CosmicJocker e le CentoQuarantaNove recensioni che ha scritto

Copertina di Roy Montgomery: Scenes From The South Island

Roy Montgomery: Scenes From The South Island

di CosmicJocker 26 apr 16 DeRango™: 30,64

Ho sempre avuto un debole per Roy Montgomery. di più

Copertina di The For Carnation: Promised Works

The For Carnation: Promised Works

di CosmicJocker 12 mar 16 DeRango™: 9,24

No! Purtroppo no! “Promised Works” non è un nuovo lavoro dei The For Carnation. Non è neppure un ritrovamento di materiale inedito ripescato miracolosamente in chissà quale meandro oscuro di archivi discografici, né tantomeno un live proveniente da un’ imprecisata località statunitense. di più

Copertina di Spacemen 3: The Perfect Prescription

Spacemen 3: The Perfect Prescription

di CosmicJocker 27 ott 15 DeRango™: 13,64

Seguendo la strada maestra indicata dai Jesus and Mary Chain, fatta di suoni stratificati di chitarre intrise di feedback su cui si innestavano melodie dal sapore squisitamente pop, i due giovani chitarristi Jason Pierce e Pete “Sonic Boom” Kember avevano dato vita al progetto Spacemen 3. Nei primi lavori della band, il sound caratterizzato da muri di chitarre distorte era forse ancora troppo debitore dell’eredità dei “padri” sopracitati e troverà una completa e personale maturazione solo a partire da questo disco: un concept-album sull’ esperienza dell’ overdose. di più

Copertina di Mike Oldfield: Tubular Bells

Mike Oldfield: Tubular Bells

di CosmicJocker 10 set 15 DeRango™: 20,80

La parabola artistica di Mike Oldfield ha sicuramente una qualche affinità con quella di Arthur Rimbaud. Entrambi di talento precocissimo, hanno avuto due mentori d’eccezione che, intuendo le loro potenzialità, li hanno iniziati ai segreti della loro arte. di più

Copertina di Dirty Three: Ocean Songs

Dirty Three: Ocean Songs

di CosmicJocker 3 ago 15 DeRango™: 28,94

I Dirty Three sono una band che ha una capacità eccezionale di far provare emozioni ed evocare immagini all’ascoltatore e questo disco, un concept-album sul mare, è probabilmente il loro capolavoro (ma consiglio vivamente anche "Horse Stories" e "Whatever you love you are"). L’ ensamble australiana è composta da una batteria tipicamente jazz che produce una ritmica aperta e sempre “in divenire”; una chitarra ritmica mai invadente e che si occupa prevalentemente di fare da contrappunto alla “voce” del violino che, ora suadente ora impetuosa, è la vera protagonista di Ocean Songs. di più

Copertina di Neutral Milk Hotel: In The Aeroplane Over The Sea

Neutral Milk Hotel: In The Aeroplane Over The Sea

di CosmicJocker 28 lug 15 DeRango™: 10,18

Creare un concept-album è sempre un rischio: da un lato, il tema, il personaggio, l’avvenimento oggetto del disco può diventare troppo invasivo "soffocando" i pezzi in una specie di esercizio di corretta "sintassi tematica"; dall’ altro questo complemento oggetto può risultare pretestuoso in relazione al songwriting diventando quasi un riempitivo per giustificare un qualsiasi fil rouge tra le varie parti del lavoro. di più

Copertina di Ash Ra Tempel: Join Inn

Ash Ra Tempel: Join Inn

di CosmicJocker 26 lug 15 DeRango™: 13,38

Come già evidente nel loro capolavoro “Schwingungen”, vero apice creativo della band, gli Ash Ra Tempel ("appartenenti" alla variegata galassia della Kosmic-Music tedesca)possiedono un’anima equamente scissa fra viaggi “terreni” guidati da una vena Acid-rock dove la chitarra di Gottsching imperversa a suo (lisergico) piacimento e viaggi “cosmici” dove l’elettronica fa da pifferaio magico portandoci in territori sconosciuti. di più

Copertina di Aerial M: Aerial M

Aerial M: Aerial M

di CosmicJocker 25 lug 15 DeRango™: 11,92

Dave Pajo è stato uno dei musicisti più influenti ed attivi degli anni ’90: basti dire che è stato uno dei membri fondatori dei rivoluzionari Slint e che ha collaborato negli anni con diversi gruppi del circuito indipendente. Band del calibro di Tortoise e For Carnation, tanto per citarne un paio. di più