imasoulman e i suoi ascolti

imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 3,00

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 13)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - Brown Eyed Girl (Audio)


imasoulman: e dunque 'oggi è stata piuma...' (reprise) PS: no, non è QUELLA 'Brown Eyed Girl', ma è bella, bella, bella, quasi come QUELLA. Solo diversa. E porca miseria, che voce di seta purissima che aveva Ronald...
Almotasim : Quella è quella. Questa è un lavorato serico. Quella è cruda, vera urgenza impellente. Più simile alla vita quella. Più ideale platonico questa. Ciò non toglie che abbiamo bisogno dell'una e dell'altra.
imasoulman: Stai parlando - per me - di due canzoni per la vita, ed hanno incredibili dictu! lo stesso identico titolo!!
rossana roma: Ima ieri non sono riuscita a ritrovare il posto dove avevi messo una canzone speciale. ..per questo che non ti ho detto niente. Rimettila quando puoi. 😊 grazie. 😘
imasoulman: grrrrrrrrrrrr.... non mi calcoli neanche di striscio....ma chi era Werther, al mio confronto? ;)
rossana roma: L'ho cercato per ben due volte! E te lo sto ri chiedendo e non ti calcolo? Tesoro vuoi litigare?😂😂😂 no, se vuoi litigare dillo.
imasoulman: vai in fondo... l'ascolto di rossana roma: Rock And Roll (Full Length Version) (...
rossana roma: Che poi ho citato un album ed il brano e dell'altro album. Beh oh.. e'..🤣 Adesso vado a vedere che hai messo in fondo.
rossana roma: Grazieeeeeeee ❤️❤️
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 16,39

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 12)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
Summer Breeze, Pts. 1 & 2


imasoulman: e dunque 'oggi è stata piuma...' (cit.) PS: domani cambiamo disco, ma fate conto che avrei voluto metterle tutte
lector: ...a me, me chiameno "er principe"....
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 21,00

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 11)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - That Lady, Pts. 1 & 2 (Audio)


imasoulman: ed ecco che, anche nominalmente, si certifica l'allargamento della Famiglia (3+3). Arriveranno allori e gloria in serie, a partire da questo classicone, futuro bottino per saccheggi in serie da parte delle legioni dell'hip-hop, epitome di funk duro e seducente al tempo stesso. Insomma la vecchia storia della 'mano che po' esse fero e po' esse piuma'. Voi tiratevelo giù tutto d'un fiato, come una bibita ghiacciata ristoratrice
IlConte: Sempre godibilissimi...
lector: Che brutti ceffi!
imasoulman: ...e ssì bello te!
lector: Bellissimo!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 16,04

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 10)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - Sweet Seasons/Keep On Walkin'


imasoulman: antipasto di nuova gloria: già da un paio d'anni e album i crediti riportano in formazione gli altri due fratelli Ernie (chitarrista sublime) e Marvin (bassista dal tocco funk), oltre al brother-in-law Chris Jasper (tastierista tuttofare), ma l'onore dell'ufficialità (e delle foto in copertina) avverrà solo di lì a poco. Pertanto, prove tecniche di eternità soul-funk degli...Isley-mark II, dove, non bastasse il resto che sarebbe poi Marvin Gaye al suo meglio, si fa sfilare un…
rossana roma: ignoranza totale mia per suol&Black Ima, non ho capito in che modo c'entra fratello Marvin Gay, a parte il genere. Ma è uno degli Isley ?
imasoulman: ma no!! È che questo disco è Marvin Gaye in purezza... Ti educherò bimba, ti educherò, con calma...ai piaceri della black ;))
rossana roma: Me pareva! Ma vista la mia ignoranza..
imasoulman: 'e allora dammi la tua mente funky, affinchè possa giocarci....' (cit.)
rossana roma: Te la daro''.. ( cit) Adesso sono da tutt'altra parte.. un tipo come John Lydon 🤣 ti devo raccontare come conobbi marvin gay ( la sua musica) ... ho un ricordo preciso del momento.. il che dovrebbe significare.. Gli ultimi metri sotto casa per parcheggiare.. radio, e sento una ...una cosa.... incredibilmente bella. E penso. Questa è LA MUSICA.. pagherei per sapere quale era quel brano, non sono riuscita più a indivuduarlo ..si c'è l'ho…
imasoulman: beh, non è facilissimo dirti quale sia il brano, visto che ce ne saranno un centinaio, di brani suoi, BELLISSIMI...non posso che suggerirti di procurarti tutto ciò che fece...;))) scherzo, ma almeno da 'What's Going On' in giù penso che non sia di troppo
rossana roma: Ma non lo riconoscerei nemmeno se li avessi tutti... col tempo l'ho dimenticato, mi è rimasto il ricordo di quel momento..
lector: Famiglia allargata!
imasoulman: e da qui, con questo allargamento, per un lustro arriveranno solo trionfi...
lector: Chissà che ne pensano quelli del forum per la famiglia....
imasoulman: bella gente, quella...(in più si parla di una famiglia allargata di negri)
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 22,40

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 9)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
ISLEY BROTHERS LAY LADY LAY.wmv


imasoulman: ovvero, del 'come si fa una cover'. A parte che le scelte sarebbero state da far tremare le vene e i polsi a chiunque, i Fratelli prendono e stravolgono alla loro impagabile 'maniera' chiunque dal Neil Young che sfocia nel Jimi Hendrix di 'Ohio/Machine Gun' a Bill Withers, da James Taylor a Stephen Stills. E allo Zimmie...(10 minuti curtismayfieldiani in cui l'uomo di Duluth entra nell'empireo del soul come mai nessuno fino a quel momento…
imasoulman: massì...essendo un disco che stra-adoro e che viene generalmente considerato minore (oscurato da almeno altri 5 super-classici), raddoppiamo! La festa soul del sogno hippy californiano The Isley Brothers - Love The One You're With
lector: Minore?
imasoulman: solo per chi non sa...
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 29,15

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 8)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - Keep On Doin' (HD)


imasoulman: Funk is a state of mind! (parafrasando Elio, 'Diobono come pompavano i Fratelli!', reprise). E chi non salta (dalla sedia), bianco è!
hjhhjij: Bella BOMMBA.
IlConte: Daje raga'
lector: Chebbotta!!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 20,49


'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 7)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
Was It Good to You?


imasoulman: Funk is a state of mind! (parafrasando Elio, 'Diobono come pompavano i Fratelli!')
lector: Pompavano, sì!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 20,15

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 6)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - It's Your Thing (Audio)


imasoulman: titolo di disco e pezzo dicono tutto: liberatisi dal piacevolissimo, confortevolissimo ma al contempo ingombrantissimo peso della Fabbrica di Hits di Detroit, i Fratelli - ancora tre, per il momento - si mettono in proprio per, giustappunto, 'Fare la Loro Cosa'. Risultato? Basta doppipetti e doppipassi, basta archi a guarnire (incantevoli, eh?), basta melasse pop-soul (incantevoli, eh?) come da capitolato-Tamla. Qui c'è una nazione che sta cambiando, il suono va modulato e indurito alla bisogna,…
lector: Crescita, passo in avanti (o semplicemente a sinistra....), svolta pregna di risultati straordinari, certo. Ma quegli archi, quelle melasse soul-pop, quei doppipassi..... Mmmmmhhhhhh!!!! Men o male che non si deve scegliere!
imasoulman: ehi! stai dicendo a me? (cit.) (che ho in casa discografie più o meno integrali di tutti o quasi coloro che passarono dalle parti di Hitsville USA e che contribuirono a forgiare 'il suono della Giovane America'? Mettici pure tu, i nomi...)
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 18,61

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 5)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - I Guess I'll Always Love You (1966).flv


imasoulman: Berry Gordy ci mise il marchio di fabbrica, Holland-Dozier-Holland ci misero la scrittura, i nostri Fratelli tutto il resto. E il Northern Soul a decretarne gloria eterna (reprise)
hjhhjij: Mi sta venendo voglia di ripassare tutta la loro discografia in mio possesso :D
imasoulman: un ottimo proposito
lector: Caruccia.... (reprise)
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 21,00

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 4)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers This Old Heart Of Mine


imasoulman: Berry Gordy ci mise il marchio di fabbrica, Holland-Dozier-Holland ci misero la scrittura, i nostri Fratelli tutto il resto. E il Northern Soul si impegnò a decretarne la gloria eterna (facile eh, con roba così...)
hjhhjij: Quanto è bella questa!
imasoulman: eh si, il signor Rodney Stewart ci ha tirato su qualche soldino, chissà che felicità per lui spilorcio scozzese
hellraiser: Sarebbe interessante anche fare una lista dei brani scritti da HDH.. ne verrebbe fuori un greatest hits mica da ridere..
imasoulman: un juke-box di un discreto livello qualitativo, si
lector: Caruccia....
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 20,15

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 3)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
Isley Brothers - Twist and Shout


imasoulman: si, forse questa la si conosce. Più arrabbiati perchè da quel momento non sarà per sempre più 'una tua canzone', oppure felici che essa possa trasvolare nei secoli dei secoli come inno imperituro della giovinezza?
hjhhjij: Si, pure questa da qualche parte l'ho già sentita.
imasoulman: hai un orecchio davvero fino
lector: Mai sentita.....
imasoulman: magari ti piacerà!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 19,29

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 2)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - Open Up Your Heart (1960)


imasoulman: partirono nelle Chiese in quattro, ma il povero Vernon non ebbe tempo a godersi neanche un briciolo di fama, anzi a dirla tutta non ebbe nenache il tempo di diventare 'adolescente' vero, trapassando a soli 13 anni investito da un auto mentre viaggiava in bicicletta. Ma i (primi) tre superstiti fondatori (O'Kelly jr., Ronald e Rudolph) per fortuna non si fermarono di fronte al dolore. Altrimenti come avremmo potuto godere di queste voci che giocavano…
hellraiser: Avevo iniziato io un paio di anni fa e mai finito, dovresti fare una lista di canzoni-album da juke box, diciamo dedicata ai 50-60. Ti verrebbe da dio dato che oltre i grandi classici rnr e rockabilly tu conosci tanti black minori che ci starebbero molto bene..
hellraiser: ... minori nel senso meno conosciuti of course...
imasoulman: ah beh, un po' di roba per riempire un juke-box vintage (ma anche altri due-tre) a casa mia c'è Sono i juke box che mancano (oggetti di modernariato che battono svariate migliaia di euri)
hellraiser: Una bella serie tua, con brani spiegati come tu sai fare sarebbe la morte sua.. pensaci che è un'idea
IlConte: Che meraviglia...
imasoulman: son contento che Lei, NH, sia dei Nostri. E se apprezza gli Isley anni '60 - pietre angolari del suono Tamla-Motown - come non mi apprezzerà ancor più quelli di là a venire, quelli turgidi di funk e con chitarre ebbre di wah-wah di lì a venire?
lector: Cose di famiglia....
imasoulman: e noi del Sud sappiamo quanto sia importante la Famiglia...
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 23,14


'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (17, 1)
Vite in Musica da Fratelli: dal gospel all'errebì, al soul e al funk duro, la saga senza fine della Grande Famiglia Isley, ovvero: sessant'anni sulla breccia della black music (anche se non per tutti: 'solo alla morte non c'è rimedio' - cit.)
The Isley Brothers - Shout


imasoulman: sulle orme del Primo Satana Nero tralignato alla Musica Secolare (ehm...non Little Richards, non James Brown, neanche Sam Cooke, no...Jackie Wilson: dal pulpito ai lanci di mutandine bagnate nei concerti), i fratelli Isley - in principio, eran solo quattro - lasciano la poco remunerativa scena dell'Ohio per puntare la Grande Mela, fermandosi nel New Jersey. Englewood, per la precisione. Partì tutto da lì, e da qui. Da questo pezzo
IlConte: Un pezzo magico, tra quelli da portare ovunque
imasoulman: come è messo coi Fratelli qui presenti, NH? piace, l'articolo?
llawyer: Era ora che ti facessi di nuovo sentire con i tuoi viaggi!
imasoulman: Le mancavo, avvocatessa? In ogni caso, grazie...eh sì, sono stato un po' (troppo) impegnatino. Ma adesso rimedio
hjhhjij: Devo averla già sentita da qualche parte...
hellraiser: Allora saranno 17 bel per 17 giorni...
imasoulman: 17 è il capitolo dei viaggi, mica il numero programmato di ascolti...come dicono i canavesani, 'tses propi 'n bocia!'
imasoulman: comunque, cogli Isley sarebbe facile metterne anche 17 al quadrato...;)
hellraiser: Lei mi è criptico Munsù, per le buonanime campagnole come me dovrebbe mettere una Legenda per capire!
imasoulman: ma no è tutto così chiaro! I Racconti Discografici dall'Oceank Monografico sono giunti al 17mo capitolo L'altro numerino è il ‘paragrafo', ovvero il primo ascolto, infatti crescerà - di numero - volta per volta !
imasoulman: oggi toccherà al secondo ascolto, domani al terzo....insomma è fatto per ripassare i numeri arabi;))
hellraiser: Si, scherzavo, ora ho capito.. semo gente de borgata noiattri...
lector: Eccomi!
imasoulman: passa a regolare alla Siae
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 13,30

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 14)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
Master Of Destruction


imasoulman: e al compimento di anni sessantasette, nell'anno appena trascorso, il Nostro tira fuori il suo disco forse più potente di sempre, da farti domandare se per caso non siamo tornati al 1977. Che però risulta adornato di suoni mai come stavolta al passo coi tempi (addirittura qualche tocco 'electro' qua, alcune rifiniture da alt-rock simil-Wilco, là). L'avremmo mai potuto anche solo un lustro fa non dico sperare, ma anche solo pensare?
lector: Già: davvero incredibile! (Date le premesse...)
Almotasim : Double Wow!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 6,69

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 14)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
Take Me Home


imasoulman: sì, ciao core...(sorry, people)
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 14,00

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 13)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
Take Me Home


imasoulman: un disco che si apre con quel plagio totale e smaccato di 'Sweet Jane' che è la title-track, non può che chiudersi con una ballata in crescendo che gonfia a tal punto la vena da sembrare l'ibrido perfetto tra i Mott the Hoople e gli ultimi Afghan Whigs. Da farti dire: 'ne voglio ancora!' (e per fortuna sarà così...)
lector: Ne voglio ancora!
imasoulman: e ne avrai, golosone ;)
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 15,91

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 12)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
Peter Perrett - An Epic Story (Official Video)


imasoulman: e dopo quasi vent'anni dai suoi ultimi telegrammi, quando ormai, considerando le sue pericolose abiutdini, lo davamo ormai per disperso, ma non per la musica, per la vita, ecco il duplice miracolo: Peter era vivo e, non bastasse, scriveva ancora canzoni meravigliose, della stessa lega delle sue prime, ovvero i Velvet Underground fattisi post-punk
imasoulman: *un 'ormai' di troppo, lassù
Taddi: Conosco poco gli Only (ones) e da un sacco di tempo non li ascolto. Di lui avevo perso le tracce... Questa l'ho ascoltata 4 volte di fila (dopo i 24 minuti di alfama ci voleva...) anche per cercare di capire il testo, che non mi sembra banale. Molto intrigante...
imasoulman: beh...spero, nel mio piccolissimo, di aver contribuito al recupero
ALFAMA: da fare uno studio per capire come funziona la bilancia della musica , vengo a credere che sia la stessa della giustizia
lector: Un sopravvissuto....
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 16,95

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 11)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
The Only Ones - Counterfeit Woman


imasoulman: certo che 'sto Lou Reed in transizione da 'Rock'n'Roll Animal' e 'Coney Island Baby' ne ha fatte di cose buone, eh?
hellraiser: Proprio una bella banda, da approfondire. Ho solo un paio di pezzi su un cofanetto dedicato al 77, ordineremo altro sicuro
imasoulman: SPENDI, SPANDI - SPANDI E SPENDI EFFENDI
lector: Credevo di conoscerla tutta, la discografia di Lou Reed!
imasoulman: credevi...eppure, alle volte, gli album perduti...
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 20,21

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 10)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
The Only Ones - Prisoners - Remains version


imasoulman: il disco 'perduto' di un gruppo perduto ed ormai già perso. I fili che si riannodarono col passato degli England's Glory, con pezzi che avevano i loro bravi otto anni sulle spalle e che però rinnovarono la magia di un rock torbido e decadente come la solita passeggiata sul lato selvaggio della strada
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 21,00

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 9)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
The Only Ones - Oh Lucinda (Love Becomes a Habit)


imasoulman: non fosse bastato tutto il 'prima', ma quanti ganci aveva 'La ragazza con la pistola', per rendere questa una 'immortal story'? E invece, ciccia...
lector: Ciccia....
imasoulman: Matilde Ciccia! Matilde Ciccia - Roller Go
imasoulman: che presentò 'La Domenica Sportiva', non volevo dirvelo...
lector: Però ce l'hai detto....
imasoulman: da quel pezzo meraviglioso della Ciccia, sul Tubo sono venuti fuori ascolti random semplicemente fantastici... Altro che thrash metal!! Magari un giorno ne faccio una serie...
lector: Magari!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 16,17

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 8)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
Trouble In The World (2008 re-mastered Version)


imasoulman: uno dice: ma possibile che con pezzi così, catchy eppur 'cum grano salis', non abbian sfondato? Possibile (e questa uscì pure come singolo!), per dei beautiful losers professionisti
imasoulman: e questo passa per il loro disco più, diciamo, 'debole'... Omeriche risate
hjhhjij: Be ma secondo me è perché è già il terzo. Se è il terzo deve per forza essere meno bello dei primi, eh.
lector: Se questo è "debole"....
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 23,92 Isolabile

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 7)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
Miles From Nowhere (2008 re-mastered Version)


imasoulman: un disco favoloso (il migliore? diciamo di sì) che, come il precedente ed il seguente...ooops! Mi sto ripetendo? Eh, sì, allora meglio ascoltare.
Battlegods: Non poteva mancare questo gioiello!
imasoulman: sei tu il gioiello più prezioso della ns. DeCollezione ;)
Battlegods: Preziosa quanto il 45 di Mirror in the bathroom :D
imasoulman: what?
Battlegods: Sono preziosa quanto un 45 giri dei Beat muahah
Battlegods: Tu avrai si e no i 45 giri di Celentano :P
imasoulman: tu fai troppo la furbetta E cmq, i Beat di Paul Collins o quelli ska?
imasoulman: No, quelli ska, sicuro Chè degli altri ho tutto ;)
sfascia carrozze: Comunque volevo dire che (anche) per la gioia di @[sergio60] el 2020 esce Uonderuoman2 Mica pizz_ e fich_.
imasoulman: ma pensi a qvante vvonder vvmen abbiamo nel DeBBasio! Che bisogno c'abbiamo di andare al cinèma, a vederle in cellvloide?
sergio60: Giusto!... E poi li è solo vedere e non toccare(è cosa da schiattare)
Taddi: Non conosco.... rimedierò se il consiglio arriva da i am a soul man!
imasoulman: soddisfatta o rimborsata, cara la mia bijoeia d'or...
Taddi: ;-)
lector: Come se ce ne fosse uno peggiore....
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 22,88

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 6)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
Curtains For You (2008 re-mastered Version)


imasoulman: un disco favoloso (il migliore? diciamo di sì) che, come il precedente ed il seguente, ovviamente fu 'troppo punk per gli hippy, troppo hippy per i punk' e dunque sì, rispetto al banale one-two-three-four ci volevano orecchie più allenate per apprezzare. Apprezzammo, ma in troppo pochi e ancora non me ne capacito
hjhhjij: Ma questi sono bellissimi. Scoperti grazie al mastro Pinhead @[Pinhead]
imasoulman: sia lode a lui, allora Infatti nel commento ho citato una sua citazione
hjhhjij: Sia sempre lode a lui.
Pinhead: Oh ima, la cosa del "troppo punk per gli hippy e troppo hippy per i punk" mica è mia, la ri-citò qualcuno del Mucchio Selvaggio - a naso, un Guglielmi o un Cilia - ai tempi in cui lo leggevo negli '80, riprendendola chissà da chi, e mi rimase tanto impressa che ancora la ricordo :-) Poi, hj, se proprio c'è da lodare qualcuno, per me dico Celibate Rifles, che mi fecero conoscere gli Only…
imasoulman: infatti così è, tanto che la catena delle citazioni non è mica finita, Cilìa la usa bellamente ancora oggi... Peter Perrett – Humanworld (Domino) | Venerato Maestro Oppure
Pinhead: E comunque si impara più da un articolo di Cilia che da anni spesi sui libri di scuola, citazione pure questa anche se parafrasata. Venerato Maestro per davvero.
hjhhjij: Be seguendo tutta la catena delle lodi io devo lodare te perché me li hai fatti conoscere tu, poi dovremmo lodare quelli che fecero conoscere gli Only Ones ai Celibate Rifles.
Almotasim : Li sto (ri)ascoltando per colpa tua...
imasoulman: mi spiace
lector: E che gli vuoi dire a 'sto disco?
imasoulman: niente, che se lo accattasse/ascoltasse qualcuno
lector: Eggià!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 25,88

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 5)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
The Only Ones - The Beast


imasoulman: dunque, una volta piazzata la botta settantasettina con 'Another Girl...' si poteva aprire il disco d'esordio con una torbida ballata che al decimo secondo mette in fila note di sax (il sax! le facce dei punkers dell'epoca dovevano essere tutto un programma) presa in prestito direttamente da 'Transformer' o da 'Alladin Sane'. Alternarsi di cavalcate d'antan (la ripresa, debitamente irrobustita, di 'City of Fun') e viziosi mid-tempo (o ballate proprio) che sono un cero acceso…
Battlegods: Beh il sax degli X Ray Spex ti bucava il cervello! :D
imasoulman: si, infatti quello dei X-Ray era proprio identico a quello di 'The Whole of the Law', pari pari pari...
lector: Discone, sì!
imasoulman

imasoulman : 'Tales From Monographic Oceans': viaggio

| DeRango™: 17,91

'Tales From Monographic Oceans': viaggio a braccio in un braccio di mare, tagliando gli istmi di alcune discografie (Peter Perrett 16, 4)
Dalle Glorie d'Inghilterra alla più inattesa delle risurrezioni soliste, passando attraverso le meraviglie di un gruppo Unico: la tossica storia di un talentuoso Lou Reed albionico che ha sempre scherzato con le sue ventisei sterline nella mano (ed è miracolosamente sopravvissuto a tutto ciò)
The Only Ones - Another Girl Another Planet


imasoulman: e niente, qui la facciamo corta: uno dei più fulminanti singoli di sempre, ovunque e di tutte le musiche, persino in quel magico '77, che di singoli fulminanti potè enumerarne alcune svariate diecine. Poi, se non si è d'accordo, nessun problema: una lista ben fornita di validi otorini la si può sempre fornire
hellraiser: Già sentita molte volte ma non sapevo fossero loro...
lector: Che disco!