trama molto interessante.… [di più]
Fritz Lang
Tra i più grandi registi di sempre, punta di diamante del cinema espressionista tedesco. Colosso. [hjhhjij]
Robert Aldrich
Che fine fanno le bambine prodigio??? E due dive ormai in decadenza?? La risposta è in questo film del 1962, tratto da un romanzo di Henry Farrell. Il film è un misto tra film drammatico, tra horror gotico e thriller che racconta con amarezza il rapporto di profondo odio tra… [di più]
Orson Welles
L'infernale Welles. [Claypool]
Jean Pierre Melville
Ha fatto del rigore e dell'estrema, maniacale precisione tecnica e narrativa la sua da lì in poi imitatissima cifra stilistica. Raramente concedendo qualcosa in termini di emotività. Freddo, disilluso, fatalista, pessimista. La quintessenza del Noir. Senza di lui alcuni dei migliori cineasti al mondo non sarebbero forse neanche esistiti, vedi… [teenagelobotomy]
William Wyler
La storia dell'uomo è fatta di alti e bassi e il famoso principio per cui una volta toccato il fondo non puoi far altro che risalire è disamente corretto se lo applichiamo alla prima metà del novecento. Subito dopo la fine della seconda guerra mondiale nel mondo occidentale soffia un… [di più]
Claude Chabrol
Giunto all'ennesimo film di Chabrol ho accertato due fatti: ho capito perché molta critica lo considera uno tra i più autorevoli registi francesi e ho avuto conferma di un'impressione: c'è spesso qualcosa di indicibile, nelle donne del cinema di Chabrol, uno scarto, una marginalità rispetto alla scena, la presenza di… [di più]
Edgar G. Ulmer
La vita è un caso le cui manifestazioni sembrano possedere una logica ferrea che molti chiamano destino. E' ciò che sembra accadere al protagonista di questa leggendaria pellicola del regista ceco Edgar G. Ulmer, considerato il più grande autore di B-Movies mai esistito. Proveniente dalle esperienze espressioniste tedesche, Ulmer lavorò… [di più]
Alfred Hitchcock
Non lodatelo troppo altrimenti arriveranno geni a sostenere che è sopravvalutato... [paolafrancesca]
Stanley Kubrick
I suoi film ti prendono fino all'angolo remoto dell'inconscio. Restano dentro di noi per sempre. [Deep-Frenk]
Michael Mann
Regista eccellente. Tecnicamente strepitoso, assoluto maestro dell'Action Movie e del Poliziesco, bravo ad unire alle scene d'azione momenti più intimi e di approfondimento psicologico dei personaggi. Almeno due film enormi, ManHunter e Heat-La Sfida, più una manciata di buonissimi film (Insider, Collateral, Nemico Pubblico, L'Ultimo dei Mohicani, Strade Violente). Un'assoluta… [hjhhjij]
Christopher Nolan
Uno dei pochi, veri orgogli del cinema americano dei nostri giorni [Tragopano]
Ethan Coen & Joel Coen
L'ultimo film dei fratelli Cohen, che ha trionfato agli Oscar, è un'opera molto chiara e tagliente, come bere un bicchiere di acqua gelata. Il film narra le vicende di tre uomini, uno spietato killer, un poliziotto che cerca di catturarlo e un innocente "cowboy" del texas che ritrova i soldi… [di più]
Louis Malle
Adoro questo splendido film di Louis Malle del '57, un noir in salsa nouvelle vague, un film sui pericoli della passione e sull'allure di certe atmosfere parigine. La trama del film è quella classica dei noir: 2 amanti, Julien (Maurice Ronet) e Florence (Jeanne Moreau), decidono di uccidere il marito… [di più]
Roman Polański
quello che è stato copiato da David Lynch [HotelCalifoggia]
David Lynch
Kubrick di 2001 disse che se qualcuno l'aveva capito lui aveva fallito. La stessa cosa si può dire di molte cose di Lynch: in "Inland Empire", per esempio, non c'è nulla da capire, è solo esperienza estetica e in quanto tale va valutata (a seconda delle diverse sensibilità). In genere… [cptgaio]
David Cronenberg
lezione di anatomia... 2 ore [miramar]
Samuel Fuller
Samuel Fuller è una di quelle tipiche figure del cinema nuovo hollywoodiano degli anni 50-60; un cinema "contro", polemico, che trattava di temi scabrosi e difficili, che voleva "mostare il verme sotto il sasso" direbbe David Lynch, ma anche qualcuno che faceva parte comunque dell'industria filmica americana, che faceva parte… [di più]
Jean Renoir
Vedere e rivedere "La Grande Illusione" di Renoir fa bene al cuore, lasciarsi ogni volta sorprendere dall'antica umanità dei suoi personaggi è una gioia che pochi film sanno comunicare, e poi è uno di quei film che una volta girati smettono di appartenere al regista e ai suoi collaboratori per… [di più]
Jean-Luc Godard
Il più grande regista francese di sempre, lo preferisco anche a Truffaut e Renoir. [World SBK Fan]
Pietro Germi
uno dei più grandi registi italiani di sempre, ha firmato alcuni dei capitoli più felici della nostra commedia e non solo. ingiustamente sempre troppo poco celebrato e dire che anni fà il suo nome veniva pronunciato a fianco dei più celebri cineasti italiani. 5 per la personalità, la capacità, intuizione… [axel]
Luchino Visconti
I suoi film sono capolavori del cinema Italiano non sarà forse il massimo per qualità di montaggio ecc. ecc. ma le sue sceneggiature sono un quadro realistico che ritrae l'Italia senza omettere alcun particolare e senza privilegiare un argomento o un aspetto anziché un altro. [il68]
Nicholas Ray
Un po' di nostalgia per la vecchia Hollywood, quella del divismo, delle stanze di hotel di lusso sfasciate da attori, produttori, starlette, tutti quanti immersi nel grande gorgo dello showbiz. Siamo negli anni '50 e la stella di James Dean brilla più luminosa che mai. Soprattutto in questo film di… [di più]
Robert Wise
 Robert Wise-Ultimatum alla terra- (1951)   Il titolo italiano stavolta rende bene lo spirito di quello originale: parliamo di  The Day the Earth Stood Still, un capolavoro della sci-fi anni 50,  tratto dal romanzo Addio al padrone (Farewell to the Master). Ho iniziato a scrivere questa rece che mancano poche ore alla  mezzanotte.… [di più]
William Friedkin
Nell'ambito del poliziesco e del noir eccezionale "French Connection" e "Vivere e morire a Los Angeles" sono due capolavori assoluti. [hjhhjij]
Richard Fleischer
    Sull'onda del successo di "Conan il Barbaro" di John Milius, il regista Richard Fleischer nel 1984 propose un sequel delle imprese del guerriero cimmero nelle terre iboriane: il risultato fu questo "Conan il Distruttore". Rispetto al suo predecessore, in cui si respirava vera epica, qui, come del resto in… [di più]
Francois Truffaut
Gli anni in tasca, a sottolineare le possibilità infinite che la vita offre ai bambini. Truffaut nel 1976 dirige uno dei suoi innumerevoli film simbolo con un piglio da documentario, quasi amatoriale. Attori in gran parte non professionisti, tanti bambini e ragazzini tra cui la figlia Eva, per un racconto… [di più]
John Boorman
L'uomo cittadino, cosiddetto "civilizzato", appartiene ancora alla natura, o meglio, ne fa ancora parte? Abituato ormai a confrontarsi con le bollette da pagare e a combattere con il traffico può ancora illudersi di trascorrere impunemente un fine settimana tra i selvaggi boschi degli Appalachi invece di andare a giocare a… [di più]
Alan J. Pakula
 Credi di essere furbo Joe Frady? Al giornale dove lavori tutti dovranno riconoscere il tuo talento, addirittura potresti metterti  in corsa per il premio Pulitzer. Perché a nessuno è venuto in mente, soprattutto dopo le rassicuranti parole del presidente Nixon ("non c'è nessuna cospirazione"),  che l'assassinio del senatore Carroll non… [di più]
Elio Petri
Cinema impegnato. Sia nell'impegno civile, sia in ambito cinematografico. Perché questo signore non é solo propaganda social-politica, quà c'é Arte, ci sono Capolavori, c'é Cinema. Quà non si insegna solo all'Italia, il mondo presti attenzione: Elio Petri. [axel]
Fernando Di Leo
Il maestro indiscusso del noir italiano. Di Leo sta al poliziesco italiano (mi rifiuto di chiamarlo polizziottesco) come Leone sta allo spaghetti western [gnagnera]
Park Chan Wook
Simpathy for MR Park Chan-Wook [teenagelobotomy]
Rainer Werner Fassbinder
l'almodovar del cinema teutonico? [coglionazzo]
Lars von Trier
Danesi,canaglie pezzenti! [Valium]
Quentin Tarantino
Figlio di puttana dobbiamo togliere la macchina dalla strada, gli sbirri tendono a notare cose tipo guidare una macchina inzuppata di sangue. [Hellring]
Robert Altman
..non scherza un cazzo..America Oggi ne è la prova.. [j&r]
Paolo Sorrentino
Uèll... tèncs tu de accàdemi, ènd... tenchiù tu mai sorses off'ispirèscion... Federico Fellini, Tòlchin 'Ezz, Martin Scorsese ènd Diego Armando Maradona... ènd ai tenchiù Roma, Napoli ènd mai pèrsonal greit biuti, ènd mai brader ènd mai parenz. [Lao Tze]
Matteo Garrone
La materia di cui è fatto il cinema. Si trasforma quando metti un classico come Pinocchio in mano a un maestro come Garrone. Sì trasforma la visione, si fa più realistica e più mostruosa, più fiabesca e più tangibile. Si trasformano gli occhi, gli sguardi, persino i bottoni delle camicie… [di più]
Jim Jarmusch
"Sò sbucciare una cipolla senza lacrimare...ora piango perché questa sarà la prima e ultima volta che ci vediamo!" [axel]
Wim Wenders
C'è molto da vedere nei suoi film... [east of eden80]
John Woo
Il Maestro. "The Killer" tra i film più grandi di sempre. Il resto conta 0 http://www.youtube.com/watch?v=Mnpy4F77zcM http://www.youtube.com/watch?v=dtuWGO6JD38 http://www.youtube.com/watch?v=pC6BfoDsTII http://www.youtube.com/watch?v=3bozxgVQ9m0 [teenagelobotomy]
Wong Kar-Wai
"Angeli Perduti" vale il 5. [fuggitivo]
Dario Argento
come essere horror senza per forza essere registi [bathenay]
Curtis Hanson
Presentato al 50° Festival del cinema di Cannes, "L. A. Confidential" è finito per diventare uno dei film più osannati, e poi in brevo tempo oscurati, dell'ultimo quindicennio. La pellicola in questione è opera di Curtis Hanson, etichettato fin da principio come uno dei più promettenti cineasti americani, considerazione poi… [di più]
Luc Besson
Lucy è davvero una gran bella cagata: fiabesco e d'azione e facilissimo su di un tema concreto esistenziale e difficilissimo. Commercialmente perfetto: nessuno può dire ch'è una merda. Una delle migliori cagate mai viste, probabile rientri nella *My Cagate's Top Five* [puntiniCAZpuntini]
Mike Figgis
Odiarlo? No dai, il verbo è troppo forte anche per lui in quanto per odiare qualcuno ritengo che ci debba essere familiarità con la persona in questione. In fin dei conti sono io, che per stronzo masochismo vado a cercare i suoi films, e me li guardo pure (ovviamente non al… [di più]
Neil Jordan
Ricordo ancora quando andavo in biblioteca con gli amici, ai tempi delle elementari. L'obiettivo era passare qualche ora in compagnia vedendo qualche film, soprattutto horror, forse perchè quando si è più giovani stimolano la fantasia, forse perchè si va in cerca del brivido. Nello scaffale delle videocassette c'era anche "Intervista… [di più]
Guy Ritchie
scopiazza liberamente Tarantino. Il fatto è che funziona [Useless]
Antonia Bird
Secolo XIX. Durante la guerra civile fra Stati Uniti e Messico il capitano John Boyd (Guy Pearce) viene fatto prigioniero dai messicani. Riesce a fuggire e viene inviato in un fortino della Sierra Nevada abitato da strani personaggi. Tutto sembra andare tranquillamente fino a quando giungerà nei pressi del forte… [di più]

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.