hjhhjij e la sua DeCollezione

@ A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Filtra Sfiltra

Van der Graaf: The Quiet Zone / The Pleasure Dome
Van der Graaf: The Quiet Zone / The Pleasure Dome ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Van der Graaf: Vital
Van der Graaf: Vital ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
Un disco tendenzialmente progressive che si chiude con un pezzo solista di Hammill che nulla ha a che fare col progressive e che per certi versi è anticipatore del punk. Pazzesco. Un disco suonato con una violenza, una carica e una rabbia spaventose. "Pioneers Over C" versione '78 è una figata assurda, meglio dell'originale su H to He. Capolavoro rabbioso e dai suoni pesanti come metallo, con l'elettrica di Hammill in primissimo piano. Figata progressive-punk (che non a senso ma me ne frego).
BËL (01)
BRÜ (00)

hjhhjij: E magari mi è pure sfuggita una H grossa così :D
SydBarrett96: Che poi secondo me progressive-punk non è neanche tanto un ossimoro. Per esempio i primi due album di PG hanno residui di pomposità progressive e schitarrate non molto lontane dal punk (come definiresti On The Air?). Lo stesso si può trovare anche in alcuni album dello stesso Hammill e nella sconfinata discografia del Re Cremisi.
hjhhjij: Su Hammill non c'è dubbio, per l'appunto questo disco termina con la title-track del suo album solista del '75 (in cui suonavano praticamente tutti i Van der graaf però), che in alcune parti anticipa il movimento punk che sarebbe nato da li a poco. Però il punk nei Crimson proprio no ;) e nemmeno Gabriel, che sicuramente fu influenzato, a modo suo, da certa new-wave del periodo e dallo stesso Fripp, col punk ha molto a che fare. Questo disco invece è un disco progressive suonato con violenza impressionante, modernissimo, con Hammill che aveva una rabbia pazzesca in corpo all'epoca e che si chiude con un pezzo assolutamente non prog. 'Na figata.
proggen_ait94: Hj: non avevo dubbi che avresti messo 5. Cristo che disco
hjhhjij: Se c'era mettevo 6 e non scherzo ;)
tonysoprano: porca merda devo ascoltarloooo
Van der Graaf Generator: A Grounding In Numbers
Van der Graaf Generator: A Grounding In Numbers ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
Grandissimi, un disco di questo livello, tutti over 60. Immortali, grandissimi, davvero complimenti al generatore.
BËL (01)
BRÜ (00)

Van Der Graaf Generator: Still Life
Van Der Graaf Generator: Still Life ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
"And tough dark is the highway
And peak's distance breaks my heart
For i never shall see it, still i play my part
Believing that what waits for us
Is the cosmos compared to the dust of the past
in the death of mere humans life shall start"
Childlike faith in childood's end.

BËL (02)
BRÜ (00)

Van Der Graaf Generator: Godbluff
Van Der Graaf Generator: Godbluff ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
"How long the time seems, how dark the shadow
how straight the eagles flies, how straight towards his arrow
how long the night is, why is this passage so narrow
how strange my body feels, impaled upon the arrow" Arrow.

BËL (01)
BRÜ (00)

Van Der Graaf Generator: World Record
Van Der Graaf Generator: World Record ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
Meurglys III, he's my friend, the only one that i can trust, to let it be
whitout pretence, there's no one else. It's killing me, but in the end
there's no one else i know is true, there's none in all the masks of man
there's nothing else.
But my guitar...i suppose he'll have to do.

BËL (01)
BRÜ (00)

tonysoprano: tra un po' lo ascolterò...è veramente così incredibile quest'album?
hjhhjij: Meno degli altri, sicuramente. Più semplice, meno ispirato nel complesso, per alcuni. Ma io lo trovo eccellente, "Masks" e la suite "Meurglys III" (la chitarra di Hammill al quale il pezzo è dedicato, una lunga intimista riflessione di Hammill che lascia il posto ad un'improvvisazione Sax-Chitarra elettrica tra Jackson e Hammill su una sorta di base "reggae" di Banton e Evans) sono due capolavori assoluti. Ma per me anche gli altri brani sono di ottimo livello. Oh è di certo l'anello debole della seconda "triade" del gruppo ma per me resta immancabile. Vabè che io sono totalmente di parte, quindi non contare troppo sulla mia opinione.
tonysoprano: Proverò...se hanno fatto qualcosa di incredibile anche dopo quel capolavoro di "Still Life", mi inchino al loro cospetto (anche se lo sto già facendo)...
van der graaf generator: aerosol grey machine
van der graaf generator: aerosol grey machine ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)

"My forces work against evil, for i love, all i feel. I know the secrets long forgotten, you'd better believe in me: i'm the necromancer".

BËL (01)
BRÜ (00)

Van Der Graaf Generator: Present
Van Der Graaf Generator: Present ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
Considerando Trisector un lavoro ottimo ma non straordinario, considero Present l'ultimo (fino ad ora) capolavoro dei Van der Graaf Generator, che tornano dopo 27 anni di assenza, a quasi sessant'anni, con un doppio album e con un secondo disco estremamente ostico e sperimentale, nel 2005! Chapeau.
BËL (01)
BRÜ (00)

tonysoprano: Personalmente considero Vital il vero ultimo capolavoro del generatore. Ma sto disco si avvicina moltissimo a tale titolo. Discone anche Present,se si considera che l'hanno fatto in età avanzata, dopo quasi 30 anni dalla loro ultima unione...grandissimi
van der graaf generator: h to he who i am the only one
van der graaf generator: h to he who i am the only one ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
"Death in the sea, death in the sea, somebody please come and help me
come and help me
Fishes can't fly, fishes can't fly, fishes can't and neither can i
neither can i" Killer.

BËL (02)
BRÜ (00)

tonysoprano: Mamma mia, quanto è bella KIller...se un disco inizia con il botto già così, ha vinto già in partenza. Poi anche il resto è pazzesco.
hjhhjij: Il resto è meglio ;)
tonysoprano: Il Van Der Graaf Generator sono una cosa incredibile, quando pensi di aver ascoltato il meglio, ti lasciano di merda. Ma come cacchio fanno??
tonysoprano: Che poi io non ho ancora capito il significato del titolo dell'album
hjhhjij: Non si è mai capito bene. C'era di mezzo una formula chimica o cose così. Non che mi interessi molto. Il suono di questo disco, ancora selvaggio, unico ma più centrato che nel precedente, è qualcosa di pazzesco. Quello che combinano in Pioneers è bestiale. Ma ascolta anche quelli post "Pawn Hearts". Troverai un gruppo più maturo, forse meno selvaggio e sorprendente ma con una qualità di scrittura, di musica, di testi e di esecuzione semplicemente meravigliose.
tonysoprano: Con calma, zio cane, non sono Bolt.
tonysoprano: Ascolterò a breve anche Still Life
tonysoprano: Ho voluto ascoltare prima i suoi illustri predecessori.
hjhhjij: Ma giustamente. Prima di "Still Life" c'è "Godbluff". Fammi un fischio quando vorrai approfondire Hammill solista.
tonysoprano: E pensare che li ho scoperti proprio qui, girando a caso. Per puro culo alla feltrinelli avevano Pawn Hearts, lo presi, pensai subito in una ciofeca. Mio dio, mi fanno impazzire!
hjhhjij: Anche io li scoprii qui. Così come i Genesis. All'epoca non ero nemmeno iscritto. Conoscevo Phil Collins solista, i Genesis anni '80 (e mi piacevano all'epoca, sigh...) ed ero un fan all'ultimo stadio di Michael Jackson. Cominciai ad assorbire, e amare, i Genesis degli anni '70 poi il resto del prog. E poi arrivò "Killer"... BUM! "H to He" fu il mio primo disco del Generatore, poi a ruota il resto. Ma ad "H to He" a quel suono, a quelle canzoni, sono particolarmente affezionato oltre all'effettiva qualità mastodontica.
tonysoprano: Nello stesso modo ho scoperto gli Area, che amo alla follia.
tonysoprano: Pare poi che a settembre uscirà un loro nuovo album.
hjhhjij: Sarà sicuramente un bel sentire, come sempre.
Van Der Graaf Generator: Pawn Hearts
Van Der Graaf Generator: Pawn Hearts ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
a plague, da sola, varrebbe almeno 6 stelle
"Camps of panoply and majesty, what is Freedom of Choice?
Where do i stand in the pageantry, whose is my voice?
it doesn't feel so very bad now: i think the end is the start
ALL THINGS ARE APART, ALL THINGS ARE APART, ALL THINGS ARE APART"
A Plague of lighthouse keeper.

BËL (03)
BRÜ (00)

Van Der Graaf Generator: The Least We Can Do Is Wave To Each Other
"Every step appears to be the unaivodable consequence of the preceding one and in the end there beckons more and more cleary total annihilation" After the flood.
BËL (01)
BRÜ (00)

tonysoprano: Pazzesca quella canzone!!
Van Halen: 1984
Van Halen: 1984 ( CD Audio - Ce l'ho - ★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Van Halen: Van Halen
Van Halen: Van Halen ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Van Halen: Van Halen II
Van Halen: Van Halen II ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Van Morrison: Tupelo Honey
Van Morrison: Tupelo Honey ( CD Audio - Mi manca - )
Disco stupendo di Van The Man, tra i "classici" della sua immensa carriera. L'esaltante vena Soul/R&B dell'irlandese si fonde o si affianca al Country-Folk in una mistura perfetta. Il disco ha giusto un episodio che mi pare "minore" ("I Roo You" mi esalta meno rispetto al resto) e poi una cascata di canzoni bellissime: dall'attacco micidiale con "Wild Night", brano semplicemente irresistibile, al finale strappa applausi con "Moonshine Whiskey" (anche se tra le bonus track c'è una bella versione del traditional "Down By the Riverside") passando per il clamoroso uno-due da K.O. di "You're My Woman" e la title-track, altri due capolavori da aggiungere alla sua lunga lista; una dietro l'altra, queste due stupende canzoni, dedicate alla moglie, affogano emotivamente l'ascoltatore ed esaltano la voce strepitosa di Morrison. Un disco bellissimo.
BËL (05)
BRÜ (00)

hjhhjij: @[Cialtronius] per curiosità, ma tu un disco come questo o "Moondance" di Morrison hai mai provato ad ascoltarlo ? Secondo me ti piacerebbero, non ci sento nulla che potrebbe non piacerti, non siamo dalle parti più intimiste e da "flusso di coscienza" di "Astral Weeks".
hjhhjij: "I Wanna Roo You" poveretta, non è che siccome mi piace meno delle altre le sbaglio pure il titolo, eh.
Alfredo: Confermo tutto, album generalmente poco considerato, ma bello assai
Falloppio: H, i sbarello per questo disco. Bello bello bello...!!!
Falloppio: *io
Johnny b.: Non lo conosco, rimedio al più presto.
Van Morrison: His Band And The Street Choir
Giusto definirlo un episodio minore della sua discografia, in fondo è sicuramente inferiore tanto ai due perfetti album precedenti quanto ai due stupendi dischi che lo hanno succeduto, insomma è un po' schiacciato tra i giganti; però a me piace, è un bel dischetto: solare, vitale, disimpegnato, ottimista, leggero ma con la scrittura R&B/Soul di Morrison che non manca mai di essere piacevole e di qualità, d'altronde le belle canzoni ci sono, eccome se ci sono ("Street Choir" "I've Been Working" "Gypsy Queen" "Sweet Jennie" o "Call Me Up in Dreamland" pur non essendo tra i suoi capolavori essenziali, sono tutte belle canzoni). Poi le due migliori, "Domino" e la mia preferita "Virgo Clowns" le uniche due di questo album che inserirei in un suo ipotetico "Best Of" realizzato da me). Disco perfetto per un ascolto leggero ma di qualità.
BËL (03)
BRÜ (00)

Alfredo: Questo è sicuramente un disco minore, difatti non ricordo più l'ultima volta che l'ho ascoltato, e non ho grandissimi ricordi, ma è pur sempre Van The Man quindi vedrò di riprenderlo. I due successivi (soprattutto SDP con una Listen To The Lion che per me è tipo uno dei capitoli principali della Bibbia del Van dei '70) sono sicuramente su altri livelli.
hjhhjij: Certamente. "Saint Dominic's Preview" che è tutto di alto livello con "Listen to the Lion" si eleva a vette siderali. Nulla a che vedere con il dignitosissimo e solare divertissement quale è questo qui.
Alfredo: Domino è l'unica che ricordo perchè c'è anche in alcuni best of, le altre invece niente
hjhhjij: Sicuramente non ci sono canzoni che, vista la qualità media altissima del suo repertorio, si imprimano particolarmente nella memoria. "Domino" fu il singolo di lancio e non vorrei toppare ma credo sia il singolo che ha avuto maggior successo commerciale di Van The Man. In effetti è un ottimo singolo, un R&B azzeccato, vivace, vitale, molto bello. Magari ascolta "Street Choir" o "I've Been Working" o "Virgo Clowns" quest'ultima per me è molto bella ed emozionante. Poi è ovvio che le cose più memorabili di Morrison stanno altrove, estese fino a tutto il decennio successivo.
hjhhjij: le cose più memorabili è ovvio *stiano altrove.
Vangelis: Chariots of Fire
Vangelis: Chariots of Fire ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)
Il disco con quel tema poco conosciuto.
BËL (00)
BRÜ (00)

Vangelis: Antarctica
Vangelis: Antarctica ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
e mezzo.
BËL (01)
BRÜ (00)

Vangelis: Blade Runner - Versione Ufficiale 1994
Vangelis: Blade Runner - Versione Ufficiale 1994 ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★★)

BËL (00)
BRÜ (00)

Vangelis: Sex Power
Vangelis: Sex Power ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★)
Debutto solista di Vangelis, gradevolissima soundtrack ma nulla di eccezionale, mi tengo stretto col voto perché successivamente ha fatto di molto meglio rispetto a questo pur gradevole dischello d'esordio.
BËL (00)
BRÜ (00)

Vince Martin & Fred Neil: Tear Down The Walls
Vince Martin & Fred Neil: Tear Down The Walls ( CD Audio - Ce l'ho - ★★★★)
Bello. L'esordio di Fred Neil seppure in coppia con Vince Martin. Belle canzoni tra traditional, ottime cover ("Morning Drew") e i primi brani usciti dalla penna di Fred Neil che costituiscono almeno metà del disco (ottime "Baby" o "Red Flowers"). Certo è lontano dal Fred Neil che verrà di lì a poco, lontano anche come qualità oltre che come stile, essendo i tre successivi lavori di Neil tre straordinari capolavori e vette vertiginosamente alte. Ma questo è già un ottimo inizio.
BËL (00)
BRÜ (00)

Vittorio De Sica: Il giudizio universale
Vittorio De Sica: Il giudizio universale (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★)
Tra i film più sottovalutati dell'immenso Vittorio De Sica, è invece un ottima commedia tragicomica, a tratti esilarante quanto a tratti amara. Un cast eccezionale, forse non sfruttato a dovere, con alcuni attori un po' fuori parte, ad offrire prove comunque più che dignitose. Esilarante Gassman, ottimo Stoppa, gigantesco Alberto Sordi, nel personaggio più riuscito del film, forse il più viscido e cinico da lui mai interpretato.
Davvero un gran film, da riscoprire assolutamente.

BËL (00)
BRÜ (00)

Vittorio De Sica: Sciuscià
Vittorio De Sica: Sciuscià (DVD Video - Ce l'ho - ★★★★★)
Tra gli apici del filone neorealista, tra le vette di Vittorio De Sica, uno dei nostri più grandi registi. Poco da dire su questo film, una storia drammatica, una delle tante del dopoguerra italiano. Capolavoro.
BËL (00)
BRÜ (00)