hjhhjij e la sua DeCollezione

@ A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Filtra Sfiltra

Jack Kerouac: Sulla Strada
Jack Kerouac: Sulla Strada (Cartaceo - Ce l'ho - ★★★★★)
9/10
BËL (00)
BRÜ (00)

Jaco Pastorius: Word Of Mouth
Jaco Pastorius: Word Of Mouth ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Jaco Pastorius: Jaco Pastorius
Jaco Pastorius: Jaco Pastorius ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

James Brown: Sex Machine
James Brown: Sex Machine ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
1970, ecco una delle vette più alte della sua carriera. Disco formidabile, groove allucinante, band scatenata e lui... lui pazzesco, inarrestabile macchina da ritmo su palcoscenico, carne, sangue, sudore e culo in movimento costante. Capolavoro fondamentale per capire, tra le altre cose, cosa voglia dire "Funk" e per lanciarlo nell'empireo basterebbe la title-track (nella sua migliore versione) un gorgo da dieci minuti da cui non si può, e non si vuole, fuggire. Immenso. This is THE GROOVE.
BËL (02)
BRÜ (00)

rolando303: Dal '67 fino a "The Payback" un fiume in piena. Già nel '67 con Cold Sweat era avanti parecchio. Un mito. Funky Drummer è il pezzo più campionato di sto mondo. Vogliamo aggiungere altro?
imasoulman: uh, di nuovo il Godfather...cos'è, la Settimana Santa con qualche anticipo? (mentre ci siamo, continuo a sponsorizzarvi l'ascolto - anche - di "Get on the Good Foot". In studio, forse il terminale definitivo del Vangelo Funk secondi il Padrino ed i suoi Apostoli JB's)
hjhhjij: Dal '67 soltanto rolà ? A me risulta che il Live at the Apollo è uscito nel 1963 e registrato nel'62 ;) Poi certo il periodo Funk spacca il culo abbestia. Ima: non so m'è venuta molta voglia di Funk in questi miei febbricitanti giorni. "Get on the Good Foot" ce l'ho, il suo disco Funk per eccellenza (tra quelli che ho sentito, dei '70 me ne mancano alcuni). Ah, lo dico a te che conosci di sicuro: l'altro giorno ho beccato il primo disco di "Mademoiselle Mabry", che dicono parecchio difficile da trovare. L'ho lasciato lì per mancanza di fondi (tanto non se lo cagherà nessuno). Piglio, vero ?
rolando303: Dal '67 secondo me heavy funky super peso. Per quello. Sempre gradevole sin dagli albori James.
Pure un paio di perle di H.Hancock funky spaccano.
rolando303: Pure root down di Jimmy smith spacca.
hjhhjij: Si si, sono d'accordo, ma del pre-'67, quel Live è una vetta altissima, mostruosa. La svolta Funk di Herbie ("Headhunters"...) è straordinaria, veniva da una triade molto ostica e all'improvviso si è messo a shecherare le chiappe.
imasoulman: il primo della Betty "Non sono una Signora" Davis? Imperdibile. Se l'avevi trovato pure in vinile, sei da scomunica...;) scherzo, io ce l'ho in cd, dinamica mediocre, ma tant'è, so che l'originale batteva parecchi biglietti verdi....
hjhhjij: No no, l'ho trovato in cd. Recepito il messaggio comunque, provvederò :)
darth agnan: rolando, la conosci back at the chicken shack di j. smith? la so (più o meno) fare al sax ;)
cmq ragazzi, mi sto commovendo a vedere così tanti elogi al caro vecchio james. un fottuto DIO.
rolando303: Si darth conosco quel pezzo (un jazz blues all fine). Bravo! Hai un tenore? Grande smith.
James è stato un grande (nonostante le polacchine).
darth agnan: no, suono il contralto...però il mio insegnante m'ha passato lo stesso lo spartito e lo provo comunque, anche se logicamente rende di più col tenore. pezzi con l'alto sax belli che so fare sono alligator boogaloo di donaldson (altro bluesaccione) e pass the peas dei jb's, non so se conosci!
rolando303: Si bei pezzi! Complimenti. Pass mi piace un sacco!!
James Brown: I Got The Feelin'
James Brown: I Got The Feelin' ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
Sebbene i suoi capolavori siano ben altri, questo disco rimane un ottimo e piacevolissimo ascolto. James Brown assoluta garanzia. Buon disco.
BËL (00)
BRÜ (00)

James Cameron: Terminator 2: Il Giorno Del Giudizio
James Cameron: Terminator 2: Il Giorno Del Giudizio (DVD Video - Ce l'ho - ★★★)
Un sequel tutto sommato riuscito, seppur leggermente inferiore al primo. Questo secondo capitolo è molto più divertente, c'è molta più azione, alcune scene risultano un po'...come dire, poco riuscite (Shwarzy in fondo alla lava col pollicione in su è da sbellicarsi), però tutto sommato è un ottimo film, ben diretto, tecnicamente perfetto, meno tensione e più azione rispetto al primo capitolo, ma non a scapito della qualità. Bravo Patrick come cattivo.
BËL (00)
BRÜ (00)

James Cameron: Titanic
James Cameron: Titanic (DVD Video - Ce l'ho - ★★)
Se i primi 2 Terminator e Aliens-Scontro finale erano tre bellissimi film, qui invece c'è il Cameron che non mi piace per nulla, un tragico evento storico trasformato in sfondo per un'insulsa storiella d'amore affogata in un mare di effetti speciali ed eccessivo tecnicismo. Tecnicamente ottimo appunto, ma la sostanza dov'è? Ho detestato poi sia Di Caprio (che un po' ho rivalutato), sia Kate Winslet (che, Titanic a parte, adoro come attrice). Film clamorosamente sopravvalutato. 5
BËL (00)
BRÜ (01)

cico57: Non sono d'accordo. I film sono anche spettacolo e, per quanto riguarda gli effetti speciali, era impossibile non ricorrerci, vista la storia.
James Cameron: Avatar
James Cameron: Avatar (DVD Video - Ce l'ho - ★★)
Effetti speciali mozzafiato, sceneggiatura quasi impalpabile. Ennesimo kolossal alla Cameron, tutto effetti e niente sostanza. In definitiva lo preferisco però a "Titanic", seppur di pochissimo. 5,5

BËL (00)
BRÜ (00)

James Cameron: Aliens
James Cameron: Aliens (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★)
Capolavoro di James Cameron, degno seguito (di pari livello) dello storico "Alien" di Scott. La svolta Action data da Cameron non diminuisce ne la tensione, sempre altissima, ne la credibilità di quello che è indubbiamente tra i migliori film di Fantascienza e d'Azione degli anni '80. Personaggi meravigliosi ed indimenticabili, scene e battute storiche a valanghe, adrenalina a mille, senza dimenticare la Regina degli Alien, visivamente terrificante, ed al contempo eccezionale.
BËL (00)
BRÜ (00)

James Cameron: Terminator
James Cameron: Terminator (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★)
Classico della fantascienza anni '80, non che uno dei migliori film di Cameron. C'è tensione, azione, e l'ombra di un futuro oscuro e catastrofico che incombe sull'umanità. Bellissimo, nonostante non mi convinca al 100%.
8

BËL (00)
BRÜ (00)

James MacTeigue: V per Vendetta
James MacTeigue: V per Vendetta (DVD Video - Ce l'ho - ★★★)
Dallo strepitoso fumetto di Alan Moore, una trasposizione non fedelissima ma abbastanza riuscita, un buon film che riesce ad intrattenere per un paio d'ore, avvalendosi dell'ottima prova di Natalie Portman. Riesce in definitiva a non snaturare del tutto l'opera da cui è tratto, e mantenere un buon livello qualitativo. Probabilmente il miglior film di un regista mediocre come MacTeigue. 7

BËL (00)
BRÜ (00)

James Mangold: Ragazze Interrotte
James Mangold: Ragazze Interrotte (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★)
Sarebbe 3,5 (film gradevole con parecchi difetti ma con buone prove della Jolie, soprattutto, della Ryder e del resto del cast). Mezzo punto in più per l'eccellente colonna sonora ("Comin Back to Me" dei Jefferson, gli Wilco, Simon and Garfunkel)
BËL (00)
BRÜ (00)

Janis Joplin: I Got Dem Ol' Kozmic Blues Again Mama!
Janis Joplin: I Got Dem Ol' Kozmic Blues Again Mama! ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Janis Joplin: Pearl
Janis Joplin: Pearl ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
E alla fine, il Capolavoro.
BËL (01)
BRÜ (00)

Jean Pierre Melville: Le Cercle Rouge
Jean Pierre Melville: Le Cercle Rouge (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★★)
Immenso.
BËL (00)
BRÜ (00)

Jean-Luc Ponty: Aurora
Jean-Luc Ponty: Aurora ( CD Audio - Ce l'ho - )

BËL (00)
BRÜ (00)

Jean-Pierre Jaunet: Alien- La Clonazione
Jean-Pierre Jaunet: Alien- La Clonazione (DVD Video - Ce l'ho - ★★)
5
BËL (00)
BRÜ (00)

Jeff Buckley: Grace
Jeff Buckley: Grace ( CD Audio - Ce l'ho - )
L'ho riascoltato un po' di volte in questi giorni, era parecchio che non lo facevo. Bene, è sempre un gran disco con gran belle canzoni, alcune delle vere e proprie perle ("Dream Brother" in primis) e con ottime interpretazioni delle cover. La voce vabè, Jeff Buckley ha avuto una delle voci più belle del "rock", tralasciando il babbo extraterrestre che vabè. Molto bello, un classico degli anni '90 che Fortunello Buckley (Parte II) è riuscito a lasciarci.
BËL (02)
BRÜ (00)

Aquarius27: Però metti ste 5 stelle!!!
hjhhjij: Niente più stelle. Preferisco che il mio giudizio stia in queste poche righe, credo di riuscire a renderlo più chiaro che con 4 o 5 pallini di cui francamente ho deciso di liberarmi, mi mandavano in crisi :-) Vorrei toglierle a tutti i dischi che ho de-collezionato ma poi sareste inondati di me in casa pagina e non mi pare carino. Lo farò pian-pian-pian-pianino.
Mr. Money87: Gran disco e gran voce quella di Jeff. Io se devo essere sincero a livello di timbro vocale lo preferisco al papà. Il babbo poi era un mostro vocalmente e qui ho scoperto l'acqua calda.
hjhhjij: Per quello che Tim ha fatto con la voce, non c'è assolutamente gara, non potrà mai esserci, a sfavore di Jeff. Il timbro però è un po' una cosa diversa e va a gusti.
Mr. Money87: Si ma infatti sono pienamente d'accordo con te! Io parlo del timbro vocale. Ad esempio Stratos è il cantante che più di qualsiasi altro ha esplorato i limiti della voce però a me il suo timbro non piace. Son gusti....
hjhhjij: A me si XD Ma siamo d'accordo sul concetto (ps: non impazzisco per il timbro di Mercury io sai ?)
bluesboy94: Concordo: "Dream Brother" è la più bella.
hjhhjij: E a me quelle atmosfere e quell'andamento ricordano un po' lo stato febbrile-psichedelico di "The End". Sono matto ? Anche perché è il pezzo più '60/'70 del disco.
Aquarius27: Però cosi è come se il tuo voto fosse 0.... Vabbè dettagli! Il mio pezzo preferito invece è "Forget Her".. Peccato che sia stata inserita solo in seguito!
hjhhjij: No il mio voto non esiste, il mio giudizio è espresso nel commento :-) A me piace anche la più grintosa "Eternal Life" a smentire la tesi del "Jeff Buckley lagna". Che questo spaziava dalle cover degli MC5 a quelle dei Genesis più sporchi e grezzi, MC5 e Genesis... Era un grande.
Aquarius27: Ecco finalmente uno che mi cita "Eternal", vado matto per quel pezzo pure io!
Jefferson Airplane: Volunteers
Jefferson Airplane: Volunteers ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666: bravo! :)
hjhhjij: Be, Hey Fredrick da sola ne meriterebbe 6 di palle ;)
jdv666: secondo me in questo disco non esiste un solo momento sottotono, perfetto dall´inzio alla fine... anche se forse le mie preferite sono wooden ships e we can be together
hjhhjij: Infatti non c'è un momento di calo, per certi aspetti lo considero il loro capolavoro.
Jefferson Airplane: Crown Of Creation
Jefferson Airplane: Crown Of Creation ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Jefferson Airplane: Surrealistic Pillow
Jefferson Airplane: Surrealistic Pillow ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Jefferson Airplane: Bless Its Pointed Little Head
Jefferson Airplane: Bless Its Pointed Little Head ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Jefferson Airplane: After Bathing At Baxter's
Jefferson Airplane: After Bathing At Baxter's ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Jefferson Airplane: Live at Monterey Festival
Jefferson Airplane: Live at Monterey Festival ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Jefferson Airplane: Bark
Jefferson Airplane: Bark ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
Nonostante le defezioni importanti, e nonostante i membri si tenessero il meglio per altro (Blow Against the Empire della coppia Kantner-Slick, i Tuna), questo resta un ottimo disco. Qualche calo c'è, ma la qualità è complessivamente buona.
BËL (00)
BRÜ (00)

Jefferson Starship: Dragon Fly
Jefferson Starship: Dragon Fly ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★)
Dischetto carino e dignitoso, quest'opera prima dei nuovi Jefferson di Kantner e Grace Slick (in realtà erano "Starship" già dal capolavoro del 1970). Le cose migliori, si sono di parte, vengono dai tre pezzi cantati con voce solista dalla Slick (anche se "Hyperdrive" ha quella parte strumentale orrida...). Salvo anche "cavalca il tigrotto" e l'ospitata di Balin ("Caroline" che poteva durar di meno). Il resto totalmente impalpabile.
BËL (00)
BRÜ (00)

Jerry Lee Lewis: 18 Greatest Hits
Jerry Lee Lewis: 18 Greatest Hits ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Jerry Schatzberg: Lo Spaventapasseri
Jerry Schatzberg: Lo Spaventapasseri (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★)
Bellissimo, con una splendida fotografia e due grandi interpretazioni di Pacino e Hackman (certo si chiama andare sul sicuro), solo di poco inferiore a Panico a Needle Park. Vicinissimo alle 5 stelle.
BËL (00)
BRÜ (00)

Jerry Schatzberg: Panico A Needle Park
Jerry Schatzberg: Panico A Needle Park (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★★)
Forse il miglior film sulla droga che io abbia mai visto. Si forse, rispetto ad altri film della New Hollywood di quel periodo (penso Mean Streets di Scorsese o al Padrino di Coppola) non è invecchiato benissimo, però rimane un film eccezionale. Le immagini crude, spietate ed amare colpiscono nel segno, Pacino al primo ruolo da protagonista è già eccezionale, Schatzberg firma il suo capolavoro. Bellissimo. 9
BËL (00)
BRÜ (00)

Jethro Tull: Too Old To Rock 'n Roll; Too Young To Die
Se "Minstrel in the Gallery" li aveva riportati su livelli solo poco meno alti dei fasti dei primi 5 anni, con questo disco i Tull toccano il punto più basso della loro carriera nei '70, per me il loro unico disco mediocre in quel decennio. Moscio, nessun pezzo memorabile, noioso, stanco. Ricordo con piacere solo la title-track e "Big Dipper" ma è troppo poco per salvarlo. Come ha fatto Anderson solo l'anno dopo ad uscirsene con un disco strepitoso come "Songs From the Wood" lo sa solo lui.
BËL (01)
BRÜ (00)

macaco: Non per niente lo comprai a very low price. Ciofeca!
Jethro Tull: War Child
Jethro Tull: War Child ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★)
I Jethro, dopo la sbornia-prog del bienno precedente, tornano alla forma canzone ma i risultati non migliorano tanto dopo il deludente "Passion Play", continua il periodo non eccezionale di Anderson. Oh, il disco non è brutto eh ma è piuttosto impalpabile e poco coinvolgente, i pezzi non sono granché. Mi piacciono "Back Door Angel" e i due pezzi che sono versioni pop più vicini ai "vecchi" Tull, Skating Away e quella "Bungle in the Jungle" che non è chissà cosa ma mi si è appiccicata ai timpani
BËL (00)
BRÜ (01)

proggen_ait94: Sono d'accordo ma ti assicuro che Passion Play ha bisogno solo di molti ascolti: poi diventa sempre meglio.
hjhhjij: Minchia proggen, lo ascolto da 4 anni, tipo :) Non mi piglia.
BARRACUDA BLUE: A Passion Play e' meraviglioso, fu amore al primo ascolto, e The Hare who lost His Spectacles resta una deliziosa follia tutta british di quel Hammond-Hammond. Fantastico il suo video. In War Child ho sempre amato il riff di SeaLion.
hjhhjij: Ragazzi avrete pure ragione su "A Passion Play" ma e me il disco nel complesso non fa proprio impazzire, sorry.
Jethro Tull: Minstrel In The Gallery
Jethro Tull: Minstrel In The Gallery ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
Grandissimo disco, il 4 è da intendere molto abbondante. Anderson e soci tornano ad essere emozionanti e coinvolgenti com'erano stati fino a tre anni prima, con brani e melodie ispirate e convincenti. Non ci sono pezzi deboli anzi, è tutta roba ottima, dallo splendido terzetto iniziale (title-track in primis) fino ai 16 minuti ottimi e molto scorrevoli di Baker St. Muse, passando per due gioielli acustici come "Requiem" e "One White Duck". Per me bellissimo, e molto vicino al 5.
BËL (01)
BRÜ (00)

Dragonstar: Come darti torto! Il mio gruppo progressive rock preferito in assoluto, e questo album è senza dubbio una delle loro pietre miliari. Ottima segnalazione!
Jethro Tull: A Passion Play
Jethro Tull: A Passion Play ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★)
Dopo 5 dischi da paura comincia il periodo di stanca dei Jethro; questa è l'opera più ambiziosa di Anderson sia nelle liriche che nella musica, se i testi però sono ottimi il disco musicalmente non regge minimamente il confronto con la precedente "opera prog" dei Tull, perdendo tutta la freschezza e, pur avendo i suoi ottimi momenti, risultando nel complesso troppo pesante, noioso e dispersivo. Crollo notevole rispetto i meravigliosi dischi precedenti. Ps: Anderson qui si diletta col Sax...
BËL (01)
BRÜ (00)

March Horses: alla lunga mi ha stancato anche Thick As A Brick, ma questo è comunque un disco trascurabile rispetto ad almeno 4 o 5 altri grandi dischi
hjhhjij: Lo so che a te nemmeno Thick fa impazzire, per me resta un capolavoro, si sente tantissimo la distanza tra quello (e Benefit, e This Was e ovviamente Stand Up e Aqualung) e questo qui.
pana: Boh, per me questo è il migliore subito dopo Thick... che tra l'altro ho riascoltato oggi, c'è una qualche telepatia che corre qui sul deb :)
hjhhjij: De gustibus: però Thick mi va giù come un bicchier d'acqua, è fresco, ironico, ispirato, mai noioso. Questo a tratti è figo ma per lunghi momenti sembra uno di quegli orribili sciroppi per la tosse :)
RIBALDO: anche io amo parecchio i JT, che mi dici di THICK AS A BRICK II uscito di recente? Io dico davvero niente male anzi. sì magari la critica che posso rivolgere è che Ian non si è affatto ammodernato ma insomma...
hjhhjij: Non lo so, non l'ho ascoltato, conosco solo i dischi fino ai primi '80 (non mi piacciono). Ovviamente il periodo '68-'79 spacca i culi, nel complesso.
March Horses: il TAAB II non è male, concordo con Riba
adrmb: Ma hj insomma: mi consigliano il disco, vengo qua a leggermi un po' di feedback e mi dimezzi le aspettative, non va mica bene lol
hjhhjij: Ecchettedevodì. Ha delle cose molto molto belle (testuali e musicali) ma l'opera nel complesso, la più ambiziosa di tutta la carriera di Anderson, a me è sempre sembrata riuscita a metà: una mezza pisciata fuori dal vaso insomma. Poi c'è anche chi la ritiene un capolavoro eh, son gusti. A me ha sempre un poco rotto le bolas, diciamo che ci sono tanti dischi dei Tull che riascolterei anche oggi, e pure domani e dopodomani, fino allo sfinimento. Questo no, ecco tutto.
adrmb: Ahah vedrò (dopo aver ascoltato Aqualunq prima). Il mio preferito comunque rimane Songs from the wood.
Jethro Tull: Benefit
Jethro Tull: Benefit ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
Grande disco, tra tutti quelli dell'epoca migliore del gruppo ('68-'78) è dopo l'esordio quello più ingiustamente sottovalutato e meno cagato. Non un capolavoro come Stand Up, Aqualung e Thick As A Brick ma ci va vicino. "For Michael Collins, Jeffrey and Me" resta uno dei miei pezzi preferiti dell'agronomo.
BËL (01)
BRÜ (00)

ranofornace: è un disco ingiustamente sottovalutato, melodie folk-prog molto belle che segnano la fine del primo periodo blues. Sarà, ma da questo momento in poi i Jethro imboccheranno la loro strada più peculiare e per me saranno ancora più bravi e apprezzabili.
Jethro Tull: Songs From The Wood
Jethro Tull: Songs From The Wood ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
Dopo il mediocre album precedente, in pieno '77 Ian Anderson e i suoi Jethro Tull se ne escono con un vero e proprio capolavoro; si cambia ancora direzione, accentuando la vena Folk elettro-acustica del gruppo fino a metterla al centro delle composizioni e così troviamo brani con nuova linfa, arrangiati stupendamente, di nuovo pulsanti, emozionanti, vivi, dopo lo spento Too Old... Capolavoro di Folk britannico acustico con spruzzate di elettricità sublimi. Uno dei loro dischi migliori.
BËL (04)
BRÜ (00)

hellraiser: Sono d'accordo con te, grande album e per me l'ultimo capolavoro. Da Heavy Horses in poi non mi dicono molto, iniziano gli 80 e son dolori...
hjhhjij: Be sull'ultimo capolavoro sono d'accordo, però "Heavy Horses" e "Stormwatch" per me sono ancora ottimi dischi. Poi si, ho ascoltato alcuni loro dischi dal 1980 in poi non mi sono piaciuti e li ho lasciati perdere, loro direi che hanno dato abbastanza tra il '68 e il '79, ed è tanta roba.
BARRACUDA BLUE: The Whistler e' uno dei miei pezzi preferiti usciti dalla penna di Anderson. Un disco successivo che mi e' sempre piaciuto e' The Broadsword And The Beast, quel restyling anni '80 non mi dispiace affatto e i pezzi sono molto,molto belli.
hjhhjij: Io adoro "The Whistler" (che, nell'introduzione, mi ricorda i suoni di "Entangled" dei Genesis, il che va a suo favore) è un pezzo fantastico, divertentissimo. Comunque questo è un disco perfetto, tutti i 9 brani sono eccellenti e il mio preferito varia di ascolto in ascolto.
Jethro Tull: Thick As A Brick
Jethro Tull: Thick As A Brick ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
Qualcuno qui non sarà tanto d'accordo, lo so, ma per me il quinto disco della band di Ian Anderson resta un capolavoro e di certo sul podio dei loro album migliori, l'ultimo a questi livelli prima di un periodo un po' meno ispirato (ma non l'ultimo capolavoro in assoluto, ce ne sarà un altro...). Il primo dei loro due dischi realmente "Prog" ma al contrario del successivo, fresco e divertente in entrambe le parti. Liriche complesse, un po' astruse ma eccellenti, con un Anderson davvero all'apice
BËL (04)
BRÜ (00)

ZannaB: Veramente Hj io ricordo che parecchi lo considerano un capolavoro come te. Io un po' meno, nonostante riconosca i meriti del grande Ian, ma a me il progressive rompe il cazzo quindi non faccio testo.
hjhhjij: A parte te, la mia era una frecciatina bonaria bonaria a March Horses, se mai dovesse passare di qui :)
hellraiser: D'accordissimo, personalmente lo trovo magnifico, molto meglio dei successivi due..
CristianoDA: bellissimo, un po ridondante ma uno dei migliori lavori
pana: Per me è il loro migliore :)
Jethro Tull: This Was
Jethro Tull: This Was ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
"My Sunday Feeling" "Beggars Farm" "A Song for Jeffrey" "Serenade to a Cuckoo"... Esordio eccezionale che resta indubbiamente tra i loro dischi migliori. Un Blues-Rock originale e personalissimo, dominato in molti brani dal flauto traverso di Anderson, strumento decisamente atipico in ambito Blues. Dopo questo disco non sarà più Blues-Rock ma solo il fantastico ibrido che è la musica dei Jethro Tull. Ottimo Abrahams alla chitarra, al suo primo e ultimo lavoro con i Tull.
BËL (02)
BRÜ (00)

Jethro Tull: Aqualung
Jethro Tull: Aqualung ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
Vorrei scrivere qualcosa, ma riascoltandolo mi vien da dire solo che le parole non servono a niente: capolavoro.
BËL (05)
BRÜ (00)

hellraiser: Questo è il classico disco che si commenta da solo, che poche volte uno ricorda perché molto celebre e lo si da a volte per scontato, ma è un album che ogni volta lo riascolto mi lascia sempre qualcosa dentro, nessun momento debole, con "Stand Up" e "Minstrel In The Gallery" il mio preferito in assoluto...
hjhhjij: Giustissimo. "Minstrel in the Gallery" è un altro disco molto bello, però per me l'unico del "periodo di mezzo" dei Tull anni'70, preferisco la fase '77-'79 a questo punto.
Jethro Tull: Stand Up
Jethro Tull: Stand Up ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
Meno di 5 per me è impossibile a questo disco; un lavoro perfetto, ottimi nei momenti "ballad", semplicemente irresistibili e incontenibili nelle, numerose, accelerate. Anderson e il suo flauto sono una roba da orgasmo ma vogliamo parlare dell'assolo di Barre su "We Used to Know" ? Rock, Blues, Hard-Blues e pure un po' di Folk "britannico". Capolavoro.
BËL (05)
BRÜ (00)

hellraiser: Hai scritto tutto alla perfezione. Bravissimo. Punto.
SydBarrett96: Boureè!
TheJargonKing: e vabbè quando hai ragione, hai ragione (punto)
Jim Capaldi: Oh How We Danced
Jim Capaldi: Oh How We Danced ( CD Audio - Ce l'ho - )
Sbaglierò, ma per me un disco come questo non va lontano dalle cose più belle fatte da Capaldi con la band degli ingorghi sul GRA. Anzi risulta più fresco,
ispirato e appassionante delle ultime, pur valide, cose dei Traffic uscite in quegli stessi anni. Accompagnato da un'ottima backin' band e spalleggiato da tutti i compagni nei Traffic, sparsi quà e là nei vari brani, Jim si dimostra una volta in più autore più ispirato che mai. Tutte le canzoni sono dei gioielli ma tre in particolare sono favolose: "Don't Be a Hero" (che a me rimanda a sensazioni alla "Epitaph", con il bel solo di chitarra di Dave Mason e un'interpretazione da brividi di Jim) "How Much Can a Man Really Take" (con l'estro di Wood al flauto e il Kossoff degli anni d'oro sugli scudi nel finale) e la sua personale, immensa, pulsante e commovente interpretazione di "Oh How We Danced", unica cover del disco.

BËL (00)
BRÜ (00)