Sto caricando...

Miglior gruppo Progressive del momento secondo DeBaser.

Qui sotto c'è la classifica "Miglior gruppo Progressive del momento" secondo gli utenti di DeBaser. Se vuoi partecipare anche tu, accedi a mioDeB e prepara la tua classifica dello stesso tipo!

Miriodor
Esponenti di picco del prog meno convenzionale, sono figli di quel Quebec dove il vento in opposition ha levato le sue spore. Trentacinque anni senza mai cadute, grazie a una vena creativa che fonde composizioni complesse, melodie affabili, in una discografia eterogenea nell´ensemble e negli arrangiamenti. [macaco]
Wobbler
"Tarots and the North" (dodici scritti abbinati ciascuno ad un Arcano Maggiore di Luis Royo) "VI. Temperance" Da diverse ore ormai, in casa di Cefalo, risuonavano le voci dei suoi numerosi ospiti. Socrate era immerso in una fitta conversazione con Glaucone e Adimanto, avidi di scoprire i pilastri morali sui… [di più]
Spock's Beard
prog-rock ad alti livelli con un tocco di sensibilità pop... la dimostrazione che complessità ed orecchiabilità possono andar d'accordo! [splinter]
The Mars Volta
Definire i The Mars Volta resta un impresa ostica a dir poco; un gruppo che nei concerti sprigionava una "furia controllata" a tratti non controllabile, con le versioni dei brani dilatate in improvvisazioni strumentali da capogiro...Z A P P I A N I (nella loro imponenza)... [De...Marga...]
Buon Vecchio Charlie
Il primo exploit del MAESTRO INFERNALE. [Claypool]
Porcupine Tree
Riverberi di psichedelia Floydiana in strutture Prog agli esordi, proseguito con raffinato Pop-Rock, e Rock con misurati ed essenziali intermezzi Prog-Metal sempre a servizio dell'emozione. [ProgRock]
Areknamés
Freddi quasi come i VDGG parte 3 [urlicht]
The Tangent
Ascoltando il terzo album dei Tangent, "A Place in a Queue", uscito nel 2006, appare evidente che i fantasmi dei gruppi prog del periodo più fecondo degli anni '70 incombono nell'immaginario di questa formazione. Nato nel 1999 dalle ceneri di 2 band, gli svedesi Flowers Kings del chitarrista e cantante… [di più]
echolyn
Neo prog a livelli celestiali. Tra i grandi che hanno mantenuto la musica ad alti livelli negli anni '90, mentre spopolavano i (sopravvalutatissimi) Nirvana. [hjhhjij]
Haken
11 Haken
Fra le migliori proposte prog del nuovo decennio; non inventano nulla ma hanno una qualità compositiva eccelsa e spesso stupiscono l'ascoltatore con soluzioni imprevedibili. [splinter]
Beardfish
sono come Balotelli, classe innata gettata alle ortiche. Virtuosi, tortuosi, irritanti per come non arrivino mai al dunque. [Rage]
Anekdoten
La band che ha riscoperto il mellotron... e lo ha reso di nuovo protagonista [splinter]
Pain of Salvation
"BE" è uno di quei dischi che ti segnano per tutta la vita. [Claypool]
Spaced Out
Progressive. Inteso come ricerca del nuovo, innovazione strutturale, evoluzione sonora, unicità. Tutto il resto, non può essere definito tale, specialmente quelle soluzioni sonore caratterizzate da: cantato pulito, aperture melodiche e ariose, struttura eccessivamente decifrabile, band fotocopia di Dream Theater, o addirittura Symphony x e Elegy. Le definisco "Verità progressive", quelle… [di più]
White Willow
E' la bruma che domina questo lavoro. L'atmosfera mesta, volutamente riflessiva, dark e gotica a farle da contraltare con i suoni, talvolta appena accennati, di flauti e mellotron, di chitarre acustiche e violini, di voci tenui e leggere come il vento. Su tutto aleggia un sapore quasi rinascimentale, abilmente miscelato… [di più]
Phideaux
Se è vero che per giungere al capolavoro bisogna intraprendere una scalata di tentativi e sofferenze, Phideaux ci è riuscito al sesto gradino. Dopo aver sfornato in quattro anni cinque album decisamente gradevoli e apprezzabili, ma non memorabili, nel 2007 esce "Doomsday Afternoon", in cui tutti gli ingredienti musicali sono… [di più]
Fates Warning
Poesia scritta sul pentagramma, prevalentemente in tempi dispari! [peccio]
Transatlantic
IL supergruppo degli anni 2000, favolosi! [the green manalishi]
Gargamel
Freddi quasi come i VDGG parte 2 [urlicht]
Olive Mess
Siete pronti a sovvertire ogni immagine che gira nella vostra testa a proposito di musica? Siete pronti a prendere i King Crimson e farli sposare con i Beatles, con Pierluigi da Palestrina, con Mozart, con gli Henry Cow, con gli Hatfield and The North e i Dün? Se siete pronti… [di più]
La coscienza di Zeno
La Coscienza di Zeno è una delle migliori formazioni del progressive italiano attuale. Il gruppo è di Genova, città che in passato ha donato lustro al prog nostrano ma che anche attualmente può vantare una scena variegata che comprende Fabio Zuffanti con tutti i suoi numerosi progetti (Finisterre, La Maschera… [di più]
La maschera di cera
La Maschera Di Cera è una formazione genovese dedita alla riscoperta e alla valorizzazione del suono degli anni ‘70, quello sognante e immaginifico della grande stagione del rock italiano. Dall'anno della sua formazione (2001) il gruppo ha prodotto due dischi in studio ed uno dal vivo. Ha portato sui palchi… [di più]
Oceansize
La carica del caffè e l'energia del cioccolato (o era il contrario?) in un gruppo che suona Prog nei 2000s.Specialmente Everyone Into Position e Frames di un livello superiore [TSTW]
Fabio Zuffanti
Uh-oh! Ci fanno notare che questa recensione compare anche (in tutto o in parte) su http://www.marsigliarecords.it/m021.php La Genova autunnale di Zuffanti... Fabio Zuffanti approda al primo disco solista, anche se è soltanto un EP di cinque brani pubblicato dalla giovane etichetta Marsiglia. Primo disco solista perchè completamente concepito in proprio… [di più]
Sylvan
31 Sylvan
fare musica essendo sofisticati ma allo stesso tempo orecchiabili? si può! [splinter]
The Flower Kings
Il progressive rock che si reincarna in sé stesso... [splinter]
Hypnos 69
Non sono molti i dischi che sanno trasmettermi tanta malinconia. Non è solo una questione di scelte armoniche, di scale, di suoni. È qualcosa di più intimo, di intrinseco. Come un liquido che impregna un tessuto saturandone le fibre, colmando gli spazi vuoti fra trama e ordito. Qualcosa che, proprio… [di più]
Yugen
34 Yugen
La Altrock Records è senza dubbio una delle case discografiche migliori del vero Prog moderno, vanta gruppi come Aranis, Finnegans Wake, Rational Diet, MiRthkon, ma soprattutto il progetto Yugen di Francesco Zago, ex chitarrista dei Night Watch, con i quali ha prodotto un unico album dal nome "Twilight" nel 1997,… [di più]
Magma
36 Magma
L'alternativa più sconvolgente ai canoni del Prog britannico. Una formazione storica, inavvicinabile per originalità e proposta artistica e al contempo non classificabile. L'epica saga di un'immaginaria civiltà spaziale tradotta in musica nelle forme di un'avanguardia simil-coltraniana e spaventosamente sperimentale, con cenni di classicismo euro-colto e musica popolare est-europea. Furiosa e… [matteodi.leonar]
After Crying
La qualità non ha limiti di paese! [sensouditore]
Änglagård
Il miglior gruppo neo-progressive in assoluto (insieme forse ai primi Marillion) [hjhhjij]
Van der Graaf Generator
Li consiglio a coloro che pensano che il prog sia solo barocchismo fine a sè stesso. [Claypool]
Arena
40 Arena
The Visitor è il terzo album in studio del gruppo rock britannico Arena, pubblicato nel 1998 con la sostituzione del chitarrista Keith More con John Mitchell poco conosciuto in ambito progressive. Partiamo dal presupposto che gli Arena sono uno di quei gruppi che secondo me a sempre sfornanto capolavori basta… [di più]
Landberk
Emozioni che scorrono sulle note. [fedezan76]
Big Big Train
Grandissimo gruppo, arrangiamenti progressive molto dolci e ispirati. Nei momenti migliori possono essere considerati un pò dei Genesis dei giorni nostri. [Tattone]
RPWL
47 RPWL
"Cos'è il prog rock? Cos'è il neo prog rock? Non ho mai capito cosa questi significassero! Noi suoniamo semplicemente la nostra musica e le nostre canzoni, a prescindere dal modo in cui tu voglia chiamarle! Il nostro suono è in continuo sviluppo, i cambiamenti sono le cose più importanti, sia… [di più]
Cheer-Accident
Spesso è bello anche osare un po' di più... e questo è quello che fanno da quasi 20 anni i Cheer Accident. Combo di Chicago che annovera tra le sue fila membri appartenenti a bands di tutto rispetto (You Fantastic, Gastr Del Sol ecc.) formatasi per volontà del tastierista/batterista Thymme… [di più]
Overhead
Una voce cherubina sta giocando con le note fra queste mura. Si diverte a camminare su tappeti di calda trama e passionale ordito, a scappare su pendii troppo ripidi, dove solo pochi angeli in passato hanno azzardato la fuga. So dove vuole arrivare, ma io non voglio seguirla, ci han… [di più]
Everon
56 Everon
Questi germanesi sarebbero piaciuti anche alla nonna Antonietta. [spiritello_s]
Nexus
57 Nexus
Trovatomi, come spesso accade, a Metz (sede della Musea Records) per lavoro, faccio incetta di dischi prog e quello che sto per proporvi, chiamatelo dovere di cronaca. Girate immediatamente pagina se la cosa vi disturba, oppure accomodatevi e ascoltate in silenzio. (Vabbè il silenzio non è necessario). Questo è il… [di più]
Ritual
58 Ritual
Descrivere la musica dei Ritual è semplice come fare capriole a testa in su. Non lasciano chiari riferimenti, assomigliano a tutti e a nessuno, e quando pensi di averli inquadrati sono pronti a spiazzarti nuovamente. Certo è stato facile per la stampa musicale accomunarli al progressive, vuoi per la terra… [di più]
miRthkon
DeBaser mi sta perseguitando. Non riesco piú ad ascoltare musica in pace che subito i miei pensieri corrono a formare concetti con l'intuito di inserirli in contesto recensorio. Nulla é piú come prima. È giá da qualche mese che preme in me la volontà di ritornare su queste pagine, purtroppo… [di più]
IQ
61 IQ
Se i GENESIS avessero continuato a incidere dischi come si deve, oggi si chiamerebbero IQ [PrincipeAnchisi]
Øresund Space Collective
"Far far from here" direbbe qualcuno. Non si andava così lontano da casa dai tempi di "Tab....25" dei Monster Magnet.  Lontani da non distinguere più il sopra e il sotto, nei pressi di un buco nero virare di novanta gradi e ritornare a seguire, a debita distanza, l'ammiraglia Hawkwind. Veleggiando… [di più]
Il tempio delle clessidre
Il Tempio delle Clessidre pubblica, sempre per la meritoria Black Widow, il secondo album intitolato Alienatura. Il  gruppo, nel frattempo, ha subito la defezione dello “storico” cantante Stefano “Lupo” Galifi, ex frontman del  glorioso Museo Rosenbach. La scelta è infine caduta su Francesco Ciapica che riesce a cavarsela egregiamente senza … [di più]
Frogg Café
I toni sono cupi: sembra di avanzare sotto un cielo coperto di pesanti nuvole scure dentro cui si riverberano gli echi di fulmini minacciosi. Devi trovare riparo perché il nubifragio sta per scoppiare da un momento all'altro; lo avverti costantemente nell'incoerente incedere di bassi e xilofono, in quel violino lacerante,… [di più]
Makajodama
"Tarots and the North" (dodici scritti abbinati ciascuno ad un Arcano Maggiore di Luis Royo) "V. Death" Non un decesso istantaneo. Quella provocata dai Makajodama è una morte sadica, che ferisce soltanto con la sua falce consumata, lasciando al dissanguamento e agli spasmi il resto del lavoro, in un affannoso… [di più]
Riverside
Il pensiero che si perde nelle atmosfere! [splinter]
The Watch
I Genesis di Gabriel tornano dalle nebbie del tempo... o quasi [progknight94]
The Decemberists
2 ottimi album "Castaways & Cutouts" e "Her Majesty the Decemberists", poi un declino qualitativo fino all'insensata virata su sonorità hard rock di "The Hazards of Love" e il fallimentare ritorno alle sonorità degli esordi di "The King Is Dead". [Loconweed]
Pendragon
Maestri indiscussi del Progressive Sinfonico [PrincipeAnchisi]
Hostsonaten
 A sei anni dall'ultima raccolta di brani inediti ("Springsong", 2002) e a dieci dalla sua nascita, torna uno dei progetti più sinfonici e legati al classicheggiante creati dal prolifico musicista genovese Fabio Zuffanti, Höstsonaten. Monicker che in svedese significa "Sinfonia d'Autunno", ispirato dichiaratamente al film di Ingmar Bergam del '78,… [di più]

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.