Miglior artista degli anni sessanta secondo DeBaser.

Qui sotto c'è la classifica "Miglior artista degli anni sessanta" secondo gli utenti di DeBaser. Se vuoi partecipare anche tu, accedi a mioDeB e prepara la tua classifica dello stesso tipo!

The Who
Rock = The Who il giustiziere
John Coltrane
..A Love Supreme!!..uno dei gioielli più splendenti del jazz..divino coltrane!! j&r
Jimi Hendrix
La Scultura del Suono creata dall'Immaginazione Emerson
Miles Davis
Il genio assimilatore. Il catalizzatore. Il leader dei leader. Contemplazione
Cream
5 Cream
l'eiaculazione del blues Emerson
Herbie Hancock
Un uomo avanti anni luce! In tutto. Yosif
Creedence Clearwater Revival
Io nella vita ho solo 3 certezze: 1)Niente è più veloce di un attacco di diarrea. 2)Alle morbide fruit joy tu resistere non puoi. 3)Nessuno fotte i Creedence. magnum p.i.
Led Zeppelin
1 ai led zeppelin?cazzo ci fate su un sito di musica??? Darkeve
Chuck Berry
Se non era per Marty McFly non inventava proprio niente Rorix
The Doors
gli ultimi studi oral-b dimostrano che il 90% delle persone che odiano questa band soffrono di complessi di inferiorità rispetto al defunto Jim Morrison. Il 10% restante odia il blues, e onestamente non so quale delle due categorie sia più triste. Suonoonous
Pink Floyd
Che sono grandi si sa, ma il fatto che siano troppo spesso sbandierati da chi vuol darsi un tono da esperto di musica "difficile" mi urta. E smettetela di dire che erano meglio con Barrett, è una puttanata. Meco
Procol Harum
le origini del Pronk Alcest.
Ornette Coleman
Uno di quegli artisti per cui è lecito provare affetto e gratitudine. Fantascientifico. L'uomo che portò la musica dal futuro. solveetcoagula
Bob Dylan
Topo Gigio TheJargonKing
The Velvet Underground
In questi giorni vedo un sacco di gente che si fa il selfie con una banana... sono finalmente diventati famosi? Cunnuemammadua
The Animals
Burdon & soci mi sono sempre tanto piaciuti Dandelion
Wayne Shorter
Speak No Evil piciopacio
The Beatles
Ozzy Osbourne dei Black Sabbath li cita come principale influenza. Lemmy dei Motorhead li eleva molto, ma molto, al di sopra degli Stones. Matlock dei Sex Pistols li adorava. George Benson folgorato da "Abbey Road" rifece subito una sua versione dell'intero album. Robert Fripp decise di diventare musicista dopo aver… white68
Wes Montgomery
The Incredible Jazz Guitar Night87
The Rolling Stones
Dopo Exile è meglio lasciar perdere ma il poker rifilato tra il 68 e il 72 è da antologia, 4 dischi imprescindibili che ormai sono parte integrante del mio dna. Non amo certi paragoni forzati e fuori luogo ma di sicuro le pietre rotolanti li schiacciavano gli scarafaggi hehe Belghazi
Dizzy Gillespie
La tromba degli angeli Emerson
Nina Simone
Più soul della soul extro91
Frank Zappa
Difficile giudicare l'opera monumentale di un artista spesso in bilico fra sperimentazione e banalità. Per questo sono convinto che molti di quelli che lo citano non l'hanno ascoltato seriamente e molti di quelli che l'hanno ascoltano seriamente fanno fatica a capirlo davvero. Tutti gli altri, a scanso di equivoci, preferiscono… white68
Eric Dolphy
il piu grande e versatile di tutti i polistrumentisti solisti del jazz. 5 anni di vita artistica e solo capolavori. L'unico in grado di pensare l'improvvisazione fra melodia e free jazz. Avesse vissuto di piu lo ricorderemmo come il piu grande di tutti, in particolare nell'improvvisazione al flauto e forse… zzot
The Yardbirds
Questi sì che erano seminali, hanno aperto delle autostrade Emerson
Captain Beefheart & His Magic Band
"Safe as Milk" è uno dei dischi più belli degli anni '60 e probabilmente non solo. Artista rivalutato enormemente, e nonostante continui a non impazzire per un disco comunque oggettivamente geniale come "Trout Mask Replica",penso che bastino dischi come Safe e "Mirror Man" per elevarlo a mito. Artista seminale. (Eccezionale… hjhhjij
Van Morrison
Talmente Grande questo Signore che ogni definizione risulta, per forza, riduttiva. Odio ogni tipo di tentativo di classifica (stupidi e inutili farse da mezzi critici) ma pensando a quest'uomo mi viene da riprendere un'espressione del pugilato o delle arti marziali "pound for pound"; ecco lui e' tra i migliori assoluti… IlConte
The Byrds
E pensare che mi facevano cagare... c'è sempre tempo per rimediare, nella vita. Tranne che coi Queen. March Horses
Otis Redding
L'anima del soul. Michoos What
Jefferson Airplane
Gruppo straordinario e Grace Slick era una figa spaziale con una voce ammaliante. Mr Funk
Janis Joplin
se il rock avesse sembianze femminili, avrebbe sicuramente il suo volto. per quanto riguarda l'anima, n'è già parte integrante cappio al pollo
Tim Buckley
Artista sottovalutatissimo che ha fatto dischi molto, molto interessanti, ricchi di idee sonore e con la sua inconfondibile voce da navigatore delle stelle. Love me, as if someday you'd hate me... bonny99
The Stooges
"T.V. Eye" ha il miglior inizio della storia del rock, pochi cazzi. Una canzone che da sola vale la discografia dei Mudhoney. Rorix
Dexter Gordon
Che classe!! In assoluto, uno dei miei jazzisti preferiti. Alfredo
The Kinks
Favolosi punto. Avrebbero potuto continuare a fare casino (gran bel casino!) come agli esordi ed essere uno dei tanti grandi gruppi della British Invasion. Ma i ragazzi erano diversi, una band unica per merito di quel meraviglioso cantastorie di Ray. Le loro vicende interne un'epopea, con il rapporto burrascoso (ma… IlConte
Silver Apples
Beep, droni, ritmi ossessivi e bozze di melodia con cacofonie a iosa. Con un ensemble minimale di voce, batteria, percussioni e un oscillatore artigianale, ciò che viene fuori da questo bizzarro duo newyorkese è forse la più genuina avanguardia rock elettronica dei '60. In una sola parola: alieni. Izo
Chet Baker
Pura poesia. Se l'amore, le emozioni, la sofferenza e la gioia si potessero tradurre in musica si chiamerebbero Chet Baker... Davis
Ten Years After
Immensi. Tutti si ricordano di Alvin Lee, la sua chitarra ti penetrava (già, non era solo veloce cazzo!) ma gli altri tre?! Lyion, Rich Lee e Churchill erano musicisti incredibili che rendevano anche i pezzi più semplici autentiche gemme. Woodstock rimase folgorata. IlConte
The Beach Boys
La band più odiata da Felo. ProgRock
King Crimson
Uno dei gruppi che mi ha iniziato al Progressive Rock. Unici e incommensurabili in ogni loro reincarnazione, l'immagine della poliedricità. Almeno una volta nella vita, ognuno di noi dovrebbe chiedere umilmente udienza al Re Cremisi... Kotatsu
Deep Purple
Negli anni in cui i ragazzini si chiedevano cosa nascondesse il testo di Stairway to Heaven, cosa rappresentasse il prisma di Dark Side Of The Moon, negli anni in cui molti pensavano che i Black Sabbath fossero arrivati direttamente dall'inferno e che l'Eremita con i suoi Quattro Simboli forse ci… brusko
Syd Barrett
il miglior album dei Pink Floyd è (quasi) tutta opera sua...il pifferaio... Darkeve
Count Five
Classicissimi, ma poco conosciuti purtroppo! R.R.
The Mothers of Invention
Musicisti della Madonna. fuggitivo
Charles Mingus
..Mingus Ah-Um, Blues & Roots, The Black Saint And The Sinner Lady capolavori immensi..forse il più grande jazzista mai esistito.. j&r
Leonard Cohen
Uno dei pochi uomini al mondo che trovo sexy a parte me (sono etero) solveetcoagula
Lee Morgan
The Sidewinder e Search for the New Land: 2 dischi meravigliosi! Mr. Money87
Nick Drake
Il mattino che canta la notte... luludia
Soft Machine
I signori di Canterbury. Esordio scoppiettante, secondo disco fondamentale, che getta le basi per il rock di Canterbury, terzo disco monumentale. Lodi infinite a Wyatt, Ayers, Ratledge e soci. Dopo "Third" e l'ottimo "Fourth" con l'abbandono di Wyatt, la virata Jazz-Rock che ha prodotto comunque buone cose ("Six"). Immensi. hjhhjij
Buffalo Springfield
Degni di essere ricordati. bluesboy94
The 13th Floor Elevators
..una delle più geniali ed influenti band di sempre ingiustamente dimenticata...nel 1966 pubblicarono The Psychedelic Sounds Of The 13th Floor Elevators, di fatto uno dei primissimi e meglio riusciti album psichedelici della storia del rock. j&r
Peter Hammill
Artista con la A maiuscola e una delle voci più belle, emozionanti e versatili di sempre!! Cantata da lui anche "Finché la barca va" sarebbe un capolavoro... Mr. Money87
Eric Clapton
Come suonare poche note, quelle giuste, con gusto ed eleganza. white68
Karlheinz Stockhausen
In realtà non è morto, ora si fa chiamare Devis Mangia e allena l'Under-21 Cunnuemammadua
Cecil Taylor
il più grande pianista di tutti i tempi! holdsworth
Monks
61 Monks
Q:"Beatles o Rolling Stones?" A:"Monks!!" Mike76
The Red Krayola
Indubbiamente uno dei gruppi più sottovalutati di tutti i tempi e il primo album è uno dei massimi capolavori della psichedelia in formato libero e del rock sperimentale, veri anticipatori del krautorock tedesco dei primi anni '70, della new wave americana di fine anni '70 e del punk rock. fate23
The Band
Un connubio irresistibile di tradizioni, colori, immagini... in certi pezzi è davvero difficile resistere alla voce di Danko e Helm. Ci hanno lasciato 3 perle indimenticabili.. un passo fondamentale per chi volesse inoltrarsi nella musica made in u.s.a... odesso
Santana
64 Santana
Santana è uno dei più grandi chitarristi rock di sempre, e sticazzi il resto. teenagelobotomy
Jethro Tull
"Se non ti piacciono i Tull è meglio che controlli le tue pulsazioni; probabilmente sei morto!" Mr. Money87
Country Joe and the Fish
Rivoluzionari armati..di strumenti musicali. Un mix tra i funambolici Fugs ed il Dylan pacifista... tia
Grateful Dead
Tra i più grandi di tutti i tempi. Immensi. senzanome
Astrud Gilberto
Interprete meravigliosa Emerson
Albert Ayler
il suo sassofono corposo ed espressivo non scende a compromessi con nessuno. Se non esistono incisioni del primo jazz del secolo scorso che veniva fuori dalle marce dei funerali di New Orleans e dai canti negri, Robert Ayler è l'unico in grado di vomitare quelle note autentiche nei contesti di… zzot
George Russell
" La Liberta' senza logica e' il caos " George Russell PanNZZOone1
Blind Faith
Sea of Joy Emerson
Can
74 Can
Zio JURIX
The Moody Blues
Anticipatori di tante belle cose. ProgRock
Bill Evans
Il piano Jazz. rolando303
Amon Düül II
Talmente complessi e cervellotici da imprimere nella memoria dell'ascoltatore nuovi passaggi e sfumature, ad ogni singolo ascolto. Non basta una vita intera per poterli apprezzare appieno. Dragonstar
Joe Pass
Nel podio dei migliori chitarristi Jazz. rolando303
Ray Charles
Pian piano omaggio tutti i giganti nelle definizioni, adesso è il turno del Genio Alfredo
Aphrodite's Child
I quattro cavalieri dell'Apocalisse aiutati dalla donna vestita di sole e da Satana in persona. extro91
Fabrizio De André
“Fu sorpreso dai suoi sessant'anni e con la vita avrebbe ancora giocato, lui che offrì la faccia al vento, la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo. Lui sì sembra di sentirlo cianciare ancora delle porcate mangiate in strada nelle ore sbagliate, sembra di sentirlo ancora dire al mercante di liquore: tu… Zimmy
Sir Lord Baltimore
ma soprattutto, viulenti! grancistone
Crosby, Stills, Nash & Young
Il mio sogno proibito è di tirar l'alba a briscola chiamata, in un bar del mio paese, con il sottofondo dell'LP "Four Way Street" danzante sul piattone, qualche litro di "Macallan" riserva puro malto e nubi di "Montecristo Habana" che aleggiano sulle loro sacrosante pelate. dosankos
Paul Simon
Fra i migliori songwriter di sempre. Grande con Garfunkel, ancora più grande da solista. ligdjs
Arthur Lee
Un genio che difficilmente avrà il giusto riconoscimento per quello che ci ha tramandato. Da riscoprire anche l'album da solista vendicator, bellissimo. masturbatio
The Zombies
Pop zuccherino e sballoso come certi liquorini della nonna. Ne basta mezzo bicchiere per ritrovarsi sulle nuvole. E non importa se una volta scesi avrete la lingua e le dita appiccicose. luludia
Anthony Braxton
Il numero uno. Felo
Johnny Cash
Uè ciao, e Tango? Ciccio Swim
Neil Young
«Certe notti la radio che passa Ligabue non sembra avere capito chi sei» Cunnuemammadua
MC5
92 MC5
Con tanti saluti ai Ramones e ai Sex Pistols. Claypool
Donovan
93 Donovan
L'artista più odiato dall'utente Danny The Kid. Felo
Andrew Hill
la mano sinistra piu' panoramica del West hymnen
Quicksilver Messenger Service
I più acidi di tutte le acid band sessantiane. Con Valenti dietro le sbarre hanno siglato i loro lavori migliori, compreso "Happy Trails" che resta un monolite della psichedelia mondiale. Buono anche il periodo Valenti, magari non con la stessa magia, ma ugualmente accattivante, soprattutto in sede live. Dragonstar
Morton Subotnick
Grande guru' dell'elettronica di qualita'. hymnen
Sam Rivers
Coltrane _ Hill _Rivers sono la spina dorsale dell' avanguardia jazz anni 60/70 gli altri vengon dopo .... Ornette Coleman e il quintetto di Davis ? si vabbe' e io sono napo orso capo PanNZZOone1
Man
100 Man


Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.