lector e i suoi ascolti

lector

lector : Storie che andrebbero raccontate (5)

| DeRango™: 13.79

Storie che andrebbero raccontate (5) Gary Higgins Gary Higgins - Red Hash - 04 - Telegraph Towers (1973)
Dovrebbero andare tutti in galera!
Cioé, visti i risultati, forse ad un sacco di cantautori in cerca di ispirazione potrebbe fare bene un po' di vacanza a spese dello stato....
Prendi il nostro Gary "il rosso", aveva suonicchiato in giro per una decina di anni. Era salito sul palco insieme a Gary U. S. Bond, aveva suonato in un gruppo con un futuro Silver Apples, ma non era mai riuscito ad essere nulla di più che un signor nessuno.
Così lo ritroviamo nel '73, in una comune, sommerso da barba e capelli rossi, freakettone fuori tempo massimo a mantenersi spacciando un po' di hashish col suo amico Chico Cardillo.
Il problema è che il buon Nixon, proprio in quel periodo, aveva deciso di dare una bella ripulita al paese da spacciatori, hyppies e sballati vari.
Il nostro Gary, un tipo che i gmen del nostro Nixon avrebbero messo dentro a prescindere, si fa beccare con le mani nella marmellata (marmellata di hashish) e si prende tre anni di gattabuia.
Ma, prima che la sentenza diventi effettiva, Gary decide di incidere un disco.
Tipo ultimo desiderio del condannato.
Un pugno di amici (tra cui una splendida violoncellista, tale Maureen Wells), glielo suona e il suo compare Chico glielo produce. Si inventano persino un'etichetta discografica per produrlo.
Ne stampano un paio di migliaia di copie e se ne vanno belli, belli al gabbio.
E così Gary sparisce.
Ma il disco, cazzo, e bellissimo! Chi ne sa più di me scriverà che è un miracolo in bilico tra lo Skip Spence di "OAR" e il Crosby che non riesce a ricordare il suo nome; io, per non sapere né leggere né scrivere dico: anche Tom Rapp e i suoi Pearl's Before Swine più acustici.
Un miracoloso equilibrio di cantautorato folk, psychedelia trasognante, piccole stramberie soffuse ed una sottile tristezza da "fine di un'epoca".
Gary sparisce, ma il disco comincia a girare sotto traccia; finisce in molte mani giuste, David Tibet, Joanna Newsome, "prezzemolo" Banhart, il batterista degli Oneida (adesso non mi ricordo il nome!), e insomma gente così..... In Italia viene stampato in copie pirata che vengono vendute a prezzi notevoli.
Ma, soprattutto, finisce in mano a Ben Chasny che ci si fissa proprio: incide una cover di "Thicker Than A Smokey" tratta dal disco suddetto, poi parla con i tipi della Drag City e li convince a ristampare "Red Hash" ed a mettere sotto contratto Gary "il rosso". Ok, ma Gary dov'è?
E' scomparso.
Allora Ben stampa sulla copertina di un disco (ora non ricordo quale) dei suoi Six Organs of Admittance la frase: "chiunque abbia notizie di Gary Higgins è pregato di contattare la Drag City.
Morale: Gary riappare, il disco è ora nel catalogo catalogo Drag City, Ben se lo è portato in concerto con lui.
La Drag city gli ha anche fatto incider un'altro disco "Second".
"Second" è bello, indubbiamente bello.
Ma....
Manca qualcosa.... Come dire: quella magia....
Che sia il caso di rimandarlo in galera?

BËL (06)
BRÜ (00)

imasoulman: se penso all'eccitazione provata alla notizia della ristampa di questo disco mitico...ne misi un ascolto...credo non si prese (record negativo) manco in bël...;)) speriamo adesso vada un po' meglio...
imasoulman: *un (1)...
IlConte: Eh vabbè ma tu devi accompagnare con una “TUA” frase come fai ora... invogli i nobili all'ascolto...
imasoulman: in realtà (ho controllato...) un bèl se lo prese. E la sciocchezzuola accompagnatoria di commento c'era...meno male che certe storie finiscono in mano a chi le sa raccontare
IlConte: Ehi ehi Nobilissimo stai calmo che non ti puoi auto-"offendere".... certe cose, al limite, te le posso dire solo io ahahahahahahahahahahah. Ma tu fortunatamente sei un Grande - con un GRANDE, immenso, DIFETTO - ma se restiamo, e ci restiamo, sulla persona e sulla conoscenza musicale e generale da primato (non il Migliore dei Migliori perché quello se ne ITO sbattendo la porta ahahahahahahahah)
imasoulman: ma che offeso e auto-offeso? ;) son solo contento se Gary Higgins uscirà dal semi-anonimato!
IlConte: nel senso che non puoi TU definire i tuoi commenti accompagnatori "sciocchezzuola".... zio porco! ahahahahahahahahahahahahahah
imasoulman: comunque, chissà perché, il secondo non l'ho mai sentito...
lector: Dovrebbe farsi un'altro po' di gattabuia....
ALFAMA: Bella la favola della buona notte e bello anche il pezzo
lector: Bello tutto l'album!
IlConte: Ahahahahahahahahahah ma che bellezza di storie....
lector: E tutte vere!
proggen_ait94: guarda lector non puoi fare ste cose, copincollalo come rece, per higgins è necessaria, anche se è breve non importa
lector: Avete ragione tu e @[Zimmy] . Appena trovo il tempo un paio di queste (quelle che non sono nel database) le trasformo in recensione. Promesso.
Zimmy: Ha ragione @[proggen_ait94] , non vale, questa è una rece in piena regola! Grande Lec, sempre impagabili queste proposte
macaco: Concordo, queste sono ZoT! Red Hash... ricordo bene il libano rosso e giallo, e dai novanta che é sparito di circolazione.
hellraiser: Bravissimo
lector

lector : Storie che andrebbero raccontate (4)

| DeRango™: 28.29

Storie che andrebbero raccontate (4) Jim Ford Jim Ford - Go Through Sunday
Nick Lowe non ci poteva credere: avevano ritrovato Jim Ford, dopo tutti questi anni, e gli avevano chiesto di fare un concerto con lui! Nick considerava Ford uno dei suoi massimi ispiratori, ma erano almeno 20 anni che nessuno sapeva più niente di lui.
Eppure, a cavallo tra '60 e '70, Jim Ford aveva scritto canzoni per gente come Aretha Franklin, Bobby Womack, i Temptations.... Pezzi come "Nikey Hokey" o "Harry Hippie" che avevano scalato le charts, Sly Stone lo citerà tra i suoi musicisti preferiti.
Jim era uno di quei bianchi che erano nati bianchi per sbaglio, uno come Bobby Charles o come Dan Penn (spero per voi che sappiate di chi sto parlando).
E non era solo un grande songwriter, se la cavava alla grande pure come cantante. Ma riuscì ad incidere un solo disco "Harlan County", uno di quegli splendidi segreti nascosti tra le montagne di dischi inutili incisi ogni anno.
Un disco splendido.
Funky Country, lo definì Jim, che è come dire "melanzane alla cioccolata", che detto così fa schifo ma provate a mangiarle vicino Sorrento e poi ne riparliamo....
Ma Jim si perde, la cocaina, storie di festini assurdi, donne, strane amicizie, sfruttatori... Insomma Jim si mangia tutti i soldi delle royalties. Riappare nei '90 per qualche concerto poi scompare.
Nel 2006 un giornalista svedese, L.P. anderson, lo rintraccia in una roulotte nel sud della California, dove aveva convissuto con la vedova di Gene Clark, si era ripulito dalla droga ed aveva trovato Gesù.
Anderson vola da lui e recupera un sacco di nuovo materiale che verrà aggiunto ad una lussuosa nuova versione di "Harlan County" che la Light in the Attic stamperà di lì a poco.
Si decide di lanciare il disco con un grande concerto dalle parti di Londra, Jim si stupisce, ci crede poco ma accetta. Così viene contattato Nick Lowe che accetta entusiasta.
Ma Nick, sul quel palco, aspetterà inutilmente. Qualche settimana dopo lo sceriffo di Mendocino, richiamato da alcuni abitanti della zona, entrerà in una roulotte stranamente ferma con le porte aperte. Dentro il corpo di Jim, aveva solo 66 anni, era morto nel sonno. Calmo, sorridente, tranquillo, forse stava sognando di un concerto con dei vecchi amici.


BËL (12)
BRÜ (00)

lector: @[imasoulman] questo è per te.... Sono un cretino: mi sono belato per sbaglio!
imasoulman: eh ma hai fatto proprio bene a belarti!
imasoulman: ti dico solo che...no, non dico niente...solo che è incredibile alle volte come ci possano essere connessioni invisibili, qui dentro. Domani tutto sarà forse più (o un pò meno...) chiaro...;)
lector: ?? Aspetterò con impazienza
imasoulman: 'harlan county' della beneamata Light in the Attic...la ristampa del Millennio?
lector: Hai mai provato le melanzane al cioccolato dalle parti di Sorrento?
lector: Anche Jim Sullivan è stato ristampato dalla Light in the Attic.... Santi subito?
imasoulman: no, solo alla parmigiana, dalle parti di Bagnoli...;) (il mio amico Diego R., madonna come si mangiava a casa sua...)
luludia: e comunque, a parte il tizio dei velvet, tutta gente assolutamente sconosciuta...e quindi: grazie signor Lector!!!
luludia: e comunque(2) tu e ima (che chissà quello cosa tira fuori con sta storia dell'isola deserta!!!) datevi una calmata!!!! come faccio ad ascoltare tutta sta roba??? come???
lector: Meglio che dai retta prima a mastro Ima che se ne intende davvero, mica come me...
dipsomane: esattamente! vale anche per me. io ho altre 'radici musicali', quindi ne so poco di questo lato della luna... storie interessanti e tratteggiate brevemente con maestria...
lector: Grazie Dipso.
dipsomane: iu ar uelcom, meit
IlConte: Beeeelllllaaaaaa, librolibrolibrolibrolibro!!!! E comunque voi due non siete normali, quindi bravissimi!!!
lector: Già, mai stato normale io!
hjhhjij: Ha ragione luludia però, che cazzo.
lector: Sto esagerando? Però, Aigei, procurati una copia di "Penguin Eggs" e poi dimmi. Quello è un disco che tu dovresti avere (secondo me).
hjhhjij: Ma io tutti cercherò di ascoltarli come si conviene.
Zimmy: Straordinarie queste storie, che sto seguendo con passione, come un po' tutti credo. Anche nel mio caso (ovviamente, visto che sono uno dei più "ignoranti" qui dentro) è sempre gente finora sconosciuta e questo accresce di molto la mia curiosità e il mio interesse. Tu poi, forse l'ho già detto altrove ma nel caso mi ripeto volentieri, sei il miglior raccontatore di storie del DeB. Devo ancora passare dalla tua rece su Lotte e Kurt,…
lector: Grazie Zimmy. Anche mia moglie dice che io racconto un sacco di storie; però - detto da lei - non sembra un complimento....
lector: Grazie a tutti coloro che hanno voluto commentare questa mia proposta; lo so che i nomi che sto proponendo sono particolarmente oscuri, ma il senso di questa lista è proprio questo: oscuri capolavori che sarebbe un delitto lasciare sepolti dal tempo. Dischi e personaggi che hanno una storia alle spalle, ma la storia è solo un pretesto per riprendere in mano la loro musica. E non uso il termine capolavori con leggerezza.
IlConte: Finalmente un terrone intelligente e che sa ahahahahahahahah. Passamela eh, sai che non riesco a non scrivere ciò che mi viene!!!
lector: :-))
IlConte: Ahahahahahah grande Nobile. Per ne queste cose sono il top... storie bellissime e maledette, la mia anima..l
lector

lector : Storie che andrebbero raccontate (3)

| DeRango™: 21.87 Isolabile

Storie che andrebbero raccontate (3) Jim Sullivan Jim Sullivan 'U.F.O.', ''U.F.O.'' [1969]
Jim Sullivan il rocker che fu rapito dagli alieni.
Il 4 marzo del 1975, Jim Sullivan salutò sua moglie Barbara e suo figlio Chris e se ne partì da L.A. verso Nashville. La sua carriera non decollava, a Nashville aveva qualche contatto, la speranza di lavorare come session man.
Eppure i suoi gigs al Raft club richiamavano sempre la gente giusta: i bei tipi della new Holliwood, musicisti, belle ragazze, artisti....
Era diventato amico di Harry Dean Stanton, aveva avuto una particina in "Easy Rider", entra nel giro di Phil Spector che gli mette a disposizione la sua leggendaria Wrecking Crew per registrare il suo primo LP.
Ne viene fuori un capolavoro.
No, non sto esagerando: un capolavoro. Gene Clark che incontra Tony Joe White, Tim Hardin con schitarrate acide, tappeti d'archi ed arrangiamenti barocchi che sembrano opera di David Axelrod. Ed un songwriting baciato dall'ispirazione. Canzoni che parlano di deserto, solitudine e viaggi e quel titolo: "UFO". Tutte cose che assumeranno un tono più assurdo che sinistro considerato ciò che accadrà.
Perché il disco non se lo fila nessuno, finisce nel mucchio dei "capolavori dimenticati", Jim ci riprova con un secondo disco a suo nome, prodotto da Hugh Hefner (si, quello di "Playboy"), ma non va.
Così arriviamo a quel 4 marzo del 1975 in cui, Jim, caricato il suo maggiolino con le sue cose (chitarra, qualche vestito, uno scatolone coi suoi dischi e poco altro), se ne parte per Nashville. Quella sera una pattuglia di polizia lo ferma dalle parti del Nuovo Messico, lo trova pulito ai test di alcol e droga, ma gli ordina di trovarsi una stanza dove dormire e riposarsi. Jim si prende una stanza in un buco di motel, il "La Mesa", giù a Santa Rosa ma, prima di andare a dormire, decide di andare a cercare della vodka.
Non tornerà mai più al motel. Il 6 marzo la sua auto viene ritrovata 26 km più lontano, in mezzo al nulla. Dentro le cose di Jim: la chitarra, i dischi, il portafogli, un quaderno coi suoi testi, i suoi vestiti....
Di Jim nessuna traccia.
Il suo corpo non verrà mai più ritrovato.
Dov'è Jim? Si è perso, ubriaco, nel deserto? Si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato (da quelle parti c'era il ranch di una certa famiglia Gennetti in odore di mafia e la sfiga, si sa, non va mai in vacanza)?
Oppure sono stati gli alieni che hanno voluto venire conoscere da vicino quel tizio che aveva cantato, così bene, di loro?

BËL (11)
BRÜ (00)

IlConte: Ma che storie che mi porti o riporti ... per un assetato folle curioso come me sono proteine per l'anima. Dovresti mettere insieme tutte queste tue e farci un nobil libro... gli incassi li devolvi come obolo alla cassa debaseriana e il “vecchio” @[G] scappa con il malloppo. Ahahahahahahahah, un altro scomparso... che chiuderebbe la storia. Grazie Lec
lector: Grazie a te nobile (e dove lo trovi un pazzo che pubblichi roba scritta da me? Però il malloppo me lo tengo per me....)
Falloppio: Grande..... Storia stupenda. Ne approfitto per approfondire l'ascolto che sarà degno della scrittura
Falloppio: Bello proprio.
lector: Sono contento ti sia piaciuto
imasoulman: appunto...il libro ci vuole (ps: pure il secondo è stupendo)
lector: Vero: bellissimo anche l'altro, il paragone con Gene Clark ci stava tutto. Questo rende ancora più triste averlo perso così.
dipsomane: gran piacere leggerti. come sempre...
IlConte: Si ma non è lui eh.... ora ti dico la verità Nobile. Sono io che gliele passo perché voglio che la sua autostima non subisca brusche cadute. Bimbi piccoli, tanto da fare, deve rimanermi carico il ragazzo... Scusa @[lector] mi è scappata Ahahahahahahahah
lector: Grazie @[dipsomane] , sei sempre benevolo con le mie cosette. @[IlConte] , ma Conte!? Così mi sputani! Ora lo sanno tutti, e adesso che faccio?
lector: *sputtani .....ecchecazzo!
IlConte: Continua imperterrito che tanto pensano che scherziamo .... quindi non ci crederebbero neanche fosse vero (a dir la verità a me li scrive Imasoulman).... Ahahahahahahahahah
dipsomane: allora... gran piacere leggerti. come sempre... Imasoulman! ;-)))
IlConte: Ahahahahahahahahahahahahah
lector

lector : Storie che andrebbero raccontate (2)

| DeRango™: 20.45

Storie che andrebbero raccontate (2) Nic Jones 004 Canadee-I-O, Nic Jones
Il 5 agosto del 2010 a Sidmouth si tiene "la settimana del folk"; sul palco sale un uomo: è malfermo sulle gambe, si muove lentamente e con difficoltà, i suoi gesti sono innaturalmente meccanici e la voce è fioca, debole ma profonda. I presenti lo accolgono con un silenzio rispettoso e partecipe. Riesce a cantare solo tre canzoni, ma bastano per chi ha la fortuna di essere là.
Almeno per coloro che sanno chi è quell'uomo.
Nic Jones è stato uno dei più grandi folksinger inglesi, uno dei principali esponenti di quel cosiddetto "folk revival" che, tra i '60 ed i '70 ha prodotto dischi di gruppi e solisti straordinari. Pentangle, Richard Thompson, Bert Jansch, June Tabor, Davy Graham, Sandy Bull (e potrei continuare a lungo, ma ci siamo capiti). Fra quei nomi il nome di Nic Jones dovrebbe primeggiare: 5 dischi a suo nome (e tante partecipazioni a dischi importanti) tra i quali almeno un capolavoro assoluto (Penguin Eggs). Uno stile personale ed originale, una tecnica strumentale eccelsa ed una scrittura felicissima; Nic era nato per essere un primo della classe.
Ed invece il 28 febbraio del 1982, tornando da un concerto, si va schiantare con la sua auto contro un camion.
Coma, fratture multiple e danno cerebrale. Mai più suonare, addio a quel fingerpicking magico e personale, addio al violino ed anche cantare diventa difficile (era difficile pure impugnare una forchetta o pisciare.....).
Ci vogliono 28 anni per ternare su di un palco, lì a Sidmouth. Chi lo sa, chi custodisce gelosamente una copia di "Penguin Eggs" è lì che assiste - in silenzio - a quel piccolo miracolo.
Ci proverà ancora altre volte, nei successivi tre anni, Nic a riprendere - almeno - a cantare. Poi, nel 2013 dopo un concerto allo Shrewboury folk festival, Nic getterà la spugna e dirà basta.

BËL (09)
BRÜ (00)

IlConte: Bella, bella... il destino eh...
lector: Quant'è stronzo, alle volte, il destino....
sergio60: mi limito al "bel"..il resto lo hai detto tu..cosa potrei aggiungere?
imasoulman: però Sandy Bull era ammmeregano...;)) anche se...chi lo direbbe mai, ascoltando i suoi dischi?
lector: Hai ragione :-( Ma quella tecnica strumentale me li fa accomunare a prescindere..... Sono sicuro che anche tu custodisci gelosamente una copia di "Penguin Eggs"
imasoulman: ed infatti mai refuso contiene più verità. Per di più Bull era veramente un mago degli strumentali e dunque... 'Penguin Eggs' non l'ho MAI trovato in vinile neanche per fiere, mi accontentai di una sua copia in cd ristampata fuori tempo massimo che mi recapitò un caro amico negoziante...spero valga lo stesso...
lector: Già: disco introvabile.... Ed ecco un altro capolavoro che non è recensito qui sul DeB. La cosa comincia a diventare preoccupante. Qualcuno dovrà pensarci. Potrebbe essere pane per i denti di @[hjhhjij]
imasoulman: per il resto...appunto...ci siam capiti
mrbluesky: proponi sempre cose interessanti
lector: Grazie mr.
Stanlio: Quando leggo ste storie sconosciute perdo la testa e resto rintronato ed incuriosito per un pezzo...
lector: E' proprio questo il mio scopo.....
Stanlio: Sto pezzo comunque l'avevo già sentito, non mi ricordo dove e quando ma adesso faccio una mini ricerca su wiki (la mia preferita) e che la fortuna m'assista...
lector

lector : Storie che andrebbero raccontate (1)

| DeRango™: 15.10

Storie che andrebbero raccontate (1) Angus MacLise Angus MacLise - DREAMWEAPON III (LP Preview) now available from BOO-HOORAY
Lou, John e Sterling ci rimasero male: ma come! Per la prima volta qualcuno era disposto pagarli per suonare e lui s'incazzava così?
Ma Angus fu irremovibile e li piantò per sempre. "Venduti" e se ne andò senza voltarsi indietro.
Per fortuna di quei tre (e nostra), Sterling si ricordò della sorellina di un suo amico....
Ma questa è un'altra storia.
Invece Angus se ne andò in giro per il mondo fino ad arrivare in Nepal, e li si stabilì. Continuò a suonare, scrivere poesie e studiareil pensiero esoterico.
“Angus was one of the greatest drummers of all time and one of the greatest poets of all time”, disse di lui LaMonte Young che lo aveva avuto con lui nel suo Theater of Eternal Music e, per fortuna, qualcuno ha registrato qualcuna delle sue musiche.
Se ne andò a soli 41 anni e non credo abbia mai saputo (né si sia mai interessato di sapere) che fine avessero fato i suoi ex amici Lou, John e Sterling (e la sorelina del loro amico).....
Quei venduti!

BËL (06)
BRÜ (00)

IlConte: Beh vabbè Lui incarna la “perfezione” assoluta... venduti ancora prima di registrare qualcosa... perché entrare in una sala di incisione e farsi pagare era già diventare servi, in qualche modo... Idolo assoluto... Pure lui poi, se non sbaglio, ammaliato poi da Crowley e dall'occultismo. Figura totalmente unica, fuori dal mondo... Continua a raccontarcele nobile amico...
imasoulman: oh, oramai questo sito sta diventando una succursale della Factory (non l'etichetta discografica di Manchester, la 'fabbrica' di 'Drella). Bene così, e adesso sotto con la sorellina dell'amico...(spoilero, se so che sarà presto su questi schermi?...)
lector

lector : R. Stevie Moore - I

| DeRango™: 5.47

R. Stevie Moore - I Go Into Your Mind
Scoppiato, fra gli scoppiati. Copia meno conosciuta di Daniel Johnston (capito la sfiga?). Questo è uno di cui - prima o poi - si dovrà pur dire qualcosa.
Che ne dici @[imasoulman] ?

BËL (03)
BRÜ (00)

sergio60: ma siii ...diciamolo....è un figlio di mignotta!..ecco io l'ho detta qualcosa..
lector: Ma, povera mammina!
sergio60: eeh quanno ce vò ..ce vò..
imasoulman: roba tua, per definizione. Io ti posso fare al limite da titolista: 'Gli Spostati, ovvero il rock come elettroshock'
dipsomane: non conoscevo. grazie!
lector: Spero che ti piacerà
dipsomane: è incredibile! ha sfornato caterva di lavori e io fino all'altro ieri non sapevo chi fosse . da quel poco che per il momento ho ascoltato mi garba. mi ricorda gli XTC, lo stesso peculiare gusto per 'quel pop di qualità'...
lector: Si, personaggio interessante "The godfather of home recording" (ed anche completamente fuori di testa....). Sono contento ti sia piaciuto.
lector: Ti consiglio di cercare qualcosa (se non lo conosci gìà) anche di Daniel Johnston che è molto affine al nostro Ray Stevie. l'ascolto di lector: 10 Magnifici Perdenti. 10 Storie che ...
dipsomane: Johnston lo conosco. grazie Lector
lector: Bene!
lector

lector : Ebbasta a fare gli snob

| DeRango™: 0.51

Ebbasta a fare gli snob (5) 25 Most Dangerous Selfies Ever!
Campagna per la popolarizzazione di DeBaser

BËL (01)
BRÜ (00)

lector: E diciamocelo una volta e per tutte che il selfie è ormai un must irrinunciabile!
mrbluesky: l'autoscatto con corsetta però..
sergio60: cucù....
sergio60: 'na bella fagotta de deficenti dai....
lector: Cinico....
sergio60: senza meno....ma non deficente..ah ah ah ah ah
zaireeka: L'altro giorno mentre camminavo per strada ho intravisto uno che cercava disperatamente di farsi un selfie con sullo sfondo un manifesto del matrimonio di Fedez e Chiara Ferragni, ma ogni volta che ci provava un piccione gli si posava sul braccio guardando nell'obbiettivo cercando di prendere il suo posto nell'inquadratura. Dopo vari tentativi andati a vuoto ha capito che era una cosa troppo idiota per un uccello. Ed è volato via. Non prima però di…
lector: Magari quel piccione si presentasse alle elezioni!
sergio60: mi chiedo....ma SE RENDESSERO PUBBLICHE le loro trombate....avrebbero lo stesso successo?....
sergio60: maronn....è già stupido di suo tutto sto accanimento verso un matrimonio,manco fossero chissà chi ,ammesso che possa essere interessante un evento così comune,ma un selfie con il poster ..nooo! è cretino alla massima potenza..lui e il gesto,e rimpiango il fatto che le vacche non volino!
zaireeka: Eh si, io ho una fantasia malefica. Riguardo il matrimonio in questione siccome non sopporto gli hater e quelli che riescono a voler bene e stimare solo quelli più sfigati di loro non mi esprimo. In queste circostanze di grande celebrazione di mondanità, di pranzi luculliani, ecc, mi vengono sempre in mente, un po' cinicamente, le parole di una canzone di De Andre' (a cimma): “mangè mangè nu sèi chi ve mangià“
sergio60: Non so che età hai...ma ricordo con noia infinita il matrimonio di Carlo e Diana...un esposizione mediatica che ancora oggi fa il suo corso. ..sarà che non mi interessa la vita ..o meglio il gossip ...degli altri che trovo di una demenza siderale tutte queste attenzioni a fatti che sono importanti si...ma solo nel ristretto ambito personale, a me di Chiara e Fedez non me ne cale nulla ,anzi , di lei proprio nin me…
zaireeka: Sono del 65. Comunque, con tutto il rispetto parlando, va bene il disgusto che pure a me prende spesso per la stupidità di parti di questo mondo, ma se veramente pensi che per strada ci possano essere manifesti pubblicitari di un matrimonio con tanto di foto degli sposi, o hai una fantasia malefica come la mia (ma il mio scopo era giusto sparare qualche cazzata e ridere un po') oppure sei davvero un po' troppo…
lector

lector : Ebbasta a fare gli snob

| DeRango™: 0.51

Ebbasta a fare gli snob (4) MATRIMONIO CHIARA FERRAGNI E FEDEZ The Ferragnez Wedding
Campagna per la popolarizzazione di DeBaser

BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Ma @[G] non è stato invitato? Così impara a fare il fighetto....
RinaldiACHTUNG: in quanti, ma in quanti ne sento parlare in questi giorni 🙈 "eh ma sono degli influencer é ovvio che abbiano fatto le cose in grande e bla bla siete tutti invidiosi bla bla"
lector: Invidiosi!
Zimmy: Sono l'unico stronzo che non comprende cosa dovrebbe essere un influencer?
RinaldiACHTUNG: zimmy gli influencer sono cancri; gente sui social che veste alla moda e nulla più
lector: Niente che non si possa curare con una buona aspiriner
imasoulman: sempre che ci lascino usare i vacciner... ...che si sa, è roba inutile, le multinazionali farmaceutiche, uno vale uno, la repubblica dei Cittadini...diventa anche tu influencer in 5 minuti !! (che sono poi pure 10 minuti in meno rispetto a quelli che vaticinava Andy Warhol...il tempo corre, non c'è più tempo...
dsalva: ero stato invitato, ma ho preferito sparare cazzate su Debaser
lector: Anche io ero stato invitato, ma non volevo imbarazzare il Fedez. Sai, la Chiara mi cerca ancora.....
dsalva: pure a te!??!??!?!....
Zimmy: Mo' a parte gli scherzi, mi sto chiedendo da un po' perché ci sia tanto interesse attorno a questi due individui, ma francamente non riesco a trovare risposte
dsalva: scherzi a parte, ma accendi mai la radio o la tv?....e allora!!!
Zimmy: No, perché dovrei?
dsalva: no, ecco perchè ti chiedi e non ti rispondi!!
Zimmy: Speravo che me lo spiegasse qualcuno risparmiandomi dall'accensione dei suddetti
sergio60: ti dirò caro Zimmy...è la solita storia..più la spari grossa più vieni considerato...mi chiedo che bisogno abbiamo di seguire un influencer per fare acquisti?...mi torna in mente "Super vip mio fratello" di Bruno Bozzetto....un vero genio,aveva previsto tutto! Happy Betty esiste! i razzi celebrali esistono! hanno nome e cognome ,nel caso in questione Chiara Ferragni...solo che nel film d'animazione fanno ridere e riflettere qui li seguono alla lettera e senza ragionare...hola netta sensazione che il…
sergio60: bhe un pò invidioso lo sono....sono giovani,lei è tutto sommato carina,e in più non facendo un cazzo di niente sono sugli scudi e beccano un sacco di piccioli...(quasi) tutto il contrario della maggior parte di noi che magari è pure più bella,ma per esempio ,io non sono influencer(a meno che non mi becco quella di stagione)e nonostante 44 anni di onesto mestiere nessuno è venuto al mio matrimonio a fotografare me e signora ne tanto…
dsalva: ma tu sei influencer su Deba.....e sti cazzi no?
lector: Ma se sei pelato.....
mrbluesky: averlo saputo venivo io con la mia Konika 35 mm
dsalva: ti prestavo pure la mia Olympus OM10
sergio60: pelato un cazzo(scusa il francesismo) è vero che sto perdendo i miei fulgidi capelli,ma ancora porto i capelli lunghi ...e per qualche anno ancora comprerò lo shampoo,ma al supermarket,quello in buste da due litri in culo alla Ferragni(magari fosse vero!) e ai prodotti che recitano"perchè tu vali"....si il budget che tutti gli imbecilli producono per acquistare un prodotto simile ad altri solo più caro perchè una biondina caruccia mi dice di farlo....AH COJONIIII!
mrbluesky: sai che ho trovato lo shampo Erbaviva(quello dei tossici),ero cosi contento che l'ho comprato anche se non ho piu i capelli
sergio60: @[mrbluesky] ....conica?...azz...avevo due conificatrici tempo fa...e riuscivamoa fare coni su tubi anche di 50/60 mm ...bei tempi....
lector: Homer calvo
sergio60: @[mrbluesky] ..erbaviva?..ma che te lavi co' il concime per il prato?
mrbluesky: cosi ricrescono(forse)
sergio60: statte a uccello dritto....che piovono ciambelle! ah ah ah ah
zaireeka: In verità il ricevimento non è stato gran che, c'era Max Pezzali che ad un certo punto si è messo in testa di fare il simpatico non riuscendoci per nulla. Gli sguardi di Chiara nella sua direzione in certi frangenti sono stati proprio emblematici.. Molto meglio J-ax che se ne è stato seduto quasi tutta la cerimonia in silenzio, sembrava che avesse qualche problema. Sembrava molto diverso da quello che mi era sembrato in televisione.…
imasoulman: però stavolta il bèl non te lo metto, eh? (solo perchè non sono stato invitato neanch'io...no imasoulman, no party)
lector: Non t'hanno invitato? 'Sti cafoni!
imasoulman: tutte se le sono invitate, pur di non avermi...matrimonio a mezzo agosto, proprio mentre ero in vacanza. Peggio di un mio cugino che pur di avere poca gente al suo matrimonio, arrivo a sposarsi di venerdì...
lector

lector : Ebbasta a fare gli snob

| DeRango™: 12.00

Ebbasta a fare gli snob (3) Come fare il nodo alla cravatta in 5 semplici mosse
campagna per la popolarizzazione di DeBaser

BËL (04)
BRÜ (00)

lector: Un tutorial non si nega a nessuno. E poi s'imparano un sacco di cose....
mrbluesky: Mh noto un certo sarcasmo in queste pillole
lector: Sarcasmo??
proggen_ait94: cosa essere codest
lector: Ho lanciato una campagna per render più popolare questo club di fighetti.....
hellraiser: Minchia, sabato vado a nozze con cravatta nuova di zecca. Mai imparato in vita mia a fare il nodo. Ecco, caschi come il pecorino sui rigatoni. Farti santo subito è poco, stavo per chiedere al vicino di farmelo lui...
mrbluesky: le ultime due volte che l'ho fatto era per funerali,spero di non doverlo rifare piu x un bel po diobubu
Dislocation: Le TUE nozze?
mrbluesky: Gia che non mi sono fatto fregare ti pare che lo faccio adesso
Dislocation: Si sa mai, sempre in campana....
Dislocation: SOTOMAIOR 30 SECONDS VERSION
hellraiser: Quando il Genoa vincerà di nuovo lo scudetto mi sposerò... ;^))
mrbluesky: Huuu allora sto in una botte di ferro
Dislocation: Prevedo un periodo indefinitamente lungo di celibato per il caro @[hellraiser] ..... li mortacci sua e de chi l'ascolta.
hellraiser: Ah ah ah! Ti voglio bene Dislo, non fare così.. verrò a fare un giro per Genova fra qualche settimana, giretto all' acquario e salto veloce da roadrunner (compagna permettendo) ;^))
lector: Lo sapevo che sarebbe stato utile!
imasoulman: il Sergente Rompiglioni ti rifilava 3 giorni di consegna semplice per nodi fuori ordinanza. Il più efficace tutorial ante litteram
lector: Il sergente Rompiglioni - Berto Pisano - 1973 E magari c'è pure qualcuno in giro che non sa chi è.....
lector

lector : Milva Jenny dei pirati Opera

| DeRango™: 4.51

Milva Jenny dei pirati Opera da tre soldi 1972 73
Milva e Strehler, di sicuro Kurt e Bertolt l'avrebbero trovato divertente.....

BËL (03)
BRÜ (00)

lector

lector : Lotte Lenya _ Pirate Jenny

| DeRango™: 10.01

Lotte Lenya _ Pirate Jenny
Verranno i pirati. Verranno dal Mediterraneo in fiamme. E prenderanno ciò che ci ostiniamo a credere nostro.
E quel giorno non ci saranno innocenti.

BËL (04)
BRÜ (00)

mrbluesky: e nemmeno Autobianchi,ecco
lector: E' questo lo spirito giusto!
CosmicJocker: Ma è la "Jenny dei pirati" brechtiana?
lector: Proprio lei caro Cosmic. E Lotte è la prima, vera, unica Jenny. Mi sta venendo lo sghiribizzo di metter giù due righe su Lotte e Kurt. Chissà, se i pupi mi lasciano un po' di tempo.....
lector: Voglio vedere se trovo sul tubo la versione italiana cantata da Milva
macaco: Abbasso il monopolio anglofono!
lector: You're right!
lector

lector : Ebbasta fare gli snob (2)

| DeRango™: 6.00

Ebbasta fare gli snob (2) Napoli - L'immagine di Padre Pio sul tronco di un albero a Secondigliano (28.09.13)
Campagna per la popolarizzazzione di DeBaser

BËL (02)
BRÜ (00)

lector: Un po' di Fede in questo luogo (virtuale) di atei e fighetti. D'altronde sarà meglio affidarci a Padre Pio per avere il miracolo che esca almeno un disco decente quest'anno.....
sergio60: e allora stai fresco!...
lector: Miscredente!
sergio60: ah... io si!..e non trovo modo di pensarla diversamente..
Dislocation: Padre Pio non dispone dei mezzi necessari all'avverarsi dell'enormità su cui spera il bun @[lector] , ha ragione Sergione.
sergio60: vedendo il video però....mi viene da pensare...chissà chi è stato quel buontempone che impresso l'immagine sull'albero...ma sopratutto ma quanto è disposta a credere la gente? io sto preoccupato!
Dislocation: E quella devota che fa le classifiche? "Vabbè, viene prima Dio, innanzitutto...." Siamo al paganesimo più retrivo.
sergio60: i baciapile ci sono sempre stati e sempre ci saranno,ma se li conosci li eviti..
Dislocation: Almeno fossero baciapile.... questi sono pagani, hanno solo sostituito gli dèi con i santi, stop.
imasoulman: dunque, il disco decente quest'anno avrà le stimmate dei Neo-Melodici?
lector: Ma magari!
Dislocation: Ennò, perdio, no. E se acquisisse le stimmate del trap?
sergio60: gigi d alessio con le stimmate?....naaa...manco si lo vedo!
masturbatio: Mia nonna, fu devota del Pio padre, ha sentito chiaramente la sua presenza, un forte odore di agrumi in un paio di circostanze che inequivocabilmente indicavano la prossimità dello spirito barbuto. La mi nonna non avrebbe saputo distinguere la canapa dalla rucola però quanto ho invidiato la sua capacità d'astrazione. Ciao nonna, so che mi stai leggendo, salutami Pio.
lector

lector : Ebbasta a fare gli snob!

| DeRango™: 17.17

Ebbasta a fare gli snob! gattini dolcissimi
Campagna per la popolarizzazzione di DeBaser (1).

BËL (07)
BRÜ (00)

lector: E' questo che vuole la gente, bisogna andare verso la gente. Basta a dire "No, noi no.....noi siamo diversi...." Questo sta diventando un posto di fighetti peggio del PD!
imasoulman: peggio del PD...parli come badi !!
Falloppio: PD ......
luludia: la cosa divertente è che in questo momento la mia gattina dolcisssima ha il musino appoggiato alla tastiera, si chiama Marylin...
CosmicJocker: Uh quanto mi piacciono i gattini..con le patate e un filo d'olio è la morte loro..
Falloppio: A fuoco il joker
CosmicJocker: Ma no dai Fall..io sono come il tonno Rio Mare..se sai come prendermi sono così tenero che mi tagli con un grissino..
Falloppio: Il grissino sai dove te lo metto....? (Si scherza)
Falloppio: 🎤😁😁😁
tia: Siete tutti dei drogatti!
Dislocation: Aggattatevilli.
lector

lector : Brian di Nazareth canzone finale,

| DeRango™: 8.21

Brian di Nazareth canzone finale, sottotitoli italiani
Dedicata a @[Flo] , pure questa estate dovrà finire.....

BËL (05)
BRÜ (00)

imasoulman: la Flo ormai non ci caga più neanche di pezza (ddddio come sono ggggiovaneeee...)
Flo: Ti manco, ammettilo.
imasoulman: ehnnò? ;)
lector

lector : Saz'iso: Tana Grazie @[sotomayor]

| DeRango™: 0.00

lector

lector : Padri. Gigi Proietti - Mio

| DeRango™: 3.42


BËL (02)
BRÜ (00)

lector: Ma, de 'sta vita che v'abbiamo donato, che n'avete fatto?
imasoulman: eh ma i ggggiovani, sull'argomento, ne sanno
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 10)

| DeRango™: 13.74 Isolabile

10 Grandi musicisti ebrei. 10) Lou Reed Lou Reed - Caroline says II (lyrics on clip)
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o finocchi!" (Mirko Tremaglia)
Lista di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

....George Gershwin, Leonard Cohen, Leiber & Stoller, Bob Dylan, Robbie Krieger, il 50% dei Ramones (lo sapevi @[Pinhead] ?), Billy Joel, Carole King, Mick Jones, Barbra Streisand, Neil Diamond, Marc Bolan.....
E tanti, tanti altri.
Ma sono davvero tutti ebrei qui (per non dire dei culattoni)?
Ma non c'avranno davvero un piano pluto-qualcosa per conquistare il mondo?

BËL (08)
BRÜ (00)

luludia: "devo smetterla di andare a letto con gli ebrei" (Nico)...
Pinhead: Joey e Tommy, se non ricordo male, vero lector? A prescindere dal fatto che fossero loro due, la cosa mi rimase impressa per le accuse di simpatie nazistoidi che piovvero sul gruppo alle origini per via del testo di qualche brano, che per assurdità fanno il paio con quelle mosse pari pari ai Clash, e che dimostrano quanto la critica musicale sia impermeabile all'ironia, roba da prendere a mazzate i bambini. Ciao.
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 9)

| DeRango™: 17.78

10 Grandi musicisti ebrei. 9) Serge Gainsbourg Requiem pour un con
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o culattoni!" (Mirko Tremaglia).
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

Alla fine Gainsbarre si è preso tutto lo spazio. Di Gainsbourg il raffinato prestigiatore delle parole, di Serge (in realtà sempre e solo il piccolo Lucien, il brutto anatroccolo ebreo dalla "testa a cavolo") intellettuale ed artista a tutto tondo, musicista visionario ed indefinibile nessuno parla - veramente - mai. Tutti ricordano il vecchio porco, ubriacone e lascivo. Gainsbarre che canta l'incesto con la figlia tredicenne, che sfotte la bandiera, che si accende una sigaretta con una banconota da 500 franchi, che dice a Withney Houston - in diretta tv - che se la vuole scopare.
Il mito si è impossessato dell'artista.
E chissà come andò a finire con la povera Withney; sarebbe stata - comunque - solo un'altra delle tante, tutte bellissime, tutte dimenticate.
Ma con Jane fu amore.

BËL (07)
BRÜ (00)

IlConte: Non toccatemi questo brutto bastardo, nobilissimo....
dipsomane: consiglio la (rapida) lettura del suo piccolo gioiello: "Gasogramma".
IlConte: Amazon.it: Gasogramma. Autobiografia iperastratta - Serge Gainsbourg, P. Vallerga - Libri Questo nobile?!
dipsomane: sì. lo hai letto IlConte?
IlConte: No, lo prendo subito ahahahah E grazie
dipsomane: prego. scommetto che ti piacerà... una flatulenza ci seppellirà... grande Serge! ;-)))
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 8)

| DeRango™: 16.65

10 Grandi musicisti ebrei. 8) Simon & Garfunkel Simon and Garfunkel - Bridge Over Troubled Water
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o culattoni!" (Mirko Tremaglia)
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

Fu la Columbia, nel '64, a decidere che "Tom & Jerry" non era il nome adatto per quel duo di ebrei di Forrest Hills. Loro, in realtà, si erano già sciolti. Ma, visto quello che Tom Wilson era riuscito a tirare fuori da una loro canzone (The Sound of Silence), in un primo tempo passata del tutto inosservata, fu chiaro a tutti che quella coppia andava riformata. I due si stupirono di quel moniker che dichiarava con tanta chiarezza la loro origine, ma se andava bene alla Columbia.....
E, loro, insieme erano perfetti.
Ma Art era bello, alto, biondo e pieno di capelli e Paul non lo sopportava.
Doveva dimostrare che il vero genio era lui.
E ci è riuscito, ha inciso album solisti spesso straordinari, ed uno "Graceland" a dir poco epocale.
Ma insieme erano perfetti....

BËL (09)
BRÜ (00)

imasoulman: ahia...su 'Graceland' meglio che mi taccia...
lector: Non ti piace?
imasoulman: mi piace, certo che sì, è un album di gran classe, con un mazzetto di canzoni superbe, del resto la 'mano' che le scrisse è quella...ma l'ho sempre ritenuto un disco 'furbetto', il classico disco giusto nel posto giusto e soprattutto al momento giusto. Quel mondo di metà ottanta non aspettava altro che darsi un tono 'terzomondista', e da lì giù mode smodate, imitatori, cocktail e superattici al suono della dilagante 'world music' (del resto…
imasoulman: *non RICADANO (i congiuntivi sono poco compresi dal furbàfono dolce (s)Ti(l)Novista...
lector: Capisco. Anche se va detto che quella di Simon non fu una sbandata world figlia della moda, ma che - sin dagli inizi (il "Condor Pasa" per dirne una) - un certo gusto esotico e terzomondista ha sempre fatto parte della sua scrittura.
imasoulman: e infatti a me 'el condor pasa' mi sfracellava gli zebedei...;) oh, sia chiaro: Simon é un grandissimo, solo mi piacciono di più le sue nevrotiche cronache di metà settanta...
lector: Ascoltala così.... El Condor Pasa (Original) - YMA SUMAC (1971)
IlConte: Incredibile non ho un cazzo di loro... Prenderò questo Graceland, sarà una puttanata lo so ahahahahah
IlConte: Ma è vera sta storia di Tom e Jerry ahahahahah, muoio?!!!!
lector: Tutto vero, caro Conte: all'inizio si chiamavano "Tom & Jerry" , dai loro pseudonimi (Tom Graph e Jerry Landis). Fu la Columbia a fargli capire che era un nome del cazzo. "Graceland" è un disco solista di Paul Simon, un ibrido assurdo di cantautorato folk e musica africana. Paul Simon - Diamonds On The Soles Of Her Shoes . Per me epocale.
IlConte: Ahahah pazzesco... scherzavo è una vita che ne sento parlare ora da vecchio rinco me lo prendo in discografia poi ti dico... questi misti di classe di solito mi piacciono... grazie nobile
hjhhjij: Oh, pensa che crollo al cinema "Il Laureato" se lo avessero presentato con "Musiche di Tom & Jerry".
lector: Già, suona proprio strano
Alfredo: Grandi, come lo è stato il Paul Simon solista. A ben vedere però è sempre stato solista, Art dava un sostegno morale, più che altro
lector: Povero Art! Io non sarei così tranchant.
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 7)

| DeRango™: 21.66 Isolabile

10 Grandi musicisti ebrei. 7) Phil Spector The Crystals - Then He Kissed Me (Audio)
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o culattoni!" (Mirko Tremaglia)
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

Ma Phil Spector può essere considerato a tutti gli effetti un musicista? (E Brian Epstein quell'altro giudeo pervertito?)
E la storia dellapistola ci interessa davvero?
E Lana Clarkson, l'ha uccisa proprio lui?
Fai così: mentre ci pensi procurati della tahina (una salsa di semi di sesamo, buonissima) e frullala con della crema di ceci (olio e spezie a discrezione). Io questo Hummus lo preparo con il curry e lo mangio con pane azzimo, tu fai come ti pare. Poi metti su "Back to Mono" e non ne parliamo più.

BËL (10)
BRÜ (00)

luludia: ma erano davvero tutti ebrei!!! cmq io aaaaaadooooro questa canzone...
lector: Questi vogliono davvero conquistare il mondo.....
luludia: col complotto pluto giudaico qualcosa...
Dislocation: E mettere su Back To Mono senza fare l'hummus?
lector: Sacrilegio!
Dislocation: Ti sfoghi così solo perché non dormi da tempo.
lector: Dormire?
Dislocation: Quella cosa che si fa a letto ma non è la stessa che ha creato la ragione del tuo mancato sonno.
imasoulman: e cosa sarebbe, 'sto 'back to mono'???
Dislocation: Piatto tipico della zona di confine tra basso Piemonte e Utah.
imasoulman: lo Utah...non ti permettere...;))
Dislocation: Uaiominn?
lector: Back to Mono (1958-1969) - 4 CD Box set - Phil Spector - Recensione di imasoulman Io non so, ma questo qua, pare ne sappia qualcosa.....
imasoulman: puaaaaahhh...quello è un fake...
lector: Ne ero certo
Dislocation: Ima, bipolare?
imasoulman: (eheh si vede che sei 'nuovo'...all'epoca di quella rece quivi vigeva una teoria complottista di stampo simil-raeliano per la quale chiunque doveva per forza essere un fake di qualcun altro...)
Dislocation: E come sai che io stesso me medesimo sottoscritto non abbia un feic e dall'inizio? Ecco perché distinguo i bipo.
IlConte: Questo Imasoulman mette il becco ovunque oh.... Meglio così però ahahahah
hjhhjij: Ho l'impressione che costui piaccia a Martin Scorsese, tra i tanti...
Carlos: Volevo mettere "isolabile" ma c'ha già pensato un altro utente a quanto pare...sottoscrivo quanto detto da Brian Wilson (e infatti Phil e Brian li adoro): "I believe in Phil Spector".
Dislocation: Abbiamo stanato @[Carlos] senza usare l'esca dei Bichboiis.
Carlos: ;D
IlConte: Una di quelle eccezioni a tutto: se fosse anche stato quel pezzo di merda che ci raccontano ha fatto troppa bella roba. Io adoro anche il “End Of The Century”.
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 6)

| DeRango™: 16.62

10 Grandi musicisti ebrei. 6) Chuck Schuldiner Death - Open Casket (HQ)
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o culattoni!" (Mirko Tremaglia)
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

"La morte è così strana
Nessuno può cambiare il passato
Ciò che non puoi predire
È quanto a lungo esisterai"
Tutta la musica di Chuck ha avuto la morte come fil rouge. Da quella di suo fratello Frank alla sua; forse aveva ascoltato dai suoi genitori quel vecchio detto ebraico: "tutto ruota intorno al pane e alla morte".
Eppure la sua musica, nonostante tutto, è ancora così viva.....


@[De...Marga...] lo conoscevi questo ragazzo?

BËL (06)
BRÜ (00)

gate: Sìììì! Evviva!
gate: Quel riff iniziale. QUEL FOTTUTO RIFF
imasoulman: sì...ci mancava il death metal israelita. anche se poi, a ben pensarci, Giovanni l'Evangelista, autore dell'Apocalisse, da dove proveniva?
De...Marga...: Chuck era, anzi è, il Death Metal; ed era come me del '67...Flattening of emotions...
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 5)

| DeRango™: 29.99

10 Grandi musicisti ebrei. 5) John Zorn John Zorn - A Shot In The Dark
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o culattoni!" (Mirko Tremaglia).
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

Un ebreo in punto di morte chiama a se' i suoi cari: "Sara, moglie mia dove sei?". "Sono qui, stai tranquillo". "Giuditta, figlia mia, dove sei?". "Sono qui padre, non agitarti". "David figlio mio dove sei?". "Padre sono qui". "Ma allora al negozio chi ci sta?".
Si, il buon John ci piglia per il culo. A tutti.
Come può essere lui a concepire, arrangiare, dirigere, registrare (e ascoltare) tutta la musica che c'è in giro a suo nome?
Quando mangia? Quando dorme? Quando si fa la doccia?
Quando caca?
Quando tromba?

BËL (12)
BRÜ (00)

mrbluesky: l'ultima me la chiedo anch'io
imasoulman: era un po' il classico interrogativo da giarare a scaruffi...
Cialtronius: @[Mark76] vieni a massacrare quest'impostore
lector: Impostore, perchè?
lector: Forse perché lo chiamo amichetto?
Stanlio: volevo scrivere: "sembra la Pantera Rosa di Henry Mancini" poi ho letto le note sotto il video su yt e il cerchio s'è chiuso
hjhhjij: Ma mentre compone e suona, è ovvio. Contemporaneamente proprio.
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 4)

| DeRango™: 12.48

10 Grandi musicisti ebrei. 4) Kurt Weill Mack The Knife- Mack The Knife - Ella In Berlin.wmv
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o culattoni!" (Mirko Tremaglia)
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

"WEILL, Kurt (Curt) Julian, Dessau 2-3-1900 Compositore. Il nome di questo compositore è inscindibilmente collegato con il peggior degrado della nostra arte. Nei lavori teatrali di Weill si manifesta apertamente e senza ritegno l’orientamento anarchico giudaico."
Decretò la "Lexicon der Juden in der Musik" nel 1941 a dimostrazione di quanto i nazisti non capissero un cazzo di musica.
La musica di Kurt era di casa nei teatri d'opera come sui palchi di Broadway, nei fumosi locali jazz come sulle assi dei concerti rock. Sempre classica, sempre moderna, senza mai perdere un briciolo della sua attualità. Musica d'Arte e Pop al tempo stesso, nessuno come lui seppe mischiare alto e basso, camminare tra gli uomini e perdersi nelle stelle.

Ella, a Berlino, cominciò ad intonare "Mack the Knife", ma poi si dimenticò le parole. Allora decise di improvvisare; quello che ne venne fuori è ricordato ancora oggi

BËL (06)
BRÜ (00)

imasoulman: 'Lost in the Stars: The Music of..'. dio quant'eravamo gggiovani e bastava aprire un po' le orecchie (il miglior varco per la mente...)
imasoulman: PS: adesso arriva il Conte, a spiegarci che il primo ad omaggiarlo...;))
imasoulman: Jimbo-maniac...
perfect element: Quel repubblichino invasato ed omofobo non merita la tua attenzione, Egregio...
lector: Una dedica non si nega a nessuno
imasoulman: avevamo un republichino sul DeBasio? E non me ne ero accorto?
perfect element: Ahi, ahi....
lector: Più che un repubblichino, un indoario
imasoulman: eh ma ce ne sono sempre di più, in circolazione
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 3)

| DeRango™: 7.20

10 Grandi musicisti ebrei. 3) Burt Bacharach Burt Bacharach ~ Casino Royale
"Ma sono tutti ebrei qua! Ebrei e/o culattoni!" (Mirko Tremaglia)
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

Genio. Puro, cristallino genio.
Grandissimo anche nelle cadute (disastrose o niente), come quando si mise in testa di musicare il remake di un classico di Frank Capra, "Orizzonte Perduto", facendone una specie di musical.
Un tonfo.
Ma un tonfo vero.
Lui e Hal David litigarono. Ma litigarono di brutto e sciolsero il connubio.
Che peccato dividere una coppia così!
Litigò anche con Dionne.
Ma con Dionne si ritrovò.
Che peccato sarebbe stato dividere una coppia così!

BËL (04)
BRÜ (00)

noveccentrico: Eccoti il momento più basso di Bacharach. Lo incollo ma, nel caso in cui volesso passare oltre, te lo racconto: c'è Burt, con Mario Biondi e tal Karima di Amici, sul palco a Sanremo. Karima feat.Mario Biondi & Burt Bacharach-Come in ogni ora
lector: Sapevo di questa roba, ma l'età porta in dono la dimenticanza (per fortuna).
noveccentrico: (marò... a riascoltarla si sentono i rumori dei piatti, dei bicchieri e il vocio di un ristopizza con il palchetto dove si esibisce la cantante a sbadiglio)
imasoulman: vabbè...giochiamoci i pesi supermassimi. io non so quali sono (stati) i punti più bassi del novantenne più giovane del mondo, ma so che i suoi 3 cd antologici 'The Look of Love' stanno orgogliosamente là, in quella parte dello scaffale dedicato agli Essenziali
lector

lector : 10 Grandi musicisti ebrei. 2)

| DeRango™: 9.97

10 Grandi musicisti ebrei. 2) Irving Berlin Puttin' on the Ritz! - Movie Scene
"Ma sono tutti ebrei qui! Ebrei e/o culattoni" (Mirko Tremaglia).
Serie di ascolti dedicata al nostro amichetto @[Mark76]

Irving non pensava di potersi innamorare di nuovo dopo la morte della sua Dorothy. Poi conobbe Ellin. Ma il padre di Ellin era il ricchissimo Clarence Mackay.
Ora, Clarence non vedeva certo di buon'occhio che la sua Ellin sposasse un ebreo (e per giunta musicista), non sapeva che quell'ebreo russo aveva reinventato il Natale americano....
Ma, visto che Ellin, non intendeva cambiare idea la diseredò.
Allora Irving le donò i diritti di "Always" una delle sue canzoni più eseguite, ed Ellin non dovette mai rimpiangere i soldi di papino.


BËL (05)
BRÜ (00)